Jump to content
Melius Club

Search the Community

Showing results for tags 'cultura generale'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forum

  • Forum
    • Welcome on board!
    • Home Audio
    • Vintage Room
    • Listening in Headphones
    • DIY Do It Yourself
    • Video Home Theater
    • Music Room
    • Joe's Garage
    • Visual Arts Room
    • Lounge Bar
  • Circolo fan Silcable's Forum del Circolo Silcable
  • Circolo fan Pylon Audio's Forum del Circolo Pylon
  • Circolo fan Audiogears's Topics

Blogs

There are no results to display.

There are no results to display.

Product Groups

There are no results to display.

Categories

  • Number 43 - Year 2019
  • Number 42 - Year 2016
  • Number 41 - Year 2014
  • Number 40- Year 2014
  • Number 39 - Year 2013
  • Number 38 - Year 2013
  • Number 37 - Year 2013
  • Number 36 - Year 2012
  • Number 35 - Year 2012
  • Number 34- Year 2012
  • Number 33 - Year 2012
  • Number 32 - Year 2009
  • Number 31 - Year 2008
  • Number 30- Year 2008
  • Number 29 - Year 2008
  • Number 28 - Year 2007
  • Number 27 - Year 2007
  • Number 26 - Year 2007
  • Number 25 - Year 2007
  • Number 24 - Year 2007
  • Number 23 - Year 2006
  • Number 22 - Year 2006
    • Cavi di potenza
    • Cavi di segnale
  • Number 21 - Year 2006
  • Number 20 - Year 2006
  • Number 19 - Year 2006
    • Scelti per voi
    • Scelti da voi
  • Number 18 - Year 2006
  • Number 17 - Year 2005
  • Number 16 - Year 2005
    • Interviste ai costruttori di cavi hifi
  • Number 15 - Year 2005
    • Sonic Impact T-Amp
  • Number 14 - Year 2005
    • Scelti per voi
    • Scelti da voi
  • Number 13 - Year 2005
  • Number 12 - Year 2004
  • Number 11 - Year 2004
  • Number 10 - Year 2004
  • Number 09 - Year 2004
  • Number 08 - Year 2004
  • Number 07 - Year 2004
  • Number 06 - Year 2003
  • Number 05 - Year 2003
  • Number 04 - Year 2003
  • Number 03 - Year 2003
  • Number 02 - Year 2003
  • Number 01 - Year 2003
  • Number 00 - Year 2002

Categories

  • Audio, Video, Photo
  • Compact discs, vinyls, tapes

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Found 446 results

  1. Re_Frain

    cultura generale Tweet del giorno

    riconoscete l'avvocato nella foto??? 😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂
  2. La scorsa settimana arriva a mio figlio la ferale notizia: da lunedì 23 le lezioni riprendono via rete tramite la loro piattaforma, che dovrebbe consentire la connessione in audio e video tra insegnati e classe completa. Liceo artistico multimediale, scuola molto efficiente e ben attrezzata sia di risorse economiche che tecnologiche, dirigente scolastico di quelli "con le palle quadre", tutto al di sopra di ogni sospetto. Prova generale sabato per 10 minuti di videoconferenza col preside: tutto ok. Funziona alla perfezione. Arrivano le 9 di stamattina, si connette come stabilito e... e... ERRORE. Nome utente non valido. Riprova dopo un po': vari tentativi poi entra nella piattaforma ma non si collega alla classe. Iniziano i messaggi via whatsapp tra i ragazzi: non funziona, non riesco a vedere niente, vedo ma non si sente, va a singhiozzo... Prova che ti riprova, alla fine dopo circa un'ora riesce ad entrare. Si vede un'immagine a scatti, l'audio non funziona, a volte si sente qualche frammento di parola. La nostra connessione alla rete non ha colpa, netflix sulla TV va perfettamente. Tutti sono nelle stesse condizioni. Provano a disattivare il video, ma non ci sono cambiamenti significativi: impossibile capire più di tre parole di fila. La lezione a distanza è fallita. Provo a fare una diagnosi: il sistema della scuola (connessione e server) è stato pensato per una situazione "normale". In una situazione normale, quante persone ci possono essere in videoconferenza allo stesso tempo ? 10 ? 20 ? 30 ? O forse anche nessuna, perché al mattino sono tutti a scuola e si vedono di persona. Quindi avranno dimensionato tutto per un carico di lavoro X. Stamattina si sono collegati qualcosa come 1500 studenti, tutti alla stessa ora. Carico 50X. Nulla di strano che il server sia andato in tilt. L'indirizzo di mail creato per l'assistenza in caso di problemi di connessione sarà stato sicuramente sommerso di messaggi. Stiamo a vedere se e come risolveranno il problema...
  3. Avanti, ho voglia di leggere qualche buon libro una volta finito quello attuale: Amabili resti di Alice Sebold. In realtà l'ho appena iniziato e non sono ancora in grado di farvi una recensione ma forza, non siate tirchi, consigliate pure.
  4. Penso che questa catastofre umanitaria che stiamo attraversando, stia sdoganando molti paradigmi ormai fissi nella nostra mente. Fra i tanti quello che piu ha colpito, e' stato sicuramente il sacrificio di 69 medici ( ad oggi purtroppo) e degli infermieri, un esercito di volontari, che non si fermano a fare semplicemente il loro lavoro, ( e gia' su questo punto ci sarebbe da riflettere,sulle tante persone che sul proprio posto di lavoro non fanno neanche il loro, esigendo pero' tutti i diritti a loro concessi) ma oltrepassano se stessi. Perche' il punto e' proprio questo, non si puo' dire " e' il suo lavoro" poiche' rischiare di morire non e' contemplato in nessun contratto lavorativo, se non nell'esercito. E' inevitabile non citare la massima del Cristo. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la propria vita per gli altri. E visto che ho sempre avuto un debole per i nostri Santi italiani, la prima riflessione e' proprio questa: perche' non considerare Santi questi eroi della quotidianita'?? In fondo han fatto Santi Paolo Vi e Wojytila, che non mi risulta abbiano sacrificato le proprie vite, se non in senso lato. Perche' non allargare la nostra concezione di Santita'? La mia e' una provocazione, ma in realta' vi e' l'esigenza ormai di vedere certe cose in modo diverso, con una nuova coscienza. E questo virus, sta' portando un po' a galla, certe distorsioni della nostra vita, facendoci riflettere sulle cose veramente importanti. Oltre a evidenziare certi limiti della classe politica, e non parlo della nostra, ma a livello mondiale. Questo esercito di infermieri ha annientato nel giro di un mese, tutto cio' che e' politichese,tutto cio' che e' imposto, tutto cio' che e' programmato, prendendosi la ribalta con la loro perseveranza e generosita'. E con il sacrificio consapevole di se'. E se come dicono i Maya con 8 anni di ritardo, deve essere cambiamento, allora sia. Il mondo non potra' essere peggio di quanto visto finora.
  5. Dal sito: "Giovedì 26 marzo 2020 l’Ermitage vi offre una visita delle sale museali online. Sarà un evento molto importante per noi. Vorremmo dare una mano ai cittadini dell’Italia che vive adesso un periodo non facile. Non possiamo prestarvi un aiuto medico o finanziario, ma speriamo di fare almeno qualcosa per abbellire questo momento duro attenuandolo con la bellezza infinita dell’arte. Sono le nostre parole di sostegno morale a tutti gli amici dell’Ermitage in Italia, ai nostri collaboratori del Centro Ermitage-Italia a Venezia e assolutamente a tutti i cittadini italiani. È il nostro modo per dirvi che siamo insieme a voi, anche se virtualmente. La Dott.ssa Olga Macho, capo del settore per l’Educazione pubblica al Museo statale Ermitage, farà questa visita speciale in lingua italiana." Ecco il link al sito dell'Ermitage (dove c'è icona del canale Youtube): https://www.hermitagemuseum.org E questo è il link diretto a Youtube:
  6. Deux Fittur' O capitone, capiton fiero e fuggitivo Abbandona il buio anfratto sotto la lavatrice Vieni, vieni a prenderti il perdon, giulivo Prima ch' io invochi la defunta tua genitrice!
  7. Non ne conosco l’attendibilità, ma alcuni numeri sono davvero incredibili https://www.worldometers.info/it/
  8. Per un ateo determinista il virus e’ un regolatore evolutivo della Natura. Per il credente potrebbe essere un castigo biblico o religioso per deragliamento morale e indebita sopraffazione della natura. In mezzo a queste due scuole di pensiero, c’ e’ chi come me non ha capito un caz**
  9. Io penso che per definizione avrei sempre potuto fare meglio ma, per altrettanta definizione, non posso sapere cosa avrei dovuto fare per fare meglio. . Lo chiamo il paradosso di Estiquatsi. Perché quando sulla pista di bocce ci sono solo elementi noti e fattori di rischio calcolabili, tu puoi sperare di lanciare la boccia e avvicinarti al boccino. Quando invece ci sono pure elementi e fattori incogniti, che si determineranno in presenza e peso solo oltre l'orizzonte degli eventi, allora è il Caso che spinge la boccia verso il boccino. È inutile illudersi, non ci si bagna mai due volte nello stesso fiume. Uno è umanamente portato a pensare: ah se avessi lanciato con più forza! Ma non c'è la controprova. Torniamo indietro nel tempo, rilanciamo la boccia con più forza, ma gli eventi incogniti si presentano diversamente, ecco che 'stavolta bisognava lanciare più piano.
  10. SuonoDivino

    cultura generale Addio allo streaming HD?

    Per il sovraccarico delle reti alcuni grossi provider di streaming video stanno eliminando l'HD, youtube e Netflix lo hanno gia fatto. Tocchera presto anche all'audio?
  11. Pasquale SantoiemmaGiacoia

    cultura generale Qui Radio Londra...

    http://www.radiomarconi.com/marconi/news/rlondra.wav ...sarà il calor urbanico del sole, la vacanza imminente che ci manca, la mancanza dell'ombrellone a strisce, la finestra troppo socchiusa... bah... e che me par che questo lunedì ultimo di giugno abbia pervaso lo forumme ottì di una qualche "afa" oliosa aria, di una aria stragna, pesanta, segreta, scusanta, codici, cotiche, mezze parole, arrese, mezze scuse, mezze penne, conchiglie, calamari, mari e doppi sensi da capire come le pastasciutte da "interpretare". poichè quest'afa segretesca nun me piace la esorciccio con un messaggio in codice pur'io, chi deve capir capisca: Peppina vuole la ciabatta, l'altra, NON la destra. chi ha qualche messaggio suo Speciale in codice da trasmette, trasmetta, ...radio londra, qui radio londra... (la musica della quinta... armeno quella immaginiamola un pelo pelo audiofila e sincera)
  12. Siete in partenza per un' isola deserta, ci starete solo 6 mesi e avete l' obbligo di portare un disco, un libro e di poter esprimere un desiderio che si realizzerà dopo la permanenza sull' isola. Quindi, quale disco e perché? quale libro e perché? quale desiderio e perché? Può sembrare banale, ma vi assicuro che non lo è... Ps: Ovviamente avete una sola scelta...
  13. Almeno nelle intenzioni. Credo che pochi di voi ricorderanno una trasmissione televisiva andata in onda negli anni 1957/58 intitolata TELEMATCH. Era condotta da: Enzo Tortora Silvio Noto Renato Tagliani Quest'ultimo, nell'ambito della trasmissione, girava le piazze italiane presentando un oggetto (misterioso) chiedendo cosa fosse ed a cosa servisse. Vorrei riproporre questo gioco in "Lounge"come fosse un angolino in cui rilassarsi magari scherzando e rivedendo attrezzi dei nostri vecchi. Comincio io proponendovi un calibro un po' particolare, ma conto sulla vostra (entusiastica) partecipazione con altri oggetti. Grazie
  14. Storia: Il padre della mia compagna, mio suocero, un pirla di 70 anni non ne ha combinata una di buona nella vita, se nonaltro è simpatico... Tuttavia, da buon camionista, nel periodo del contrabbando delle sigarette al primo viaggio si e fatto beccare e si sa quando si entra in certi giri... poi non ne esci più. Poi lo hanno beccato una seconda volta e si è fatto un mese, due, di gattabuia. le figlie nel frattempo se ne vanno all’estero non ne vogliono sapere di quella vita, ed io me ne prendo una. Lavoriamo una vita passano trent’anni e la mia si prende una casetta nel parse dove’ nata, la settimana scorsa il vecchio riceve una notifica dall’agenzia delle entrate che deve pagare un verbale da oltre un milione di euro! Nullatenente! che rischio corrono le figlie? Può succedere che l’ agenzia cerchi di recuperare tra i parenti? Come ci si può difendere?
  15. Come da titolo un piccolo razzista si annida ovunque a qualsiasi latitudine
  16. Una madre, Jang Ji-sung, ha riabbracciato la figlia scomparsa a causa di una malattia incurabile all’età di sette anni: la vicenda straziante – documentata sui giornali di tutto il globo, e a cui è stato dedicato molto spazio anche in Italia – é stata resa possibile grazie a un uso innovativo di alcune tecnologie appartenenti al più vasto insieme della realtà virtuale. E i possibili effetti collaterali sono terribili: come spiega la psicologa Sibylle Krüll nel suo libro dedicato al tema, quello del lutto è “un percorso psichico, mentale e spirituale che richiede lo svolgimento di alcuni compiti: accettare la realtà della perdita, attraversare i sentimenti del lutto, adattarsi a un nuovo contesto di vita”. L’esperienza in realtà virtuale sarebbe dunque un modo per allontanare la presa di coscienza della tragedia, e per questo occorre chiedersi: quanto può aiutare l’elaborazione del lutto? E quanto invece finisce per ostacolarla? Volendo citare un altro caso simile basta citare l’invenzione di Eugenia Kuyda, una giovane informatica russa, la quale, dopo la morte di un caro amico, ha utilizzato le sue competenze creando un’app che permette di comunicare con la persona defunta grazie all’intelligenza artificiale. I lati positivi – e commoventi – di tutti questi esperimenti sono noti e facilmente identificabili: occorre però anche pensare ai contraccolpi che causano, che potrebbero essere ugualmente importanti. (Da Wired)
  17. Qui siamo in larga parte professionisti, ciascuno nel proprio settore, diversi ingegneri, avvocati, medici, professori, commercialisti, musicisti veri, alcuni architetti.. parecchi tecnici... eccetera eccetera. Ciascuno con le proprie passioni, i fardelli, storie di vita, inciampi e successi.. tutti diversi, da ogni angolo dello stivale.. eppure molti noi amano questo Melius, che non corso degli anni è diventata una specie di famiglia virtuale, anche perché nel corso degli anni pur essendo cambiato tutto ( grafica proprietà moderatori) il cuore pulsante è qui rimasto. E mi chiedo perché.. 🙂 siete qui, siamo qui, sono qui anch’io.. Forza.. chi comincia ?
  18. Ma santo cielo: Aldo Cazzullo oggi sul Corriere risponde ad un lettore dicendo che un lavoratore che percepisce 55000€ all'anno viene tassato al 41% trovandosi in tasca 13 mensilità da 2500€. Persino io so che la tassazione è sì del 41% ma per la parte di reddito oltre i 55000€... infatti chi percepisce 55k annui paga "solo" 17220€ di tasse mettendosi in tasca 2900€ al mese per 13 volte. Per di più, al conteggio sbagliato aggiunge il carico dicendo che è la stessa tassazione di un Bill Gates e che con 2500€ ci si arrabatta: "Oggi un contribuente che guadagna 55 mila euro lorde è tassato al 41%: come fosse un «ricco». Ma un italiano che si mette in tasca meno di 2.500 euro nette al mese non è un ricco. È uno che si arrabatta. Se poi ha un coniuge e figli a carico, si arrabatta con difficoltà. Tassarlo come fosse Bill Gates è ridicolo." Naturalmente buio sul fatto che esiste, per Gates, l'aliquota del 43%. Ma ce l'ha un commercialista, sto qui? Oppure si fa fare i conti da suo cuggino? https://www.corriere.it/lodicoalcorriere/index/08-02-2020/index.shtml Alberto
  19. Oggi si celebra l'ennesima giornata della memoria ed è gia questa una sconfitta dell'umanità, che ci sia bisogno di una giornata della Memoria per ribadire quanto scellerato fu quel movimento anzi quei movimenti perché chiunque non fece nulla o peggio, fu di sostegno, è altrettanto scellerato. Ed è triste che oggi, 2020 d.c. ancora ci sia una fetta di popolazione che si identifica in quella barbarie auspicandone un ritorno.
  20. Panurge

    cultura generale Fantascienza

    La mia letteratura di genere preferita, è ora di lasciare il solaio e tornare a casa vecchi amici
  21. ...e non mi è piaciuta. Parere personale, per carità, ma il Cantico dei Cantici è altro. L’allusione al fatto poi che possa essere stato scritto da una donna... mi ha fatto pena. Voler a tutti i costi parlare anche di amore omosessuale, l’ho trovato inutile e fuori luogo. Ciascuno è libero di intendere l’amore come meglio crede ma non è il caso di sbandierarlo continuamente e per forza. Insomma, nel complesso, mi è sembrato un mal riuscito accrocco, un polpettone costruito con una materia d’eccellenza a cui, in nome di un personale narcisismo, a mio avviso, si è anche mancato di rispetto. Noiosissima la stralunga introduzione estremamente ripetitiva che, nell’intenzione, doveva forse creare esaltazione e aspettativa e invece ha fatto calare la palpebra a molti spettatori. Per curiosità, sono andata a vedere il suo cachet: pare sia stato di 300.000€! Ho fatto anche un’altra scoperta: sembra che questa sua performance non sia proprio tutta nuova ma solo una rivistazione di un’altra risalente al 2006 e visibile su YouTube. Sull’articolo che posto qui sotto, poi, Benigni viene addirittura citato come vincitore di un Nobel ( quale?) : in realtà qualcuno aveva proposto la sua candidatura ma senza esito. Per concludere, credo che questa sua partecipazione al Festival non passerà negli annali, io piuttosto ho avuto l’impressione che questo uomo di spettacolo abbia tristemente imboccato il viale del tramonto ma, molto volentieri, accetto repliche e critiche al mio pensiero. https://www.tgcom24.mediaset.it/televisione/polemiche-su-benigni-a-sanremo-cachet-stellare-per-un-monologo-riciclato-_14507775-202002a.shtml
  22. non ci sono più i giorni della merla di una volta. 😯 qui a torino 12,13 gradi
  23. kaos73

    cultura generale Affido temporaneo

    Un breve inquadramento, senza troppi riferimenti, perdonerete (anche per la terminologia inadeguata): la famiglia di un parente è affidataria di una bambina di circa 15 mesi, più o meno dal Natale '18. La madre naturale (il padre non c'è) non è tuttora riconosciuta in grado di provvedere alla crescita ed al mantenimento della figlia. A quanto pare l'affidamento verrà protratto fino alla scadenza di legge di 24 mesi, aumentando nel frattempo gli incontri con la madre naturale alla tutela della quale tornerebbe in caso di valutazione positiva del Giudice Tutelare. Naturalmente Coco (nome inventato) chiama mamma e papà i genitori affidatari, vive con due fratellini ed una sorellina nata da alcuni mesi. La stessa famiglia non s'aspetta e rivendica alcun provvedimento di trasformazione dell'affido da temporanea in pre-adottivo. Cosa ne pensate, considerando che al termine del periodo di legge la bambina avrà vissuto 24 dei sui 27 mesi di vita nella famiglia affidataria? Mi sono fatto naturalmente un'idea ma non vorrei inquinare un'eventuale discussione con pareri personali, piuttosto cercare di ampliare la mia capacità di analisi di un problema complesso e delicato, con piani di lettura distinti e (forse) diverso speso specifico.
  24. Ciao a tutti. Un mio conoscente è praticamente costretto su sedia a rotelle da quando è bambino e vorrebbe provare qualche emozione (anche cose semplici come una corsa o un giro in bici) restando per così dire al sicuro. Gli è venuto in mente di acquistare un visore o un supporto per usare lo smartphone come tale ma non sa da dove iniziare, che software è disponibile e a che prezzo... ecc. Qualcuno ha esperienza in tal senso? Grazie in anticipo. Alberto
  25. Ieri, sono stata a trovare le mie piante anche perché la stagione avanza e bisognerà, a breve, procedere alla potatura. In dicembre c'è stata una breve nevicata che però ha fatto parecchi danni in quanto la neve era molto pesante e ha spezzato parecchi rami anche di una certa consistenza. I due titolari dell'impresa di manutenzione, mi hanno proposto di procedere alla cippatura dei rami rotti e di quelli da potare. Fino almeno al 31 marzo, dalle nostre parti, sono proibiti i falò, causa inquinamento polveri sottili (per accenderli ci vuole comunque autorizzazione e patentino). Il cippato, cioè i rami opportunamente sminuzzati e ridotti in segatura, verrebbe poi messo ai piedi degli alberi con funzione di compostaggio e alleggerimento del terreno. Inoltre la cippatura eviterebbe l'inquinamento dell'aria prodotta dai falò. Il problema è nato quando ho chiesto il costo di questa procedura: 33Euro all'ora per l'uso della cippatrice più 24 per l'addetto, più IVA! Insomma verrebbe una bella spesa! Del resto anche il trasporto dei rami alla discarica, in più viaggi, non sarebbe indolore. Qualcuno mi consiglia di aspettare a dopo il 31 marzo quando ci dovrebbe essere la deroga al divieto dei falò ma, al momento, sono perplessa: sono d'accordissimo nel voler salvaguardare l'ambiente ma la spesa cippatura mi sembra esagerata. Chiederò altri preventivi. Qualcuno ha i miei stessi problemi o ne sa di più? Tutti i consigli sono ben accetti! Grazie! . https://www.cuneodice.it/cronaca/cuneo-e-valli/polveri-sottili-vietati-i-falo-per-la-pulizia-dei-boschi_12561.html

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy