Vai al contenuto
Melius Club

Classifica Utenti


Contenuti Popolari

Visualizzazione di contenuti con la più alta reputazione 27/03/2019 in tutte le aree

  1. adriatico

    politica ed economia Convegno pro famiglia a Verona

    @maurodg65 3 stellette virgola 78. precisiamo.
  2. stel1963

    consigli su impianto stereo vintage per ascolto dischi in vinile

    Scherzavo... ormai alla mia età solo più trombe (in mancanza di trombate!) ma non sarà che Francesco rinuncia, se le vende e ci lascia con un palmo di naso, stufo di tutte queste complicazioni per ascoltare un poco di buona musica? Oh @franceskipper, se vuoi semplificarti la vita... Dockstation vintage della Bose con iphone 4 (o meglio 3) e vai che suona benoneeeeeee!!!!
  3. Maunad83

    DAC...possible la connessione bluetooth al PC?

    lascia perdere il bluetooth, al tuo posto assemblerei un raspberry con dac i2s tipo Allo Boss. Con circa 80 euro installando Volumio o Moode hai un player piccolo e volendo anche alimentabile da un powerbank, compatibile Airplay e UPNP per lo streaming wireless da Qobuz e Tidal.
  4. Peccato siamo molto distanti (verona) altrimenti ti facevo conoscere il mio marantzino
  5. audio2

    buona tavola FPP Food Porn Photo

    ahaha, l' ultimo pasto prima dell' iniezione fatale.
  6. Ettore Achilleo

    Tuning estremo: Sublima...

    È soprattutto la finissimo di chiamare in causa ad ogni fisima audiophila la meccanica quantistica, che non c'entra un tubo. La nostra materia rientra ampiamente (e ne avanza) nella fisica classica.
  7. cla71

    Il disco in vinile che state ascoltando ora!

    L avevo già rimosso dalla mente. Ciao cla
  8. oscilloscopio

    Il disco in vinile che state ascoltando ora!

    Oggi proficuo giro al mercatino. 5 dischi 7 euro...fra cui la prima stampa su 78 giri di "nel blu dipinto di blu" del 1958 e questo splendido "concerto n. 2 di Rachmaninoff" diretto da Bernstein e suonato da Entremont che sto ascoltando adesso.
  9. 1 punto
    di Enrico Felici Dopo anni di silenzio la rivista torna, ci stiamo impegnando per dare continuità a questa iniziativa. Non vogliamo scimmiottare le riviste cartacee, ma sfruttare le potenzialità che il web offre. Abbiamo riflettuto a lungo su come strutturare la rivista, ed abbiamo ipotizzato uno schema che ovviamente pensiamo di realizzare a regime, dopo un congruo periodo di rodaggio. Dal punto di vista della periodicità, essere una rivista on line non ci obbliga a pubblicare tutti gli articoli contemporaneamente, li metteremo on line man mano che i contributi arriveranno, poi, alla fine del periodo i riferimento, il materiale verrà archiviato in un fascicolo numerato, sulla falsariga delle riviste tradizionali. Aspettatevi una novità ogni venerdì sera! Vogliamo dare spazio alle realtà italiane, alle loro novità ma anche alle nuove tecnologie ed ai modi non tradizionali di fruizione della musica. Il programma è ambizioso, necessiterà di tempo per assestarsi e coprire i settori sopra individuati, siamo aperti a suggerimenti per integrare il programma di lavoro, solo chiediamo a tutti un poco di pazienza, reperire gli oggetti da provare, ascoltarli, scrivere una recensione sono cose che richiedono un tempo diverso da zero e molto dipende dalla disponibilità degli operatori a fornirci il materiale di nostro interesse. Come ho già avuto modo di scrivere, raramente ho sentito un impianto suonare davvero male e mai mi è venuta la pelle d’oca ne ho mai visto la madonna ad un cambio di componente. L’obiettivo delle nostre recensioni è di dare ai presunti acquirenti una idea sulle potenzialità dell’oggetto, dei suoi pregi e dei suoi limiti, nonché ove possibile sugli abbinamenti consigliati e su quelli da evitare. Vogliamo mantenere uno stile sobrio, pacato, eviteremo i superlativi e le espressioni ormai stantie come “va come oggetti che costano 10 volte tanto”. Cercheremo di valutare il rapporto qualità/prezzo, non in assoluto ma rispetto a quello che offre la concorrenza nello stesso segmento di mercato, ben sapendo che sempre, superato un certo livello qualitativo, piccoli miglioramenti comportano costi più che proporzionali al risultato
  10. Felis

    KEF LS50 Wireless

    @PPN Ciao PPN, io le ascolto in default ma corrette con software di terze parti.
  11. Felis

    KEF LS50 Wireless

    @PPN Precisamente.
  12. Felis

    KEF LS50 Wireless

    @PPN Esatto. La sezione speaker amplifica, va ovviamente usata se hai diffusori attivi e/o per il collegamento di amplificatori. Poi personalmente userei la correzione Audissey per il materiale video ma non per l'audio a 2 canali.
  13. Felis

    KEF LS50 Wireless

    Esatto, puoi anche prendere un AV multicanale con uscite pre. Valuta se collegare il sub alle KEF o direttamente all'AV. Non dovrebbe cambiare molto se usi la correzione a bordo dell'AV. Per Le KEF le colleghi in RCA.
  14. piergiorgio

    KEF LS50 Wireless

    io ho collegato le dynaudio al pre out frontale, ed il sub ad una delle 2 uscite pre-out dedicate al sub, tagliando entrambe ad 80 hz. non conoscendolo non so se il sub rel abbia la possibilità di essere collegato al pre-out front e fungere quindi da crossover per le kef, qualcuno più esperto di me può sicuramente aiutarti in questo caso
  15. piergiorgio

    KEF LS50 Wireless

    Marantz SR6011, dynaudio BM5A frontali, centrale dynaudio C120, sub m-audio SBX10 e surround wharfedale 7.1 per l'ascolto in stereo uso frontali e sub, per l'HT ovviamente tutto. la scelta del Marantz come sinto HT con le uscite pre è dovuta al fatto che la sezione network dello stesso è costituita praticamente da un NA 6005; constatata la bontà del NA7004 avuto in precedenza devo dire che la scelta anche in questo caso è stata felicissima. avrei preso un sintoampli Cambridge ma le cifre in gioco erano fuori dalle mie possibilità.
  16. piergiorgio

    KEF LS50 Wireless

    oppure un sintoampli A/V con uscite pre, come nel mio attuale setup.
  17. Felis

    KEF LS50 Wireless

    @PPN ti serve un pre AV multicanale.
Questa classifica è impostata su Roma/GMT+01:00


Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy