Jump to content

Lestratto

Members
  • Content Count

    28
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. @Montez ok, fino allo shell staccabile ci arrivo, però nn capisco come facciano ad essere già dimate solo in virtù del corretto posizionamento della distanza pivot to spindle. Ad es, sul mio micro da 9' (montato correttamente a 222mm dal perno) tra la precedente goldring e la attuale at33 il posizionamento sullo shell é, a occhio, diverso; se ci montassi una spu, al di là della compatibilità dal punto di vista massa/cedevolezza, sarebbe già in dima...la stessa cosa se avessi un altro braccio con una diversa geometria ma montato correttamente...mi pare ottimo e incomprensibile allo stesso tempo
  2. Premesso che sono tornato al vinile da poco tempo, mi trovo quasi nella stessa situazione dell'opener; il quasi è dovuto alla base differente (Garrard 401 invece del dp80) ed al fatto che il mio l'ho preso già con pinto e braccio (micro Seiki da 9'), stavo anch'io documentandomi in vista di un eventuale passaggio ad un 12'. Ho notato che nessuno ha citato i bracci di Bokrand da 12' su base ortofon dei quali ho letto ottime cose, anche su questo forum. Anch'io ho qualche riserva sui bracci più moderni: sicuramente il The wand citato sarebbe un'ottima soluzione sotto il profilo tecnico, però su
  3. Bel 3d, nn ho mai ascoltato nessun modello di SPU, ho il gira da poco tempo e l'unica mc che ho ascoltato finora è una At33ev, ma queste testine mi incuriosiscono molto, oltre che per il suono, per un motivo tecnico. Vi prego di perdonare la domanda sicuramente idiota: le SPU (parlo delle classiche con shell integrato) si installano solo su bracci ortofon o, comunque, con caratteristiche particolari? In altre parole, visto che mi pare impossibile regolarle, l'allineamento dovrebbe essere dettato dal tipo di braccio, o sbaglio?🤔
  4. @bear_1 scusa, nn ho capito una cosa: quando parlavi di massa 14g intendevi solo shell e vitine o tutto l'insieme del braccio, canna inclusa? Te lo chiedo perché nn sono riuscito a trovare info sulla massa dei bracci micro neppure su vinyl engine...
  5. @bear_1 benone, proprio quello che mi serviva, lo usi con la mia stessa testina! 14 grammi immagino si intenda con lo shell...posso chiederti come fai ad interfacciarlo sia con l'AT33 che con la 103? Non hanno caratteristiche abbastanza diverse in fatto di cedevolezza?
  6. @glucar buono a sapersi, l'ma 505 ha anche le stesse misure del mio 101, potrei sostituirlo senza modifiche. Credo anche la massa sia simile, potrei continuare ad usare la at33 che sembra accoppiarsi bene al Micro...ci faccio un pensiero
  7. @ediate sarei d'accordo con te (d'accordissimo sul lato estetico:anche il mio umile 101 a me pare bellissimo) mi chiedevo da chi li conosce bene o ha potuto fare confronti come si pongono rispetto alla concorrenza dato che mediamente costano molto meno di bracci blasonati...
  8. Salve a tutti. Sono in possesso di un braccio ma101 e, venendo da un rega rb250, noto un livello di costruzione notevole (bellissima la regolazione del vta). Dal momento che nn ho esperienza di bracci vintage, vorrei sapere dai piu esperti come si pongono qualitativamente i bracci di questa azienda (magari di fascia più elevata, tipo ma 505) rispetto ai marchi più blasonati (Ortofon, FR, AT, ecc...). Grazie
  9. @cactus_atomo assolutamente d'accordo. Proprio per questo non credo possano dare problemi in basso: semplicemente perché nn c'è 😁(sotto i 50hz). Ho volutamente posto l'accento sulla necessità che piacciano le Heresy, perché anche loro sotto i 50 hz poco o nulla, ma fin dove arrivano rendono un basso veloce ed intelligibile. Le La Scala fanno ancora meglio, ma è chiaro che deve piacere qurll'impostazione: se ho capito bene tu hai le Thiel, capisco bene che le LS non siano nelle tue corde (ho avuto delle piccole 0.5,ancora oggi imbattute da me con alcuni strumenti ad arco). Quanto alle Sen
  10. @raf_04 sembra la copia della situazione in cui mi sono trovato io quando le ho prese: stessa cubatura, posizionamento simile (equilatero da circa 3,5 mt) e proveniva anch'io dalle Heresy 1. Se ti piacciono le Heresy con le La Scala non puoi sbagliare: hanno la stessa impostazione ma con un suono decisamente più grande e coinvolgente. Non mi farei problemi per il basso, da me non ne ho. Considera che in passato ho avuto altri diffusori di buon litraggio caricati in bass reflex (Borea 12, EV Sentry 3) e li si che ho avuto da penare per controllare muggiti e risonanze varie. Con le LS1 ques
  11. @Sbiki complimenti, veramente un ottimo lavoro. Credo che anche il mio sia da controllare perché la velocità di rotazione non è stabile. Mi spiego meglio: se regolo il pitch all'accensione, non solo devo rimetterci mano dopo 10-20 min (il che potrebbe starci, considerandolo una sorta di periodo di riscaldamento), ma anche successivamente. Se lo tengo acceso 3 o 4 ore devo, di tanto in tanto, regolare il pitch. Ovviamente nn so a cosa sia dovuto e, soprattutto, non avendo la manualità di @Sbiki@Sbiki non saprei neppure da dove cominciare. Ho chiamato Simone Lucchetti ma, a quanto ho capito, è m
  12. Ok, non conoscevo quest'azienda, sembra un lavoro di ripristino/miglioramento notevole...grazie per gli spunti, comunque nn ho fretta ed il 401 mi piace già così com'è. Per ora mi limiterò a chiedere info a Bokrand in relazione al braccio da 10',credo che cmq avendo la possibilità di variare la massa possa adattarsi anche alla mia AT33
  13. @Mxcolombo ti ringrazio molto per le indicazioni (interessante il raffronto 3009 3012) e ancor di più per l'invito. Sarei venuto molto volentieri ad ascoltare il tuo impianto ma siamo un po distanti, vivo vicino Roma. Quanto al discorso che fai sull'opportunità di reperire un braccio che si abbini al mio plinto, sono anch'io di quest'idea, infatti credo che chiederò informazioni a Bokrand sul modello da 10', che eventualmente potrei montare sul mio plinto. Quanto alla meccanica del giradischi, hai applicato qualche modifica (puleggia, perno, ecc...) o lo hai semplicemente revisionato? Un'ultim
  14. @Mxcolombo grazie per il riscontro. Credi che i suoi bracci si accoppierebbero bene ad una testina AT 33ev? Da quello che ho capito entrambi sono 12', io sono indeciso sul passaggio al 12 perché dovrei cambiare plinto e vorrei capire se le prestazioni del bokrand da 10 (credo il modello 230) dia comunque buoni risultati. Mi sa che scriverò direttamente a lui
  15. @cactus_atomo si, ho letto che alcuni considerano il vantaggio dei 12' sui 9' più teorico che pratico...vorrei capirne di più perché se così fosse cercherei un braccio migliore del mio rimanendo sui 9', max 10', il che mi consentirebbe di mantenere il plinto che già ho e mi piace assai...qualcuno di voi conosce i bracci di Alfred Bokrand? Ho visto un 10' su base ortofon 230 a massa variabile che potrebbe fare al caso mio...
×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.