Jump to content
Melius Club

Search the Community

Showing results for tags 'al maschile'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forum

  • Forum
    • Welcome on board!
    • Home Audio
    • Vintage Room
    • Listening in Headphones
    • DIY Do It Yourself
    • Video Home Theater
    • Music Room
    • Joe's Garage
    • Visual Arts Room
    • Lounge Bar
  • Circolo fan Silcable's Forum del Circolo Silcable
  • Circolo fan Pylon Audio's Forum del Circolo Pylon
  • Circolo fan Audiogears's Topics

Blogs

There are no results to display.

There are no results to display.

Product Groups

There are no results to display.

Categories

  • Number 43 - Year 2019
  • Number 42 - Year 2016
  • Number 41 - Year 2014
  • Number 40- Year 2014
  • Number 39 - Year 2013
  • Number 38 - Year 2013
  • Number 37 - Year 2013
  • Number 36 - Year 2012
  • Number 35 - Year 2012
  • Number 34- Year 2012
  • Number 33 - Year 2012
  • Number 32 - Year 2009
  • Number 31 - Year 2008
  • Number 30- Year 2008
  • Number 29 - Year 2008
  • Number 28 - Year 2007
  • Number 27 - Year 2007
  • Number 26 - Year 2007
  • Number 25 - Year 2007
  • Number 24 - Year 2007
  • Number 23 - Year 2006
  • Number 22 - Year 2006
    • Cavi di potenza
    • Cavi di segnale
  • Number 21 - Year 2006
  • Number 20 - Year 2006
  • Number 19 - Year 2006
    • Scelti per voi
    • Scelti da voi
  • Number 18 - Year 2006
  • Number 17 - Year 2005
  • Number 16 - Year 2005
    • Interviste ai costruttori di cavi hifi
  • Number 15 - Year 2005
    • Sonic Impact T-Amp
  • Number 14 - Year 2005
    • Scelti per voi
    • Scelti da voi
  • Number 13 - Year 2005
  • Number 12 - Year 2004
  • Number 11 - Year 2004
  • Number 10 - Year 2004
  • Number 09 - Year 2004
  • Number 08 - Year 2004
  • Number 07 - Year 2004
  • Number 06 - Year 2003
  • Number 05 - Year 2003
  • Number 04 - Year 2003
  • Number 03 - Year 2003
  • Number 02 - Year 2003
  • Number 01 - Year 2003
  • Number 00 - Year 2002

Categories

  • Audio, Video, Photo
  • Compact discs, vinyls, tapes

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Found 202 results

  1. dato per scontato che sono poche le cose che ci fanno venire il buonumore, vorrei, umilmente, suggerire un topic su cui sorridere e di cui bearsi un pochino comincerei con questa attrice bravissima e bellissima donna htt
  2. Mi piacerebbe che in questa discussione ci scambiassimo consigli su quei piccoli gesti che possiamo fare per salvaguardare, unendo i nostri sforzi, il nostro amato pianeta. Personalmente non posso dire di avere una coscienza realmente ecologica, ma qualcosa faccio: - Utilizzo esclusivamente sfondi neri su PC e telefoni. Sui PC utilizzo lo schermo nero come screensaver, con avvio dopo due minuti di inutilizzo. - Sono tornato alla saponetta. - Mangio carne molto raramente, e per le esigenze quotidiane preferisco il pesce di allevamento. - A casa bevo l'acqua del rubinetto. - Utilizzo borse per la spesa pluriuso. - Evito di tenere luci accese inutilmente a casa, e le spengo negli uffici che mi capita di trovare temporaneamente abbandonati dal titolare. - Utilizzo esclusivamente orologi meccanici. Continuate voi.
  3. San Valentino, devo regalare a mia moglie un trapano avvitatore a pila al di sopra di ogni sospetto; pensavo a makita vi sono altre marche di qualita’, cosa mi consigliate.
  4. Gionzi

    al maschile Rai play non mi vuole

    Mi sono appena registrato a Rai play fornendo l'indirizzo di posta elettronica (niente registrazione tramite social, che non uso). Ho cliccato sul messaggio che mi è arrivato istantaneamente per posta, ho visualizzato la form con la scritta ma quando entro fornendo le credenziali (controllate più volte) corrette: Qualcuno di voi è riuscito a registrarsi e quindi a entrare con la modalità che ho usato io, oppure sebbene sia presente non funziona?
  5. °Guru°

    al maschile Parliamo di orologi

    Questa discussione potrebbe diventare thread unico se la partecipazione lo renderà sensato. Parlare di un unico modello in questo forum credo non abbia tanto senso. Non vedo l'utilità di commenti ironici da parte di chi non comprende che per un orologio si possano spendere certe cifre. Iniziamo da un marchio che ha avuto il suo momento di celebrità, grazie ad estetiche interessanti. Va però ricordato che erano rivisitazioni di linee art decò. Pur non mettendo sul piatto meccaniche particolarmente raffinate (ETA top grade per i solotempo) i cintrèe curvex erano precisi ed affidabili. I prezzi erano fuori di melone, ma gli sconti ingenti. Oggi sull'usato si trovano anche ad un quarto del listino. Vi piace questo? E' un Casablanca con cassa 5850, cioè grande ma non troppo.
  6. Rossano.Marche

    al maschile Quando radersi diventa un'arte!

    Prima mai avuto nessun tipo di problema. Adesso invece sono 7/8 mesi che ogni mattina dopo ever fatto la barba divento rosso come un peperone ed ho un forte prurito..ho provato con creme ammorbidenti E robe del genere..nulla..poi ho provato diversi tipi di lamette..idem :-(( l'unico rimedio è lasciarmi la barba ? Buona giornata a tutti. Rossano
  7. marino 29

    al maschile Xiaomi Mi Note 10

    Come da titolo, qualcuno lo conosce?!?!?!? E' affidabile??? Attualmente uso on Huawei P10 lite e pensavo di prendere un P30 lite ma, a parte l'ovvia difefrenza di prezzo...può valere la pena passare a Xiaomi?!?!?
  8. BEST-GROOVE

    al maschile Ciao Nuvolina (Nuvi)

    Ieri dopo 15 anni di incessante compagnia è spirata Nuvolina, una insufficenza renale diagnosticata due anni fa e ritornata prepotentemente all’attacco a metà dicembre ce l’ha portata via definitivmente, a nulla son valse le cure mediche che in questo mese e mezzo le sono state somministrate a casa, tra flebi e insuline di prodotti antinausea che si lasciava fare senza ribellarsi non son serviti a tenerla in vita. Senza tema di smentita posso affermare che è stata una gatta davvero speciale, non solo perche sapeva aprirsi le porte da sola aggrappandosi alle maniglie ...ma speciale su tante cose. Potrei dire se mi è concesso il termine un cane travestito da gatto; estrememente buona, per nulla opportunista o tendente a fare una vita per conto suo rispecchiando le caratteristiche dei suoi simili, affettuosa, pure ubbidiente: entrando in stanze dove non le era permesso bastava richiamarla battendo un paio di volte le mani e facendo la voce autoritaria se ne usciva tranquillamente senza sforzo alcuno, senza far perdere tempo, capiva al volo di aver trasgredito una regola. Si lasciava fare tutto evitando le tante storie che i gatti sono soliti fare: dal taglio quindicinale della punta delle unghie, necessario vivendo sempre in casa per non far disastri, ai giochi con nostra figlia, fino al bagnetto annuale nei giorni più caldi dell’estate. Ricordo ancora quasi come fosse ieri, appena svezzata fu abbandonata da sconosciuti 15 anni fa sul ciglio di una strada a percorrenza sostenuta, fu tratta in salvo da un amico che, vista la situazione a rischio investimento aveva officina proprio nei pressi. Quando la vidi per la prima volta un paio di giorni dopo il salvataggio in extremis, era proprio all’interno del capannone, spaventatissima e terrorizzata sgattaiolava in ogni dove tra le carabattole in cerca di un rifugio sicuro dove stare nascosta, non si faceva prendere e soffiafa se qualcuno cercava di avvicinarsi a lei, un soffio che faceva sorridere visto che a emetterlo era un piccolo batuffolo di un lunghissimo pelo grigio. A vederla faceva venire una tenerezza inaudita, per cui quando l’amico mi chiese se la volessi mi sforzai di essere del tutto indifferente e continuando a conversare del più e del meno accennai un secco no lasciando cadere l’argomento; l’indifferenza era dettata dal fatto che mi ero ripromesso di non tener più nessun gatto in quanto desideravo mantenere fede ad una promessa che feci molti anni prima riguardo una tragicissima disgrazia felina accaduta in casa e finita nel peggiore dei modi; situazione che mi sconvolse talmente tanto al punto che dissi basta agli animali domestici. Qualche giorno dopo ripassai dall’amico per alcune faccende da risolvere, mentre conversavo con la coda dell’occhio vedendo una piccola ombra furtiva introufolarsi sotto una scaffalatura in mezzo a cartoni impolverati generando ogni sorta di rumori da dietro le scatole, le chiesi se fosse la gattina che generava tutta quella confusione; mi confermò e richiese se la volessi avere in quanto nessun cliente fino a quel momento aveva accettato l’invito; lui stesso non poteva assolutamente tenerla ne a casa ne tanto meno presso il capannone in quanto a rischio di ogni sorta di pericolo. Ribadii il mio no deciso, ma nell’ora che rimasi a chiacchierare il pensiero continuo che potesse accadere qualcosa di spiacevole alla piccola creaturina mi tormentava al punto che, al momento di congedarmi, i freni inibitori di dissolsero in un millesimo di secondo e le dissi si, l’avrei tenuta se solo fossimo riusciti a prenderla; tempo 10 minuti sfruttati per qualche rincorsa evitando il più possibile ulteriori traumi e la piccola bestiola fini dentro una scatolina ben areata con destinazione una nuova accogliente casa. Con una figlia ancora fanciulla e una moglie permissiva la gattina ebbe la meglio per attirarsi le simpatie; fu festa grande appena la videro, ma lasciata un’attimo ad ambientarsi nel garage questa si infilò sotto la macchina finendo all’interno del vano motore; impiegammo un bel po di tempo per tirarla fuori, spaventata come non mai. Però una volta arrivata in casa la micia si ambientò sin da subito... ...come avesse da sempre vissuto in quelle quattro mura allontanando entro poco tempo quasi tutte le paure, scrivo “quasi” perché un po’ di timore l’ha sempre avuto fino alla fine della sua vita; bastava suonasse il campanello e la gatta ringhiava proprio come un cane cercando immediatamente un posto dove andare a nascondersi e, solitamente, finiva dietro la testiera del letto nascondendosi alla vista di chiunque considerato lo spazio risicato, ma certa di essere irraggiungibile preda dallo scampanellatore inaspettato. Degli elettrodomestici poi non ne parliamo... l’aspirapolvere o il phon son stati nemici acerrimi per moltissimi anni fin quando imparò che l’aspirapolvere non era quel mostro che l’avrebbe risucchiata se si fosse avvicinata troppo ed il phon nonostante il rumore assordante era semplicemente un mezzo per asciugare velocemente il pelo dopo aver fatto un bagnetto ristoratore nelle calure estive; un gatto che si lascia lavare all’interno di un lavatoio pur con qualche naturale ritrosia per l’acqua non capita tutti i giorni di incontrarlo eppure alla fine sembrava soddisfatta...Nuvolina o Nuvi per gli amici era anche questo. Il trascorrere del tempo portò mia figlia e la gattina a vivere in talmente in simbiosi che era la bestiola a farle da tata piuttosto che il contrario; non passava giorno che non giocassero assieme cercandosi a vicenda con la gattina tutto sommato accomodante ad assecondare gli ordini e le regole impartite ripetutamente per farla stare buona, partecipando travestita come una bambola alle diverse scenette ed ambientazioni che la fanciulla allestiva in camera per passare i pomeriggi assieme. Man mano che il tempo passava Nuvi e la ragazzina crescevano bene con una frequentazione quotidiana ormai cementata. Abbandonati i giochi più infantili gli impegni via via crescenti dettati dalla scuola darà sempre più spazio ai libri di studio piuttosto che ai giochi fino al raggiungimento delle scuole superiori e da li all’università ma il desiderio di Nuvolina di starle vicino era rimasto immutato; non passava giorno che non le stesse al suo fianco anche durante lo studio allontanandosi dalla ragazza solo per espletare impellenti necessità e farvi ritorno riadagiandosi o al suo fianco oppure sopra un libro scolastico aperto, pronto per essere utilizzato...probabilmente da quei libri la gatta ha imparato parecchio. Verrebbe da dire destino beffardo, in quanto la ragazza teminata la preparazione della tesi di laurea magistrale a novembre e con essa il termine degli studi quinquennali Nuvolina nel breve volgere di un paio di settimane ha iniziato a star poco bene fino al tragico evento. Nuvi riservava attenzioni a tutta la famiglia e noi ricambiavamo con tutto l’amore che una trovatella meritava; non passava giorno che arrivato a casa dal lavoro ovunque si trovasse mi veniva incontro raspando le zampine sulle ciabatte appena indossate aspettandosi in cambio un po’ di coccole ... se penso che l’ha fatto fino a pochi giorni fa pur non reggendosi più sulle zampe ha dell’incredibile, uno sforzo enorme considerato che era ormai in fin di vita. Amava la casa e si sentiva protetta, la decisione di tenerla perennemente all’interno pur con qualche fuga di soppiatto in giardino terminata con buone dosi di spavento per lei e per noi che crecandola in ogni dove non la trovavamo (la spaventava l’idea dell’ignoto fuori dalle mura ma la curiosità era pure tanta) è stata provvidenziale tenuto conto che una strada provinciale passa proprio avanti casa e non volevamo correre rischi . Le piaceva molto la musica e non la disturbava neppure durante le pennichelle se emessa dalla radio o da altro device; quando nelle serate più tranquille mi spostavo nella stanza dei giocattoli audio, era sufficiente vedesse recarmi nella direzione a lei conosciuta o la invitassi a seguirmi che si fiondava dietro a me piazzandosi immediatamente sul divano; non tutta la musica però le piaceva quando soggiornavamo nell’ ambiente dedicato ...sembra strano ma è così, con certi generi o brani manifestava disagio cercando di allontanarsi per rientrare in cucina, con altri specialmente il jazz si rilassava al punto che ci addormentavamo entrambi e succedeva spesso mentre il player aveva già da tempo terminato la lettura del dischetto. Diverse volte si soffermava a guardare ipnotizzata seduta davanti al player il display che scandiva il tempo trascorso oppure gironzolando ad annusare le elettroniche, ed io la lasciavo fare facendomi sorridere. Non amava stare sola, cercava sempre sempre sempre il contatto di uno di noi: ovunque ci si spostasse lei arrivava un momento dopo, se ci si spostava in altra stanza ci seguiva; sia nello studio, oppure in bagno aspettava paziente adagiata sui tappeti finissimo di farsi la doccia, o fuori in terrazza per un aperitivo, un gelato o una semplice chiacchierata, non facevamo in tempo a sederci e arrivava lei con il suo posticino prenotato sui divanetti ...un cenno di mano per invitarla a salire ad adagiarsi ed era fatta; fortunatamente in tutti i suoi anni di vita ha sempre avuto costantemente la nostra vicinanza in quanto in famiglia per orari di lavoro diversi o per altri svariati motivi c’era sempre in casa qualcuno a dare e ricevere compagnia. Pure quando si trattava di trascorrere alcuni giorni di vacanza la portavamo con noi se possibile, altrimenti delegavamo dei vicini che entrassero in casa quotidianamente a darle una occhiata e riempire le ciotole del cibo...al ritorno l’avessimo lasciata a casa, era necessario trascorresse qualche giorno prima di riprendere a darci confidenza in quanto tendeva a starsene per le sue facendoci intendere che se l’era presa per averla lasciata sola... noi abbiamo in più occasioni interpretato così questo atteggiamento. La sera poi era libera di scegliere dove andare a dormire ed il più delle volte se non dormiva con nostra figlia si piazzava in mezzo a me e mia moglie a formare una nicchia sopra la trapunta impedendo di muoverci nel sonno, in alternativa saltuariamente creava la sua zona ai piedi o in fondo al letto e piazzatasi con fare discreto stazionava per tutta la notte. La mattina alle sei suonata la sveglia se mia moglie non si alzava dopo averla spenta a tentoni ci pensava la gatta ad avvicinarsi con il muso al suo viso facendo le fusa in modo sommesso ma insistente per avvisarla di doversi alzare; fortunatamente con me non l’ha mai fatto quasi conoscendo che avevo orari di lavoro diversi e non necessitavo di alzarmi così presto; questa sveglia felina puntualmente avveniva anche nei giorni festivi (a sveglia spenta) quando sarebbe stato possibile starsene più a letto, immancabilmente Nuvolina manco conoscesse l’ora esatta replicava questo rituale precisa come un’orologio, mese dopo mese, anno dopo anno fino a un mese fa. Nuvi era di una affidabilità estrema in quanto non ha mai rubato nulla, al punto che potevamo lasciare sul bancone delle succulente bistecche, o qualsiasi prelibato genere alimentare che al 1000% rimaneva tutto al suo posto, addirittura nel periodo che avevamo un acquario con dei dei pesci, messa vicino diverse volte non ha mai tentato di affondare la zampa nell’acqua per andare ...a pesca! Questa noncuranza al cibo era probabilmente dovuta ad una avversione a noi sconosciuta. Infatti quando è stata portata a casa e alimentata con quanto disponibile abbiamo tribolato diverso tempo a trovarle del cibo adeguato, dei nostri avanzi nemmeno a discutere, scatolette di tutti i tipi e marche passava solo a darci una annusata andandosene disgustata, il veterinario informato della cosa per provare ad alimentarla ci fornì di alimenti campione ma pure li non ci fu nulla da fare rifiutando di nutrirsi,era certo che si sarebbe lasciata morire pur di nutrirsi con prodotti a lei non graditi. Dopo aver setacciato tutto il possibile in fatto di alimentazione sconsolati provammo per sfizio un prodotto indicato a gatti dall’appetito difficile; fu una botta di fortuna in quanto non solo la gatta spazzolò la ciotola ma aveva trovato il suo cibo ideale che l’ha alimentata per tutta la sua esistenza. La curiosita, come molti felini non le mancava. Annusava qualunque cosa gli si parava davanti e sbirciava quotidianamente in ogni angolo della casa, tutto doveva passare al vaglio del suo fiuto e della sua vista, ogni nuovo oggetto non passava inosservato, lo scovava in tempi relativamente brevi soffermandosi ad annusarlo e a girarci attorno; Nuvolina andava a sbirciare e ad annusare pure i regali di Natale che si collocavano un po’ alla volta sotto l’albero in attesa arrivase il giorno fatidico per l’apertura e non ci siamo mai spiegati come riuscisse a scovare immancabilmente anche il suo pacchetto che ogni anno gli facevamo trovare sommerso assieme ai nostri; all’apertura di tutti i pacchi poi era tutta un’esaltazione sopratutto per la curiosità innata che la distingueva, questo Natale invece ormai fortemente debilitata è rimasta completamente indifferente...già...la malattia si era rifatta viva più aggressiva che mai, inibendola e sfiaccandola di ogni interesse. Quando accadevano dei bisticci (normale come in ogni famiglia) o ci fossero situazioni dove la voce era tenuta più alta del normale, ovunque si trovasse fosse anche a dormire, arrivava in un lampo mettendosi nel mezzo dei contendenti e con occhi spalancatissimi volgeva lo sguardo severo da ambo le parti quasi volesse invitare immediatamente a smettere...qualche volta per scherzo io e mia figlia fingevamo di litigare e di darci le botte solo per far correre Nuvolina fuori dal suo giaciglio e goderci la scena che puntualmente arrivava...in una occasione ha attaccato i polpacci della ragazza mordendola molto leggermente quasi a pizzicarla; si perché Nuovlina non voleva far male, non ha mai voluto far male per avvisare che si stava andando oltre. A letto aveva l’abitudine quando si giocava con lei di lanciare delle sonore zampate alla parte attaccante (solitamente le mani di uno di noi) e per farsi più minacciosa increspava il dorso sbuffando come una locomotiva a vapore ma senza far mai far uscire le unghie, quasi a rendersi conto che avrebbe potuto far del male...continuando nei finti combattimenti quando si era stancata aveva la capacità di farsi capire che era ora di smetterla appoggiano la zampa sopra la mano che l’attaccava, cercando di bloccarla quando adagiata di proposito, e volendo insistere nel gioco si ritirava sempre per prima per non aggravare la situazione, scendeva dal letto e con passo tranquillo usciva dalla stanza. Nella sua vita come tutti i gatti facendo la matta ha combinato la sua piccola dose di disastri prevalentemente da piccola, qualche lenzuolo o trapunta strappata, fili estirpati dai tessuti dei divani o dai copriletti, questo perché tutti i gatti (ed è una cosa inspiegabile) hanno senza una ragione o motivo apparente 5 minuti di follia pura dove si scatenano facendo i matti. Le piacevano soprattutto due cose, alzare ad altezza d’uomo un finto topolino di pezza e calciarlo una volta atterrato come fosse una palla inseguendolo dappertutto per poi tornare a sollevarlo in alto e nuovamente e continuare a giocarci; come facesse a sollevarlo a quelle altezze non siamo mai riusciti a vederlo bene in quanto le zampe anteriori erano velocissime Oppure sempre pensando ai 5 minuti di follia fino a qualche anno fa aveva il brutto vizio di percorrere alla massima velocità tutti i circa 10 metri di corridoio fermandosi sempre in tempo; un giorno invece non riuscendo a frenare precipitò rovinosamente sugli scalini atterrando con i 5 kg di peso addosso ad uno stand facendo cadere un diffusore a terra. Sfortuna vuole che avevo appena rimesso in funzione qualche giorno prima una coppia di mini dopo un periodo di fermo e non li avevo fissati con bluetac o simili...ovviamente il danno allo speakers era fatto, una buona dose di nervoso per il fattaccio mi pervase per diverso tempo. Il suo sesto senso era acuto, sentiva quando qualcuno di noi stava male e soggiornava permanentemente nella camera di chi si trovava a letto; in molti frangenti aveva l’abitudine di salire mio torace quando subentravano problemi proprio in quelle zone ...come facesse a sapere che c’erano dei problemi in quella parte del corpo rimarrà una domanda insoluta. Sfortunatamente come tutte le belle cose tutto questo ha una fine e la prima batosta per tutti noi l’abbiamo avuta nella primavera di due anni fa quando accorti che non mangiava l’abbiamo portata dal veterinario per un controllo; a parte una stitichezza poi risolta, la diagnosi più tremenda dopo gli esami di rito fu che soffriva di insufficienza renale di 3° grado e andava trattata immediatamente con alimenti specifici. Purtroppo il gatto dall’appetito difficile non ne volle sapere di nutrirsi con tali alimenti ma pur che mangiasse qualcosa abbiamo ceduto lasciandola con il suo solito cibo. Pian piano la situazione dopo una cura tosta di farmaci ha ripreso a regolarizzarsi fin quando l’anno scorso esattamente nello stesso periodo, la forma cronica riapparve con tutta la sua ferocia. Stessa trafila, stessa procedura farmacologica stavolta in clinica in quanto la faccenda era ancora più grave e con l’apprensione di tutti noi sempre tenuti sul filo del rasoio; Nuvi riusci a portarsela fuori consumando un’altra vita delle 7 che si narra i gatti abbiano,(una sicuramente la bruciò quando da piccola cadde da una finestra al primo piano finendo in picchiata per parecchi metri a terra non facendosi praticamente nulla) ma il veterinario ci mise in guardia: “da oggi in poi tutto il tempo è regalato” fatevene una ragione. Man mano che passava i tempo per scacciare i cattivi pensieri e sdrammatizzare sulla situazione scherzavamo chiedendoci una volta che Nuvi ci avesse lasciato se fosse il caso di imbalsamarla o farci con il bel pelo fulgido un paio di babbucce...oviamente ci si rideva su un attimo tanto per scacciare il patema ma il pensiero di doverci separare era abbastanza frequente. Il tempo passava imperturbabile e pure quest’anno appena trascorso, al sopraggiungere della primavera prossima ci chiedevamo se sarebbe avvenuta la ricaduta come per i due anni precedenti esattamente nello stesso periodo, un timore sempre presente aspettando da un momento all’altro avvenisse quello che scongiuravano, i giorni passano e passa l’estate senza apparenti sintomi; ci sentivamo ormai al sicuro in quanto sapevamo che Nuvolina era più sofferente all’arrivo del caldo piuttosto che d’inverno ed era nel caldo che la micia ne risentiva. Purtroppo invece il destino l’aveva pensata diversamente e mentre ci preparavamo a festeggiare un’altro Natale tutti insieme, una decina di giorni prima Nuvi manifestando una inappetenza sospetta covava già quella che sarebbe stata nel giro di poco più di un mese la sua fine. Nonostante tutte le cure perpetrate in casa pur con qualche margine di speranza in quanto aveva ripreso a magiare seppur moderatamente verso la fine dell’anno, le tossine impossibili da smaltire presero il sopravvento e via via che i giorni passavano Nuvolina si debilitava sempre di più, in questi ultimi giorni oltre a non potersi più reggere in piedi aveva smesso anche di bere riducendosi ad uno straccio in stato quasi comatoso, ieri la decisione unanime di fissare un’appuntamento con il veterinario il tardo pomeriggio per farla addormentare per sempre. Un dolore immenso, un vuoto incolmabile. Ciao Nuvi sei e sarai sempre una di noi...ciao creaturina buona, tanto tanto buona.
  9. buonasera, dove acquistare una batteria originale per un s3 note?
  10. Xabaras

    al maschile Tentativo di truffa?

    Mi pare di aver già letto qualcosa su truffe di questo genere, sopratutto da persone che dichiarano di abitare in Costa D'Avorio. All'annuncio di vendita su subito it di un componente elettronico mi risponde tale GRELET NADINE SIMONE che mi dice di essere interessato ma propone un tipo di transazione strano. Vi copio il contenuto della mail: °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Ciao La merce mi conviene perfettamente , confermo l’acquisto. Una volta il vostro conto bancario sarà accreditato della somma totale vi invio il mio trasportatore la societa (UPS) della società marittimo per il ritiro della merce a vostro domicilio. Le spese di trasporto sono a mio carico. dunque se siete d'accordo per la procedura , aspetto di ricevere le informazioni seguenti per concludere con il pagamento: Nome /Cognome ; Iban : Confermate il prezzo finale; Indrizzo domicilio actuele: la vostra scheda di identificazione per la garanzia dell’operazione. Il vostro numero di telefono: È io che è incaricato di pagare le spese della spedizione, io spera che siate una persona seria in che posso avere fiducia. Con più fiducia nell'operazione, Sono di nazionalità francese e risiedo in COSTA D'AVORIO per ragioni professionali. eliminare l'annuncio sul sito "subito" Ecco il Mia identificazione. Grazie per la vostra buona comprensione Il sig.ra GRELET NADINE SIMON °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° A me pare strano che mi chieda una copia del mio documento (nella mail lei allega una copia del suo), così come mi sembrano strane le modalità di ritiro della merce. Qualcuno di voi mi pare abbia già avuto esperienze simili, mi spiegate in che consisterebbe l'eventuale truffa? Grazie
  11. simone59

    al maschile Licenza per PC

    Ho sostituito il PC con uno decisamente più performante ed ho passato tutto dal vecchio al nuovo. Ora dopo una ventina di giorni non riesco più ad ascoltare i download e il sonoro di file nella cartella documenti. un 'avviso segnala che ho ancora 11 giorni per comprare una licenza, e mi appare l'avviso di Power point da acquistare con il pacchetto Microsoft. Tra l'altro anche nel vecchio PC é diventato impossibile l'ascolto (cosa che non capisco) Ci sono alternative ,ho per evitare problemi di scaricare qualcosa di balordo,mi conviene fare un abbonamento a PowerPoint ed il resto?
  12. I vantaggi di una Postepay Base son innegabili. La carichi, paghi il pizzetto in posta, é accettata ovunque, la gestisci dal sito, con o senza app mobile. E fin qui... I problemi nascono quando fanno casini col portale di accesso alla propria area personale (account). E io ne ho le scatole piene. - Hanno iniziato a introdurre il fattore sicurezza, ma nonostante i tentativi di abilitarlo online, non me lo lasciava fare.Vado a farlo presso l'Ufficio Postale. Tutto a posto, dicono, ma sono andato avanti per mesi a trovarmi davanti il messaggio che dovevo abilitarlo. Di fatto, seconda volta presso le Poste a rifarlo. - Scade la Carta, vado al primo ufficio postale per richiedere la nuova, niente...devo secondo loro andare a rifarla presso l'ufficio postale dove l'avevo fatta...🙄 Ci vado, la rifaccio. - Passa il tempo, la scheda va rifatta, stessa menata, chiedo se mai si può richieder la nuova online, e mi dicono che non si può, al massimo via numero verde. Controllo sul sito e il form per la richiesta C'È! 😯 - Nel frattempo cambio numero di telefono (passo a Iliad, abbandono Vodafone). Entro sul sito e modifico il mio numero di telefono associato. - Altro avviso sul sito. "Per motivi di sicurezza cambia al più presto la tua password di accesso perché troppo semplice". Entro nell'area personale, la cambio, e come mia solita prassi con tutti i miei accessi ai siti, me la trascrivo. Dopo qualche accesso al sito delle Poste normalissimo, l'altro giorno (nonostante la password sia addirittura salvata per il riempimento automatico, mi appare "credenziali errate, riprova". Dopo svariati tentativi, mi arrendo e richiedo la password dimenticata. E cosa capita? Che loro inviano la suddetta AL VECCHIO NUMERO con un sms. Ma io quella sim non ce l'ho più, avendo registrato il nuovo numero di cellulare, nel tempo é oltremodo scaduta. Chiamo il nr verde e una voce registrata dice che per cambiare password in caso di smarrimento lo posso fare dal sito accedendo alla mia area personale (ma se l'ho persa, cretina, come ci accedo?), oppure con l'sms (al nr di telefono associato, che non ho più). Allora altra visita all'ufficio postale, dopo un bel po' di accessi e scartoffie dal mio account, mi danno un foglio da firmare e dicono che é tutto a posto. Tento da casa l'accesso, e nulla cambia. be', aspettiamo, magari i server devono aggiornarsi. Ma dopo un po', visto che nulla cambia, chiamo il nr verde e disco a parlare con un operatore, il quale mi dice di attendere e riprovare dopo qualche ora, di richiamarli se entro qualche ora la cosa non viene risolta. E stamattina...ancora nulla! E non si può nemmeno cambiare Carta ripartendo da zero, poiché se intestata sempre a me stesso il problema permane, i sistema non varia i parametri se l'utente é sempre il medesimo. Ergo, torno al Titolo...esistono alternative a PostePay, ma senza tutti gli acciacchi che si porta in dote? 😖
  13. Sto per ricevere un SSD con cui vorrei rinfrescare un vecchio notebook che uso pochissimo e che in realtà potrebbe pure continuare a stare com'è, ma giusto per tenere in moto il cervello ho deciso di procedere. L'oggetto è equipaggiato con due hdd da 250gb e ne sostituirei uno con lo SSD da 500gb. dispone ora di 4gb di RAM, pensate sia opportuno arrivare almeno ad 8? Se si, come mi regolo per sceglierne di compatibili? Ora monta due di queste:
  14. extermination

    al maschile Potenza impianto fotovoltaico

    Ciao a tutti, scrivo qui con l'utenza di mio padre perché so che tra gli audiofili ci può essere qualcuno di ferrato in materia di elettronica nel fotovoltaico. Veniamo a noi: mi sono sorti dei dubbi leggendo la soluzione di un quesito in un tema d'esame universitario, in cui c'è una casa a pianta rettangolare con due stringhe di pannelli PV da 10 pannelli l'una, sulle due falde del tetto (orientate ad Est e ad Ovest rispettivamente). Ogni stringa ha il suo MPPT personale. Il sole si trova al mezzogiorno solare del solstizio d'estate, quindi a sud pieno. Non ci sono camini o altre fonti d'ombra, quindi entrambe le stringhe sono investite dalla luce solare. La domanda è: se il diodo di bypass che copre il 25% dei moduli della stringa sul lato Est si rompesse - e quindi i moduli interessati andrebbero in "closed circuit" (?) - quanto sarebbe la produzione d'energia rispetto al caso 100% funzionante? La risposta che dà il testo è che avrei il solo 50% della produzione in questo caso, perché l'intera stringa Est sarebbe k.o. e quei pannelli col bypass rotto consumerebbero tutta la potenza della stringa. Però io avrei detto che se non ci sono ombre, e quindi non è richiesto l'intervento del bypass, ogni stringa lavora indisturbata (aggiungendo che l'espressione "closed circuit" in questo contesto non mi è chiara). Un grazie immenso a chi ha voglia di darmi una mano! Buon 2020 a tutti F
  15. Salve a tutti, non so se qualcuno di voi ha mai utilizzato questo servizio, il gestore spedizione di ebay che si appoggia a Paclink, a me è successo di aver acquistato l'etichetta prepagata, spedito il pacco ma arrivato a Napoli è ritornato nell'ufficio postale di partenza. Quindi mi sono recato alle Poste sabato 21 e mi hanno detto che il problema è col codice a barre(quello col numero di tracking per intenderci) che forse si era staccato e quindi provvedevano a reinviarlo di nuovo con una nota sul pacco col problema riscontrato. Hanno detto che partiva ieri ma neanche per idea stamattina sono ritornato in posta dicendomi che non avevano ancora provveduto a spedire perché il codice a barre non veniva riconosciuto e quindi di attendere non prima del 28-29 per avere notizie sulla posizione(ma per saperla dovevo andare comunque da loro), insomma per due volte hanno dato spiegazioni diverse, oltretutto il pacco è bloccato li è il direttore si rifiuta anche di restituirmelo. Ho anche fatto presente il problema a Paclink che ha scaricato la responsabilità sulle poste, ora se non provvedono a chi mi devo rivolgere secondo voi? alla polizia postale?
  16. Walkiria

    al maschile Parliamo di gioielli

    Quando dovete fare un regalo in oro e diamanti o altre pietre preziose, su che marchi vi affidate? Per gli ultimi regali a mia moglie mi sono appoggiato a Crivelli e ReCarlo. Avete altri marchi qualità/prezzo da consigliare?
  17. Eccolo qua, vi riporto col copia e incolla il testo di una mail di falsa consegna DHL con tanto di "documento" allegato da aprire. Sto ancora ridendo… ma che k-z-z di lingua è ? 🤣😂 ************************************ Attaccata à stu messagiu truverete a schedariu appiccicatu chì cuntene e vostre documentazioni di spedizione DHL. Duverete stampà a vostra etichetta di spedizione è qualsiasi altra documentazione Necessary. Ricivarete una etichetta di spedizione per ogni pezza in a vostra spedizione. Number of Labels: CDE Awb: 9158275335 Planned Consent Data: U 16 of December 2019 Class: Servizi Package Serviziu (s): Cunfirmazione di Spedizioni Status: eNotification Mandatu Grazie per aduprà DHL. Saluti, Serviziu Clienti DHL. 2017 © DHL International GmbH. Tutti i diritti riservati. -------------------------------------------------- ---------------------------- -------------------- Stu messagiu hè statu scanatu pè i virus è u cuntenutu periculosu MailScanner è if you believe per esse pulitu. ************************************ E soprattutto come si può pensare che esista anche uno solo così scemo da cascarci ?
  18. esoteria

    al maschile Problema smartphone

    Dopo 4 anni di onorato servizio il mio smartphone ha tirato le cuoia... E' comparsa una grossa macchia nera sullo schermo e via via nel giro di poche ore ha inghiottito tutti i pixel ; nonostante il display sia completamente nero il telefono funziona ancora, arrivano le varie notifiche chiamate etc ma ovviamente non si può interagire...mi interessava solo recuperare alcune foto nella memoria interna però se lo collego al pc col suo cavetto mi va solo in carica e non viene più riconosciuto come periferica : a qualcuno di voi è capitato qualcosa di simile? Come faccio per le foto? Ho qualche speranza?
  19. Salve. Qualcuno ha mai acquistato dal negozio online tedesco Hidden Audio https://hidden-audio.de/ ? Se si che esperienze ha avuto, sono affidabili? Grazie.
  20. Pare che da gennaio 2020 termineranno gli aggiornamenti anche per windows 7, quali particolari problemi potrà comportare la cosa? Come difendersi da potenziali virus e malware in futuro? Consigli utili dai più esperti... Non mi va di passare al windows 10 perché molti programmi che utilizzo potrebbero non funzionare e poi i miei pc vanno così bene così che non sento l'esigenza di cambiare forzatamente sistema operativo... Ho comunque un software AV installato e aggiornato (Kaspersky) su tutti i pc che utilizzo abitualmente...
  21. Caro Forum, mi direste quali sono a vostro parere i pro e i contro di una caldaia a condensazione utilizzata forzosamente come una tradizionale, in presenza di caloriferi classici in alluminio sulle pareti (no riscaldamento a pavimento, no valvole...) ? Riguardo l'acqua calda funziona come le tradizionali? Grazie
  22. ifer

    al maschile Pantofole

    Pantofole si, non ciabatte per l'impianto😊 Invernali, no Birkenstock (già avute), non di pelle basse come quelle del nonno, no ovviamente infradito data la stagione. Voi quali usate?
  23. Mi è stata fatta una proposta d’acquisto su eBay,probabilmente anche con paypal, che accetterei ma devo contattare il compratore per la spedizione . siamo sui 5 chili, qualcuno ha mai spedito in Germania ? Ho trovato questa soluzione con le poste https://www.poste.it/prodotti/poste-delivery-international-standard.html ma sembra non contemplare il tracking , tranne questa per peso fino a30 kg. ma più costosa https://www.poste.it/prodotti/poste-delivery-europe.html cosa consigliate?
  24. simone59

    al maschile Antivirus PC

    Approfittando del black friday ho cambiato il portatile. Compreso nel pacchetto c'é anche l'anti virus McAfee Internet security. Dato che é già installato Windows defender, ha senso installare anche McAfee? Tra l'altro posso attivarlo fino a 10 dispositivi, ha senso metterlo sullo smartphone?
  25. analogsource

    al maschile fastweb come telecom?

    Da un po' di anni sono cliente fastweb, non sono uno che cambia operatore appena esce una nuova offerta e avrei mantenuto lo stesso operatore anche se ci sono altre tariffe più convenienti. Ma ho avuto un problema con il modemrouter e necessitavo di parlare con un operatore/tecnico per provare a fare un reset da remoto del device. Come in passato mi era capitato con telecom, parlare con un operatore è diventato un problema, dal loro portale web è possibile modificare un sacco di parametri, ma se il tuo problema è al di fuori di quelli “preformattati”…….sei fottuto. Il loro telefono del servizio clienti rimanda ai soliti menù interattivi o ti invita ad andare al portale web... Quindi visto che il mio problema è il modemrouter ho cambiato operatore e mi arriverà un nuovo modemrouter di un altro operatore. Non mi illudo ovviamente che il servizio clienti del nuovo operatore sia maggiormente efficiente e probabilmente se avrò un problema con il nuovo gestore adsl mi troverò di nuovo di fronte allo stesso problema……. Che ppppallllllleeeeeee……..

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy