Jump to content
Melius Club

Search the Community

Showing results for tags 'cinema'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forum

  • Forum
    • Welcome on board!
    • Home Audio
    • Vintage Room
    • Listening in Headphones
    • DIY Do It Yourself
    • Video Home Theater
    • Music Room
    • Joe's Garage
    • Visual Arts Room
    • Lounge Bar
  • Circolo fan Silcable's Forum del Circolo Silcable
  • Circolo fan Pylon Audio's Forum del Circolo Pylon
  • Circolo fan Audiogears's Topics

Blogs

There are no results to display.

There are no results to display.

Product Groups

There are no results to display.

Categories

  • Number 43 - Year 2019
  • Number 42 - Year 2016
  • Number 41 - Year 2014
  • Number 40- Year 2014
  • Number 39 - Year 2013
  • Number 38 - Year 2013
  • Number 37 - Year 2013
  • Number 36 - Year 2012
  • Number 35 - Year 2012
  • Number 34- Year 2012
  • Number 33 - Year 2012
  • Number 32 - Year 2009
  • Number 31 - Year 2008
  • Number 30- Year 2008
  • Number 29 - Year 2008
  • Number 28 - Year 2007
  • Number 27 - Year 2007
  • Number 26 - Year 2007
  • Number 25 - Year 2007
  • Number 24 - Year 2007
  • Number 23 - Year 2006
  • Number 22 - Year 2006
    • Cavi di potenza
    • Cavi di segnale
  • Number 21 - Year 2006
  • Number 20 - Year 2006
  • Number 19 - Year 2006
    • Scelti per voi
    • Scelti da voi
  • Number 18 - Year 2006
  • Number 17 - Year 2005
  • Number 16 - Year 2005
    • Interviste ai costruttori di cavi hifi
  • Number 15 - Year 2005
    • Sonic Impact T-Amp
  • Number 14 - Year 2005
    • Scelti per voi
    • Scelti da voi
  • Number 13 - Year 2005
  • Number 12 - Year 2004
  • Number 11 - Year 2004
  • Number 10 - Year 2004
  • Number 09 - Year 2004
  • Number 08 - Year 2004
  • Number 07 - Year 2004
  • Number 06 - Year 2003
  • Number 05 - Year 2003
  • Number 04 - Year 2003
  • Number 03 - Year 2003
  • Number 02 - Year 2003
  • Number 01 - Year 2003
  • Number 00 - Year 2002

Categories

  • Audio, Video, Photo
  • Compact discs, vinyls, tapes

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Found 4267 results

  1. Rosetti

    Amazon Prime

    Che film vi son piaciuti su Amazon Prime? A parte i soliti blockbuster
  2. rael71

    Netflix segnalazioni

    Non so quanti netflixiani ci siano in questi lidi ma visto che l'offerta è molto vasta può essere utile condividere le proprie esperienze e segnalare in questa sede le cose interessanti, magari ignote ai più, che si scovano spulciando nel catalogo. Inizio io con questa serie molto particolare; particolare perchè sono 5 episodi da 20 minuti e l'uno e perchè si svolge interamente nello stesso luogo cioè all'interno di un ristorante dove un misterioso personaggio promette di realizzare desideri dei Clienti purchè essi in cambio portino a termine un incarico che egli assegna loro. The Booth At The End http://www.imdb.com/title/tt1554369/
  3. luckyjopc

    ilaria occhini

    E' morta ieri .Un ricordo mi pare doveroso per questa attrice dalla bellezza gentile ed aristocratica.L'ho rivista oggi da giovane in "i Complessi" di Dino Risi,e mi è venuto un attimo di tristezza
  4. Segnalo volentieri , mi scuso per il ritardo ma sarà in edicola fino a lunedì compreso, il numero 29 della rivista Film TV che ha come supplemento un interessantissimo " Rewind " : un libro centrato sul 1969 che ne esamina molti aspetti: segnalazioni di film che parlano della conquista dello spazio e film usciti nel 1969 , l'anno dell'allunaggio. Ma era anche l'anno di Woodstock di Battisti di De Andrè dei Led Zeppelin. Infatti alla fine del libro sono elencati 20 LP con richiami allo spazio ed a quell'epoca. Metterò un link anche nella sezione Musica. Saluti Luigi
  5. Propongo questo thread per facilitare chi è interessato a chiedere / fornire informazioni e commenti sui film in proiezione nelle sale, in modo da poterlo fare rapidamente senza dover scorrere tutta la sezione o aprire una discussione per ogni film. Ovvio che se si ritiene che il film meriti o comunque si vuole condividere ed approfondire i propri commenti, si procede in modo tradizionale aprendo un thread specifico sull'argomento in questione. Spero che l'idea possa essere gradita ed utile.
  6. Panurge

    Fantascienza vecchio stile

    Niente effetti speciali ( budget basso), un pizzico di ingenuità alla quatermass, ma riuscito bene, secondo me. https://en.wikipedia.org/wiki/Prospect_(film)
  7. Morenik

    Too Old To Die Young

    La nuova serie firmata da Nicolas Winding Refn: qualcuno l'ha vista? Nel bel mezzo tra USA e Mexico, breaking bad e pulp fiction, lentezza disarmante tanto da poter sentire il respiro delle anime più malsane. Primi due episodi e di già non posso più farne a meno.
  8. °Guru°

    Truffaut

    Cosa ci è piaciuto e cosa no di questo grande regista? Ovviamente argomentiamo.
  9. giogra

    Chernobyl su sky

    E' peggio di un film dell'orrore...non ho dormito tutta la notte
  10. °Guru°

    Cosa vedrete stasera?

    Scrivete qui cosa state per andare a vedere, el perché avete scelto questo film. Gli altri potranno approvare o sconsigliare. - Tra poco vedrò Disobedience di Sebastian Lelio. Mi sono piaciuti i precedenti Gloria e soprattutto Una donna fantastica. Regista di grande sensibilità. Più tardi posterò le mie impressioni nel thread sintetico.
  11. Paranoid.Android

    Thom Yorke... Anima (netflix)

    Non dico nulla sono tremendamente di parte
  12. medusa

    Departures

    Visto ieri (sky on demand). Delicata e commovente riflessione sulla morte e sulla musica. Mi è tornato alla mente l'arpista Mizushima, che finiva monaco per seppellire i corpi dei commilitoni caduti in battaglia. Cinquant'anni dopo l'uscita dell'Arpa Birmana, il capolavoro di Ichikawa, nel film Departures del giapponese Yojiro Takita un violoncellista fallito si reinventa tanatoesteta e si dedica laicamente a rendere belli i morti di tutti i giorni; attraverso la nuova attività vive crisi personali ma scopre nuovi rapporti umani. Delicatezze cinematografiche di cui ringraziare davvero il cinema giapponese. un sorriso enzo
  13. Gabrilupo

    Grande Eastwood!

    In questi giorni ho visto, con i miei figli Flags of our fathers e Letters from Iwo Jima, le due prospettive di uno stesso fatto storico. Intensamente belli, con una leggera preferenza per il secondo. Sono anche molto contento di averli visti con la mia prole, malgrado una serie di scene "pesanti" da digerire, per mostrare loro la follia della guerra e far superare loro la falsa immagine da videogame che ne possono avere (come tanti loro coetanei). Gabriele
  14. “Toy Story è per la Pixar quello che Topolino è per la Disney.” Waiting for. Recensione/ispirazione. https://www.fumettologica.it/2019/06/toy-story-4-recensione-pixar/
  15. Sulla scorta di quanto sta facendo la Rubrica di Repubblica, Robinson Cinema, che sta pubblicando le liste dei 10 film “della vita” di personaggi più o meno celebri, potrebbe essere interessante aprire qui sopra un Thread su cui ciascuno di noi mette la propria lista di Film... La Playlist della vita di ciascuno dovrebbe includere 10 film, non uno di più (e magari non uno di meno, ma penso che la difficoltà sia quella di metterne solo 10...), con titolo e regista, e magari anno di uscita. Che ne dite, si può fare? Se sì, ovviamente inizio io...
  16. Varie sale coinvolte nel festival: https://festival.ilcinemaritrovato.it/aspettando-il-cinema-ritrovato-2019-il-festival-diffuso/
  17. analogico_09

    Diario dei film

    Al fine di evitare topic che restano spesso privi o quasi di risposte, propongo questo spazio per la semplice segnalazione dei film - "vecchi" e nuovi - visti o rivisti recentemente al cinema o in tv/video, magari accompagnata a un breve commento, se non si ha l'intenzione di sviluppare in un topic dedicato una discussione più approfondita su una specifica pellicola. Inizio io, rivisti in DVD Tristana di Luis Bunuel e Donne in amore di Ken Russel - Peppe - ------------- Si può fare sesso senza amore ma non (l')amore senza sesso
  18. analogico_09

    Franco Zeffirelli è morto

    Aveva 96 anni, fu regista e sceneggiatore cinematografico, scenografo, regista di teatro e di teatro d'opera. Senatore della nostra repubblica, fu un politico e rivestì cariche istituzionali. Zeffirelli realizzò un bellissimo, davvero appassionato decumentario sul disastroso "alluvione di Firenze" che, visto molti anni fa in TV, mi rimase impresso per la forza delle immagini, un montaggio serratissimo, drammatico, intitolato "Per Firenze" che non riesco stranamente a trovare nel tubo... Spero non sia andato perso. Cercando nel web mi sono imbattuto inquesto articolo del quotidiano Il Tempo https://www.iltempo.it/cultura-spettacoli/2019/06/15/news/franco-zeffirelli-morto-regista-fondazione-alluvione-per-firenze-film-documentario-novembre-1966-1173886/ Se ne va una figura importantissima del panorama culturale italiano del '900, con le sue sicure luci e alcune ombre (da un certo punto di vista) che fanno tuttavia parte di quello che è il complicato, complesso, difficile, ambiguo, dolente e meraviglioso gioco della vita. La morte è forse più "semplice". RIP
  19. analogico_09

    Pet Sematary 2019

    Pet Sematary, di Kevin Kölsch e Dennis Widmyer, è il remake degli omonimi film (Cimitero vivente 1 e 2 del '89 e '92) di Mary Lambert, tutti tratti dal celebre racconto di S. King, che credo di non aver mai visto, il secondo sicuramente no. L'horror è un genere molto difficile, come il comico, se ne sfornano a iosa di dubbia qualità, pertanto quando capita qualcosa di commestibile, sempre più alla lunga, l'autentico appassionato ne è felice. Appassionato del "genere" anch'io prediligo tuttavia le situazioni in cui la "paura" sia più suggerita che mostrata, se non in maniera contenuta, non già per ottenere subito il facile effett(acci)o, mi piace di più la tensione psicologica che quella dell'azione del realismo gore del sangue che scorre a fiumi. Ciò nonostante l'atteso remake, che rimescola qualche carta rispetto al racconto di King e non lesina il gore, nè, a limite, il trash, l'eplicitazione del fattore orrorifico più "disturbante", messi in conto anche i momenti repulsivi, mi ha "coinvolto" abbastanza con qualche girata di capo di tanto in tanto... Buona la messinscena nel suo complesso (girato, montaggio, interpretazioni, scrittura e svolgimento della stessa, musica "rumoristica", topica ma efficace) di stampo tutto sommato "classico"; gli effetti e gli effettacci sono ben fatti e ben dosati; anche nei momenti più intensamente gore (poi.., la guerra e guerra.., sembrano rammentarci i registi, non stiamo vedendo Love Story...) viene mantenuto un certo equilibrio plastico-formale, il senso/gusto cinematografico e non videoclipparo, o da serie televisiva, dell'inquadratura. Il senso del macabro angoscioso, della paura ancestrale ed opprimente, le location sinistre, allucinatorie, è tutto affidato essenzialmente alla livida fotografia che crea efficacemente atmosfere della follia. Insomma mi è sembrato di masticare un discreto horror che non ha la presa si superare o rivoluzionare il "genere" e che resta, vuole restare, un efficace film de paura. Ci sarebbe anche, connaturata con la storia, una scontata "morale della favola", quella dell'uomo che combina disastri spingendosi oltre gli umani limiti della sua volontà, del suo suo potere, aldilà dei confini della morte, ma mi sembra non rappresenti, a partire da Il Gabinetto del dott. Caligaris, passando per Frankenstein, Dottor J e Mister H., ecc, una novità per il cinema, non è su questo che il film a mio avviso prende i punti della sufficienza piena (quantunque repetita iuvant).
  20. Ho visto tutti i suoi film,e lo considero un grande.Mi piace tutto,dalle sceneggiature alla straordinaria fotografia,e perchè no anche quella lentezza presente in certi suoi film,che mi ricorda un po quella della grande cinematografia americana degli anni 70.Su tutti,Insider e Heath. Luigi
  21. Un western crepuscolare, sulla fratellanza non solo biologica, sull'amicizia virile. Disincantato, ironico, antieroico, con tratti di patetismo senza stucchevolezze, c'è un bel gioco introspettivo di caratteri incrociati che il ricco poker d'assi protagonistico portano avanti con sapienza e ammirevole aderenza interpretativa al personaggio. C'è poesia.., c'è l'azione, la polvere da sparo e dei sentieri selvaggi degli sconfinati scenari paesaggistici; ci sono i banditi, i cavalli, i pionieri, i cacciatori, i saloon, le puttane.., il coraggio, la paura, il fatalismo, il desiderio di pace; ci sono tutti gli elementi del "genere" che non diventano mai stereotipo. In un piatto così ricco mi ci sono ficcato a capofitto... Le scene della ricerca dell'oro notturna, all'"acido", sono davvero da annali... e mi fermo per non spoilerare. Film ben scritto, pieno di idee.., regia sapiente (è firmato Jacques Audiard...) C'è anche, tra tanto sangue, sudore e polvere, il lieto fine che nessuno vorrebbe più vedere al cinema, in questi tempi di riscoperto "cattivismo" a la page.., e invece a me è piaciuta molto l'estrema, catartica inquadratura sulla rasserenata figura umana colpita dalle ombre e della luce e che si spegne in dissolvenza... La Luce e il Colore non esisterebbero, non sarebbero così belli se non ci fossero anche le Ombre (autocitazione). Forse il film potrebbe voler dire anche questo. Con tutto ciò I Fratelli Sisters è anche pretestualmente un western.., potremmo prenderlo come un road-movie, un viaggio interiore, individuale e collettivo, un percorso esistenziale nei luoghi e nella mente, e si prende tutto il tempo che gli serve per dire con grande efficacia quel che ha da dire nel più puro e vibrante linguaggio cinematografico. In generale, per me non ci sono film lunghi e film corti (impressioni soggettive e proiettive), ci sono solo film belli e film brutti (e vie di mezzo), che durino 18 minuti o 6 ore.., il problema di chi guarda e giudica su impressioni sbagliate, la conta del tempo lasciamola fare a "colei" che un giornò ci sorprenderà tutti, nessuno escluso... Spero che il film sia stato visto da altri del forum (c'è un silenzio ultimamente...) e che se ne voglia parlare in maniera più allargata con le idee di più appassionati.
  22. Ho la sensazione di essere rimasto l'unico ad andare al cinema con una certa regolarità, possibile? A me piace, quasi ogni weekend mi vedo un film.
  23. °Guru°

    La vecchia Betsy

    Cos'era e in quale film veniva nominata? In una discussione tra colleghi uno parlava della diligenza di Ombre rosse, a me invece pare si trattasse di un vecchio fucile puntato da un vecchio uomo, che in questo modo risolse la situazione.
  24. Le prime anticipazioni sull'edizione 2019 del famoso festival di Bologna: https://festival.ilcinemaritrovato.it/il-cinema-ritrovato-2019-prime-anticipazioni/

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy