Jump to content
Melius Club
L'impianto di Fede
 

i nostri impianti L'impianto di Fede

FedeZappa

IMG_20190725_1359104-min (1).jpg



Photo Information for L'impianto di Fede


Recommended Comments

FedeZappa

Posted

Impianto nuova casa ormai ultimato...

Acquistato tutto usato tranne il gira e la TV. 

Sorgenti:

- Rega P7, RB700, Exact, TT psu, pre phono Ear 834p rivalvolato Telefunken

- Densen B400plus usato come meccanica 

- Dac Rega (non presente in foto)

- Tener Scott T426L

Pre Klimo Merlino a telaio singolo (tube rolling in corso)

Finale Quad 909

Diffusori Kudos Cardea C3

TV oled LG 55" (vrp e home theater in un'altra stanza dedicata)

Cablaggio di alimentazione full XLO, di segnale full Audioquest, di potenza Nordost Blue Heaven rev2; tra meccanica e dac cavo digitale VDH The First

Multipresa con geometria a stella realizzata con centralino Bticino e cavo Atlas Eos da 4mmq sia esternamente che internamente 

Linea elettrica dedicata/indipendente con mandate da 4mmq. 

Share this comment


Link to comment
FedeZappa

Posted

Marca San Giacomo.

Misure con tagli standard ma progetto personalizzato da un bravissimo arredatore.

Pesantissimo e robustissimo, ma off limits per elettroniche molto profonde.

Sto cercando ancora di far rendere al meglio il Rega dal momento che nel vecchio ambiente di ascolto potevo permettermi la mensola a muro (vedi foto avatar).

Share this comment


Link to comment

Diffusori molto lontani tra loro,noti qualche buco in centro? 

Share this comment


Link to comment
FedeZappa

Posted

Si un po' si nota, delle torrette come quelle non possono fare i miracoli a più di 3 metri di distanza. 

Non posso ovviamente avvicinarle perché dovrei spostarle più avanti e finirebbero nel mezzo della stanza.

Chi mi ha seguito nei 3d che ho aperto sa che l'elemento WAF ha condizionato praticamente tutto.

Penso che considerando i numerosi "paletti", difficilmente sarei riuscito a far di meglio.

Ho pensato anche a diffusori più importanti e voluminosi per ovviare al "buco", ma temevo di andare incontro a problemi ancora più gravi (difficoltà nel gestire le risonanze dovute al posizionamento obbligato).

Passare dall'ascolto di bestioni da 15" a diffusori con quelli in oggetto può essere destabilizzante.

Dura ottenere il massimo quando non si hanno stanza dedicate e carta bianca sulla scelte...

Share this comment


Link to comment

Ciao, trovo il tutto molto pulito ed elegante, ma forse bisognava mettere un mobile più corto, per avere i diffusori più vicini tra loro. Non riesci ad avanzarli ed a stringerli, quando ascolti? 

Share this comment


Link to comment

Che casse avevi?

Commento non audio:

aggiungerei un po' di colore, migliorerebbe anche il WAF (es. quadro molto colorato o qualcos'altro), ma ci avrai già pensato

Share this comment


Link to comment
Il 1/12/2019 Alle 16:09, FedeZappa ha scritto:

Sto cercando ancora di far rendere al meglio il Rega dal momento che nel vecchio ambiente di ascolto potevo permettermi la mensola a muro (vedi foto avatar).

complimenti per tutto, molto ben disposto ed elegante! basterebbe installare la mensola 15 cm più in alto di dove già si trova il giradischi, no?

Share this comment


Link to comment
FedeZappa

Posted

Il 2/12/2019 Alle 13:21, iBan69 ha scritto:

Ciao, trovo il tutto molto pulito ed elegante, ma forse bisognava mettere un mobile più corto, per avere i diffusori più vicini tra loro. Non riesci ad avanzarli ed a stringerli, quando ascolti? 

Ciao, non è casa mia, come dicevo non ho potuto decidere praticamente nulla. 

Il mobile e' stato progettato così (dall'associazione a delinquere fidanzata+arredatore) perché la stanza e' abbastanza sviluppata in larghezza.

Mi è stato concesso un settore dello stesso da adibire ad hifi, ed è quello che ospita le elettroniche. 

I plinti delle casse poggiano direttamente per terra con solamente dei feltrini che li isolano dal pavimento.

Punte e sottoposte sono off limits, sempre che abbia un senso metterle sotto torrette così "asciutte".

Strisciare le casse per ascoltarle in posizione più avanzata significa rischiare di graffiare il bordo esterno del plinto.

L'ho fatto un paio di volte, la scena migliora al centro ma si svuota un po' di più la gamma bassa, com'è normale che sia. 

In sostanza preferisco non tribolare e lasciarle dove sono.

Per la precisione, rispetto alla foto le ho avanzate una ventina di centimetri e ho guadagnato una miglior intelligibilità senza impoverire troppo il corpo.

Il 2/12/2019 Alle 13:28, iBan69 ha scritto:

Ti consiglio di mettere una base sotto il Rega, tipo questa

Stavo valutando proprio una soluzione di questo tipo, su consiglio di Stefano di Suono e Comunicazione.

Il problema della quadraspire, da quello che vedo, e' che esiste solo color legno naturale e, ammesso che venga approvata, dovrei verniciarla (o, meglio, farla verniciare) in nero o silver.

Il 2/12/2019 Alle 13:40, gorillone ha scritto:

Che casse avevi?

Commento non audio:

aggiungerei un po' di colore, migliorerebbe anche il WAF (es. quadro molto colorato o qualcos'altro), ma ci avrai già pensato

Prima avevo le estro armonico borea 15", quelle dell'avatar, adesso le Kudos C2 (non le c3 come ho scritto distrattamente nel primo post, le c3 non esistono).

Dalla foto si vede solo l'impianto, non gli altri mobili (colorati).

Di fianco alla tv non c'è spazio per mettere nulla.

Pian piano stiamo pensando a cosa mettere nelle altre pareti per rendere l'ambiente più caldo.

Mio padre è un artista ma è difficile integrare delle opere d'arte figurativa con soggetti "classici' in un arredamento moderno come questo...ci stiamo ancora organizzando.

Il 2/12/2019 Alle 16:37, portnoy ha scritto:

basterebbe installare la mensola 15 cm più in alto di dove già si trova il giradischi, no?

E' la prima cosa a cui ho pensato appena si è deciso di prendere questa casa e sistemare l'impianto...ma come ho detto qualsiasi esigenza audiofila (mensola a muro compresa) e' stata sacrificata sull'altare del waf.

Diciamo che con il mio 3d ho voluto soltanto offrire qualche spunto "estetico" (elettroniche nel mobile di design, tv con cablaggio a scomparsa, ecc.), non certo dare alcuna lezione di "corretto posizionamento e inserimento in ambiente di un impianto hifi"...per quello c'era il post su openjournal, non più reperibile, con la descrizione del mio vecchio impianto e della stanza trattata e dedicata, oramai un lontano ricordo 🤬

Share this comment


Link to comment

Esteticamente niente male, complimenti a tutti e 3 i soggetti che hanno fatto scaturire questo impianto.

Ed inoltre mi piacciono molto i 140W/8Ω del Quad!

Share this comment


Link to comment
FedeZappa

Posted

8 ore fa, Botmangt ha scritto:

Ed inoltre mi piacciono molto i 140W/8Ω del Quad!

Grazie per il commento.

Non sottovalutare neppure i 70w su 8ohm dell'Exposure xxviii dual mono che ho dovuto dismettere per una questione di ingombri.

Un po' meno corpo del Quad ma un'erogazione in corrente eccezionale in rapporto alla potenza e al prezzo.

Share this comment


Link to comment
FedeZappa

Posted

Aggiornamento:

- Come anticipato, diffusori avanzati di una ventina di cm rispetto alla foto (posizione definitiva)

- Cavi di potenza nordost blue heaven rev II sostituiti con i più "morbidi e corposi" straight wire rhapsody S 

- ecc88 marchiate klimo sostituite con e88cc Valvo by Philips d'epoca

- ampliamento alla liquida, per ora essenzialmente da YouTube e Spotify via iPhone e adattatore lightning-usb 

Prossime evoluzioni?

Per ora non penso.

Valvole top del gruppo Philips sono molto allettanti ma mi vanno a costare 3 volte tanto le attuali (circa 300 euro contro 100, per una coppia matchata).

C'è da dire che, più si aspetta, più i prezzi crescono, per cui sto valutando se sia il caso di fare il passo prima anziché dopo.

Ultima considerazione 

Questo è il nono impianto che ottimizzo (3 impianti in 3 case diverse) e il gioco comincia a stancarmi un po'. Soprattutto quando, nel ripartire da zero ogni volta, non si può operare nessun intervento ambientale e tocca stravolgere la catena...

A volte, però, le soddisfazioni in questo hobby sono tante, ad esempio stavolta sono riuscito ad allineare dal punto di vista sonoro la resa dei setup digitale ed analogico. Più che cercare il massimo (con certi limiti ambientali è impossibile), mi sono concentrato sulla coerenza nella riproduzione da parte di entrambe le sorgenti. 

Share this comment


Link to comment

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy