Jump to content
Melius Club

Membri


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 06/22/19 in all areas

  1. Jimmyhaflinger

    Pubblico ringraziamento al Dott. Jimmyhaflinger

    Eccomi! Era davvero in cattivo stato e sopratutto la tastiera era massacrata da qualche noleggiatore da strapazzo che aveva deformato tutti i contatti e la aveva ricoperta di una schifezza che sembrava caramello... ora funziona ma rimane qualche rifinitura da fare Ho anche scoperto che la testina funziona modulando una portante come la radio AM e va letteralmente sintonizzata per funzionare correttamente e rendere al meglio
  2. il collezionista

    Hey Joe...

    Ciao a tutti,...non potevamo mancare io e Franco, infatti, venerdì siamo stati ospiti di Fiorella, che con il suo squisito pranzo ci ha chiesto di accendere l'impianto in "taverna", il tanto amato impianto di Fabio... Così dopo aver tribolato un pochino tra multiciabatte , e prese di ogni tipo,...(Fabio non era un cavista,...questo si sa...), abbiamo finalmente acceso l'amato trio Tannoy, Citation 22 e pre made THEO tks...tutto ha funzionato alla grande, fino a quando uno strano contatto ci ha fatto restare un po ..perplessi,.. e sì che eravamo in due e non tanto sprovveduti, ma quel contatto è stato alquanto particolare... Io e Franco ci siamo guardati , un minimo destabilizzati per qualche secondo, poi abbiamo sorriso prima e poi riso, dicendoci che se in quel momento ci fosse stato "el paron dell'impianto", di sicuro ci avrebbe tirato una delle sue malegrazie formato bestemmia... l'altra volta, Fiorella non ha avuto il coraggio di scendere in taverna mentre si faceva andare l'impianto, mentre questa volta si è seduta sul divanetto misto tessuto e legno, ma ho notato che qualche lacrima le segnava la guancia, lasciandoci un po di tristezza... Abbiamo acceso anche il Revox B-77 facendolo girare un po, ma non abbiamo ancora toccato il suo amato telefungo...(prossima volta)... abbiamo onorato e ricordato il tutto stappando una bottiglia di prosecco "col fondo", così come lui avrebbe fatto, ricordandoci il suono celestiale delle sue amate Arden. Infine abbiamo spento il tutto, con un po di gioia per aver sicuramente fatto un gesto che Fabio avrebbe apprezzato, ma anche con tristezza, per aver fatto tacere quell'impianto che , era solito cantare a festa tutti i sacrosanti giorni...con "el so paron!" Ciao caro Fabio un grosso abbraccio! Andrea e Franco.
  3. minollo63

    Segnalate i migliori dischi del 2019

    Abbiamo passato da poco la metà dell'anno e siamo a pagina 9 di questo interessantissimo thread che segnala le migliori uscite discografiche dell'anno e quindi ho ritenuto che fosse il caso di produrre un riepilogo di quanto finora segnalato dai molti partecipanti alla discussione, che ringrazio per la partecipazione attiva. Devo dire che non è stato facilissimo, anche perché non tutti hanno seguito quelle che erano le indicazioni base per agevolare un eventuale lavoro di riepilogo come questo, ovvero indicare all'inizio del proprio post di segnalazione nell'ordine l'autore, il titolo e l'eventuale genere musicale !!! Ma va bene lo stesso, l'importante è che vengano segnalati sempre gruppi e lavori interessanti e che magari facciano scoprire nuovi nomi stimolando all'ascolto di qualcosa di diverso da quelli che sono i propri filoni musicali, come è capitato a me in più di un'occasione. Salvo errori e omissioni riporto quanto tra tutti abbiamo indicato fino ad oggi, con la promessa di cercare di mantenerlo aggiornato periodicamente (almeno spero...) L'elenco è così strutturato: Artista - Titolo (genere - pagina in cui trovare la segnalazione) Sperando di aver fatto cosa gradita a tutti... Ciao Stefano R. ==================================================================== A.A. Bondy - Enderness (Songwriter/Alternativa – pag.8) Alaskalaska - The dots (pop/jazz-fusion/art rock – pag.7) Aldous Harding – Designer (Neo Folk – pag.5 e pag.6) Alexis Evans - I've Come a Long Way (pag.4) American Football - American Football (pag.4.) Andrew Bird - My Finest Work Yet (folk rock – pag.3) Anni Hogan - Blue Contempt (club blues – pag.6) Apparat - LP5 (elettronica – pag.3) Arcadelt - Arc 8 (Rock progressivo – pag.8) Bad Religion - Age Of Unreason (Hardcore melodico – pag.6) BBC Philharmonics John Stogards - George Antheil Orchestral Works N. 2 (classica – pag.1) Beirut - Gallipoli (Indie-pop – pag.8) Beth Gibbons - Henryk Górecki: Symphony No. 3 (Symphony Of Sorrowful Songs) (pag.6) Big Thief - U.F.O.F. (alt country – pag.6) Bill MacKay - Fountain Fire (Songwriter/Guitarist – pag.8) Blå Lotus - Högtid (Rock progressive – pag.9) Black Pumas - Black Pumas (indie, funky – pag.9) Bornemouth Symphony orchestra Kirill Karabits Chandos - Boris Lyatoshynsky sinfonia n. 3 (classica – pag.1) C’mon Tigre - Racines (beat jazz – pag.2) Camilla Sparksss – Brutal (art rock – pag.5) Cass McCombs - Tip Of The Sphere (country psichedelico – pag.2) Cate Le Bon - Reward (Art-rock – pag.8) Chain Wallet - No ritual (Indie, new wave, synth pop – pag.2) Chris Forsyth - All Time Present (Art-rock, psych-rock – pag.7) Chris Robinson Brotherhood - Servants of the Sun (Rock – pag.9) Coma Cose - Hype Aura (indie, emo, rap – pag.4) Croatian amor – ISA (elettronica - pag.1) Crumb - Jinx (indie – pag. 9) Daniel O’Sullivan - Honour Wave (avant pop – pag.9) Death and Vanilla - Are A You A Dreamer (dream pop – pag.7) Deerhunter - Why Hasn’t Everything Already Disappaered (indie – pag.1) Douwe Eisenga - For Mattia (pag.8) Drahla - Useless Coordinates (post punk no wave – pag.6) Dream Theatre - Distance over Time (Progressive Metal – pag.2) Dune Messiah - Moments of Bliss (folk noir – pag.6) Durand Jones & The Indications - Morning America (pag.4) Enrico Ruggeri – Alma (Cantautorato rock – pag.3) Ensemble Zefiro diretto da Alfredo Bernandini - J.S. Bach Concerti Brandeburghesi (classica - pag.1) ET Explore Me - Shine (psychobilly r’n’r – pag.6) Fat White Family - Serfs Up (10 canzoni 10 generi – pag.5) Foals - Everything Not Saved Will Be Lost (Part 1) (new wave – pag.4) Fontaines D.C. - Dogrel (Post-punk – pag.4 e pag.7) Fresu e Di Bonaventura – Altissima luce (Laudario di Cortona) (pag.4) Gary Clark Jr. - This Land (Vario – pag.2) Gianmaria Testa – Prezioso (songwriter – pag.2) Gino Vannelli - Wilderness Road (West Coadt/AOR – pag.4) Glen Hansard - This Wild Willing (Songwriter – pag.8) Howe Gelb – Gathered (desert song – pag.3) Hugo Race Fatalist - Taken by the Dream (blues rock – pag.5) Ian Brown – Ripples (rock – pag.1) Isildurs Bane & Peter Hammill - In Amazzonia (progressive rock – pag.9) J.D. Simo - Off At 11 – (pag.3) Jake Xerxes Fussel - Out Of Sight (Folk-rock – pag.9) James Blake - Assume Form (elettronica hip hop songwriter – pag.1) JJ Cale – Stay around (pag.7) Joanne Shaw Taylor – Reckless heart (blues – pag.5) Joe Lovano: Trio Tapestry (Jazz – pag.1) Jolly – Family (Alternative rock, hard rock – pag.9) Jordsjø – Nattfiolen (Rock progressivo – pag.8) Josefin Öhrn + The Liberation - Sacred Dreams (pag.8) Karen O & Danger Mouse - Lux Prima (pag.8) Kevin Morby - Oh My God (pag.6) Khadavra - Hypnagogia (Psychedelic/progressive rock – pag.8) Laeds - Homestage (Progressive rock – pag.2) Little Simz - Grey Area (avant hip hop – pag.3) Lucy in Blue - In Flight (prog rock psichedelico – pag.4) Mad Fellaz - "III" (Progressive rock/fusion – pag.4) Madonna - Madame X (pag.8) Mangeur de Rêves - Histoires à l'envers (Soft rock/folk – pag.2) Manu Katché – The scope (pag.2) Marc Jordan - Both Sides (West Coast/AOR – pag.4) Marissa Nadler - Droneflower (neofolk – pag.5) Massimo Volume – nuotatore (post post rock – pag.1) Matthew And The Atlas - Morning Dancer (Folk-pop-rock – pag.7) Mercury Rev - Bobbie Gentry's The Delta Sweete Revisited (Country psichedelico e cosmico – pag.2) Mythopoeic Mind - Mythopoetry (Progressive rock – pag.2) Nada - È un momento difficile tesoro (pag.1) Night Beats - Perform "The Sonics" Boom (Garage-rock – pag.6) Nils Lofgren – Blue with Lou (pag.6) Orville Peck - Pony (Country – pag.5) Papir - VI (Space rock – pag.8) Peter Perret - Humanworld (Alternative/indie – pag.8) Plaid - Polymer (Elettronica – pag.8) Rhiannon Giddens with Francesco Turrisi - These Is No Other (folk – pag.7) Rival Sons - Feral Roots (Rock - pag.1) Robert Foster - Inferno (pag.4) Rome - Le Ceneri di Heliodoro (Folksinger Neo-dark Folk – pag.2) Rustin Man - Drift Code (art rock – pag.1) Santana – Africa speaks (pag.8) Sarah mcCoy - Blood Siren (pag.1) Sharon Van Etten - Remind me (wave songwriter – pag.1) Sleaford Mods - Eton Alive (avant punk – pag.2) Snarky Puppy – Immigrance (pag.3) Solange - When I get home (R&B – pag.4) Son Volt – Union (country-rock – pag.5) Spiritual Front – Amour braque (pag.5) Steve Gunn - The Unseen in Between (folk spruzzato di psichedelia – pag.2) Strand Of Oaks - Eraserland (Rock-Songwriter – pag.5) Stratus Luna - Stratus Luna (pag.4) Supersister Project 2019 - Retsis Repus (pag.4) Tallies - Tallies (alt pop / pop '80 – pag.1) Tedeschi Trucks Band – Signs (Rock – pag.2) Teho Teardo - Grief Is The Thing With Feathers (Genere ambient rock cameristico – pag.3) Thad Kopec - Center (Neo-folk – pag.3) The Black Keys - Let’s rock (Alternative/indie – pag.9) The Cinematic Orchestra - To Belive (jazz rock – pag.4) The Claypool Lennon Delirium - South of Reality (Psyc.rock -pag.3) The Comet is Coming - Trust in the Lifeforce of the Deep Mystery (jazz Elettronico – pag.3 e pag.9) The Cranberries - In The End (pag.8) The Delines - The Imperial (pag.1) The Dream Syndicate - These Times (pag.7) The Fire Harvest - Open Water (slowcore – pag.3) The Long Ryders - Psychedelic country soul (Alt-country – pag.3) The Mountain Goats - In league with Dragons (pag.6) The National - I Am Easy to Find (pag.7) The Raconteurs - Help Us Stranger (Alternative/indie – pag.9) The Winstons - Smith (Rock psichedelico – pag. 9) These New Puritans - Inside The Rose (art rock – pag. 3) Tim Presley - I Have To feed Larry’s Hawk (garage psichedelico – pag.1) Toy - Happy in the hollow (krautrock psichedelico – pag.1) Two Door Cinema Club - False Alarm (Indie pop – pag.9) Unloved - Heartbreak (Alternative/indie - pag.8) Vampire Weekend - Father Of The Bride (Indie-pop – pag.7) W.H Lung - Incidental music (sinth wave - pag.5) Wand - Laughing Matter (psychedelic/garage rock – pag.5) Weyes Blood - Titanic Rising (pag.6) White lies - Five (pag.3) Yamila - Iras Fajro (elettronica contaminata – pag.1) Yonathan Avishai - Joys and Solitudes (Jazz moderno con influenze afroamericane – pag.1)
  4. eduardo

    L'impianto ideale: percentuali

    Quindi, ipotizzando una spesa complessiva di 10.000 euro, l' intera amplificazione mi dovrebbe costare 1.200 euro e la (LA) sorgente 550 euro... Interessante, molto interessante. Praticamente, una delle solite minchiate estive. O forse uno che fa business con la sistemazione degli ambienti (sicuramente importantissimi).
  5. Superciuk

    cronaca e costume App invecchia foto e intelligenza artificiale

    Lercio: Padre invecchia volto del figlio e scopre che è identico all'idraulico. Aloha Mattia
  6. Da oltre un anno il mio amatissimo Juke Box Wurlitzer 2304 del 1959 aveva smesso di funzionare. Contattato, su suggerimento di altro forumer, Jimmyhaflinger lasciavo poi cadere la cosa a causa di problemi familiari intervenuti nel frattempo. Recentemente però, complice un 3ad sull'argomento riprendevo i contatti e mi accordavo con lui per una "visita" al malato. Superato un primo momento di sbigottimento per le pessime condizioni del "malato, procedeva ad un attento esame di tutto l'organismo. Diagnosi: Sostituzione di vari componenti ormai vecchiotti (60 anni) e sopratutto una attenta e certosina pulizia di contatti, collegamenti e connessioni varie da lui eseguita nella seconda seduta. Risultato finale dopo la terapia: Paziente completamente ristabilito. Il vecchio Juke Box va alla grande. GRAZIE JIMMY
  7. maximo ma tu che ne sai della gente che incontri di sfuggita, che ne sai dei loro problemi, che ne sai se il curarsi i denti sia l'ultimo dei problemi mentre magari il primo è quello di metterci qualcosa sotto quella dentatura e magari anche quella dei figli. Vestirsi a modo, curare per bene l'aspetto fisico presuppone che ci sia qualche soldino da spenderci, perché costano e tanti che magari non scrivono su un forum di hifi non possono permetterselo se non magari in misera quantità. Tenersi puliti quello invece dovrebbe essere una priorità. Tutto questo è riferito chiaramente a persone che non si conoscono e si incontrano magari solo di sguincio, se invece si conoscono come benestanti incuranti del loro aspetto fisico, allora le cose cambiano, ma in fondo chi siamo noi per giudicare quale siano le priorità di quelli che incontriamo volenti o nolenti sulla nostra strada? Pertanto a mio avviso non è giusto giudicare in base all'aspetto fisico, anche se riconosco sia cosa molto difficile.
  8. Io perbacco! non si può delinquere per vivere, se si delinque anda. il resto si può tutto. io vado dove mi pare, mando i miei figli dove serve per migliorarsi ed uno del Senegal deve chiedere permesso a Salvini e a quattro cagasotto in tarda età che lo votano perché hanno paura che poi diventiamo negri? io posso perché ho i soldi per farlo e il senegalese no perché è povero? ha più bisogno lui di spostarsi di me. Quindi anche più diritto. Ed io oggi sono quel che sono perché ho potuto spostarmi. Che lo possa fare anche lui. E che non si pensi che a quelli come me la facevano facile. Che portavamo le malattie, che avevamo l’orto nella vasca da bagno e mangiavamo salsa anzichè nutella sul pane, che delinquevamo ed eravamo mafiosi. E non si affittava, e non si potevano avere moglie e figli vicini. Sono 250 i milioni di individui che discendono da lombi italiani nel mondo. Forse anche di più perché vado a memoria. Che si portino a terra quei poveracci e si permetta loro di giocarsi la vita.
  9. appecundria

    cronaca e costume Carola Rackete

    Chissà, magari ha 48+1 milioni nascosti da qualche parte. Proviamo a fare un parallelo. Nel 1999, mentre la “piratessa” frequenta il primo anno di scuola Secondaria, Matteo Salvini viene condannato a 30 giorni di reclusione con la condizionale per oltraggio a pubblico ufficiale. Pochi mesi dopo, mentre la “crucca anti-italiana” impara la sua terza lingua, Salvini si rifiuta di stringere la mano al Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, spiegandogli: “No grazie, dottore, lei non mi rappresenta”. Nel 2009, mentre la “viziata figlia di papà” gira il Sud America in autostop, Salvini è alla festa della Lega a Pontida con una birra in mano e intona un coro in cui dà dei “colerosi terremotati” ai napoletani. Qualche settimana dopo, mentre la “zecca razzista con gli italiani” si iscrive all’Università, Salvini propone di riservare vagoni della metropolitana speciali a “donne e milanesi”. Tra il 2011 e il 2014, la “sbruffoncella dei centri sociali” è stata al timone di una nave rompighiaccio al Polo Nord, secondo ufficiale dello yacht da spedizione “Ocean Diamond” e di Green Peace ed è stata per 8 mesi volontaria in Kamchatka, occupandosi di educazione ambientale, ricerca botanica e turismo locale, trovando anche il tempo per laurearsi in Scienze nautiche all’università di Jade e conseguire un master all’Università Edge Hill, nel Lancashire. Nello stesso periodo Salvini è diventato leader di un partito che ha rubato 49 milioni di euro ai cittadini italiani e si è classificato al 625esimo posto su 750 per numero di presenze al Parlamento europeo, partecipando al 6% delle riunioni della Commissione per il Commercio internazionale e a zero riunioni (su un’ottantina circa) in Commissione Ambiente. Nel 2019, mentre la Capitana Carola Rackete ha salvato 43 migranti, li ha condotti a terra al porto di Lampedusa disobbedendo a una legge e si è consegnata alla Guardia di finanza italiana per essere giudicata, il “capitano” Salvini si è fatto salvare da un processo per il sequestro di 177 persone, attraverso un voto online.
  10. magicaroma

    Primo gira in arrivo

    Buonasera, non ho letto tutto il thread, anzi ho letto il post di Enrico e qualcun’altro, comunque vivo a Berlino, per qualunque cosa a disposizione. Se non spediscono all’estero possono mandare gli oggetti da me ed io li giro in Italia, se è Berlino e dintorni (30/40 chilometri), posso anche ritirare a mano e spedire, no problem. Solo non chiederetemi di visionare o provare apparecchi, non per niente, ma non voglio responsabilità. Buona serata a tutti p.s. Ogni paio di mesi sono a Roma, nel caso di oggetti piccoli e poco ingombranti (testine, cuffie) li portò con me e ci si vede per la consegna, come ho già fatto in passato
  11. Senza polemica e nulla di personale ma domanda sorge spontanea; che ci fai in un club dedicato prevalentemente all'audio e a tutte le sue forme tu come altri qui? Dalla vastità dei tuoi interventi in OT da tre lustri a questa parte, li avessi dedicati attivamente alla politica saresti stato più gratificato ottenendo anche dei risultati invece di combattere contro i mulini a vento non trovi?
  12. TheoTks

    Hey Joe...

    @il collezionista Tuttavia, la momentanea interruzione è rimasta senza una spiegazione logica, abbastanza inspiegabile... - Sono triste anch'io per la ricorrenza (già 1 anno, a costo di essere banale: come passa il tempo!) Un saluto a Fabio E un saluto ed un ringraziamento agli amici del forum, da parte mia, di Fiorella e di Maria
  13. appecundria

    cronaca e costume Carola Rackete

    ci sono state diverse inchieste della magistratura italiana, non hanno trovato niente. Anzi, no. Hanno trovato che se i bilanci della Lega fossero puliti e trasparenti come quelli di Sea Watch adesso noi contribuenti avremmo 49 milioni in meno di tasse da pagare.
  14. mom

    cultura generale Anche Luciano De Crescenzo ci ha lasciato

    Paolo Cajati: Una volta che ci siamo incontrati è venuto a prendere me e una mia amica in hotel e ci ha fatto trascorrere una meravigliosa indimenticabile giornata portandoci lungo tutta la costiera amalfitana con il suo van Mercedes, appositamente attrezzato e da lui stesso progettato. Viaggiando da una località all’altra ci ha raccontato tanti particolari che non conoscevamo arricchendoli di aneddoti divertenti e interessanti. Arrivati in qualche posto speciale ci faceva scendere e ci spediva a prendere un aperitivo o un gelato mentre lui si riposava un po’. Scherzava sul fatto che a lui era permesso di transitare anche in zone vietate ed era veramente felice di offrirci queste opportunità. Un’altra volta ci ha regalato un pranzo delizioso in un lussuoso ristorante di fronte al Castel dell’Ovo: tutti lo conoscevano e lo trattavano con estremo rispetto. Quante cose ho imparato quel giorno su Napoli e la sua storia: un pozzo di scienza che sapeva raccontare sempre con allegra ironia! Una sera, invece, siamo andati con appe a mangiare la pizza: credo che anche per Bruno quella sera sia stata indimenticabile! Amava Napoli e Parigi dove possedeva un appartamento in place d’Italie e anche su Parigi facevamo lunghe chiacchierate. Quanti bei ricordi e che esempio di coraggio mi ha lasciato...così come l’ultima telefonata in cui si è accomiatato con grande dignità sapendo che ormai la sua fine, in parte desiderata, stava arrivando ( aprile 2019). Che tristezza! Carissimo Paolo, filosofo ironico e anche un po’ amaro come Luciano de Crescenzo! . p.s.: spero mi sia perdonato l’o.t.. Grazie!
  15. Ma che analogie fuori luogo.
  16. non avevo ben capito la dinamica dell'esplosione e dei suoi sviluppi, questi sono uomini da ricordare, persone in grado di fare al differenza nei momenti del bisogno. Riposa in pace Sindaco Emanuele Crestini. Un abbraccio alla famiglia... https://www.ilmessaggero.it/roma/news/sindaco_eroe_sogno_matrimonio_emanuele_crestini_rocca_di_papa_oggi_ultime_notizie-4572229.html
  17. mozarteum

    cronaca e costume App invecchia foto e intelligenza artificiale

    Io ho sbagliato qualcosa mi sono portato troppo avanti e’ uscito un teschio
  18. alessandrodp9

    cronaca e costume Lunapiattisti e salsedine

    @zoso Mi tolga una curiosità: lei non ha mai scritto o almeno letto una pubblicazione scientifica vero? I russi quasi in contemporanea con gli americani esplorarono la luna con un veicolo, analizzando il terreno. Le missioni Apollo riportarono una gran quantità di dati e suolo dalla luna. L’analisi di questi campioni coinvolse migliaia di ricercatori in tutto il mondo. Oggi é possibile anche solo con sensori ottici a distanza confermare o sbugiardare la Coerenza delle ricerche fatte dalla missione Apollo. Lei ha un’idea vaga della mole scientifica di lavori pubblicati dopo gli allunaggi? Alla luce della tecnologia attuale l’intero corpus appare coerente. In tutta franchezza ho una fede incrollabile sulla democrazia, ma queste discussioni la mettono a dura prova. http://adsabs.harvard.edu/abs/1973GeCoA..37..927L Vada sul link, si fa un’idea della mole di analisi, lavori e risultati, che possono essere confutati ogni minuto da cinquanta anni, ma invece appaiono coerenti con un’altrettanto grande mole di risultati vecchi e nuovi di altre agenzie spaziali.
  19. Panurge

    politica ed economia Salvini a Ferrara

    Orde di italiani si approfittano del sistema avendo versato cifre irrisorie rispetto al trattamento ricevuto, stiamo parlando di ordini di grandezza infinitamente superiori a quelli degli stranieri.
  20. @appecundria se elenco tutti i NO che hanno detto e tutti i disastri nonché lo scontento generale...si fa mattina! Torino langue e si spegne giorno dopo giorno, le serrande si abbassano, il turismo è mortificato, la panoramica navigazione sul Po abolita, la ZTL allargata senza potenziare i servizi e senza pensare che non tutti possono permettersi il lusso di pedalare o camminare speditamente, hanno svuotato e svilito il centro. Il Valentino è ostaggio di spacciatori e la cultura è... ma che sto a dire? A Torino oggi comandano personaggi che sono peggio dei mormoni per i quali gli eventi, la cultura e gli spettacoli sono solo peccati di...vanità!
  21. qzndq3

    cronaca e costume Migranti, perche fanno paura ?

    Riporto la mia umile esperienza. Nel 1980, sedicenne, andai in giro per l'Italia a vendere porta a porta cerotti, saponette e deodoranti per il WC. A Perugia ebbi modo di andare a mangiare tutte le sere alla mensa universitaria gestita da Iraniani ed Irakeni. Vedere persone differenti da me era fonte di curiosità, era una possibilità di incontrare culture/religioni davvero diverse dalla mia. Salto in avanti di alcuni anni, mio primo viaggio in Olanda, rimasi sconvolto, dalla miscellanza culturale e razziale. Di primo impatto mi faceva "letteralmente senso" vedere belle bionde avvinghiate a marcantoni di colore e viceversa ragazzoni locali accompagnati a ragazze di colore o di di colore incerto... Dopo un po' di tempo, parlando con le persone mi venne spontaneo capire che quel mix era innanzitutto arricchimento. Passo successivo, l'invasione albanese degli anni '90. All'inizio fu una sensazione di fastidio, come se il mio cortile fosse stato invaso dalle cavallette. Da sporche cavallette. Da lì a poco ci fu la caduta del blocco sovietico, nuova ondata di nuove culture, di diversi costumi. Con pro e contro. Nuova sensazione di essere stato invaso dalle cavallette, questa volta anche di belle donne, che almeno appagano l'occhio. Oggi ho amici di tutte le razze e di tutte le religioni, la cosa mi arricchisce quotidianamente. Ho paura, sì di quello che non conosco, quello che differente da quello che conosco e controllo, mi fa paura. Credo che quanto spaventi di più oggi la massa, sia che le esigue risorse disponibili, vengano assorbite dai migranti. Il che credo sia in parte falso. Ho vissuto a Torino il periodo in cui io, figlio di meridionali, ere ancora "additato" come meridionale, sebbene sia di carnagione chiarissima, capelli castano chiaro, occhi azzurri e nessuna inflessione dialettale. Per farvi sorridere, frequentavo già da qualche anno quella che sarebbe diventata mia moglie, quando una sera a cena la mia futura suocera parlando di una famiglia di vicini (devo ammettere un po' naif) mi disse :"Sai, sono meridionali". Erano gli anni in cui in Fiat Auto si facevano le riunioni parlando per buona parte del tempo in piemontese. Ricapitolando, perché fanno paura i migranti? E' la paura del diverso, è la paura di perdere parte dei diritti acquisiti o del proprio benessere. E' paura che possano delinquere (anche se a delinquere sono tutti, italiani inclusi). Va aggiunto qualcosa che non è per nulla positivo. Parte di quei migranti che sono arrivati negli ultimi 20 anni in Italia (es Rumeni e Albanesi) sebbene perfettamente integrati ed in grado di parlare la lingua italiana meglio di metà degli italiani, stanno scappando via perché la situazione economica non è più favorevole. Rimangono a volte i figli che sono legati all'Italia come e più dei nativi italiani... Questi i miei due centesimi
  22. Questa è l'unica verità logica e scientifica che si può sostenere in merito ai cavi. Un cavo NON PUO', per sua funzione tecnica (e matematica) migliorare il suono che lo attraversa, ma solo degradarlo. Questa semplice affermazione dovrebbe far riflettere molti "patiti" del settore, ed aprire una più serena e RAZIONALE discussione in merito ai cablaggi (di alimentazione, di segnale, di potenza, nonchè interni agli apparecchi). Vediamo cosa ne viene fuori chiacchierandone (spero) serenamente ...
  23. ediate

    Il disco in vinile che state ascoltando ora!

    Un capolavoro intramontabile, anche se "After The Gold Rush" secondo me gli è ancora superiore:
  24. newton

    politica ed economia Di Maio e la CocaCola

    bisognerebbe mettere dei distributori automatici per spremere le meningi, che uno ci infila il capo dentro e ci risparmia una cazzata
  25. OTREBLA

    Atànsion Atànsion, Affaròn Vinilòn!

    Atansiòn signori, abbiamo due oppezioni che non potrebbero essere più distanti fra loro. Ornette Coleman, in una ristampa ORG full analogue, già segnalata in passato che è tornata in offerta a 15 Euro circa. Se siete fortunati è la versione per il Record Store Day di qualche anno fa, su vinile rosso. Free Jazz, per chi apprezza: https://www.amazon.it/Evening-Ornette-Coleman-Coloured-Vinyl/dp/B00AN57E74/ref=sr_1_16?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85Z%C3%95%C3%91&keywords=org+lp&qid=1562050284&s=gateway&sr=8-16 Seconda oppezione, Nat King Cole che suona il pianoforte con l'orchestra di Nelson Riddle; Jazz iperclassico, quasi Easy Listening, ma lui merita. Una sola copia, ristampa Pure Pleasure full analogue, a 16.50 Euro circa: https://www.amazon.it/Piano-Style-Cole-Nat-King/dp/B003BTLX8A/ref=sr_1_3?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85Z%C3%95%C3%91&keywords=pure+pleasure+vinile&qid=1562050299&s=gateway&sr=8-3 Alberto.
  26. Martin

    cronaca e costume Carola Rackete

    dalla parte del rubinetto, però...
  27. mom

    cronaca e costume Carola Rackete

    È doloroso dirlo, ma più passa il tempo e più penso che il comandante non si stia comportando correttamente e con serietà con i suoi passeggeri che ha trascinato in questo dramma. Mi spiace tanto ma non ci si può comportare in questo modo: un vero comandante deve garantire la sicurezza di quelli che sono sotto la sua tutela, non mettere a rischio la loro vita. La sua responsabilità non può basarsi su speranze e violazioni.senza calcolare i rischi. Non è un comportamento serio e maturo. Mi domando chi possa averle affidato la nave...e chi c’è dietro. Lo dico con tristezza pensando a chi continua ad essere in balia delle onde. Ora, siete liberi di spararmi contro.
  28. criMan

    cronaca e costume Carola Rackete

    Cosi' facendo non fanno altro che aumentare i consensi di Salvini. Cerchiamo di capire la gravita' della cosa. Altro che capitana mia capitana , questa e' presa da delirio di onnipotenza. Prendo a riferimento un articolo di Travaglio che riassume i fatti. Carola Rackete, ha violato una serie innumerevole di norme italiane e internazionali, il che non le verrebbe consentito da alcuno Stato di diritto del mondo libero. S'è addentrata nella zona di ricerca e soccorso libica, competenza della Guardia costiera di Tripoli. Avrebbe dovuto far rotta sul porto sicuro più vicino: cioè in Tunisia o a Malta. Invece ha scientemente deciso di proseguire fino a Lampedusa, per creare l'ennesimo incidente in polemica con le politiche migratorie del governo italiano. Il governo ha negato il permesso di ingresso nelle acque territoriali e poi di sbarco nel porto. Prima ha tentato di far annullare l' alt dal Tar: ricorso respinto. Poi di farsi autorizzare in via provvisoria e urgente dalla Corte dei diritti dell' uomo di Strasburgo. Che però le ha dato torto. A quel punto, siccome il tribunale italiano e quello comunitario le han dato torto, la capitana ha calpestato entrambe le sentenze. E l'ordine di fermarsi della Guardia Costiera e di Finanza; s' è affacciata su Lampedusa sventolando una causa di forza maggiore già esclusa da Strasburgo: la salute dei migranti dopo 14 giorni di navigazione (che sarebbero stati molti meno se fosse andata dove doveva: Tunisia o Malta). Quel che pensiamo su questa ennesima guerra delle opposte propagande fra alcune Ong e il governo italiano lo scriviamo da sempre: sulla pelle dei migranti, usati come ostaggi e scudi umani, si sta giocando una lunga, cinica e ipocrita gara tutta politica. Anche e soprattutto nella cosiddetta Europa, che sta a guardare. Aggiungo che e' ora si usi il pugno fermo , perche' e' lo Stato italiano che deve decidere come e quanta immigrazione ricevere e integrare non una qualsiasi ONG finanziata da chissa' chi.
  29. Se uno ammicca a hitler, cita mussolini, bacia crocifissi con Orban e Le Pen per me ha torto anche qualora su qualcosa avesse ragione. Nel merito se duemila anni di storia e di evoluzione culturale hanno prodotto Salvini, Toninelli, Di Maio e Conte direi che l'invasione è auspicabile.
  30. leika

    Il nostro Hi-Fi... visto con l'occhio

    Nuovo entrato
  31. Panurge

    cultura generale vergognoso il nostro capitano

    Comunque uno che non ha mai battuto un colpo in vita sua che dal del viziato ad altri sfiora l'umorismo.
  32. mikefr

    Le 10 verità sui cavi

    Il cavo deve fare il cavo...non altro....
  33. maz65

    L' Audiofilo

    Purtroppo su questi lidi si tende a riferirsi ad "Audiofilo" nell'eccezione negativa del termine, dico altri lidi perché normalmente all'estero è anzi motivo di vanto e appartenenza. Cosa un po' mutuata dall'efficacia del discorso politico, questa di cambiare significato alle parole a furia di ripeterle in certi contesti, giochino vecchio. Audiofilo è chiunque scriva qui, me compreso, con le mille sfaccettature del caso.
  34. mozarteum

    politica ed economia Cercasi ingegnere, laurea a pieni voti

    Io lavoro solo con multinazionali senza filtro
  35. Bazza

    Cosa state ascoltando?

  36. grisulea

    L'impianto ideale: percentuali

    Credo che il significato dei grafici sia stato da alcuni male interpretato. Che l’ambiente influisca almeno del 50% è di banale evidenza. Prendete il vostro impianto e portatelo in bagno e vi sarà chiaro che nessuna elettronica potrà mai avvicinare simili differenze. Che i diffusori siano l’altro 45% è altrettanto banale. Prendete una buona cassettina e sostituitela con una klipshorn. Davvero qualcuno crede che una elettronica possa fare una differenza del genere. Il grafico parla di influenza sul risultato non del risultato che si vuole ottenere. Ora cambiate qualsiasi sorgente e preamplificatore o finale con sufficiente capacità di pilotaggio dei diffusori collegati. Non vi pare che la differenza sia almeno di un ordine di grandezza inferiore (leggasi 10 volte) in fatto di differenza? Di impianti di KKK euro se ne sentono ad ogni fiera. Se alcuni fanno pena ci sarà un motivo. Il motivo c’è, non saranno certo le elettroniche, il cui risultato differenza infatti balla nell’intorno del 5% complessivo ad essere generosi. Spesso poi sono elettroniche stratosferiche. Ambiente dalle buone caratteristiche, diffusori senza limiti dinamici e di estensione, correttamente inseriti, minimo biamplificabili, garantiscono il 95% del risultato. Il resto ognuno lo gestisca come crede, le percentuali non cambiano. Anche usando ampli da 300 euro e convertitori da 200 il 95% resta garantito. Il fatto che di solito si senta solo il 30 / 35% del risultato fa si che quel 5% pesi parecchio. Al 95% il peso vale tanto quanto il pelo nell’uovo. Se nel vostro impianto una elettronica modifica di molto il risultato preoccupatevi, siete ben al di sotto del 50%.
  37. edogalli

    Le nostre chicche jazz: segnalazioni

    @hiroshi976Trombettisti...bè parliamone. Se ti piace Fresu, puoi cominciare ad ascoltarti in suoi primi dischi per l'etichetta Splas(h). In particolare trovo notevoli, Ossi di Seppia, Qvarto e Ensalada Mistica, con il suo quintetto storico coadiuvato da Gianluigi Trovesi. Del periodo RCA è piuttosto buono Ballads e Night On The City che stilisticamente sono abbastanza affini a quello che hai postato. Un po' più avventurose ma forse più interessanti direi le prove con il Devil Quartet e quelle con il chitarrista Nguyen Le. Anche per Blue Note Fresu ha inciso molto ma per me con risultati un po' altalenanti. Poi se hai voglia di allargare la conoscenza puoi, partendo da Fresu, ascoltare uno dei suoi riferimenti principali attuali (per sua stessa ammissione dichiarata al sottoscritto...) che è Tom Harrell. Ecco con Harrell non hai confini vista la qualità enorme della sua produzione (sono circa trenta albums a suo nome). Siamo sempre in un mainstream ma di classe elevata, creativa mai banale. Harrell rappresenta anche la porta ideale per conoscere a ritroso tutti quei trombettisti della storia del jazz che hanno fatto dell'eloquio e della bellezza e rotondità del fraseggio la loro cifra stilistica. Naturalmente Chet Baker, ma in genere tutti gli esponenti della west coast di area bianca (penso a Conte Candoli, Shorty Rogers con il sax e flauto di Bud Shank, il primo Mynard Ferguson...ecc.). Poi ovviamente i grandi stilisti neri...Miles Davis è obbligatorio, ma si parla sempre troppo poco, per esempio, di Freddie Hubbard, di Woody Shaw di Clifford Brown, di Donald Byrd Lee Morgan e Kenny Dorham. Questa è un'area stilistica di immensa portata artistica...da qui tornando indietro arrivi a Fats Navarro e Howard McGhee e al pre-bop di Roy Eldridge, da sempre considerato il punto di raccordo tra la swing-era ed il bop di Dizzy Gillespie. Con Gillespie sei arrivato a Charlie Parker...e qui sei al centro di tutto. Sei fortunato...perché scoprire il jazz è un'avventura meravigliosa, è ed è stata l'avventura della mia vita (e sono ancora qui che cerco come un cane da tartufo), il jazz mi ha insegnato cosa significa il rispetto, la concentrazione, la dedizione, la bellezza del gesto artistico, la creatività, la tolleranza, suonandolo, scrivendone ed ascoltandone in ogni momento possibile. Il jazz innerva la mia vita e, ne sono sicuro, l'ha resa ogni giorno migliore...ecco perché sinceramente ti invidio un po'. Un saluto
  38. Panurge

    cronaca e costume Mediterranea

    Tipo ricca e viziata a una che a 23 anni era già in giro per il mondo da parte di uno che da quando è praticamente uno spermatozoo ciuccia la pubblica tetta.
  39. Noi nel ruolo di Maria Schneider.
  40. Anche gli ebrei furono fuori legge. È questione di umanità. Oggi si deride l'umanità chiamandola buonismo, durante il fascismo l'umanità la definivano pietismo (pietisti erano coloro che non applicavano con la dovuta diligenza le leggi razziali). Da cosa derivi questa cattiveria non saprei certo mi fa specie di starmene con il c...o nel burro comodo a casa mia a sputazzare sui più deboli. Un po di decenza se non l'umanità.
  41. Bazza

    salute benessere Maledetta estate

    L'unica cosa buona dell'estate è la fioritura di puppe e sederi . Stasera, mentre tornavo dalla coop avevo una donna davanti a me con pantalone praticamente trasparente, tanga e un lato b veramente ben fatto, impossibile non rimanere ipnotizzati.
  42. naim

    Il nostro Hi-Fi... visto con l'occhio

    Ho fatto qualche foto anch'io:
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00


Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy