Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'cuffie aperte'.

  • Cerca per Tags

    Tag separati da virgole.
  • Cerca Per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Forum
    • Benvenuti a Bordo!
    • Riproduzione Audio
    • Vintage Room
    • Ascolto in Cuffia
    • DIY Do It Yourself
    • Video Home Theater
    • Fotografia
    • Music Room
    • Joe's Garage
    • Cineclub
    • Lounge Bar

I Blog di Melius Club

Nessun risultato

Nessun risultato

Categorie

  • Numero 42 - Anno 2016
  • Numero 41 - Anno 2014
  • Numero 40 - Anno 2014
  • Numero 39 - Anno 2013
  • Numero 38 - Anno 2013
  • Numero 37 - Anno 2013
  • Numero 36 - Anno 2012
  • Numero 35 - Anno 2012
  • Numero 34 - Anno 2012
  • Numero 33 - Anno 2012
  • Numero 32 - Anno 2009
  • Numero 31 - Anno 2008
  • Numero 30 - Anno 2008
  • Numero 29 - Anno 2008
  • Numero 28 - Anno 2007
  • Numero 27 - Anno 2007
  • Numero 26 - Anno 2007
  • Numero 25 - Anno 2007
  • Numero 24 - Anno 2007
  • Numero 23 - Anno 2006
  • Numero 22 - Anno 2006
    • Cavi di potenza
    • Cavi di segnale
  • Numero 21 - Anno 2006
  • Numero 20 - Anno 2006
  • Numero 19 - Anno 2006
    • Scelti per voi
    • Scelti da voi
  • Numero 18 - Anno 2006
  • Numero 17 - Anno 2005
  • Numero 16 - Anno 2005
    • Interviste ai costruttori di cavi hifi
  • Numero 15 - Anno 2005
    • Sonic Impact T-Amp
  • Numero 14 - Anno 2005
    • Scelti per voi
    • Scelti da voi
  • Numero 13 - Anno 2005
  • Numero 12 - Anno 2004
  • Numero 11 - Anno 2004
  • Numero 10 - Anno 2004
  • Numero 09 - Anno 2004
  • Numero 08 - Anno 2004
  • Numero 07 - Anno 2004
  • Numero 06 - Anno 2003
  • Numero 05 - Anno 2003
  • Numero 04 - Anno 2003
  • Numero 03 - Anno 2003
  • Numero 02 - Anno 2003
  • Numero 01 - Anno 2003
  • Numero 00 - Anno 2002

Categorie

  • Audio, Video e Fotografia
  • Compact disc, vinili, nastri

Trova risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Partenza

    Fine


Ultimo Aggiornamento

  • Partenza

    Fine


Filtra per numero di...

Trovato 127 risultati

  1. Carissimi esperti di cuffie e in particolare modo del marchio made in Brooklyn, è da tempo che mi piacerebbe riavere una cuffia di questo storico marchio. In passato ho avuto per diverso tempo una Alessandro MS2, poi venduta per monetizzare e mai rimpiazzata. Con budget di circa 500/600€ e libertà di scelta sull'usato cosa consigliate? Le mie esperienze di ascolto sono limitate ad appunto la MS2, che è poi una 325 leggermente ammorbidita, e una RS1. A memoria, ricordo più indulgente la Ms2, per i miei gusti un po' troppo analitica la serie Reference...ma di acqua sotto i ponti ne è passata. Mi piacerebbe, anche con piccolo sforzo economico, puntare a qualcosa che sia sufficientemente completo e che poi non mi faccia venire il prurito di up grade con il rischio di mettermi in casa mezzo catalogo GRADO, va bene che esteticamente hanno il loro fascino retrò, ma l'obbiettivo è quello di ascoltarci la musica (magari quelle che richiede un po' di punch) e alternarle all'altra mia unica cuffia, che è una AKG 501. L'ampli con cui la userò è un Bellari Ha450. Può valere la pena puntare alla serie GS? E' vero che oltre alla famosa brillante gamma media, avrebbero anche maggiore estensione in basso? Da varie letture sul web, avrei anche preso di mira la Ps500 prima serie e la HF2, come modelli che offrono quel quid in più sulle basse frequenze.. Help me!!
  2. Xabaras

    Beyerdynamic Amiron.

    Ho fatto l'errore di vendere le mie beyerdynamic dt880 dopo aver acquistato l'e sennheiser hd 700. Ora vorrei comprare di nuovo un modello beyerdynamic e mi orientavo sulle amiron. Qualcuno che le ha e che mi può dire come si posizionano dal punto vi vista della qualità audio? E se potete anche rispetto alle hd 700 che comunque vorrei mantenere. Grazie.
  3. contemax

    AKG K712 Pro

    Salve, mi sono comprata la AKG K712 PRO Mi arriverà martedì Qualcuno l'ha provata?
  4. Shoegazer72

    SENNHEISER HD 660s

    This advert is COMPLETED!

    • VENDO
    • Usato

    Cuffie in ottime condizioni, pari al nuovo, con meno di 6 mesi di utilizzo, perfettamente funzionanti. completa di imballo originale ed accessori. non ci sono ammaccature e difetti di alcun tipo. Vendo per upgrade.

    € 300,00

    Roma

  5. Blu64

    Ingresso nel mondo Stax

    Buongiorno a tutti sono un appassionato di impianti hifi ma non tanto di cuffie , sono abbastanza ignorante in questo campo . Ne ho avute alcune anche se ottime : una Sen.hd650 troppo d'impatto , una AG550 tanto decantata per il suo sound stage ma la timbrica non mi piaceva , Beyer dt 880 con un'ottima timbrica ma poco sound stage ... il tutto ovviamente secondo i miei gusti e la mia scarsa esperienza . Tutte rivendute , semplicemente non mi emozionavano , ora tengo senza troppo entusiasmo giusto per avere un cuffia una Fidelio X2 . I parametri che apprezzo di più nell'ascolto sono , timbrica trasparenza e sound stage , ascolti principali in ordine di jazz , cantautori , classica , rock '70 , prima elettronica '70. Volevo tentare con le STAX media giusto per capire se mi coinvolgevano un po’ di più anche perché causa malattia dovrò affrontare un lungo periodo a letto senza la possibilità di rimanere seduto per ascoltare l'impianto classico. Mi serviva quindi qualche consiglio per entrare nel mondo Stax cuffia più ampli usati con budget max di 500-600 eur per iniziare . Ho già letto qualche vostra discussione sul forum per farmi un' idea generale sui vecchi e nuovi modelli , e pensavo di iniziare con qualcosa di vintage anche se come leggo i nuovi prodotti soprattutto gli ampli sono molto più performanti. Mi sarebbe piaciuto partire con una Lambada Pro perché da quel che ho letto è la cuffia che ti fa conoscere il suono che ha reso le Stax famose. Che prezzo ritenete corretto per una cuffia del genere se ben tenuta ? E poi che ampli affiancare a una Lambada Pro spendendo max 200 300 eur? Quelli a valvole (anche se il suono valvolare lo preferisco ) vecchi mi fanno un poco paura : leggo che devono essere spesso tarati e bilanciati . In Italia abbiamo un centro di assistenza ufficiale Stax che lavora bene e con onestà ? Grazie a tutti gli appassionati che vorranno partecipare e consigliarmi
  6. vtl four

    Ricambi Grado

    Buonasera a tutti, chiedo gentilmente se qualcuno di voi mi può consigliare dove poter acquistare i Flat Pads della mia amata grado rs1, ormai decomposti grazie e buoni ascolti
  7. KnifeEdge

    Hifiman Sundara, ascolti e confronti

    Ecco come promesso qualche impressione sulla Sundara. La cuffia si presenta in una confezione ben fatta e ben rifinita, ma senza un sacchetto o una custodia di trasporto. Dentro alla confezione ci sono oltre alla cuffia, il cavo da collegare tramite piccoli jack che si inseriscono in modo fisso e sicuro, il manuale/presentazione e dei sacchettini acchiapa umidità. La cuffia in sé si presenta molto solida e ben fatta (esternamente). I padiglioni sono regolabili in altezza ma non ruotano, l'adattamento è dato dagli ottimi pads, ampi, mordbidi ma non troppo, e decentemente freschi. Una volta trovata la misura giusta, per me la Sundara risulta molto comoda e stabile. La risposta misurata dal Tyll su Innerfidelity (una delle ultime), https://www.innerfidelity.com/images/HiFiMANSundara.pdf mostra un andamento estremamente lineare dall'estremo basso fino a 1 kHz, e oltre la risposta è lievemente discendente con delle incertezze tipiche delle ortodinamiche, ma di poca entità. Le risposte alle onde quadre e all'impulso mostrano uno smorzamento non fantastico delle risonanze della membrana. Le misure di Diyaudioheaven https://diyaudioheaven.wordpress.com/headphones/measurements/hifiman/sundara/ mostrano invece una risposta lievemente calante sul basso (utilizzano una pesatura diversa che tiene conto del basso percepito in cuffia, che personalmente non condivido perché le cuffie flat alla misura "pura" sul basso le sento perfette in questo senso) ed evidenziano maggiormente (troppo?) alcune indecisioni sopra i 2 kHz. Interessante la misure del decay spettrale che mostra quello che chiamano "ortho wall", una serie di modi di risonanza della membrana che non si smorzano troppo in fretta. Le Audeze più costose fanno in genere meglio su questo parametro, e le dinamiche decisamente meglio. Forse a questo è dovuta una sensazione su alcuni cori che ho sentito durante i confronti. Comunque delle misure che danno fiducia per l'ascolto, compresa la distorsione molto bassa. Premetto che è stato difficile scrivere delle impressioni sulla Sundara, è una cuffia così equilibrata e che incontra il mio gusto di equilibrio sonoro, al punto da trovare duro scrivere qualcosa che non sia "suona benissimo". Per cui ho utilizzato dei confronti con cuffie note per inquadrare la HifiMan. La timbrica delle cuffie è per impedenza di uscita dell'amplificazione bassa. . Confronti con Sennheiser HD800S e Stax L300: Sperando non disturbi, lascio le impressioni di ascolto più o meno come scritte a braccio, con punteggiatura e maiuscole allegre. . paul simon - graceland hd800s suono corposo, morbido, arioso, qualche accenno di acidino sui cembali e sulle sibilanti della voce, magnifico ascoltare, ma più di "aria" che di impatto, pur nella morbidezza generale. sundara suono più netto, leggermente più chiaro della hd800s, ma il basso contemporaneamente è più corposo e definito. meno acido sui cembali, ancora un leggero accenno sulle sibilanti. sembra comunque globalmente più corretta della hd800s nella transizione medio/medioalti. suono più in testa rispetto alla hd800s ma comunque ampio e separato. L300 splendidi medio e medioalti, tutto altrettanto chiaro rispetto alle altre cuffie ma senza acidificazioni o sibilanti. suono meno morbido che nella hd800s, ma comunque bel basso definito e rotondo, solo un po' meno presente rispetto alla Sundara. ma la correttezza timbrica della L300 è eccezionale carmina burana - chailly decca - uf dem anger: tanz etc. hd800s bel palcoscenico ampio, lancio degli ottoni chiaro definito ed espanso (ma con qualche accenno di acido), colpo di cassa profondo ma più arioso che di pancia, successivo passaggio danzante reso con grande eleganza. sempre un bellissimo suono "riposante" e appagante. Voci chiare e libere nel soundstage arioso e spostato in avanti. Bel senso di sala. sundara come prima, suono probabilmente un po' più chiaro rispetto alla hd800s, eppure più di impatto. qualche leggera "elettrificazione" del medioalto c'è, ma la trovo globalmente più corretta della hd800s nella zona medio-medioalto. Zona che risulta comunque un po' "fuzzy", ma piacevolissima. Minor senso di sala e spostamento in avanti del soundstage, ma comunque gran senso di "sCala", di sapere rendere la grandezza dell'orchestra. Grancassa ugualmente presente e profonda, ma con un po' più di fisicità. Senso di fisicità che permea anche il resto dello spettro. Grande eleganza anche qui nel gestire le scene più "cameristiche". Si percepisce una leggera miglior gestione delle note più profonde nella Uf Dem Anger, ma si tratta di piccole cose, seppure di discreto impatto nella resa di realismo dell'orchestra. L300 solito salto quantico di qualità sul medio medioalto, di trasparenza e pienezza armonica senza esaltare nessuna zona. davvero in questa gamma la vincitrice assoluta per mancanza di concorrenti (e non che le altre facciano male eh). suono più in testa e monitor rispetto alla hd800s, eppure grande ariosità e mai suono nelle orecchie. meno corposa rispetto alla sundara, eppure quel colpo di grancassa suona più realistico, forse per la resa del transiente. Grande entusiasmo ritmico e di contrasti armonici. In definitiva gran resa dell'orchestra e del coro, forse la migliore. alan parsons project - tales of mistery and imagination - the tell-tale heart hd800s suono corposo, anche se qui è più evidente la discontinuità medio-medioalta con un leggero effetto "conchiglia", che pure dà profondità a tutta la presentazione sonora, piatti leggermente acidini, attacco degli archi arioso e piacevolissimo, basso morbido ed espanso. sundara questo disco è tremendo come sempre nell'evidenziare le criticità delle cuffie. in questo caso è quel leggero andamento indeciso nella risposta e nel decadimento in frequenza in gamma medioalta che rende il tutto leggermente più chiaro del "dovuto" e un po' fuzzy, non timbricamente perfetto con qualche alleggerimento ed elettrificazione. In compenso lo stacco di archi è reso "armonicamente pieno", senza timbri svuotati, cosa che non avviene proprio con tutte le cuffie. Per il resto bilanciamento ottimo e basso bello esteso netto, presente e corretto. Comunque un gran bell'ascolto! L300 disco "difficile" anche per la L300, che fa evidenziare la sua correttezza in gamma medio e medioalta, ma anche una generale leggerezza di suono. Ma il timbro degli archi e dell'oboe... che meraviglia è? E il resto è comunque di ottima fattura. enya - the memory of trees hd800s qua è terreno perfetto per la 800s, ariosità, pienezza, soundstage, pads elettronici di gran delicatezza e morbidezza, effetti che si espandono attorno, decorazioni giustamente metalliche nella loro delicatezza, bassi profondi ed espansi. quasi in surround. che genialata di cuffia. sundara la sundara risponde con un suono più in testa ma comunque ben espanso e con un senso di intimità, corposità e presenza fisica maggiore. basso meno espanso in dimensioni e presente (forse) rispetto alla 800s, ma ben profondo e più fisico e sostanzialmente perfetto nel bilanciamento generale. meno spettacolarmente surround della 800s ma forse più onesta. ma in questa traccia paga di più la spettacolarità della 800s. L300 la delicatezza e correttezza timbrica della Stax anche qui paga molto, il suono pur essendo più in testa rispetto alla 800s è altrettanto appagante nella resa "poetica" di questo (per me) splendido brano. rispetto alla tre come al solito il basso è il meno presente, ma ha comunque impatto e rotondità. biber - battalia a 10 - die schlacht, requiem A 15, jordie savall hd800s bellissima, davvero meraviglisoa resa, calda e lucida, solo lievemente inficiata dalla leggera discontinuità medi-medioalti, gran resa del palco e dei riverberi, voci nel requiem sonore ed espanse. fantastico servizio a questi capolavori infiniti. sundara più impatto nello schlacht rispetto alla 800s. voci leggermente più nasali e meno "belle in aria" nel requiem rispetto alla 800s, minor senso del palco e della sala comunque. non vorrei sembrassero impressioni troppo negative, è che in dischi come questi la 800s fa cose splendide, quasi iperrealistiche e "più belle del vero". l'ascolto con la sundara è comunque ottimo, solo le voci mi sembrano effettivamente un pochino "risonanti", ma è comunque un gran bell'ascoltare, lo scrivo per completezza di confronto. L300 ecco arrivare il meraviglioso realismo della Stax sui medi e medioalti. forse manca un pizzico di corposità ma è tutto già splendido così. bella resa dei pizzicati. le voci nel requiem, pur non avendo l'espansione della hd800s, sono così belle e armonicamente dense nella loro "verità" da risultare forse altreattanto commoventi pur nella loro diversità rispetto alla dolce poesia della 800s. eppure la 800s forse trasporta ancora meglio il senso di sacro di queste pagine. che paroloni lo so, ma avete presente di che musica si tratta? pat metheny group - minuano hd800s gran resa di morbida espansa delicatezza. solo i piatti mi sembrano un po' troppo in avanti rispetto al resto e non perfettamente resi nel timbro. un attimo di corpo in più al contrabbasso non guasterebbe, ma è anche una registrazione non esattamente calda. sundara anche la sundara si destreggia amabilmente nella delicatezza delle note iniziali. tutto è un po' più fisico e "pieno" rispetto alla 800s, anche se forse leggermente più chiaro nel bilanciamento generale. i piatti anche se altrettanto presenti hanno un timbro un po' meno acido che li fa ascoltare più volentieri. il contrabbaso è effettivamente tenuto tranquillo nel mix, ma la sundara lo scontorna un po' meglio. L300 che bella la Stax anche qui, la solita correttezza sul medio medioalto porta alla resa più equilibrata fra le tre nel bilanciamento generale. splendida la resa armonica dei piatti. e qui la resa del contrabbasso lo rende comunque presente nel suo pizzicato, anche se leggermente meno profondo rispetto alla sundara e forse anche alla 800s. . Altri confronti: vs Sennheiser HD660S Dal punto di vista dell'equilibrio sonoro la 660S è un po' più "scura", con un medioalto più contenuto (c'è un avvallamento, leggero, ben visibile nella risposta in frequenza), che nasconde un po' alcuni contrasti armonici o sfumature timbriche, in particolare su ottoni, cori, archi. Il basso in generale è un po' più presente ma scende meno, e più "mediobassoso". La pasta sonora, la pienezza armonica, la resa dei pizzicati e dei transienti, sono a favore della Sundara, la 660S in confronto sfuma e slava un po'. La Sundara sembra in generale appartenere a una fascia superiore. A favore della 660S possiamo comunque concedere un suono mai aggressivo (forse anche quando servirebbe), forse un senso di sala leggermente superiore (a causa del medioalto un po' contenuto), e una affidabilità e assistenze certe e durature. Rimane comunque a mio gusto una delle cuffie dinamiche più equilibrate e gradevoli, pur senza eccellere in specifici parametri. Ma in confronto alla Sundara sembra di "perdere" musica. vs Audeze LcdX Questo è un confronto a memoria, ma credo di poter affermare con certezza un paio di cose. La LcdX ha un timbro un po' più "competente" dal medio in su, senza le leggere elettrificazioni della Sundara, ma al contempo questa porzione di musica è tenuta indietro nella risposta, portando ad un leggero oscuramento che non mi ha mai convinto del tutto. Credo che preferirei comunque la Sundara, per il maggior equilibrio generale, anche se il "timbro", la pasta sonora della LcdX sono migliori (ma dovrei ascoltarle a confronto diretto per essere sicuro di questa superiorità timbrica). E poi la Audeze pesa quasi il doppio. . Mie conclusioni generali Aaaahhh finalmente! Una cuffia sui 500 euro ben equilibrata e timbricamente competente, senza i medioalti fantasiosi di Hd700 o T90. A dirla tutta secondo me una risposta in frequenza del genere (estesissima, lineare, con una sfumatura calda, ma comunque ben presente e "sonora" su tutto lo spettro, anche con una punta di frizzante lucidità in alto, sempre con gusto) fino a non molto tempo fa (prima della rinascita ortodinamica) la trovavamo solo su Stax di fascia alta. Come resa globale una delle migliori cuffie che io abbia mai avuto, capace di ricamare sui momenti più rarefatti della 2a di Mahler, e al contempo di picchiare anche sulla disco anni 70 di un Born To Be Alive, sempre in modo pieno, lucido, sonoro, appagante all'orecchio, con gusto musicale. Efficienza non troppo alta, resa ancora minore dalla bassa impedenza (eh sì, Innerfidelity dà circa 0.2 V per 90 dB, ma gli amplificatori di norma erogano meno Volt per impedenze basse rispetto alle alte impedenze). Insomma da divertirsi con l'amplificazione, ma senza patemi d'animo grazie all'equilibrio della Sundara, va amplificata, non corretta. E poi l'impedenza piatta non ne modifica la risposta al variare dell'impedenza di uscita (integrati da provare insomma). Unico dubbio l'affidabilità visto quanto si legge, la mia per ora funziona, incrociamo le dita! A parte questo, a mio parere gran cuffia davvero, un bel servizio alla musica, anche con le esperienze della Hd800S e della Stax L300, potrei convivere con la Sundara come unica cuffia (e non pensavo l'avrei più detto!).
  8. cirodts

    Hifiman ananda

    Qualcuno ha avuto occasione di ascoltare l Hifiman ananda, impressioni?
  9. djansia

    Ma quando Sony scrive ...

    ... nella descrizione di alcune sue cuffie che: "La struttura della griglia è basata sulla sequenza di Fibonacci per evitare di potenziare o ridurre le frequenze. Il risultato è un audio rifinito e fluido su tutta la gamma di frequenza.", che significa? Cioè, c'è da crederci? Voglio dire, quella del Fibonacci è una regola che ho "studiato" quando ho leggevo i primi manuali di fotografia e riguarda la composizione, l'inquadratura insomma (in tutta l'arte figurativa comunque), cosa c'entra quindi con il suono di una cuffia?
  10. dover

    Sennheiser HD 650

    Tempo Rimasto: 6 giorni e 1 ora

    • VENDO
    • Usato

    Vendo Sennheiser HD 650 in condizioni ottime. Tenute maniacalmente, con cavo originale sbilanciato. Completa di scatola originale. Aggiungo un cuscinetto dell'headband di ricambio mai utilizzato. Il cavo bilanciato della foto non è compreso nella vendita. Spese di spedizione a carico dell'acquirente. Valuto scambio con cuffie chiuse di mio gradimento.

    € 230,00

    Roma, Lazio - IT

  11. Disponibilità (limitatissima) fine marzo c.a. In occasione dell'ottantesimo anno fondazione storico Marchio giapponese, un combo davvero interessante e per il prezzo (circa 1600€) e perché -da quanto si presume, dopo discussioni aperte al riguardo sulla rete da appassionati e conoscitori del Marchio- trattasi di una specie di ibrida proveniente dalle esperienze con la L700, la quale già di suo è stata -in alcuni parametri di ascolto- paragonata alla top di gamma, la famosissima e strepitosa Omega II (009). Che il Thread abbia inizio, io... ci sono! (combo ordinato) Siti di riferimento: http://www.stax.co.jp/80th/80th_Anniversary-SRL300Limited.html https://www.staxaudio.com/earspeaker/sr-l300limited
  12. Jazzlover

    Focal Clear

    Di questa cuffia qui si parla poco o nulla, sulla rete è invece molto apprezzata, si arriva a paragonarla alla Utopia, alla quale, per alcuni, sarebbe molto vicina come prestazioni globali, ad un terzo del prezzo di listino, o poco più. Inoltre, viene venduta con un seti di accessori veramente completo, di gran lunga superiore a quello della stessa Utopia. Qualcuno la conosce bene e ne vuole parlare?
  13. Pliskin

    Beyerdynamic T90

    Tempo Rimasto: 1 mese e 26 giorni

    • VENDO
    • Usato

    Vendo queste cuffie Beyerdynamic, per mera necessità economica. Ottima musicalità e coinvolgimento. Tecnologia TESLA. In condizioni pari al nuovo, tenute come reliquie, comprensive di borsa originale Beyer. Anche scambio a mano, in Roma.

    € 199,00

    Roma, RM - IT

  14. Illbegood

    Beyerdynamic T1 2nd: amplificazione e sorgente

    Ho le Beyerdynamic T1 seconda generazione ormai da quasi 2 anni e le piloto con un A20 della stessa casa. Ho provato a Monaco - con tutti i limiti dovuti all'ambiente rumoroso circostante - a diretto confronto le T1 sia con l'A20 che con l'A2 e devo dire che l'A2 messo a confronto col suo fratello più piccolo vince a mani basse. E' decisamente più veloce e dettagliato e la cosa si nota soprattutto con brani rock dove l'A20, se ascoltato a confronto, risulta un po' troppo morbido. Inoltre la sensazione di spazialità è decisamente superiore con l'A2. L'unica cosa che salvo dell'A20 rispetto all'A2 è il calore soprattutto nel medio, molto più piacevole ed eufonico soprattutto con le voci, mentre l'A2 è molto più equilibrato e non aggiunge proprio nulla, arrivando in alcuni casi a risultare quasi freddo. Prima di fare l'acquisto volevo confrontarmi con chi di voi ha le T1 di seconda generazione per sapere come le amplifica e cosa ha motivato la loro scelta.
  15. Walkiria

    Miglior DAC sotto i €5000

    Per l'ascolto in cuffia, quale ritenete sia il miglior DAC, entro il prezzo di listino in oggetto, per l'ascolto in cuffia? Avevo il Digicode s-192 che trovavo ottimo sulle voci e con i piccoli gruppi, ma carente con le sinfonie. Ora ho Hugo2 che mi sembra buono un po' con tutto, ma essendo rimasto fuori un paio di anni dal mondo cuffie, ho perso i termini di paragone e non ho idea di cosa possa offrire il mercato per un vero salto di qualità. Per ora collegherei il dac all'accoppiata Stax 006st + L700 o AF-6 Grado GH2, per ascoltare principalmente voci, jazz e classica
  16. Giovanni90

    Beyerdynamic serie DT

    Ciao a tutti, vorrei chiedere un consiglio in merito a questo tipo di cuffie. Vorrei capire meglio quale dei tre modelli DT 770/880/990 è ideale per l’ascolto in cuffia da casa e con quali Ohm dato che Per ogni modello ci sono diversi ohm. L’ascolto come dicevo è home su amplificatore Nad 302 (ascolto Cd e vinili)
  17. mauro16164

    Stax 009

    Tempo Rimasto: 1 mese e 15 giorni

    • VENDO
    • Usato

    come da titolo vendo Stax 009 ,un anno di vita,complete di scatola e libretti,per cambio progetto.2200 euro assolutamente intrattabili.prezzo piu' basso del web.anche scambio a mano.

    € 2.200,00

    viterbo, Vt - IT

  18. vitvit

    [MI] ultrasone dj1

    Tempo Rimasto: 1 giorno e 2 ore

    • VENDO
    • Usato

    Vendo per inutilizzo,,bella cuffia chiusa,tendenzialmente monitor con bassi in grande evidenzaComode e molto isolanti ideali anche per monitor.Ottime condizioni,no fumatore.Disponibile la consegna a mano in milano nord,zona Certosa oppure spedita con circa 10 euro in piu. Inoltre ho anche una Grado sr80 in ottime condizioni anche lei...(VENDUTA) Prezzo trattabile

    € 80,00

    , italia

  19. transaminasi

    Quali sono le cuffie TOP che offre il mercato?

    ... evitando per favore di segnalare quelle tempestate di diamanti o caratterizzate da bizzarrie del genere. La rosa dovrà attingere da tutti i generi di cuffie spaziando quindi dalle circumaurali, alle sovraurali, chiuse, aperte, ‘socchiuse’, ecc. Grazie
  20. Ospite

    Sennheiser HD 660S

    Molto interessante questa nuova cuffia. La dichiarano l'erede della gloriosa 650. https://en-us.sennheiser.com/headphones-audiophile-high-end-hd-660-s
  21. mimmo69

    Sennheiser PX 100 IIi: conferma o alternativa?

    Buongiorno a tutti. Ho bisogno di una cuffia "pratica" per il mare o tutte quelle situazioni dove location o caldo mi impediscono di usare la mia MSR7. Necessito anche di poco ingombro. Faccio alcune precisazioni: - non riesco ad usare nessun tipo di in-ear in quanto mi cascano di continuo. Le uniche che mi restano sono le MPOW che uso per correre, ma ovviamente la qualità del suono non mi soddisfa affatto. Non so se qualche modello con lo stesso "fit" o analogo (che quindi non me le faccia cadere) possa restituirmi una resa sonora soddisfacente. - posseggo la cuffia in oggetto, comprata appena uscita e ritenuta "super" all'epoca. Successivamente ceduta a mio figlio per i suoi videogames. Ho provato a riprenderla, ma non riesco ad ascoltarla. Assolutamente ovattata rispetto a quello che ormai le mie orecchie sono abituate "meglio". Ora, veniamo al da farsi. Ho letto un po' di discussioni (anche vecchie) e sembrerebbe che la PX 100 II con i pads della HD414 cambi radicalmente il suono. Se fosse vero e se questo non mi facesse rimpiangere la MSR7, potrei procedere in tal senso e per mio figlio prendo una cuffietta economica tanto per quel che ci fa... Alternativa sarebbe un nuovo acquisto, ma vorrei mantenere comodità e praticità della PX, con un budget davvero limitato. La cuffia sarebbe pilotata direttamente da smartphone (Huawei Mate 10 pro) o, al limite, se necessario, potrei pilotarla col mio fido Fiio BTR1 o, ancora, acquistare un piccolo dac/ampli da battaglia, del quale se volete ne parliamo. Cosa mi consigliate? Grazie.
  22. Osvy

    Stax 507

    Purtroppo la mia cuffia nonstante sia stat usata poco sta' perdendo piano piano un canale ,l'ho portata in un centro di assistenza e il difetto e' dovuto alla membrana del canale che sarebbe da sostituire. Purtroppo per sostituirne una bisogna cambiarle entrambe ,perche' stax le vende a coppie. Il tutto al prezzo di 600 € .... A questo punto se non trovo nessuno che ha una membrana da vendere,mi conviene proporla come pezzi di ricambio a 150 € ( li vale) ??
  23. 2slow4u

    Ho misurato qualche cuffia...

    Ieri sera, avendo un po' di tempo libero, mi ha colto la curiosita' di misurare alcune delle cuffie che possiedo. Mancano le elettrostatiche, ma piu' avanti misurero' anche loro. Sono misurazioni senza troppe pretese, non vogliono essere un vero riferimento, direi piu' un ulteriore mezzo di comparazione. La SPL NON e' calibrata, nel senso che ogni cuffia e' stata messa si nelle condizioni di emettere piu' o meno la stessa pressione sonora, ma se leggete 90 dB a 1 kHz, sappiate che potrebbero essere in realta' 93 o 87! Anche la misura della distorsione va presa con le molle, semplicemente perche' effettuata a bassi livelli di SPL, grosso modo quelli cui ascolto normalmente. Piu' avanti, se mi girera' di farlo, ripetero' la misura con segnali di maggiore ampiezza. Grado SR60i: Beyerdynamic DT880 2003 Edition: Beyerdynamic DT880 (produzione corrente): Qui ho avuto conferma sul perche' preferisco abbastanza nettamente la versione piu' anziana, piu' estesa in alto e al contempo un pochino piu' rapida nel decadimento in gamma medioalta. Sennheiser HD565:
  24. Ciao a tutti! Possiedo attualmente un DAP Cayin N5ii con cui mi sto trovando abbastanza bene. Con il lettore ho usato delle K701 modificate per ascolti "seri", e delle Yuin G2A (che sono delle clip-on) per le situazioni più in mobilità (dentro e fuori casa). Il mio amore per le clip-on nasce (è praticamente scontato, lo so) dalle Koss KSC-75 che per anni sono state le mie cuffiette preferite per gli ascolti più "sbarazzini": economiche, ma dal rapporto suono/prezzo davvero notevole, sono state davvero compagne di tanti ascolti. Ad un certo punto però mi ero quasi assuefatto al loro suono, tanto che faticavo a capire che non sono poi così equilibrate come pensavo. Infatti, causa l'ennesima rottura di un paio di KSC-75 (quando mi muovo mi è capitato tante volte di incastrare il cavo da qualche parte e tirare) ho ripreso fuori delle vecchie Yuin G2A che avevo acquistato diversi anni fa leggendo delle buone recensioni, ma lasciandole nel cassetto. Subito mi sembrava che suonassero troppo piatte, fredde, ma, dando loro il giusto tempo, ho scoperto che restituivano un suono molto più naturale, meno pompato/colorato rispetto alle Koss, il che le ha rese le mie cuffie "da battaglia" degli ultimi mesi. Purtroppo un paio di giorni fa è successo il fattaccio: nel fare una manovra strana con un braccio, un auricolare mi si è sfilato dall'orecchio e mi è caduto per terra (ero mezzo chinato). Pur non essendo stata una caduta particolarmente violenta, credo che quell'auricolare si sia un po' danneggiato: quando ascolto qualcosa ad un volume adeguato e con bassi abbastanza pronunciati, avverto un ronzio/tremolio che prima non c'era (sob!). Anche se sono ancora utilizzabili, il difetto mi risulta parecchio fastidioso. Mi sono messo allora a cercare un sostituto delle G2A, con l'obiettivo non di avere una cuffia top, ma qualcosa di ben suonante ma facilmente utilizzabile in mobilità ed economico (quindi sotto i 100€) in modo da non piangere troppo in casi di "incidenti" come quelli fin qui descritti. Altra cosa che con le clip-on è facilmente ottenibile è che cerco qualcosa che NON isoli acusticamente, visto che quando si è in giro (piedi e bici) è bene sentire almeno un poco i rumori circostanti. Guardando un po' in rete mi sono accorto che ormai più nessuno produce più modelli clip-on: l'unica eccezione è proprio la Koss con le intramontabili KSC-75. Si trovano ancora fondi di magazzino, tra cui ho addocchiato delle Audio Technica ATH-EM7x a circa 80€ spedite, ma mi sono chiesto se ne valga davvero la pena. Per una cifra del genere esistono modelli con archetto con le caratteristiche da me cercate? Uno dei dubbi sul tipo di modello da scegliere deriva anche dalla mia personale esperienza nel confronto fra le Koss KSC-75 e le Porta Pro. Sonicamente le due cuffie hanno delle similitudini, ma ho sempre preferito le prime perché le seconde, con l'archetto che spingono maggiormente sulle orecchie i driver, mi sono sempre sembrate più chiuse, con un suono più ovattato e con i medio-alti che faticano ad emergere. Voi cosa ne pensate?
  25. CarloRock1993

    Ho acquistato le Fidelio X2HR

    Salve a tutti! Dopo tante ricerche ho acquistato le Fidelio X2HR che sono andate a sostituire le HD 598. Ho sempre sentito parlare bene di queste cuffie anche se ero un po' intimorito perché in molte recensioni se ne parlava come una cuffia dai bassi enormi, i medi arretrati e gli alti un po' sibilanti e invece non è stato così. Suonano molto naturali anche avendo un suono un po' più scuro, i bassi sono fenomenali e molto divertenti ma mai invadenti, questo era il mio timore generale. I medi sono un pelino arretrati ma non molto e gli alti sono un po' in evidenza ma mai sibilanti. La qualità costruttiva è eccellente paragonata alle HD 598 ma sono anche più pesanti andando a incidere sul comfort, i pad in velluto danno un buon feeling ma scaldano tanto, in conclusione è una cuffia dal suono molto divertente che se avesse avuto i medi un po' più presenti sarebbe stata perfetta. Stavo pensando però di acquistare un ampli portatile per lo smartphone perché il volume non mi aggrada molto, quale mi consigliate? Cosa ne pensate del fiio a5?

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us