Vai al contenuto

Classifica Utenti


Contenuti Popolari

Visualizzazione di contenuti con la più alta reputazione 20/07/2018 in tutte le aree

  1. vaurien2005

    Talmente brutta che...

    Brutta ma simpatica, la mia automobile che uso ogni week end, una potenza devastante 34 ronzini, velocita’ mach 3 max 115 kmh, consumo 14,9 km lt, ne ho avute 8 dal 1976 in poi, quindi sono giunto alla conclusione che l’automobile piu’ bella e’ quella dei nostri 20 anni, la piu’ brutta non lo so
  2. kauko

    al maschile Lasciare una donna

    in un forum di cinquantini arzilli che vuoi trovare, devi rivolgerti a un pubblico più testosteronico, a titolo esemplificativo ti allego questa: Un gruppo di amici di 40 anni pensa a dove incontrarsi per il pranzo Viene concordato di andare alla Trattoria Lo Scoglio, perché le cameriere sono belle Dieci anni dopo, all'età di 50 anni, ancora una volta gli amici vagliano dove incontrarsi per il pranzo. Infine concordano che si vedranno alla Trattoria Lo Scoglio perché il cibo è buono e la selezione dei vini eccellente. Dieci anni dopo, all'età di 60 anni, gli amici nuovamente esaminano dove riunirsi per il pranzo e alla fine concordano per la Trattoria Lo Scoglio, perché è un posto tranquillo con una bellissima vista sul mare. Dieci anni dopo, all'età di 70 anni, gli amici discutono su dove fare il loro pranzetto decennale e la scelta cade sulla Trattoria Lo Scoglio perché il ristorante è accessibile ai disabili e ha l'ascensore. Dieci anni dopo, all'età di 80 anni, gli amici devono scegliere dove incontrarsi per il pranzo. Infine decidono all'unanimità di trovarsi alla Trattoria Lo Scoglio, perché non ci sono mai stati prima.
  3. Re_Frain

    cultura generale Tweet del giorno

    riconoscete l'avvocato nella foto???
  4. Roberto M

    cronaca e costume Armi sì, armi no.

    Ed anche allora la sinistra urlo’ al far west. Leggetevi i commenti nel lungo post di maurodg. Quella e’ stata un’ottima legge, un sicuro passo avanti che, ovviamente, non ha portato al far west ne’ alla giustizia privata, pero’ venne attaccata dalla solita sinistra buonista con le stesse argomentazioni di oggi. Quella riforma purtroppo non ha funzionato perche’ la cultura buonista e’ egemene ed ha fatto breccia nei troppo ampi margini di discrezionalita’ lasciata ai magistrati. Per cui succede che abbiamo anche oggi persone condannate non per “omicidio volontario” ma per “eccesso colposo di legittima difesa” per aver osato difendersi a casa propria.
  5. kauko

    cronaca e costume Armi sì, armi no.

    però la querela non riguarda i 49.000.000 che vuole @appecundria
  6. mikefr

    Cosa stai ascoltando ora, intorno alla mezzanotte?

    Uno dei miei gruppi preferito....
  7. wow

    cultura generale pane midollo degli uomini

    I pani che amo di più sono quelli caratteristici di Napoli, il pane cafone (prima postato da appe) ed il palatone e il pane tipico dello jonio reggino. Non disdegno i pani sciapi toscani. I napoletani sono dei pani molto saporiti, salati. In particolare il palatone si presta ad una operazione estremamente laida (cit.), molto cara ai fravecatori (muratori) : tagliato a metà (o meno) svuotato della mollica, può essere imbottito p.e. di pomodoro, olio e basilico. A Napoli si friggono le melanzane a dadi poi si fanno stufare con un po' di zucchero e aceto (il piatto si chiama melanzane all'agro dolce) ed eventualmente con una salsa di pomodorini e basilico. Ecco ho ricordi memorabili di porzioni generose di palatone svuotato, riempito con questa pietanza e poi tappato con la mollica che era stata tolta. Il pane calabrese è invece un pane cotto nei forni preventivamente portati al calore bianco (le pareti diventano proprio di questo colore) con legna e rami di olivo. La legna e la brace viene tolta, si infornano queste forme di impasto di farina di grani duri e teneri tra il giallo e il beige chiaro, e si lasciano cuocere lentamente. Il risultato è un pane dalla scorza dura e ma molto croccante, mollica che in alcuni casi può essere piuttosto compatta ma saporita, con questo vago odore di olivo piacevolissimo. Buono appena sfornato, ma se ben conservato eccellente anche dopo una settimana, quando assume un sapore leggermente raffermo. L'operazione laida su questo pane (ancora caldo) consiste nel togliere la calotta superiore, la mollica e riempirlo di pomodoro, olio, sale, cipolla ed alici salate. Da quelle parti si chiama "zippularía", in Sicilia si fa una cosa analoga che prende il nome di pane "cunzato". Nel paese alle porte di Torino in cui abito c'è un panettiere di quelle parti che fa un ottimo pane di grano (questo è il suo nome). Purtroppo usa un forno elettrico ma non dispero di convincerlo ad attrezzarsi con un forno a legna.
  8. analogico_09

    cronaca e costume Armi sì, armi no.

    Io che pure io vivo in un palazzo con portiere al quinto piano, credo che se mi vogliono svaligaiare casa, o fregare el coche o lo scooter al parcheggio privato nel cortile condominiale ci si mettono di punta e prima o poi ci riescono. Siamo mica al castello fortificato con fossato ai coccodrilli... Qindi, da potenziale vittima, come potrei pensare ai diritti dei ladri e fregarmene dei diritti delle vittime? Io sono per la giustizia, per fare luce sulla verità vera e non ideologicamente manovrata, non per i partegianesimi ideologici delle destre più retrive e illiberali, e non mi garba quando vengo assimilato ed etichettato arbitrariamente a questa o a quella parte. Sono una persona libera. Una volta si diceva fasciste di tali destre estremiste.., c'è forse una ragione che vieti lo si faccia ancora; c'è forse chi pur professandolo si vergogna di dichiarasi tale? Detto in generale, tana libera per tutti i presenti...
  9. nedoo

    per acquistare/vendere hifi usato

    Vendere e comprare all’interno del forum da utenti di cui leggo spesso mi da una certa tranquillità e per che no soddisfazione
  10. SimoTocca

    Deutsche Grammophon - Qualità registrazioni

    @aggelos Per quanto riguarda la domanda alla Marzullo: sì, ci sono stati artisti mediocri anche alla DG, ma meno che in altre etichette discografiche... E ci sono state registrazioni mediocri fatte da grandi star... Ma il bello é che il tempo “é galantuomo” e se un artista é mediocre o una registrazione artisticamente non é eccezionale, sparisce in fretta dal catalogo DG...
  11. analogico_09

    cultura generale pane midollo degli uomini

    Al paese mio di montagna tanti anni fa le donne facevano il pane in casa e lo portavano al forno pubblico per cuocerlo... Il pane veniva fatto con una parte di patate perché doveva rimanere morbido il più a lungo possibile dentro le madie contadine e non. Era buonissimo, niente a che vedere con le farine degenerate di oggi... Queste donne vestite generalmente di nero di ritorno dal forno con lo "scifo" in testa carico di pagnotte di pane e di pizza con le patate del Fucino, erano come delle processioni dietro le quali si affilavano sciami di bambini, tra cui io, che chiedevano insistentemente come un mantra petulante: signò, damm 'n pezz d' pan... damm 'n pezz d' pan ... all'infinito.., fino a quando una pia donna non cacciava la mano dentro lo scifo coperto dalle ampie mappine bianche per strappare dal cordone laterale del lungo filone un pezzo di pane croccante ancora fumante da elargire al più veloce di noi ad acchiappare... Il massimo era quando ci davano un pezzo di pizza con le patate e il rosmarino.., ci azzuffavamo... Sapori perduti... Così imparai ad amare il pane.., e da allora le mie migliori merende da pargolo erano una fetta di quel pane lì con sale e olio che mi colava dalle mani. Per me il pane è come la musica; senza musica non potrei vivere, senza pane non potrei mangiare che è un po' come vivere... Peccato che il glutine di oggi non sia più sano come quello di ieri... ma si sa che, signora mia, non ci sono più le mezze stagioni e che i "filoni" di una vota non torneranno mai più... ...
  12. Roberto M

    cronaca e costume Armi sì, armi no.

    Questi casi sono perseguibili anche con la riforma proposta dalla lega. Che non prefigura nessuna ipotesi di far west. Se il magistrato ha la prova che il ladro è stato "giustiziato" è perseguibile pure con la riforma, se invece viene colpito mentre scappava quando è ancora in casa si presume, fino a prova inequivocabilmente contraria, che la vittima non è in grado di rendersi conto del fatto che il ladro stava scappando e che non costituiva più un pericolo. E' giusto così, è giusta la dottrina del castello e se qualche ladro teoricamente "non pericoloso" ci lascia le penne non me ne frega proprio un caz**, perché a differenza della sinistra non ho nessuna empatia per i delinquenti.
  13. apprendista

    RME ADI-2 Pro

    Ma guarda un po' quanti estimatori del lineare vengono a fare irruzione in un thread dedicato ad un dacchetto con alimentazione switching. Si sta rivoltando anche il Melius. Io credo a chi questo rme lo ha progettato...e a chi lo ha...
  14. Roberto M

    cronaca e costume Armi sì, armi no.

    1) se ti entrano in casa, ti legano ad una sedia ti torturano, ti sodomizzano e alla fine ti ammazzano pure non ti puoi consolare con le statistiche dei reati che calano. 2) non è vero che la "gente" che disprezzi al punto di metterla tra virgolette si arma di più. Le vendite delle armi e le licenze di porto d'armi sono in calo. 3) nessuno soffia sul fuoco della paura, si vogliono semplicemente levare le vittime di orribili delinquenti dalle grinfie della giustizia buonista, che premia i delinquenti e condanna le vittime sottoponendole ad un terribile calvario giudiziario solo perché, a casa loro, si sono difese. Bisogna avere più empatia verso le vittime e meno comprensione per i delinquenti. E' morto un ladro disarmato perché la vittima della rapina non si è accorto che non era poi così pericoloso ? Pazienza, può succedere.
  15. appecundria

    cultura generale pane midollo degli uomini

    Pane cafone
  16. papàpaolo

    cultura generale pane midollo degli uomini

    @ferrocsm anche io qualche volta mi diletto, ricetta molto simile alla tua, forno elettrico però Risultato finale soddisfacente...ottimo per moglie e figli...
  17. analogico_09

    Joan Baez

    Here's to you, la ballata di Sacco e Vanzetti divenuta molto popolare grazie anche alla bellissima e appassionata interpretazione della Baez. Ebbi la fortuna di ascoltarla tanti anni fa dal vivo, ad ogni canzone una standing ovation, ma alla fine di detta ballata venne giù l'intero, gremitissimo palazzo dello spor! E poi c'è quella con Morricone...
  18. mozarteum

    cronaca e costume Armi sì, armi no.

    Ho letto di gran carriera (sono uno yuppy) le varie proposte. Per me non e’ accettabile che vi sia una presunzione assoluta di legittima difesa solo per ilfatto che l’uso delle armi, indipendentemente dal modo e dalle circostanze, avvenga nel domicilio. migliore mi pare il testo che attribuisce rilievo all’errore da turbamento psichico anche se vorrei conoscere uno che non si turba in caso di aggressione: zuppa e pan bagnato insomma. io direi che in caso di dubbio, in relazione alla dinamica e circostanze di fatto dell’aggressione e reazione, il dubbio debba essere sciolto in favore dell’aggredito. ma appunto in caso di dubbio
  19. ernesto62

    Sinto AV vs Integrato

    @piergiorgio ti capisco . Anche io ascoltare con certi generi sono impressionanti. Per esempio con il rock e musica moderna tipo acid Jazz il Denon sembra congeniale. Se la cava anche benissimo( ma veramente benissimo ) con altri generi , sempre in modo eccellente, ma con quel tipo di musica trova pane per i suoi denti. Se invece si ricerca un pelino di più musicalità e quel pizzico di calore in più che comunque il Denon non è esente( anzi...) il Marantz che ho citato sopra è forse un po' , un pelino più indicato.. Due gran belli oggetti pur se HT , cui ritengo sono due gioiellini . Questo per dire che le sodisfazzioni da qualunque parte vengano non importa , importa solo che arrivano e stop. Ho smesso di cambiare e ricambiare ampli da secoli grazie a Dio e non ho più quel senso di insoddisfazione che pervade a molti audiofili . Per cui avanti così da anni e anni
  20. Otto von Ubert Steiner

    cronaca e costume Armi sì, armi no.

    Di Maio andrebbe imbavagliato per il suo bene. Più che modificare le leggi esistenti, andrebbero sostituiti i giudici nemici del popolo italiano, che godono nel distruggere il cittadino italiano, specialmente se debole e innocente.
  21. max56

    gli Osanna a Piacenza

    due piccole grandi chicche
  22. analogico_09

    Il disco in vinile che state ascoltando ora!

    Ascolto un po' lungo ma entusiasmante: Eric Dolphy in Europe vol. 1, 2, 3 - Prestige ristampa USA anni '70 ...
  23. analogico_09

    L'ultimo dei Mohicani

    Michel Mann è insieme a Friedkin, Schrader, De Palma, qualche volta ancora l' "ultimo" Scorsese, l'ultimo genio della "vecchia" guardia di registi americani. È l'unico regista che è riuscito a far recitare in maniera sopportabile Tom Cruise.. che manco il divino Stanley... Manhunter è uno dei miei film del cuore che ogni tanto devo rivedere non solo quando mi voglio riconciliare con l'ultimo cinema d'azione, di genere e non, non.solo a stelle e strisce... il quale mi delude più di quanto non mi soddisfi.
  24. 1 punto
    Il nome sardo di Stintino, Isthintini, letto all’ingresso del paese, aveva stuzzicato la mia curiosità sul suo significato: ho così scoperto che la sua origine è stata determinata dalla forma di questa stretta e piccola penisola, quasi un budello, che ricorda quello dell’intestino che, in sardo, si dice “s'isthintinu”. Proseguendo le passeggiate nei dintorni, siamo arrivati in quella che, a mio avviso, è una delle spiagge più belle del mondo: La Pelosa! Che dire? Qui, davanti alla piccola isola Piana, ci sono già stata in altre occasioni e ho anche soggiornato ma, ogni volta, la sua bellezza mi lascia senza parole! Conosco abbastanza bene anche le belle spiagge caraibiche ma solo qui mi sento veramente in paradiso! La trasparenza cristallina dell’acqua, quasi invisibile, invita immediatamente a entrare e a bagnarsi. Una meraviglia della natura che permette, passeggiando comodamente, di arrivare anche alla altrettanto deliziosa spiaggetta vicina, la Pelosetta. Le denominazioni lasciano spazio a riflessioni maliziose... la fantasia (pragmatica!) dei sardi la ritroveremo più avanti, in un’altra bellissima spiaggia, più rocciosa, denominata Coscia di donna! Purtroppo queste due spiagge gioiello, col tempo, hanno subito alcuni danni a causa del flusso dei numerosissimi visitatori: i bagnanti, anche senza farlo apposta, asportano sabbia preziosa rimasta attaccata ai teli di spugna, alle calzature e all’abbigliamento. Ora è in atto un grosso progetto per la salvaguardia di tutto l’ecosistema e, per la realizzazione , sono stati stanziati 18 milioni di€. La riqualificazione prevede il ripristino del sistema dunale e lo smantellamento della strada asfaltata che va dal Gabbiano alla Pelosetta. Verranno installate delle passerelle sopraelevate rispetto alla sabbia, gli accessi saranno consentiti solo a mezzi ecologici leggeri che verranno messi a disposizione dei turisti ( in numero controllato) che dovranno lasciare l’auto nei parcheggi appositi che saranno allestiti fuori zona. Si prevedono panoramiche piste ciclabili e la creazione di una piazza belvedere tra la Pelosa e la Pelosetta. Altre zone saranno riservate esclusivamente ai residenti e ai mezzi pubblici. Verrà anche dato più spazio alla vegetazione e alcune abitazioni saranno abbattute. Tutte idee sacrosante ma, intanto, preferisco ricordare così tutto questo ben di Dio e c’è già chi cerca di ridurre l’asportazione della sabbia vendendo colorati mezzeri di cotone da mettere a pavimento. Tutta la zona si affaccia sul golfo dell’Asinara, isola che era abitata da famiglie di pescatori e ospitava, oltre agli asini, anche le pecore. Entrambi gli animali collaboravano attivamente al sostentamento degli abitanti offrendo lana, latte e aiuto di soma ma, nel1885, lo Stato decise di creare sull’isola una colonia penale agricola che si mantenne in funzione fino al 1999. Vale la pena ricordare che, negli ultimi anni, divenuto carcere di massima sicurezza, ospitò brigatisti e mafiosi tra cui Renato Curcio, Raffaele Cutolo e Salvatore Riina. Gli indigeni furono pertanto sfrattati e dovettero stabilirsi sulla costa, per lo più a Capo Falcone. Ora tutta l'isola è diventata un Parco Nazionale bellissimo. Una curiosità: l’Asinara che ha un vissuto attraverso i secoli molto interessante, era stata battezzata dai romani con il nome di Sinuaria per via delle numerose insenature. Il nome si è successivamente distorto in “Asinara” anche per via dei numerosi asini. Ed eccoci arrivati in un'altra bella spiaggia che ha questo nome e una forma un po' particolare... Coscia di donna! Altro giorno e altra passeggiata, questa decisamente più aspra, faticosa e non semplice: siamo andati alla Costa Paradiso (nome omen!) e abbiamo camminato arrampicandoci fino alla spiaggia di Li Cossi dove sfocia, con una profonda insenatura, il Rio Pirastru. La baia è stupenda, rocce granitiche rosa si specchiano nell’acqua limpidissima: ad ammirarla si resta senza fiato (anche per la fatica!). Un giorno, invece, siamo andati alla scoperta dell’ Argentiera. Lo spettacolo è incredibile! Sembra di essere su un set cinematografico dove si gira un film western o un thriller e, infatti, ho scoperto che di film, lì, ne hanno girato più di uno: “La scogliera dei desideri”, per esempio, con Liz Taylor e Richard Burton, nel 1968. La miniera dell’Argentiera, sorge proprio di fronte a un'altra bellissima spiaggia ed è stata in funzione fino al 1963. Dalle sue viscere si estraeva zinco, ferro e piombo e, con un opportuno scivolo, i carrelli potevano caricare i minerali direttamente su apposite imbarcazioni che si arenavano in un minuscolo bacino. Oggi, sulla spiaggia adiacente allo scivolo, ci sono dei cartelli che indicano il pericolo e invitano i bagnanti a non restare a lungo in quelle acque, soprattutto i bambini, perché il fondale contiene ancora tracce dei minerali estratti. La miniera oggi è veramente spettrale ma la spiaggia è molto bella! Oggi, l’Argentiera fa parte del Parco Geominerario Storico Ambientale e, anche qui è stato avviato e già finanziato, un progetto per il suo recupero. Anche la Valle della Luna riserva sorprese... il panorama è decisamente particolare: siamo in Gallura, un po’ all’interno, e questo luogo è anche noto come Piana dei Grandi Sassi. La caratteristica di questa valle è dovuta appunto ai giganteschi massi di granito formatisi in epoca glaciale del periodo quaternario: col tempo, questi si sono erosi e arrotondati creando fantastici equilibri e geometrie diverse. Il piccolo centro abitato in tutta la valle è Aggius: le sue origini sono molto antiche e, su tutto il territorio grotte e nuraghe, sparse qua e là, ne attestano la storica presenza. Passegggiando nelle radure, poi, si fanno anche dei curiosi incontri... E dopo tutte queste scarpinate, alla fine, questi ottimi Culurgiones ce li siamo davvero meritati!
  25. Augustolo

    Fotografare con Smartphone

    Uso solo lo smartphone, perché dopo aver visto nel corso degli anni amici e parenti dannarsi la vita andando in giro con macchine ingombranti, obiettivi, cavalletti e accessori vari, sono sempre più convinto che la fotografia fatta in quel modo richieda una passione che non ho e che non riuscirei mai ad avere. Anni fa, portavo in vacanza una piccola Rollei35, meno ingombrante di uno smartphone attuale e l'usavo senza troppi problemi. Faceva anche delle belle diapositive, un po' era macchinose da guardare. Ho ancora il proiettore da qualche parte, usato meno di dieci volte. Da poco meno di due d'anni uso un Samsung S7. Le foto vengono anche con poca luce. Questa è fatta in modo panorama. La cantina, anche se non sembra era poco luminosa: In esterni non ci sono problemi e scatti i tuoi appunti di viaggio senza pensare ai vari parametri, anche se come in quasi tutti i telefoni di fascia alta, puoi utilizzare impostazioni pesonalizzate per quanto riguarda tempi, diaframmi, temperatura di colore e sensibilità e altre cose ancora. Insieme al cellulare ho comprato degli aggiuntivi ottici creati da Samsung espressamente per quel modello, un grandangolare ed un tele, da avvitare alla custodia protettiva. Non distorcono molto e aiutano in varie situazioni come questa: Volevo fotografare il cantautore romano Pino Marino, nel luogo in cui si sarebbe esibito la sera e col grandangolare sono riuscito a farci stare tutto. E qui c'è il tele (sarebbe un normale, in verità) Il Samsung S7, come pure i modelli successivi è impermeabile all'acqua, fino a 150 cm. Android ha parecchi programmi sia gratuiti sia pagamento(pochi euro) per editare le foto. Io uso Snapseed che è di uso facile ed intuitivo. . Se però dovessi cambiare il telefono adesso, prenderei un LG V30. Obiettivo normale, più un grandangolare che copre 120° e per finire, un'ottima sezione audio con un DAC Sabre con supporto MQA.
Questa classifica è impostata su Roma/GMT+02:00


Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy