Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'Cinema'.

  • Cerca per Tags

    Tag separati da virgole.
  • Cerca Per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Forum
    • Benvenuti a Bordo!
    • Riproduzione Audio
    • Vintage Room
    • Ascolto in Cuffia
    • DIY Do It Yourself
    • Video Home Theater
    • Fotografia
    • Music Room
    • Joe's Garage
    • Sala delle Arti visive
    • Lounge Bar

I Blog di Melius Club

Nessun risultato

Nessun risultato

Categorie

  • Numero 42 - Anno 2016
  • Numero 41 - Anno 2014
  • Numero 40 - Anno 2014
  • Numero 39 - Anno 2013
  • Numero 38 - Anno 2013
  • Numero 37 - Anno 2013
  • Numero 36 - Anno 2012
  • Numero 35 - Anno 2012
  • Numero 34 - Anno 2012
  • Numero 33 - Anno 2012
  • Numero 32 - Anno 2009
  • Numero 31 - Anno 2008
  • Numero 30 - Anno 2008
  • Numero 29 - Anno 2008
  • Numero 28 - Anno 2007
  • Numero 27 - Anno 2007
  • Numero 26 - Anno 2007
  • Numero 25 - Anno 2007
  • Numero 24 - Anno 2007
  • Numero 23 - Anno 2006
  • Numero 22 - Anno 2006
    • Cavi di potenza
    • Cavi di segnale
  • Numero 21 - Anno 2006
  • Numero 20 - Anno 2006
  • Numero 19 - Anno 2006
    • Scelti per voi
    • Scelti da voi
  • Numero 18 - Anno 2006
  • Numero 17 - Anno 2005
  • Numero 16 - Anno 2005
    • Interviste ai costruttori di cavi hifi
  • Numero 15 - Anno 2005
    • Sonic Impact T-Amp
  • Numero 14 - Anno 2005
    • Scelti per voi
    • Scelti da voi
  • Numero 13 - Anno 2005
  • Numero 12 - Anno 2004
  • Numero 11 - Anno 2004
  • Numero 10 - Anno 2004
  • Numero 09 - Anno 2004
  • Numero 08 - Anno 2004
  • Numero 07 - Anno 2004
  • Numero 06 - Anno 2003
  • Numero 05 - Anno 2003
  • Numero 04 - Anno 2003
  • Numero 03 - Anno 2003
  • Numero 02 - Anno 2003
  • Numero 01 - Anno 2003
  • Numero 00 - Anno 2002

Categorie

  • Audio, Video e Fotografia
  • Compact disc, vinili, nastri

Trova risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Partenza

    Fine


Ultimo Aggiornamento

  • Partenza

    Fine


Filtra per numero di...

Trovato 23 risultati

  1. Sulla scorta di quanto sta facendo la Rubrica di Repubblica, Robinson Cinema, che sta pubblicando le liste dei 10 film “della vita” di personaggi più o meno celebri, potrebbe essere interessante aprire qui sopra un Thread su cui ciascuno di noi mette la propria lista di Film... La Playlist della vita di ciascuno dovrebbe includere 10 film, non uno di più (e magari non uno di meno, ma penso che la difficoltà sia quella di metterne solo 10...), con titolo e regista, e magari anno di uscita. Che ne dite, si può fare? Se sì, ovviamente inizio io...
  2. Solo l'arte cinematografica, oltre a far "sentire" la musica, riesce a contenere e far "vedere" distintamente le diverse "arti visive" mixate insieme. Quanti film "multivisioni", o che contengano riferimenti più o meno "importanti" alle altre arti, si potrebbero citare; invito tutti a contribuire e provo ad aprire le danze con il cinema di un autore poliedrico che amo molto. Peter Greenaway, regista/sceneggiatore/scenografo/architetto/pittore/documentarista/inquisitore d'arte (la parola "critico" è oramai superata), concreto sperimentatore che non ricorre mai all'arma della "sedizione" e della provocazione ideologica che si spunta spesso in taluni registi che la sfoderano onanisticamente (alla Lars Von Trier, per intenderci), è uno di quei rari geni della nostra troppo spesso "levigata" contemporaneità che concepisce il cinema come un tipo di arte figurativa, "multi-sensorial_visiva", qualcosa che segna anche il superamento del cinema inteso in modo "tradizionale". Ne I Misteri del giardino di Compton House coesistono mirabilmente la musica "minimalista" di Michael Nyman (che rimanda ad Handel), la fotogenia cinetco-plastica del cinema, ovviamente, l'architettura, il disegno (illustrazione), la pittura benchè non siano presenti dei "quadri"... Cinema e arte "visiva" della calligrafia, ancora viva in "oriente, a noi resta il ricordo degli antichi amanuensi... La calligrafia, la scrittura calligrafica che diventa anche strumento della seduzione, in senso psichico, profondo, impressa sui corpi umani (nulla a che vedere con il senso nostrano del tatuaggio) I Racconti del cuscino Cinema e architettura, con le musiche, ancora "minimaliste", di Wim Mertens Il Ventre dell'architetto Come Greenaway "fotografa" l'Altare della patria (da noi romani de periferia anche detto orinatoio di lusso, usando un eufemismo per la bella copia ), e altri "scorci" di Roma in maniera così originale, "metafisica", nessun altro regista. Per capire il senso del film suggerisco la lettura di questo articolo https://www.finestresullarte.info/cineart/2012/05-ventre-architetto-peter-greenaway.php Anche le più celebri inquadrature notturne del Pantheon restano prime icone della storia del cinema moderno. Si nota in primo piano sul tavolo della cena la "torta" a forma di sfera del Cenotafio di Newton (le candeline intorno ad imitazione dei cipressi) dell'architetto Etienne-Louis Boullée "ossessione" dell'architetto protagonista del film... Potremmo considerare il progetto un po' "cupola pantheonesca" del Boulèe come un enorme "grattacielo" sferico, meno "fallico" e più "viscerale", "placentare"... e si torna al film dei ventri che "covano" la creatività "collusa" con la malattia e la morte, e dei ventri che racchiude e alimentano la nuova vita, la nuova creatività che sta per nascere... Si chiude nel "cenotafio" Il ciclo della vita, dell'arte e della morte...
  3. Paranoid.Android

    Suspiria remake

    Visto il trailer , mi sembra una ca..ta pazzesca. Anche la colonna sonora dei miei beneamati non mi appassiona.
  4. °Guru°

    Roma, di Alfonso Cuaron

    Credo che questo film meriti una discussione a sé stante. Non l'ho ancora visto, ma le recensioni sono unanimi. Qualcuno ha avuto il piacere?
  5. Propongo questo thread per facilitare chi è interessato a chiedere / fornire informazioni e commenti sui film in proiezione nelle sale, in modo da poterlo fare rapidamente senza dover scorrere tutta la sezione o aprire una discussione per ogni film. Ovvio che se si ritiene che il film meriti o comunque si vuole condividere ed approfondire i propri commenti, si procede in modo tradizionale aprendo un thread specifico sull'argomento in questione. Spero che l'idea possa essere gradita ed utile.
  6. °Guru°

    Film "potenti"

    Ricordando "Il figlio di Saul" ho riflettuto sul fatto che esistono film potenti, che sanno farsi strada prepotentemente nella memoria dello spettatore. Magari si fatica a ricordarne la trama, ma restano ben impresse le emozioni provate. Ricordiamone un po'.
  7. Cagliostro

    Bohemian Rhapsody (il film)

    Sono andato a vederlo ieri sera. Carino. Se piacciono i Queen, la colonna sonora può solo entusiasmare, e in alcuni tratti emozionare (tipo la lunga scena finale del concerto Live Aid). Inoltre, l’impianto audio di una sala cinema rende la loro musica ancora più d’impatto. Sull’intreccio biografico, invece, qualche piccola perplessità. Ovvio che non si poteva condensare in 2 orette scarse la storia della band e la vita di Freddy Mercury, al quale il film è in fondo dedicato; sarebbe stata molto più adeguata una serie TV, tipo quelle ultimamente prodotte abbastanza bene da Netflix. Ma almeno sarebbe stato apprezzabile che quel poco che si riusciva o si voleva raccontare fosse stato tutto vero. Invece la sensazione è che abbiano voluto un po’ troppo romanzare, con qualche licenza poetica. Impressionante l’attore che interpreta il protagonista: sembra letteralmente posseduto da Freddy Mercury. Chi l’ha visto?
  8. rael71

    Netflix segnalazioni

    Non so quanti netflixiani ci siano in questi lidi ma visto che l'offerta è molto vasta può essere utile condividere le proprie esperienze e segnalare in questa sede le cose interessanti, magari ignote ai più, che si scovano spulciando nel catalogo. Inizio io con questa serie molto particolare; particolare perchè sono 5 episodi da 20 minuti e l'uno e perchè si svolge interamente nello stesso luogo cioè all'interno di un ristorante dove un misterioso personaggio promette di realizzare desideri dei Clienti purchè essi in cambio portino a termine un incarico che egli assegna loro. The Booth At The End http://www.imdb.com/title/tt1554369/
  9. °Guru°

    Perle di comicità

    Elenchiamo qui film o incolliamo sketch da YouTube da pellicole, opere teatrali, o spettacoli televisivi che vi hanno sempre fatto ribaltare dalle risate.
  10. °Guru°

    RAI - I programmi dell'accesso

    In mancanza di un tag più appropriato mettiamo il thread sotto cinema. Di cosa si trattava? Ricordo che, bambino, quando sentivo l'annuncio di questi programmi, automaticamente cambiavo canale perché li identificavo come qualcosa di noiosissimo.
  11. °Guru°

    Film a tematica omosessuale

    Ultimamente senza volere mi è capitato di vedere diversi film su questo tema. Certo si presta al drammatico, viste le sofferenze che sovente vivono le persone omosessuali. Oltre ai bellissimi Disobedience e Zen - sul ghiaccio sottile, ora in sala, mi viene in mente un opera di tutt'altro tipo, The Rocky Horror Picture Show. Elenchiamo qui le più belle opere sull'omosessualità.
  12. °Guru°

    I film da salvare del 2018

    Devo ragionarci un po', per ora mi viene in mente Disobedience, di Sebastian Lelio. Lo danno come film del 2017, ma da noi è stato nelle sale nel 2018. Gran bella storia... d'amour fou.
  13. analogico_09

    Personal Shopper di Oliver Assayas

    A suo tempo, nel del topic “film attualmente nelle sale", post #203, scrissi qualcosa sul film di Oliver Assayas "Personal Shopper", visto in sala in condizioni generali "sfavorevoli".., per di più con degli appenicamenti sparsi durante la proiezione non per colpa del film ma della mia stanchezza fisica dopo un giorno di va e vieni... Avendo visto un'ombra di film mi ero ripromesso di rivederlo e magari di riparlarne. Operazione compiuta l'altra sera in home video, senza dover prendere il caffè doppio.., anzi, ho bevuto questo nettare tutto d'un fiato come l'assetato un bel bicchiere di acqua fresca! In preda al rimorso mi darei tre legnate in testa per aver scitto nel succitato post delle approssimazioni.., benchè date come mere sensazioni, il che è pure peggio... Personal Reporter è invece un'opera meravigliosa, toccante (in puro stile Assayas), profonda, libera e rispettosa della libertà immaginifica dello spettatore al quale il regista francese, grande, commosso, partecipe raccontatore di storie della realtà pratica/concreta della vita e della realtà lirico-immaginifica, a limite "meta-normale", dell'arte, suggerisce scenari e fornisce indizi che andrebbero elaborati e risolti in proprio, sebbene non sempre diventa imprescindibile dover e doverci spiegare tutto, in chiave logico-razionale: un po' di mistero rende la vita meno noiosa... La storia, anzi, il modo di raccontarla filmicamente, presenta diverse chiavi di letture, situazioni all'apparenza contrastanti (il mondo del reale, della fredda tecnologia e quello dei "fantasmi", intesi in senso lato.., dell'aldilà e dell'aldiquà...) ma coerentemente, mirabilmente fuse insieme, senza forzature moralistiche, nè didascalismi di sorta con i quali i registi d'accatto propinano solitamente i "messaggi" chiusi e univoci. Film di inquietudini e tensioni subcoscienti che tuttavia non "spaventano" come le classiche pellicole di scia fantastico-horror, o fantasmifiche. Non spaventano e non devono spaventare! La genialità registica, di scrittura e di messa in scena, è presente anche in questo: lo spavento chiude ogni discorso, mentre la suspense agisce lentamente ed eccita, monta, intriga, estenua.., non risolve se non illusoriamente.., e in tal senso Personal Reporter è un film hitchcockiano, in modo più "delicato", meno efferato e violento, più sotterraneo e sui generis rispetto al cinema più centralmente di "genere" dell'indimenticabile Maestro del brivido. E il "genere" nel film di Assayas ci sta come preteso, in modo trasversale; il fine ideale, estetico, poetico, è l'indagine psicologica, il quadro dell'animo umano. La regia, il sale, il sole del cinema.., è superba, elegante, mai estetizzante, inquadrature e movimenti di macchina di assoluta perfezione geometrica di cui non ci accorgiamo mai, salvo restare abbagliati dalla "semplice" espressività fotogenico-plastica di una macchina da presa che ha un occhio "obiettivo" e un cuore "vagante"... Uno dei più grandi film di questo ultimo, lungo e controverso scorcio di stroria cinematografica. Una certezza! Aveva capito tutto @trabant autore di una breve ma significativa recensione con la quale sono totalmente d’accordo e che riporto integralmente perché tanto, in altre parole, finirei per scrivere le stesse cose Personal Shopper di Olivier Assayas Una ghost story che in realtà parla del nostro mondo iper connesso, nel quale i "fantasmi" ci circondano, e sono entità che si manifestano con messaggi sullo smartphone, ma anche con le quali entriamo in contatto guardando un video sul web o un quadro astratto di una pittrice vissuta un secolo prima Assayas i fantasmi ce li fa vedere davvero, ma sembra dire che fantasmi sono anche le persone reali con le quali lo scarso contatto che abbiamo è paragonabile ai colpi sul tavolino del medium, nel dubbio che nulla sia reale e ci siamo soltanto noi Come per Sils Maria, anche stavolta un film che si presta ad una molteplicità di interpretazioni Direi sorprendentemente valida la prova di Kristen Stewart, segno dell'ottima sintonia che ormai c'è tra il regista francese e l'attrice americana che deve la sua fama ai filmetti adolescenziali, al contrario invece di quanto visto nel film di Woody Allen
  14. stereoplay28

    Moschettieri del re – La penultima missione

    Devo dire che per una volta sono uscito soddisfatto dal cine, bel film, bellissime ambientazioni e paesaggi lucani favolosi , ottimi attori su tutti Favino che e' stato il faro, nel ruolo di porcaro D'Artagnan. Divertente, brioso ottima regia di Veronesi ... lo consiglio se volete passare una serata spensierata a ridere.
  15. Qualche colpo di scena imprevisto ( dai protagonisti) ma soprattutto qualche conferma secondo i giudizi disseminati in questa sezione: https://www.lastampa.it/2019/01/07/spettacoli/i-favoriti-lady-gaga-e-vice-escono-con-le-ossa-rotte-dai-golden-globes-mPR3ZyXXHSv3QL5GhbjgqL/pagina.html ( se riesco stasera andrò a vedere Bohemian Rapsody...)
  16. SonicYouthMilano

    La signora ammazzatutti stasera alle 21.15 su Cielo

    Consiglio la visione di questa pellicola satirica di John Waters, un ottimo spunto di riflessione per tutti gli intolleranti, che purtroppo sono in continua crescita...
  17. °Guru°

    Spider-Man - Un nuovo universo

    Pare che questo film si avvalga di un'animazione di nuova concezione, estremamente coinvolgente. Le recensioni sono entusiastiche. Qualcuno l'ha visto?
  18. Pasquale SantoiemmaGiacoia

    Le frasi celebri. (annuario cinematografico della risata e non) :-))

    Ma guarda questa dove c'ha le provincie! (Totò e Cleopatra)
  19. °Guru°

    Cosa vedrete stasera?

    Scrivete qui cosa state per andare a vedere, el perché avete scelto questo film. Gli altri potranno approvare o sconsigliare. - Tra poco vedrò Disobedience di Sebastian Lelio. Mi sono piaciuti i precedenti Gloria e soprattutto Una donna fantastica. Regista di grande sensibilità. Più tardi posterò le mie impressioni nel thread sintetico.
  20. analogico_09

    Il cinema dell'infedeltà e dei tradimenti

    Mi pare che non siano mai stati aperti topic su questa tematica. Il tradimento e l'infedeltà come elemento narrativo centrale intorno al quale ruota l'intera storia filmica. Per spiegarmi meglio.., non andrebbero considerati i film in cui vi sia una scena di "corna" episodica e irrilevante ai fini degli sviluppi e significati tramici L'idea di aprire questo topic mi è venuta rivedendo qualche sera fa il bellissimo e terribile film "noir" francese.., un serrato thriller melodrammatico-psicologico, permeato di mistero, con delle venature macabro-horror... I Diabolici, di Henri-Georges Clouzot, un grande successo del cinema Francese degli anni '50 che fa degna concorrenza al cinema americano di "genere", non solo di Hitchcock... Una particolarità del film è che non c'è musica, solo pochi minuti nei titoli di testa e di coda, e questo accentua maggiormente il senso di straniamento, di tensione e di angoscia.., il "silenzio", oltre che più "musicale", si rivela spesso più terribile e disturbante della più ottundente e "sparata" musica "de paura"...
  21. bluesman74

    Auguri alla Divina

    Oggi compie 70 anni la più grande attrice di tutti i tempi! Auguri Edwige!
  22. Rosetti

    Amazon Prime

    Che film vi son piaciuti su Amazon Prime? A parte i soliti blockbuster
  23. °Guru°

    The children act - il verdetto

    Vedo che questo film a Bologna è in programmazione da un paio di mesi, evidentemente piace. Qualcuno l'ha visto?

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us