Vai al contenuto
Melius Club

Tutte Le Attività

Queste attività si auto-aggiornano     

  1. Nell'ultima ora
  2. maurodg65

    cronaca e costume Lo Jus Soli e la lezione di Kean

    @Roberto M a volte fai tenerezza quando fai propaganda, e si che stupido non sei, ma non ti viene il dubbio che nella narrazione del papà qualcosa non quadri? https://www.leggilo.org/2019/03/26/kean-padre-sono-leghista-madre-fede-cristiana/ Moise è nato a Vercelli e cresciuto ad Asti, ha avuto la cittadinanza senza dover aspettare i 18 anni “Mi dispiace di tutto ciò che sento: alla fine, se stiamo tutti nello stesso Paese bisogna essere trattati tutti come italiani. Non ci devono essere diversità“. Un messaggio senza pretese politiche, chiarisce subito. Il padre, agronomo, partì nel ’90 dalla Costa d’Avorio quando aveva 24 anni, mamma ne aveva 16 e lo raggiunse poco dopo. Vennero in aereo: “La guerra non c’era ancora – racconta Isabelle – ma scappavamo dalla povertà. Cinque o sei anni fa sono diventata cittadina italiana e automaticamente ho passato lo status a Mosè“. Ha trascorso anni difficili: “Il papà ci lasciò quando Moise aveva 6 anni e Giovanni 11. Facevo l’infermiera ma il lavoro era lontano, le mattine mi alzavo alle quattro e a Moise badava il fratello: lo portava all’oratorio, giocava con i più grandi. Era il più bravo“. Giovanni chiama la madre “il Capo” e dice: “È stata la nostra salvezza, sempre presente e severa quando serviva, grazie ai suoi sacrifici siamo cresciuti in maniera impeccabile. La nostra infanzia complicata oggi è in campo con Moise: è il segreto della sua fame, della sua cattiveria agonistica“. Giovanni parla di problemi molto dibattuti in questo giorni: “Che messaggio può arrivare da un ragazzo di colore che fa gol per l’Italia? Che è ora di aprire gli occhi. Le persone sono tutte uguali e la pelle non c’entra: basta distinzioni, si vince uniti. Il modello, per me, è la Francia: ha il 90 per cento di calciatori neri, con origini diverse, però, quando hanno vinto i Mondiali hanno premiato il loro Paese, non quello dei genitori. Il popolo italiano non è ignorante, però ci si deve svegliare. Noi ci sentiamo italiani e fieri di esserlo, siamo nati in Piemonte e abbiamo solo amici italiani, in Costa d’Avorio non siamo andati nemmeno in vacanza. Lo Ius soli? Non serve aver compiuto 18 anni, non bisogna fare distinzioni: chi è nato qua ha diritto di essere italiano£. Non è tuttavia d’accordo con Ramy, il ragazzino eroe del bus dirottato: “Merita applausi, ma io non avrei chiesto la cittadinanza: una legge va rispettata, anche se per me è sbagliata”. E non parla di razzismo, Giovanni: “È capitato anche a noi, tante volte, di subire episodi di discriminazione. Però gli insulti ci stimolano, ci danno forza”. MAmma Isabelle parla del figlio già famoso: “Ho detto loro che bisogna restare umili e so che Moise lo metterà in pratica anche ora che sta diventando famoso. Gli dico sempre: per prima cosa devi ascoltare, per seconda mai rispondere male. E se qualcuno ti offende, chiedigli cosa hai fatto di male”. Se le dichiarazioni dei fratelli Kean non sorprendono ci pensa il padre dei due ragazziBiorou Jean Kean: “Sì, è vero. Sono leghista e tifo per la Lega e per Salvini” e sulla questione dei migranti non ci tiene ad apparire politicamente corretto: “In questo momento sto cercando un’associazione per bloccare l’immigrazione dalla partenza. Aiutarli a casa loro? È giusto“. L’uomo ha detto di non avere ancora la cittadinanza italiana ma di averne fatto richiesta: “Non ce l’ho ancora, ho fatto la domanda. Sono anni che sono qui“. Il figlio, invece, è un cittadino italiano e tra i suoi idoli c’è Mario Balotelli “anche se gli ho consigliato di comportarsi diversamente“. Anche il padre, come Isabelle è impazzito di gioia quando il figlio ha segnato il suo primo gol con la maglia azzurra nella partita contro la Finlandia domenica scorsa. Mosè è già famoso quindi, ma niente indulgenza con sé stesso: “Errori ne ho fatti un sacco, devo solo dire grazie ai miei insegnanti”. L’insegnamento di mamma Isabelle si sente. Peccato non abbia cresciuto lei un certo Mario.
  3. Guardati un po’ meno di dieci minuti al giorno, la tariffa sarà giornaliera mi auguro...
  4. Gaetano, era partito bene, ma mi sono fermato al minuto 7’ quando ha affermato che i problemi dell’Italia, problemi che l’hanno portata a perdere il 25% della sua produzione industriale, sono dovuti al fatto che l’Italia utilizza una moneta troppo forte mentre la Germania usa una moneta troppo debole. P.S. La Germania in questi mesi sta perdendo nei dati della produzione industriale, l’euro è diventato troppo forte anche per la Germania?
  5. Credo non sia più così facile. La collaborazione deve essere retribuita fatture-alla-mano., la testata deve essere registrata, il periodo di collaborazione minimo di due anni, gli articoli devono uscire firmati in pagina o devono essere accompagnati tutti dalla attestazione del rispettivo direttore responsabile. Tutta la malloppa delle cartelle articoli, attestati di pagamento e la domanda in marca da bollo va presentata all'ordine regionale di riferimento, che esamina la documentazione e ha facoltà di convocare per un colloquio. (credo che il colloquio si faccia sempre in alcune regioni, com'è probabile che alcuni ordini specifichino anche il numero minimo di pezzi necessario)
  6. Oggi
  7. Martin

    politica ed economia Legge europea diritti d'autore

    Da non scordare anche una rigorosa preselezione degli ammessi in gara.
  8. Martin

    buona tavola FPP Food Porn Photo

    Confermo, è da sempre nella playlist della mia cucina !!!
  9. Idefix

    al maschile Consigli su vernice termica da interno

    No prima non c'era, feci mettere i pannelli perché la parete era molto fredda e dava fastidio. La muffa è comparsa in questi ultimi due, tre anni, temo però che dietro ve ne sia. Appena fa caldo smonto tutto pulisco e vernicio con le termiche, poi penso a un Kers o Lossnay
  10. franz159

    DAC...possible la connessione bluetooth al PC?

    @vicolino il bluetooth è... con compromessi!
  11. flamenko

    L'avete letto l'editoriale di Audioreview???

    Non strapazzate la sig.ra, qualcosa di vero l’ha detto quantomeno nei desiderata che per molti sono un optional
  12. wideneck

    Norma IPA140 : abbinamenti & ascolti.

    Con le B&W 802 D2, potenza e naturalezza
  13. analogico_09

    La corazzata Potemkin sarà pure una "cagata pazzesca" ma...

    @Pasquale SantoiemmaGiacoia Altro spirito aveva, avrebbe, questo topic, col quale partendo dalla battuta "cagata pazzesca" a fini "retorici", non si intendeva affatto negare, ripudiare, criticare, scandalizzarsi dell'azione smontatrice salciesco-fantozziana - eseguita in termini sarcastico/comici, epici ed epocali, del celebralismo intellettualistico e imbalsamato di un certo periodo storico -, la quale oramai fa parte del nostro migliore e più affettuoso immaginario collettivo cinematografico nazionale, di cui si è parlato tanto e tanto si parla, con viva e gioiosa soddisfazione di tutti, mentre del grande film di Eisenstein non si parla mai, ovvero, parafrasando.., alla fine della giostra per essere una gagata non se lo c@@a nessuno.., il colmo... Dove la satira ha prodotto quindi un doppio effetto, uno di "giustizia" e (non per colpa della stessa, lo so bene che il regista e l'attore non ce l'avessero con il film.., vorrei vedere) e l'altro, spero non esiziale, di sminuire, ridicolizzare, far apparire come simbolo di pallosità, di noia, un capolavoro assoluto di poesia e di ingegno, di umanitas, dell'anima, della storia dell'arte intera, presso un enorme pubblico "giustizialista" che non aspettatava altro se non la vendetta con la quale lenire la frustrazione del sentirsi inadeguati. In pratica è successo anche questo, anche tra le giovani, ultime generazioni, perfino tra quelli che studiano scienze della comunicazione, se ne sa più sull' escatologia dell'infallibilità del papa che sul film in questione: l'impietoso video del "cinema ritrovato" della cineteca di Bologna che ho postato sopra, sl dilà del ridanciano, dice l'esatta verità su questa drammatica faccenda. Voglio dire.., ok buttare l'acqua sporca.., ma non il bambino.., c'è già quello della carrozzina della scalinata di Odessa che fa mi sa una brutta fine... porello! E' di questo "povero" film che mi piacerebbe parlare, scambiare idee, sull'opera in quanto tale, finalmente liberato dal coatto fardello.., se possibile.., già che di "Fantozzi" e della sua esilarante battuta se ne parla pure su Saturno, mi dicono le agenzie forse più aggiornate delle tue che sono rimaste alla Russia .., e sono sicuro che il buon Villaggio non se la piglia a male se per una volta parliamo anche d'altro... Anche per evitare che la "sedizione" intentata e riuscita allora nello sfatare i luoghi comuni e certe pose professoriali e "comuniste", critico-esistenzialistiche, ecc (quadro francamente confuso e sommario, manicheismo al contrario.., la realtà era più variegata), si trasformi in un boomerang che si ritorce contro lo scadimento della giusta istanza "smontatrice" in vieto e scadente populismo, sempre che la stessa non contenesse anche all'epoca qualche germe malizioso insieme a quelli buoni... Quindi, l'invito resta quello di soffermarci, se si vuole, in vario modo, ciascuno come crede, sulla Cacazzata.., pardon (vedi che succede.., a forza di...) Corazzata Petemkin.., che di queste altre faccende divertentissime oramai viete, superate, storicizzate, mentre il cinema italiano affonda, c'avemo fatto prima er pieno e poi er callo: nun fanno più effetto! Questo topic vorrebbe essere dedicato al montaggio cinematografico e non a montaggio cinematografico VS montaggio del balletto, ecc.., anche ma complementermente e fuor di chi ce l'ha più lungo, se possibile. Ma questa è un'opportunità enorme, mica bruscolini.., sono i vari tipi di montaggio esclusivi, propri del cinema, ciò che fa diventare arte il cinema, insieme ad altri fattori, come dicevo nell'altro post. Quindi prendiamo il cinema come cinema e il teatro, la letteratura, come teatro e letteratura.., evidente, pleonastico che le forme di montaggio e smontaggio (una cosa dipende dall'altro, lo dicevo per l'appunto nel post #6, si possono e si devono fare in tutte le arti, ma ogni arte ha il suo.., a teatro, o in letteratura, puoi fare altre cose, alcune che si fanno pure col cinema, ma in modo completamente diverso, e con risultati diversi o anche simili, da come si fanno al cinema... La musica invece si presta a forme di montaggio e smontaggio (con o senza ingrassaggio e grafitaggio), varie ed estese... ma questa è un'altra storia.
  14. Ieri
  15. Paolo 62

    La pubblicità Hi Fi vintage

    Funzionava la pubblicità.
  16. lufranz

    La pubblicità Hi Fi vintage

    Che nella realtà non funziona. No, non la macchina o l'impianto; non funziona il cuccare.
  17. minollo63

    al maschile une belle femme, chaque jour

    Bisogna essere supereroi... sempre ! ciao Stefano R.
  18. BEST-GROOVE

    La pubblicità Hi Fi vintage

    perché...metti avessi battuto la testa!
  19. bambulotto

    buona tavola FPP Food Porn Photo

    @audio2 Sarà stato anche autoironico ma quella roba nel piatto c'era veramente...
  20. Cano

    cdx2 naim con xps2: quale lettore in alternativa

    @noam è un po' ambrato, è vero, lo sono tutti i naim...poi dipende sempre rispetto a cosa Per la finezza con la xps migliora molto Alcuni accuphase per esempio sono molto più ambrati, il 67 meno degli altri ma a parte i top di gamma non hanno l'articolazione che piace a me, specialmente in gamma bassa, dove quando il brano è complicato si incasina tutto Insieme al cdx2 ho nello stesso impianto il krell kps20 che va meglio di qualsiasi accuphase abbia ascoltato...in realtà va meglio di qualsiasi lettore abbia ascoltato a parte il cd555 Sempre per i miei gusti ovviamente
  21. landrupp

    La pubblicità Hi Fi vintage

    @BEST-GROOVE si, infatti!!!...fosse stato il deck, col cacchio che te lo regalavo!!!
  22. oscilloscopio

    La pubblicità Hi Fi vintage

    @BEST-GROOVE Quella non la ricordo...se la trovi piazzala...
  23. adriatico

    al maschile Consigli su vernice termica da interno

    Se già si formava prima, ci puoi scommettere che sia un incubo là dietro. Occhio che ci sono ceppi di muffe che sono cancerogeni! la muffa anche se non si riesce ad evitarne la formazione va tolta sul nascere e proteggendosi adeguatamente pelle, occhi e apparato respiratorio!
  24. oscilloscopio

    Sintoamplificatore Vintage Rotel - chiedo consiglio

    @liedolo6 In un mercatino qui vicino, fra un paio di settimane potevi portarti a casa questo per 90 euro...
  25. BEST-GROOVE

    La pubblicità Hi Fi vintage

    è sorella dei quella del pianista che suonava con il pianoforte in corsa su una road americana reclamizzante i prodotti car audio.
  26. Ettore Achilleo

    Tuning estremo: Sublima...

    Magari Ferrari e Mercedes si staranno già contendendo l'Interattore a suon di sghei magneto dinamici, che ne sappiamo? Comunque ho dato una sbirciatina alla pagina fbook. Un'esperienza pornografica. Il tizio a dire il vero ha una faccia simpaticona. Ho visto il video del tweeter a sovraelongazione ridondante (spero di ricordare giusto). Un coso avvinghiato alle corde di un violino ritto su un cubetto con coassiale (o largabanda) mentre scorrono le note del terzo movimento del concerto di Tchaikovsky. Bello. Poi alcune foto (presumo) del Centro Magnetico degli Studi. Si nota un crocifisso in alto, una credenza de nonna con l'argenteria e tanti ceri, carcasse di violino (sarà una fissa) che penzolano da tutte le parti oltre quello in mano (credo un Guarneri) appena spennellato di Jiva, e una miriade di altri oggetti e oggettucoli più o meno magnetici. Niente male.
  27. oscilloscopio

    qual è il componente più "vintage" che ascoltate sull'impianto?

    Quello del L55s è anche peggio...
  28. Fabiolino

    L'avete letto l'editoriale di Audioreview???

    Editoriale provocatorio, apertamente sessista e filosofeggiante. Se si cerca nell'hi fi una riproduzione uguale a quella dell'evento dal vivo e' meglio cambiare hobby. Se invece si cerca una riproduzione il piu' possibile vicina, con tutti i limiti oggettivi del caso, all'evento live allora questo e' lo spirito giusto e le "lamentele" rappresentate appaiono quelle di chi non ha ben chiara la cosa. Per inciso quando porto a casa un nuovo componente, sempre senza preavviso, mia moglie mi aiuta subito a posizionarlo e vuole ascoltarlo. E quando sentiamo musica con la stanza illuminata solo dagli occhioni blu o delle valvole le sembra di essere li con i musicisti ed e' felice come io lo sono e fra 80 strumentisti, vero o no, percepiamo il respiro del flautista. La sig.ra Monica e' invitata...
  1. Carica altre attività


Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy