Jump to content

dadox

Members
  • Content Count

    11,318
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

22 Excellent

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Corretto. Cerchiamo peró di un andare troppo fuori argomento, le 802 son tutt’altro diffusore, richiedono un eventuale altra apertura in separata sede.
  2. Sul terzo polo incorporato nella morsettiera della serie III e IV. So che va ad aggangiarsi ad uno dei drivers, ma non ricordo bene.
  3. In base a quanto leggo un pò dappertutto, vedo, scopro, dopo anni e anni di esperienze in tema Bose, mi sento, purtroppo per certi versi troppo tardi, di cercare di chiarire i motivi delle critiche spesso mosse ai possessori di prodotti Bose. Ovviamente, da dove si presume sia iniziato tutto? La mia teoria é che proprio Bose sia la prima ad essere chiamata in causa. Lei e ovviamente, il correlato Sistema 901. Secondo mio umile parere, Bose ha fatto in grande (e molto bene) una campagna di presentazione del proprio concetto Direct/Reflecting sin dai primi giorni, scatenando un putifer
  4. Ma per sicurezza tu lascialo inserito nel circuito. Gli altri eventuali correttori li aggiungi. Non è un optional, deve essere utilizzato anche se non ti soddisfa da solo.
  5. Senza il loro controller. Che è opzionale non perché uno può scegliere se farle suonare senza, ma perché vi sono diverse possibilità di abbinamento, quindi in base all’utilizzo che il possessore decide quale tipo di metodo mettere in campo. 1- controller 802. Quello basico, che solitamente accompagna 1 o più coppie di diffusori. 2- il controller Panaray. Contiene al suo interno le equalizzazioni attive di tutto il panorama dei diffusori Bose pro, ed i preset di tutti gli abbinamenti possibili, dal più semplice al più complesso. 3- Schede di controllo interne, inseribili negli sl
  6. @Kouros Il Tubo rigurgita di clips sulle 901. Una vergogna. Praticamente non ho visto un solo video con i diffusori piazzati correttamente. Ah, certo, il timbro principalmente è quello che salta subito all’orecchio, la neutralità ed la presenza al contempo, però come si fa ad ottenere i risultati che prevede il costruttore se le metti come capita? Puó essere anche una soluzione posizionarle così come nel video che hai postato, ma se il manuale spiega che necessitano di almeno un minimo di 60 cm di respiro attorno a loro e 1 metro dagli oggetti circostanti, come fa il suono a non uscirne strozz
  7. Beh, la 901 è un diffusore fine a se stesso, le varianti per il professional le hanno curate per le più scariate esigenze. Come mai? Non sarebbe più semplice utilizzare il loro controller? Escludendo per un attimo che le 802 sono diffusori appositamente limitati, i loro “compari” sarebbero i Tandem, 502b, un bel controller Panaray e piloti praticamente qualsiasi diffusore professionale Bose, tutti i settaggi ed abbinamenti possibili precaricati, un capolavoro di controller.
  8. ...che sono le sorelle “minori” della 901, il primo diffusore Pro di Bose destinato al sound enforcement che attinse (e con successo) all’equalizzazione attiva e che fa uso dei drivers HVC, sebbene in versione customizzata appositamente per loro. Impedenza drivers in serie diversa, per ottenere gli 8 ohm necessari, evoluti sotto forma di esemplari in tela dalla seconda serie. Attenti quindi a non sbagliarsi ad adottarli sulle 901 solo perché all’apparenza identici (colore a parte). Non sono compatibili ai fini di una corretta performance. Stessa cosa con la 402. Ogni modello di driver HVC ha u
  9. @bear_1 Infatti McIntosh è uno dei rari marchi che rimangono ancora fedeli al fabbisogno di tutte le tipologie di utenti, dotando i propri apparecchi di parecchie possibilità, alla facciazza di certi costruttori pigroni, che chiedono addirittura delle cifre spropositate per darti poco o niente. La verità è che siamo dei 🐓
  10. @Gici HV E scommetto che se non lo premevi sentivi poco i dialoghi, ma appena scoppiava una bomba 💣svegliavi tutto il quartiere 😱
  11. @BEST-GROOVE @magoturi Fattore fisico/energetico. A volume troppo basso arriva troppa poca corrente ai diffusori, e non riusciamo più a percepire certe frequenze alte, nè i woofers possono generare sufficiente movimento per lavorare correttamente. E quindi tali mancanze il nostro orecchio non arriva più fisicamente a sentirle, pur essendoci in forma “minuta”. Probabilmente un cane non patirebbe questa situazione. Ma noi cani non siamo, il timpano non è un oscilloscopio e a basso volume perdiamo informazioni troppo delicate per sentirle chiaramente. È il potenziometro volume che denuncia l’arti
  12. @Gici HV @captainsensible@Lamberto65 @magoturiLe mode recenti, tipo eliminare controlli da un integrato... che cavolo di moda sarebbe? È solo una scusa per costruire roba circuitalmente più facile da rabberciare. Via loudness, via toni, così non doboamo nemmeno inserire un tasto Direct...Ma che bravi! Applausi! Roba da Scuola Radio Elettra! Però almeno non fateceli pagare come fossero delle centrali nucleari, solo perché gli schiaffate dentro una decina di condensatori di buona fattura. Tanto poi alla fine vi incartate perché non filtrate le alimentazioni e vi fate fare dai cinesi dei toroida
  13. @ediate Ecco, il classico esempio che calza a pennello. Roba da fornire un recapito per le demo‼️😁
  14. Mah, chissà quanta gente le possiede ma non frequenta i forum...🙄
  15. Ed, @ediate, quanto misura esattamente il tuo salone? 🤔
×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.