Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'cronaca e costume'.

  • Cerca per Tags

    Tag separati da virgole.
  • Cerca Per Autore

Tipo di contenuto


Il Forum

  • Forum
    • Benvenuti a Bordo!
    • Riproduzione Audio
    • Vintage Room
    • Ascolto in Cuffia
    • DIY Do It Yourself
    • Video Home Theater
    • Fotografia
    • Music Room
    • Cineclub
    • Lounge Bar

Calendari

  • Calendario Eventi

I Blog di Melius Club

  • Senza nulla a pretendere
  • Echi precolombiani
  • Cartoline dallo spaziotempo
  • Come un acrobata sull’acqua
  • Scendo alla prossima

Categorie

  • Audio, Video e Fotografia
  • Compact disc, vinili, nastri

Marker Groups

  • Member

Trovato 101 risultati

  1. cronaca e costume il pedaggio alla mafia romana

    una storia agghiacciante: http://roma.repubblica.it/cronaca/2018/02/17/news/roma_check_point_romanina_cosi_i_baby_casamonica_impongono_il_pedaggio-189067053/?ref=fbpr Due uomini stanno impalati al centro di un incrocio con le braccia conserte: le auto si fermano, chi è a bordo paga e loro se ne vanno. «O in soldi o in sigarette, qui funziona così per campare bene». Siamo nel cuore del quartiere Romanina, quadrante est della città, via Gregoracci, il feudo del clanCasamonica. L’ultima frontiera del pizzo, o del controllo del territorio. Pagare il pedaggio per passare sulle «loro strade» e per vivere sereni nel «loro» quartiere.
  2. Scusate sono sono prolifico, ma questa notizia non deve passare inosservata. Su quali e quanti altri prodotti dobbiamo aspettarci analisi artefatte? http://www.lastampa.it/2018/02/10/esteri/falsi-test-sulle-sigarette-i-giganti-del-tabacco-sotto-accusa-in-francia-a1fpUe6xcBwKeNijXR9PgN/pagina.html
  3. https://www.fanpage.it/story/inchiesta-ciclo-rifiuti/ Sarà anche un atto dovuto, ma indagare il direttore della testata è veramente ridicolo...
  4. cronaca e costume Finalmente, ci voleva tanto?

    perché non estendere questa ordinanza comunale in tutte le altre città? ma è cosi' difficile? http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/animali/2018/02/14/obbligo-bottiglia-acqua-per-pulire-pipi-dei-cani-a-chiavari_3d24dc36-75c8-4833-a607-6b2900905b40.html
  5. cronaca e costume Condannato Antinori

    Il famoso ginecologo Severino Antinori condannato a 7 anni e 2 mesi: si è voluto dare un freno alla bieca mercificazione o si tratta del solito ossequio al medievale oscurantismo vaticano? http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2018/02/15/il-ginecologo-severino-antinori-condannato-a-7-anni-e-2-mesi-_5fdf438c-c7cd-4d93-ab6b-c1f45b40debb.html
  6. Un altro caso di persona disadattata o il frutto della pessima campagna elettorale che alcuni esponenti di partiti di destra stanno facendo? Insomma, c'è responsabilità morale dei nostri amati candidati alle prossime politiche oppure no? Non sarebbe il caso di cominciare a prendere le distanze in modo deciso per evitare una tragica escalation e di chiamare le cose col loro nome, cioè razzismo? E gli esecutori terroristi? https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/02/15/enna-spari-contro-un-centro-che-ospita-migranti-a-pietraperzia-nessun-ferito/4163025/ "Alcuni colpi di arma da fuoco sono stati sparati contro i locali della casa canonica di via San Giuseppe a Pietraperzia, in provincia di Enna, che ospitano da 4 giorni una ventina di migranti. Non ci sono feriti ma i proiettili hanno mandato in frantumi una finestra. Molta paura tra gli ospiti del centro e gli operatori."
  7. ...lo sapevate, io l’ho appena sentito su Radio 24 e mi sembra follia pura, ma tant’è: http://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2018-02-14/bolletta-elettrica-non-pagata-ora-oneri-parafiscali-sono-carico-tutti-084105_PRV.shtml?uuid=AEffypzD Le bollette elettriche non pagate saranno (in parte) a carico degli altri utenti Jacopo Giliberto14 febbraio 2018 Si stima attorno al miliardo di euro l’insoluto totale delle bollette elettriche non pagate dai morosi, non i morosi che oggi s’inteneriscono per San Valentino ma quelli di ben altra specie che evadono la fattura della corrente. Al posto loro ne pagheranno una parte tutti gli altri consumatori elettrici, quelli che saldano con regolarità il conto della luce. L’hanno stabilito ricorsi e sentenze del Tar e del Consiglio di Stato, e l’Autorità dell’energia ha formalizzato: sarà distribuita fra tutti i consumatori una prima fetta di “oneri generali” elettrici pari a circa 200 milioni arretrati. Diverse aziende elettriche erano entrate in crisi, e qualcuna aveva addirittura dovuto chiudere i battenti, quando si è trattato di saldare ai fornitori alcune voci parafiscali della bolletta che erano state fatturate ai consumatori ma non erano state incassate. Il meccanismo per ripartire su tutti i consumatori questa parte di evasione legata alla crisi di alcune società elettriche era già stato adottato per il canone Rai, che si paga attraverso la bolletta. Quando la si paga. In sostanza, sulle bollette della corrente già cariche di risarcimenti, di oneri, di voci e di incentivi si aggiunge un nuovo capitolo, ovvero saremo noi consumatori a rimborsare alle società elettriche una parte del buco creato negli oneri parafiscali delle aziende in crisi da chi evade la bolletta della corrente. Una delibera dell’Autorità dell’energia, appena ribattezzata Arera da quando ha rilevato oltre agli acquedotti anche l’area rifiuti, ha stabilito come ripartire fra tutti gli oneri generali di sistema, una parte parafiscale della fattura elettrica, non pagati dai consumatori morosi. Insomma, una socializzazione di una fetta degli insoluti. Aziende elettriche in crisi Diverse società del mercato libero avevano traballato e qualcuna esposta alla drammatica crescita delle bollette non pagate aveva addirittura dovuto chiudere, a cominciare, anni fa, dall’Esperia creata dall’imprenditore Filippo Giusto. Ma il mancato pagamento delle bollette nei mesi scorsi aveva buttato fuori dal mercato un plotone di altre società fra le quali un nome forte come Gala, l’azienda di vendita di energia più esposta al fenomeno dei mancati pagamenti. Morosità miliardaria Quant’è il valore da saldare? Per ora è impossibile dare una cifra esatta: le morosità complessive rivendicate dalle società elettriche ammontano a cifre superiori al miliardo di euro, ma per ora questa delibera sfilerà dalle nostre tasche una prima fetta di circa 200 milioni. Altre delibere ancora allo studio dovrebbero essere messe a punto nei prossimi mesi per completare le procedure con cui noi consumatori rimborseremo ciò che non è stato pagato dai furbetti della bolletta. Alcuni dati però sono sicuri. Nel 2016 il controvalore complessivo del mercato finale dell’elettricità si aggirava sui 61 miliardi di euro (fonte: «Electricity Market Report», Politecnico di Milano, ottobre 2017). Per quello stesso anno l’Autorità dell’energia, delle reti e dell’ambiente aveva censito richieste di distacchi per morosità per il 2,8% dei consumatori del segmento “maggior tutela” (quello con le tariffe regolate dallo Stato). Sul mercato libero nel 2016 il numero di contatori sigillati per mancato pagamento era arrivato addirittura al 4,7%, il 5,8% di richieste di distacco per i consumatori non domestici come i negozi e gli uffici. (fonte: «Monitoraggio retail», autorità Arera, 2017). Il canone Rai Gli oneri generali in bolletta, tra i quali gli incentivi alle fonti rinnovabili e agli “energìvori”, sono pagati dai consumatori ai venditori di corrente, i quali poi devono rigirarli alle società di distribuzione elettrica che consegnano i chilowattora ai consumatori tramite i fili elettrici. Il problema dei morosi si era presentato con l’imposta radio tv (il cosiddetto canone Rai). Quello dei consumatori morosi non poteva essere pagato dalle società di vendita che fatturavano le bollette non incassate. È stato necessario intervenire con un atto normativo. Lo stesso si è ripetuto con gli oneri. I fornitori di energia si accollavano gli oneri non riscossi dai clienti finali. Dovevano cioè versarli ai distributori anche se non incassati. Ci sono stati ricorsi e sentenze finché il Consiglio di Stato ha deciso: l’obbligato al versamento degli oneri di sistema è il cliente finale. Il turismo delle bollette Il fenomeno delle morosità è più ricorrente nel Mezzogiorno ed è più forte sul mercato libero, dove si può cambiare fornitore di corrente con un clic del mouse. Viene chiamato “turismo dell’elettricità”, e si basa sul fatto che prima di poter portare a conclusione la sigillatura del contatore ci vogliono carriolate di bollette non pagate. Il “furbetto della bolletta” straccia un po’ di bollette bimestrali e prima che si attivi la procedura di recupero credito cambia vittima, cioè cambia società di fornitura elettrica, con la quale ricomincia. Il fenomeno sarà frenato quando saranno disponibili i dati su noi consumatori raccolti nella banca dati del Sii, il Sistema informativo integrato, nel quale le società elettriche potranno consultare se il nuovo cliente è corretto oppure se è un fuggitivo delle bollette non saldate . Un fenomeno simile accade per esempio con i telefonini, con la differenza che nel segmento elettrico non ci sono ancora i contratti prepagati e soprattutto che alla base della fornitura ci sono i costi orgogliosi dell’energia realmente prodotta da una centrale elettrica alimentata con un combustibile costoso. Alcuni commenti Ecco Massimo Bello, presidente dell’Aiget, l’associazione dei grossisti e rivenditori di energia: «Il nuovo assetto dovrà evitare che chi svolge un puro servizio di incasso per il sistema (ovvero i fornitori di energia) si ritrovino a sostenere un costo improprio. Qualsiasi iniziativa in tal senso, come i recenti provvedimenti dell’Arera, va nella direzione giusta». Aggiunge Marco Bernardi, presidente di Illumia, una delle aziende del mercato libero: «È un primo importante passo verso una modalità di riscossione degli oneri analoga a quella del canone Rai, che rispecchierebbe a pieno le corrette responsabilità tra tutti i soggetti della filiera». Protestano alcune associazioni dei consumatori. «Quando ci sono da socializzare i profitti si chiamano in causa le aziende, quando invece si devono spalmare i debiti si chiama il consumatore», afferma Luigi Gabriele dell’assocazione Codici; «questa delibera sarebbe solo un incentivo per non perseguire i furbetti del quartierino», aggiunge Marco Vignola dell’Unione nazionale dei consumatori. I dettagli secondo l’Autorità dell’energia L’Autorità dell’energia, delle reti e dell’ambiente (Arera) specifica che «il provvedimento citato (deliberazione 50/2018) riguarda solo una particolare casistica, limitata numericamente, e solo una parte degli oneri generali di sistema previsti per legge. In particolare, il riconoscimento individuato dall’Autorità per i soli distributori è parziale e attiene ai soli oneri generali di sistema già da loro versati ma non incassati da quei venditori con cui, a fronte della inadempienza di questi ultimi, i distributori hanno interrotto il relativo contratto di trasporto di energia, di fatto sospendendo così a tali soggetti la possibilità di operare nel mercato dell'energia». Il meccanismo, parziale e circoscritto finalizzato a garantire il gettito degli oneri di sistema da assicurare per legge, «che l’Autorità ha strutturato in tal modo per adempiere ad una serie di sentenze della giustizia amministrativa che hanno annullato le precedenti disposizioni dell’Autorità in tema. La regolazione precedente imponeva ai venditori la prestazione di garanzie finanziarie in favore delle imprese distributrici anche a copertura degli oneri generali di sistema. Le pronunce della giustizia amministrativa sostengono che la legge pone in capo esclusivamente ai clienti finali, e non alle imprese di vendita, ne ai percettori degli incentivi, gli oneri generali di sistema, con la conseguenza che l’Autorità non avrebbe il potere di imporre il citato sistema di garanzie alle imprese di vendita negando che il rischio di mancato incasso degli oneri generali di sistema da parte dei clienti finali sia dei venditori».
  8. Evviva la libera circolazione delle armi. In Florida l'ennesima strage in una scuola per mano di un ex studente armato: 17 morti, decine di feriti ed una strategia messa in atto ben studiata. Fa scattare l'allarme e quando gli studenti sono in fuga gli spara contro. http://www.repubblica.it/esteri/2018/02/14/news/florida_spari_scuola_parkland-188871288/?ref=RHPPTP-BH-I0-C12-P2-S1.12-T1 "Secondo quanto dichiarato dallo sceriffo, ha usato un fucile d'assalto semi-automatico Ar-15. Indossava una maschera antigas, aveva fumogeni e ha fatto scattare l'allarme per far uscire gli studenti dalle classi."
  9. cronaca e costume Casa infestata, la polizia chiama l'esorcista

    non in scozia ma in siberia Stranger Things, è il caso di dirlo. "Cose strane, come coltelli volanti". E' quanto raccontato da una coppia in una telefonata fatta alla polizia, nella quale l'uomo e la donna hanno richiesto l'intervento nella loro villetta ai bordi di un lago in Siberia. ... Un armadio sarebbe caduto accanto a uno di loro, un bastone sarebbe volato fuori da una stanza vuota e alcuni libri sarebbero caduti uno dopo l'altro da una mensola. Tanto è bastato, riporta la testata locale, da far decidere agli agenti di rivolgersi alla chiesa del villaggio, dopo aver redatto un rapporto, chiedendo l'intervento di un prete. articolo adnkronos un dato è accertato, i fantasmi non soffrono il freddo
  10. http://torino.repubblica.it/cronaca/2018/02/14/news/genitori-nonni_la_cassazione_conferma_la_bambina_dev_essere_adottata_-188828308/?ref=RHPPLF-BH-I0-C4-P2-S1.4-T1 Non so se ricordate il caso, i genitori anziani (lui oggi 77, lei 65) cui la bambina, dopo una denuncia dei vicini per un presunto abbandono della piccola in auto (poi risoltosi in un nulla di fatto), è stata sottratta e data in affidamento presso una casa famiglia. Adesso la Cassazione ha deciso che la bambina dovrà essere adottata. Non sono riuscito a capire se è solo per l'età avanzata dei genitori o per quelle frasi contenute nella sentenza "ritenendoli incapaci "di comprendere quali siano i bisogni emotivo-affettivi e pratici" della bimba, e risultando il padre "totalmente dipendente" dai desideri della moglie "chiusa in un processo narcisistico" Mi auspico sia davvero per un'incapacità a essere genitori dettata da questa e altre valutazioni indipendenti dall'età. Spero solo che i vicini abbiano agito solo per il supposto bene della piccola in buona fede....
  11. cronaca e costume Al sud sono più generosi

    http://m.mattinopadova.gelocal.it/padova/cronaca/2018/02/13/news/esami-per-commercialisti-che-differenze-fra-nord-e-sud-1.16471583?ref=hfmppder-2 Come dimostrato dall'articolo de Il Mattino di Padova non è sempre vero, però spesso è così. Ora non vorrei farne una lotta tra meridionali e non, però è un dato di fatto che dal nord siano sempre esistiti "viaggi della speranza" di giovani polentoni più o meno somari, verso il mezzogiorno, per ottenere un'abilitazione professionale... perché?
  12. Sono in un limbo per tentare di passare a Tiscali da Teletu/Vodafone (adsl+voce con preselezione... ) più Telecom (solo canone). Se li avessi tutti di fronte non so cosa farei
  13. cronaca e costume Un originale concetto di democrazia

    "Sputi, cori e lanci di bottiglie. Intonando Bella Ciao i centri sociali hanno aggredito Giorgia Meloni, a Livorno per incontrare i commercianti." http://www.msn.com/it-it/notizie/politica/sputi-cori-e-lanci-di-bottiglie-centri-sociali-aggrediscono-la-meloni/ar-BBJ5GWe?li=AAaxHVJ&ocid=ientp Di questo originale modo di intendere la democrazia possiamo tranquillamente farne a meno, giusto ?
  14. cronaca e costume Ennesimo disturbatore telefonico

    Squilla il cellulare, numero con prefisso di Torino. - Buongiorno (sa il mio nome), sono Tizio la chiamo per il concorso della ditta XYZ (a me del tutto sconosciuta) a cui lei ha partecipato. - Guardi che io non ho partecipato a nessun concorso (per essere precisi, non partecipo MAI a concorsi più o meno inutili) Il babbeo alza la voce e assume un tono seccato e arrogante: - Lei non si ricorda. Come pensa di ricordarsi un concorso a cui ha partecipato a luglio scorso ? Ora mi asc... - In questo momento ricordo solo una cosa: che quelli che si permettono di rivolgersi a me con quel tono li mando sempre affanc... Butto giù. Dopo 30 secondi richiama, ovviamente non rispondo e aggiungo il numero alla black list del telefono. Giusto perché lo sappiate riconoscere nel caso rompa gli zebedei anche a voi, ecco qui numero disturbatore e "concorso": https://www.tellows.it/num/011092411
  15. Cosi' la Cassazione. Segue dibbbattito
  16. Per me è una notizia incredibile, visto che non comprendo il senso di comprare un orologio che dopo due giorni si scarica come il telefonino. Si vede che sono vecchio. http://www.lastampa.it/2018/02/12/tecnologia/news/apple-vende-pi-orologi-di-tutti-i-produttori-svizzeri-messi-assieme-3NeJ7C1rPRNckaduCCJiGK/pagina.html
  17. cronaca e costume Abbasso la squola ...

    1 feb '18 - Caserta, 17enne accoltella la docente in aula durante le lezioni: sfregiata al viso Ha accoltellato la professoressa di italiano al volto che voleva interrogarlo per fargli recuperare una insufficienza. https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/02/01/caserta-17enne-accoltella-la-docente-aula-durante-le-lezioni-sfregiata-al-viso/4130747/ 12 feb '18 - Foggia: vice preside rimprovera il figlio, padre lo manda in ospedale Pugni al volto e all’addome: trenta giorni di prognosi. L’uomo si sarebbe scagliato contro il professore solo perché questi il giorno prima aveva rimproverato il figlio http://www.corriere.it/scuola/medie/18_febbraio_12/rimprovera-figlio-vice-preside-picchiato-30-giorni-prognosi-7e383230-0fde-11e8-a9ce-f6fed5e23abc.shtml
  18. Non è la prima volta che lo noto nelle riprese degli eventi musicali , ma a Sanremo sono rimasto impressionato dalla qualità delle riprese video che , a parte la stratosferica definizione che mi ha restituito il mio Sharp Quattron , sono state caratterizzate da una continua ripresa a 360 gradi e con le angolazioni e distanze più varie attorno al cantante sul palco come se ci fosse un cameraman itinerante e rapidissimo a girargli attorno o un moderno drone che facesse altrettanto. Ovviamente niente di questo ma una volta queste riprese venivano fatte con la giraffa ma in maniera diversa , quasi statica in paragone , ma ora ? C'è per caso in cabina di regia un software che raccoglie in continuazione le immagini da molte telecamere e le monta e le edita a velocità fulminea senza soluzione di continuità ? Forse la domanda è ingenua ma la curiosità è tanta. Chi sa parli Grazie
  19. Questo obbligo costringe chi acquista un veicolo usato da una concessionaria o commerciante auto ad aggiungere 500 € oltre i soliti balzelli del passaggio . Se nasce un problema di qualsiasi genere la assicurazione interviene solo a guasto avvenuto e non prevede interventi cautelativi o finalizzati ad evitare incidenti anche molto gravi . Sterzo rumoroso che aumenta progressivamente ben oltre il fastidio per chi guida , ebbene , nulla da fare , lo sterzo si deve rompere per far intervenire , se mai interverrà , l'assicurazione .
  20. cronaca e costume Licei classici o classisti?

    Non so che attendibilità abbia questo "Contropiano", magari lo potremmo accertare insieme, ma leggete cosa dichiara. Che ne pensate? http://contropiano.org/news/politica-news/2018/02/09/presidi-manager-della-scuola-classista-razzista-0100625 Vabbè, voglio sperare che "Andrea D'Oria" sia un errore del correttore automatico.
  21. ...per carità, questioni sulla lana caprina, però...allora, ieri mi fermo a fare rifornimento . In strada un bel cartello : Diesel 1.4 al litro. Di 4 corsie due erano occupate da grossi camion L'ultima colonnina alla sx aveva un'auto. La corsia di dx , proprio di fronte al bar è libera . Mi fermo là anche se col bocchettone ero sfavorito. Apro il portello, non vedo la colonnina per pagamento automatico. In quel momento viene avanti un tizio (uscito dal bar) . In tuta, benzinaio . Gli dico di fare 30 euro . Poi scendo , aveva quasi finito il rifornimento . Pago . A quel punto ero davanti alla colonna (era la prima volta in quel posto , a volte controllo se il rifornimento è completo) . Butto l'occhio dul display , vedo segnato 16 litri circa e il prezzo unitario di...1790 al litro . Ehi , dico , ma non era 1.4 al litro? Il losco figuro mi indica un cartelllo (grande) che si trova proprio in testa alla colonnina ( ma quando uno accosta con l'auto , difficilmente si sofferma a leggere tutte le scritte...credo) . Sul cartello , in evidenza che sulla parte sx della colonna si fa self-service a 1.4 al Lt. Sulla parte destra si è serviti dal benzinaro a ...1.79 al Lt . Mi dice che proprio per questo in quellla corsia non si ferma mai nessuno. E rientra nel bar. Mi sono sentito un allocco . Poi facendo un veloce conto, su 30 euri , 7 (sette) corrispondenti a c.ca 5 Lt. sarebbero del servizio...cosi va il mondo ...che resta dei furbi (categoria alla quale non appartengo)
  22. cronaca e costume Immigrati e aumento della criminalità

    Apro questo Thread per confrontarci sui dati, niente mio cuggino o ai miei tempi, per le solite polemiche ci sono gli altri thread aperti su Macerata e affini. solo brutali dati. comincio io con i dati del ministero (immagini rubate ad un amico)
  23. cronaca e costume Ora et Europa

    Di quale giovamento potrebbe mai essere, per noi italici, durante l'estate, la prima luce alle 4 del mattino contro il piacere dei pomeriggi lunghi ed assolati fino a tarda ora? A chi teme per la produttività (v. link) risponderei che, se il sole anticipasse troppo l'inizio delle attività umane, la voglia d'andare al mare al mattino invece che a lavorare potrebbe essere maggiore dell'attuale mentre, con l'ora legale, il lavoratore s'impegna sereno pregustando la possibilità del tuffo nel tardo pomeriggio o dell'aperitivo in contemplazione del tramonto su mare, lago, monti, ecc.. Da non dimenticare che il tepore serale, prolungato per effetto dell'ora legale, aumenta la durata dello scosciamento muliebre. http://www.corriere.it/esteri/18_febbraio_08/ora-legale-addio-parlamento-ue-chiede-abolire-cambio-orario-668b3962-0c72-11e8-ac00-e73bcae47d08_amp.html In sintesi, quelle addotte per l'abolizione dell'ora legale, mi paiono le solite super*****le riguardo la salute ed il benessere dei cittadini dei quali, nella realtà dei fatti, non ne fotte alcunché ad alcuno.
  24. Due giovani ragazze hanno perso la vita nei giorni scorsi. Sono dispiaciuto per entrambe, ma voglio sottolineare gli sconcertanti aspetti comuni della vicenda e le diverse reazioni che hanno provocato e provocheranno. Una giovane ragazza tossicodipendente fugge di comunità, va a comprarsi la dose da un pusher nigeriano va in overdose, non viene soccorsa, il pusher cerca di disfarsi del cadavere tagliandolo a pezzi. Diluvio di reazioni della desta contro gli immigrati clandestini. Un pazzo nazista, già candidato per la lega, va a sparare a casaccio contro delle persone di colore, solo perché più scure di carnagione. Salvini giustifica il fatto come se la colpa fosse dell'immigrazione clandestina e non dell'imbecille. A Milano un'altra giovane ragazza, anch'essa con una storia disastrata alla spalle, viene uccisa da un italiano, sposato, che l'ospitava in affitto. Questi cerca pure di disfarsi del corpo bruciandolo. Sono sicuro che non ci saranno le stesse reazioni dei politici né quelle di pancia della gente comune. Nè, per fortuna per carità, nessuno si metterà a sparare ai tranvieri. P.s. non me ne vogliano eventuali tranvieri, il titolo è chiaramente una boutade...
  25. cronaca e costume ariecco il tizio che ci prova...

    Eh si !...metto in vendita degli oggetti ed ecco una mail di un sedicente "francese" attualmente residente in Costa d'Avorio per motivi di lavoro, si dimostra interessantissimo all'articolo (talmente interessato che non ci prova per niente ad imbastire un minimo di trattativa), si offre di pagare le spese di spedizione (classico) e manderà il suo corriere di fiducia a ritirare al mio domicilio l'oggetto del desiderio...io dovrei solamente fornire i dati per il bonifico o il numero di carta postepay (almeno per il momento...poi salterà fuori che devo pagare per sbloccare l'accredito che ovviamente non arriverà mai...e il suo tanto agognato regalo stazionerà ancora in casa fino a tempo indeterminato)...situazione già vista e di cui se ne è gia discusso...però, mi chiedo...e se io gli fornissi il numero della mia carta postepay...due sono le situazioni che si possono verificare : o accredita o non accredita, e fin qui ci siamo...quello che mi domando è, se dovendo fornire oltre al numero di carta (così giusto per vedere fin dove si spinge), il mio c.f. potrei essere esposto a future truffe ? A voi per consigli e suggerimenti... Intanto ringrazio fin d'ora chiunque abbia voglia di partecipare alla discussione. Saluti. Cesare.

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us