Jump to content

Stel1963

Members
  • Content Count

    158
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

70 Excellent

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. @plinth art qualche tempo fa ho vistonsu lencoheaven una solizione sempicissima. Un piccolo cavetto con un anellino in fondo, credo in acciaio, che tirato staccava la puleggia. Agganciavi l’anellino e rimaneva staccata. Lonsganciavi e tornava in contatto. Anche con una levetta tipo accensione thorens sarebbe unonscherzo farlo
  2. @plinth art quando monti quello di Simone a me serve disperatamente il tuo. È molto ben fatto. Alluminio lavorato a fresa a mano o cnc? Attendiamo news! Mai sentito nulla su ptp in carbonio. È davvero interessante!!!! Come alzi la puleggia? A mano da sotto, leva, cordicella, magnete....
  3. Il 505 è un braccio fantastico. Avuto il d77L (10 pollici) sul garrard e sul lenco. Ottimondavvero. Era un piacere usarlo.
  4. Vero. Posso testimoniare. Diventa ancora più silenzioso, e la dinamica e il ritmo degli strumenti migliora ulteriormente. Sopratutto percussioni mediobasse, pelli e gli attacchi del pianoforte. Jaco pastorius ringrazia da lassu il sug Lucchetti. Invece su voci, chitarra etc non ho notato differenza. E.... sui lenco la puleggia audiosilente ha un effetto “STRATOSFERICO”. Tutto quello dinsopra ma esaltato 10 volte. Silenzio assoluto, sopratutto (certo con un plinto serio e il fondo del lenco avvitato al plinto)
  5. @magoturi @nebraska stando ai forum inglesi e americani, addirittura per le la scala e le khorn il “must” è la piattina rossonera finissima, da 1mm o addirittura 0,50 -0,30. La ho comprata già 2 volte ma non ci ho mai creduto così tanto da attaccarla. Ma devo farlonper sapere se è vero. E si, @nebraska, hai ragione. Sono stato un po troppo riduttivo. È perche sono stato un cavofilo per 30 anni, e adesso con le klipsch mi focalizzo molto più su altri fattori, e le attacco con qualunque cosa. Hanno un’influenza si, ma molto meno che sulle sonus faber o sulle apogee, o forse e la stessa
  6. @Montez esatto. Pensa che la pressione dell stilo e di 2 tonnellate a centimetro quadro. E deve salire e scendere pendenze anche di 70-80 gradi. Incredibile quello che fa. Un brano di percussioni o di pianoforte bello picchiatonsui tasti è un incubo per la trazione. Le alpi al confronto di un solco di un vinile sono un’autostrada
  7. @Lestratto Anzi... Simone (oltre che un gran chiaccherone con una preparazione tecnica incredibile e una grande passione), è proprio tipo da fisime audiofile. Ma fidati, come lui ben sa, piccole variazioni della velocità sono assolutamente inudibili. Quello che è invece molto udibile è il wow e flutter, insopportabile, e che su un garrard è inesistente, almeno a livello uditivo. Meno evidente ma importante è la stabilità della trazione e la sua capacità a resistere (ma mai a compensare) i micro rallentamenti i dovuti allo stilo. Questa capacità, massima nel garrard e nel td124, è quella ch
  8. Da @ginouxsono state fatte delle domande che mi sembra siano molto appropriate e utili a tutti, ed è giunto il momento per affrontarle (non riuscirò a postare la seconda parte delle modifiche fino al prossimo weekend purtroppo) Dunque. Assolutamente si! È un kit davvero semplicissimo. Basta un tester e un saldatore. E se non ci si complica la vita con le mod, in 3 ore si può avere il prodotto finito e montato nell’impianto. Non è difficile, anzi. E le valvole importanti non sono necessarie, anzi. Meglio valvole attuali ed economiche. Pubblicherò qui il l
  9. @Lestratto anche il mio che è ben oliato, con puleggia Audiosilente etc, dopo 5-10 minuti ha accellerato. Il motore passa dai 20 gradi dell’ambiente a oltre 65 gradi. Una volta assestato poi però non cambia più Calcola inoltre che è sovraalimentato. Infatti è previsto per lavorare a 215-220v e non a 230-235v che è il voltaggio di casa attuale. Molti utilizzano un trasformatore 230-180 v o 230-200v, cosa che elimina completamente qualunque vibrazione del motore e regolarizza il cambiamento di velocità. Io ho provato con un 220-110v e non avevo più cambiamenti significativi, il motore non ca
  10. @Lestratto controllo il mio stamattina. E tindico quanto e se varia. E pensare di farsi la lubrificazione a casa? Co sono degli eccellenti tutorial su YouTube credo (io ne ho usato uno per smontare, lubrificare e rimontare il motore del lenco, sul garrard avevo già fatto da solo)
  11. 🤩🤩🤩🤩 🤩🤩🤩 🤩🤩🤩 🤩🤩🤩
  12. @cinghio @magoturi la Klipsch con le nuove serie ha introdotto i tweeter in titanio di Bob Crites (ex progettista klipsch) suntutti i modelli, dalle heritage alle varie torri. Membrane dunque che estendono l risposta da 15-16000 hz con un calo progressivo ad oltre 22.000 hz con una linearità impressionante. Dunque adesso le klipsch non nascondono più come una volta le magagne in gamma alta ma se vi sono, le mostrano tutte trapanandovi i timpani. Ma ove vinsiano amplificazioni e catene che agiscono correttamente nella gamma altissima, sono dolci come miele e trasparenti come poche. Certo, il
  13. Buongiorno @cinghio Che dici... evitiamo i luoghi comuni su questo nuovo melius? Credo che da @Cabrillo scendano fino in cantina e ritorno e che anzi la impressionante discesa delle Cw con il suo integrato di 845 gli crei anche qualche problemino. Personalmente non ho sentito mai nulla scendere così profondo, controllato e veloce come con il SE di Kt150 della Gabri’s amp. E si che ho ancora in casa un po di pesi massimi che pilotavano le Apogee. E Gabriele dovrebbe avere un bel TOA ancora sottomano. Non è SS vs Tubi un argomento valido, in quanto questo confronto non esiste. Vi sono appr
  14. @Phil966 @magoturi troppo perfezionisti e io troppo generalista! 😂😂😂😂. Allora... per le serie storiche, ossia, solo le Heresy, le La Scala e le KHorn la versione II è davvero la peggiore di tutte per una serie di ragioni. Passaggio dall’alnico alla ferrite, modifica radicale del crossover, cambio dei pesi, delle masse e delle bobine delle membrane. Tutto allo stesso trmpo in un susseguirsi di varianti non sempre ben suonanti... ossia suonanti bene come le 1 e le 3. Specialmente le La Scala, e le Khorn condividono lo stesso identico crossover. Nella 2 quel crossover è sballato, più o meno
  15. Sicuro uno stilo audio technica i migliori. Ma se la cava anche con i vari van den hull, e originali vari. Gli stili non sono significativi. Sono i diamanti e le sospensioni che sono importanti In mezzo cinsono solo tubetti la cui tecnologia audio technica ha innovato e migliorato. Ma una denon 103 e fatta dal suo motore, dalle sospensioni, dal telaio e dal diamante. E così tutte. Credo che possa anche sostituire solo il diamante. Si possono rifare anche le sospensioni, ma è un problema trovare i materiali esatti e quelle se sono andate... meglio comprarsi un jico
×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.