Jump to content
Melius Club

Search the Community

Showing results for tags 'tecnica e ascolto'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forum

  • Forum
    • Welcome on board!
    • Home Audio
    • Vintage Room
    • Listening in Headphones
    • DIY Do It Yourself
    • Video Home Theater
    • Music Room
    • Joe's Garage
    • Visual Arts Room
    • Lounge Bar
  • Circolo fan Silcable's Forum del Circolo Silcable
  • Circolo fan Pylon Audio's Forum del Circolo Pylon
  • Circolo fan Audiogears's Topics

Blogs

There are no results to display.

There are no results to display.

Product Groups

There are no results to display.

Categories

  • Number 43 - Year 2019
  • Number 42 - Year 2016
  • Number 41 - Year 2014
  • Number 40- Year 2014
  • Number 39 - Year 2013
  • Number 38 - Year 2013
  • Number 37 - Year 2013
  • Number 36 - Year 2012
  • Number 35 - Year 2012
  • Number 34- Year 2012
  • Number 33 - Year 2012
  • Number 32 - Year 2009
  • Number 31 - Year 2008
  • Number 30- Year 2008
  • Number 29 - Year 2008
  • Number 28 - Year 2007
  • Number 27 - Year 2007
  • Number 26 - Year 2007
  • Number 25 - Year 2007
  • Number 24 - Year 2007
  • Number 23 - Year 2006
  • Number 22 - Year 2006
    • Cavi di potenza
    • Cavi di segnale
  • Number 21 - Year 2006
  • Number 20 - Year 2006
  • Number 19 - Year 2006
    • Scelti per voi
    • Scelti da voi
  • Number 18 - Year 2006
  • Number 17 - Year 2005
  • Number 16 - Year 2005
    • Interviste ai costruttori di cavi hifi
  • Number 15 - Year 2005
    • Sonic Impact T-Amp
  • Number 14 - Year 2005
    • Scelti per voi
    • Scelti da voi
  • Number 13 - Year 2005
  • Number 12 - Year 2004
  • Number 11 - Year 2004
  • Number 10 - Year 2004
  • Number 09 - Year 2004
  • Number 08 - Year 2004
  • Number 07 - Year 2004
  • Number 06 - Year 2003
  • Number 05 - Year 2003
  • Number 04 - Year 2003
  • Number 03 - Year 2003
  • Number 02 - Year 2003
  • Number 01 - Year 2003
  • Number 00 - Year 2002

Categories

  • Audio, Video, Photo
  • Compact discs, vinyls, tapes

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Found 88 results

  1. Io Booker Ervin/Setting The Pace. Con la SR60 (sto al computer - ma guarda te che caso - per cui m-audio 2496->M3->...) suon bene, è veloce, si fa rispettare, ma con la 580 schioppetta (solo che devo tenerla a volume quasi da dolore, perché le senns basse sono tappe)! In playlist ho successivamente The Individualism Of Gil Evans, ma mi ammoscia e penso lo leverò
  2. Salve ragazzi, sono approdato a questo forum in cerca di informazioni sull’argomento DAC, essendo agli inizi e con poca conoscenza in merito... Veniamo al dunque: collegando un dac ad un dispositivo Android tramite cavo OTG devo usare per forza UAPP per avere una qualità corrispondente del brano? (streaming di file MQA da Tidal) Ho provato per qualche giorno il Dragonfly Red collegato al tablet Huawei Mediapad M5 Lite e cuffie Meze 99 Classic. Lo streaming diretto da Tidal mi dava lo stesso problema segnalato da Paola Guidetti (colore magenta fisso in presenza di brani non MQA), mentre con l’uso di UAPP il formato audio veniva riconosciuto correttamente. Prova fatta anche sostituendo il tablet con uno smartphone Xiaomi RedMi Note 7 (android 9) e ottenendo gli stessi risultati. Aggiungo anche che ho trovato il Dragonfly sotto le aspettative. Dalle recensioni leggevo di miglioramenti notevoli subito avvertibili, cosa che io non ho notato, o meglio, comparandolo al dac interno del tablet (Hi-Fi AK4376) non ho sentito tutta questa differenza, se non in termini di volume. Ho comunque reso il Dragon, dato che oltre ad essere lentissimo nel buffering in UAPP, era anche soggetto, di tanto in tanto, a piccole scariche rumorose. A questo punto non so se rinunciare all’uso di un dac o puntare su qualcosa di diverso, rimanendo sempre nella stessa fascia di prezzo (entro i 200 €). Voi cosa mi consigliate?
  3. dopo 10 anni il mio iPod mi ha abbandonato. Sto cercando con cosa sostituirlo. Lo utilizzo nelle escursioni in montagna, nelle passeggiate in campagna; deve avere adeguata capienza, essere compatibile con vari formati (mP3, ma anche WAV o FLAC), avere Bluetooth, pesare poco e costare meno. Lo abbino con le mie Bose Noise Cancelling 700. Grazie a tutti quelli che mi vorranno consigliare
  4. Molto interessante questa nuova cuffia. La dichiarano l'erede della gloriosa 650. https://en-us.sennheiser.com/headphones-audiophile-high-end-hd-660-s
  5. salve, vorrei acquistare una cuffia da usare occasionalmente sia sull'impianto (NAD 3020, project debut carbon) che sul notebook. Sono ignorante in materia, vorrei un consiglio su tipo di cuffia, marca e modello. Scusate se chiedo troppo...grazie p.s. ovvio che il budget è modestissimo ma per l'uso che ne farò...? cordialmente
  6. Jackhomo

    Musica 8D - 8D Audio

    Sarà la nuova frontiera dell' ascolto musicale o semplicemente una moda passeggera? Chissà... Per chi ha voglia di sperimentare ad ascoltare in modo differente, basta infilare le proprie cuffie preferite e partire da questi brani...chiudendo gli occhi il coinvolgimento è maggiore. Ma ne troverete molti altri, e magari proprio i vostri brani preferiti
  7. Ciao a tutti,sulla scorta di una discussione chilometrica (ma molto utile) sul forum di head-fi che tratta appunto della presenza sul mercato dei migliori telefoni con dac audio dedicato e quant'altro vorrei riproporre la stessa cosa qui.Se avete suggerimenti,acquisti,opinioni,recensioni da condividere potete farlo all'interno di questo spazio,sempre che i moderatori siano d'accordo. Saluti
  8. Vittorio58

    Cuffia e vinile

    Una curiosità che ultimamente mi è venuta. Ricordo quando ascoltavo il vinile in cuffia, anni fa, l'ascolto era disturbato dai rumori impulsivi del disco in misura maggiore che con l'ascolto dei diffusori in quanto le cuffie mettono in risalto tutto. Chiedevo: ascoltate con piacere i vinili in cuffia o preferite il cd o la liquida? Saluti.
  9. Disponibilità (limitatissima) fine marzo c.a. In occasione dell'ottantesimo anno fondazione storico Marchio giapponese, un combo davvero interessante e per il prezzo (circa 1600€) e perché -da quanto si presume, dopo discussioni aperte al riguardo sulla rete da appassionati e conoscitori del Marchio- trattasi di una specie di ibrida proveniente dalle esperienze con la L700, la quale già di suo è stata -in alcuni parametri di ascolto- paragonata alla top di gamma, la famosissima e strepitosa Omega II (009). Che il Thread abbia inizio, io... ci sono! (combo ordinato) Siti di riferimento: http://www.stax.co.jp/80th/80th_Anniversary-SRL300Limited.html https://www.staxaudio.com/earspeaker/sr-l300limited
  10. Giuseppe88

    Consiglio Cuffie

    Salve a tutti, volevo chiedere ai più del forum un consiglio su un paio di cuffie di una certa qualità da abbinare al mio impianto hi-fi. L'impianto si compone di un giradischi project, delle casse proAc Studio 100 e un amplificatore McIntosh Ma 6300. Fino ad oggi ho sempre ascoltato la musica senza cuffie ma ultimamente per diverse esigenze mi vorrei dotare di un paio di cuffie di buona qualità. I miei ascolti consistono prevalentemente in musica Pop/Rock, Beatles su tutti. Il budget a mia disposizione è sui 200 euro. Ho letto in rete esserci varie differenze: cuffie chiuse, aperte, on air, over air ma non ci capisco molto. Qualcuno che mi consigli? Grazie 🙂
  11. il picchio

    Fiio M11

    M11 in vendita su playstereo dai primi di giugno. Sembra molto interessante per 500€. Qualcuno sa qualcosa di più ?
  12. Buongiorno a tutti, fermo restando che stiamo parlando di un componente di un insieme e che quindi il risultato finale dipende sempre dall’interazione finale e quindi dal progetto, sento spesso criticare questi chip con toni piuttosto decisi, della serie “giro alla larga appena so che c’è di mezzo Sabre”. Mi farebbe piacere capire cosa si critica nello specifico. Grazie.
  13. Riformulo diversamente una domanda già (in modo parziale) posta in precedenza. Vorrei acquistare un paio di nuove cuffie aperte da collegare in modo permanente all'uscita pre-out variabile del mio amplificatore Devialet (le Momentum attuali le relegherei ad uso esclusivo dei device portatili). L'uscita è programmabile proprio per questo scopo e configurabile con livello max di uscita tra 0.2V e 4V RMS. Dal punto di vista puramente tecnico, meglio si interfaccerebbe una cuffia di impedenza 32 ohm (tipo Grado), 150 ohm (tipo Sennheiser 58x), 300 ohm (tipo Sennheiser 600, 650, 6xx) o 600 ohm (tipo Beryerdynamic 880/990)? Dal punto invece di vista del suono, prediligo musica jazz, rock e blues, mi piacerebbe quindi un suono dinamico, "live" ma che mantenga la giusta musicalità, calore e naturalezza per non essere MAI aggressivo ed affaticante. Budget in linea con i modelli sopra citati, circa 250-300 euro. Grazie a tutti per i consigli.
  14. GianluigiB

    Dap Lotoo Paw 5000 Mk2

    Salve ragazzi. Curiosando come sempre nei blog stranieri leggo sempre più impressioni positive riguardo questo Dap molto anonimo. Su head-fi danno questa seconda incarnazione del Paw 5000 addirittura superiore ad alcuni AK come qualità sonora. Qualcuno di voi l'ha mai provato? Mi sta salendo una scimmia paurosa. Sembra interessante anche se esteticamente è più bello il water di casa.
  15. Come le amplificate? E come le amplificavate, e perché avete cambiato? Grazie! Mario
  16. Portate pazienza, ma come già ricordato, sono un neofita. La gamma di frequenza udibile nelle miglior condizioni umane è la ben nota 20/20000 Hz. Continuo a leggere dati che oltrepassano in particolare modo il limite superiore, arrivando anche ai 100000 Hz e oltre. Per l’audio Hi-res si parla di raggiungere almeno i 40000 Hz se non erro. Pare assodato, almeno in generale che questa gamma estesa, nonostante l’udito si fermi a 20000 (diciamo pure tenendo conto dell’età a cui una persona si può permettere l’acquisto di una cuffia di un minimo valore, anche decisamente meno di 20000 Hz) porti ad un migliore ascolto. Chi riesce a farmi comprendere in che modo questa migliore qualità di ascolto si concretizzi nel mondo reale. Sinceramente a me l’unica risposta che verrebbe al primo colpo è che un elemento meccanico che ha estremi molto lontani, riesca a lavorare meglio in quelli centrali, insomma una sorta di parallelo motoristico in cui se ho un’auto che è stata costruita per raggiungere i 300 orari, anche se i 300 orari non li farò mai, alle velocità consentite dalla legge e dal buon senso, avrà sicuramente migliore frenata, stabilità e minor logorio dei componenti meccanici.
  17. Salve a tutti. Per qualche anno, dopo essermi avvicinato all’ambiente hifi vintage, ho partecipato attivamente come amministratore al sito e pagina facebook di grundiglove.org. Durante quel periodo, per rendere meno virtuale il rapporto tra iscritti abbiamo avuto modo di organizzare 4 meeting. In realtà oltre alla conoscenza tra i membri del gruppo, lo scopo era quello di offrire l’opportunità a tutti di poter ascoltare e toccare con mano apparecchi che altrimenti si sarebbero solo potuti acquistare a scatola chiusa, magari con problemi tecnici da risolvere. Durante la fase organizzativa dell’evento ci si metteva in contatto decidendo cosa portare evitando inutili doppioni e all’incontro soprattutto i neofiti potevano ascoltare decine di coppie di casse abbinate a diversi ampli e pre. Tramite i sistemi di collegamento della Canton era possibile anche fare passaggi rapidi tra sorgenti e diffusori. Mi chiedevo se voi aveste mai organizzato eventi simili. A mio avviso sarebbe un’ottima occasione per condividere una passione e per poter ascoltare cuffie, scambiandosi pareri. Restando nel piccolo, mi chiedevo poi se si potessero organizzare, tramite questo forum, degli incontri anche semplicemente tra persone che abitino nella stessa città o comunque in zone limitrofe, per poter ascoltare le cuffie senza essere costretti a comprarle alla cieca e potendo anche contare sul parere del possessore, con relative considerazioni dello stesso.
  18. Eccoci ragazzi. Creo questo 3d con lo scopo di mettere in contatto i membri che vivono negli stessi luoghi e che hanno interesse a stabilire conoscenze extra-virtuali. Facciamo nascere qualche amicizia concreta magari e cerchiamo di saltare la frustrante ricerca di strutture che sempre meno, o comunque in modo limitato, permettono l'ascolto reale delle cuffie. Mi sembra evidente che poter ascoltare una cuffia che non conosciamo, in compagnia del suo proprietario, possa fornire tantissime informazioni sia dalle proprie orecchie, sia dall'esperienza maturata per lungo tempo dai relativi proprietari e ovviamente senza dover fare i conti con opinioni a volte falsati dall'esigenza di 'piazzare' il prodotto in vendita. Per semplificare le cose e non finire intasando un unico 3d, direi di creare 3d separati per città, sulla falsa riga del titolo creato da me magari, cambiando solo il nome della città. In questo modo sarà più facile ottenere un elenco ordinato.
  19. In questi giorni ho “riattaccato” alla mia sorgente digitale attuale un ampli Stax 006t, per ascoltarci la nuova cuffia HiFiMan Jade II ... Finiti un po’ di ascolti comparativi (risultati comunque eccellenti...ma le Jade vanno meglio con altri ampli cuffia che ho a casa...), mi è presa la voglia, complici queste feste natalizie, di riascoltare la mia vecchia amica, la Stax Sigma. La Sigma è una cuffia elettrostatica frutto di un lungo studio del “papà” delle prime Stax, un progettista geniale, che a fine anni ‘70, non soddisfatto della “prestazione spaziale” delle cuffie Stax convenzionali, ideò questa cuffia che ha i pannelli elettrostatici posti proprio davanti all’orecchio. Erano anni di ferventi ricerche in questa direzione, basti pensare all’altra mitica “cuffia-noncuffia” l’AKG 1000, per superare l’effetto “scatola”, l’effetto “suonodentrolatesta”, cioè il suono un po’ innaturale che é il “peccato originale di tutte le cuffie” e al contempo “croce e delizia” di tutti i cuffiofili. La Stax Sigma, a differenza della AKG 1000 e dei suoi epigoni più recenti quali le MySphere e le Raal, si avvale di una specie di cassa acustica che circonda il padiglione auricolare, una cassa aperta e imbottita di materiale fonoassorbente che ricrea “due piccole sale di ascolto”, una per ciascun orecchio. Se é vero che l’effetto Stereo dei diffusori continua a non poter essere ricreato (manca l’incrocio altoparlante destro sentito anche dall’orecchio sinistro e viceversa), è anche vero che l’effetto “suono inscatolato” viene brillantemente superato dalla Stax Sigma. La Sigma l’ho ascoltata con soddisfazione per anni attaccata al CD Player Accuphase DP 65 e poi al DP 600, ma non l’avevo mai ancora ascoltata con la sorgente digitale che ha sostituito gli Accuphase (il 600:a dire il vero ce l’ho ancora in casa...). E la sorpresa della scoperta/riscoperta è stata di non piccola entità! Il miglioramento della sorgente digitale ha fatto fare alla vecchia e fidata Sigma un ulteriore balzo in avanti verso un suono ancora più “reale”. Probabilmente sono le informazioni “spaziali” adesso perfettamente veicolate dai file HiRes 24/96 e MQA, a dare un senso di “verità” ambientale ancora più completo e sorprendente... Nei prossimi giorni vi terrò informati con nuovi ascolti... Ma intanto mi chiedo: ma perché la Stax non ha più ripreso in mano questo vecchio e geniale progetto? Ascolterò prossimamente anche album registrati in maniera binaurale e vi saprò dire... Per adesso, pur con le numerose limitazioni che approfondirò in seguito, ascolto Mozart, il concerto per arpa flauto e orchestra , che adesso in cuffia é di una bellezza mozzafiato...poi proseguo con Mendelssohn le cinque sinfonie...
  20. Come la maggior parte degli audiofili che hanno una famiglia, anche io ho il mio buon impianto, ma per non discutere quando la moglie gira per casa oppure per non fare rumore durante le ore notturne, la soluzione ideale per ascoltare un po' di musica sono le cuffie, che poi con certi modelli non è una soluzione così di ripiego, anzi, si arriva ad apprezzarle veramente tanto. Di conseguenza, da un po' ho preso delle ottime Grado GS1000e che fino adesso ho pilotato con l'uscita cuffia del mio Naim Supernait2 come ampli e con streamer Naim NDX come sorgente; buon sentire, ma si capisce subito che il SN2 con le cuffie non è così speciale come con le casse, e così dopo svariate ricerche mi sono preso un ottimo Violectric V281. A questo punto rimane la scelta del DAC visto che durante i normai ascolti serali in cuffia, vorrei non toccare l'impianto ma solo il mio PC con Tidal, le cuffie, l'ampli e quindi un DAC per la porta USB; ora, il Violectric V281 ha la possibilità di accogliere in upgrade una scheda DAC USB 24/192 che con circa 250€ mi caverei la paura rispetto all'alternativa di prendere il DAC V850 sempre di casa Violectric. Chiedo: con il V281, c'è nessuno che a potuto fare il confronto tra la qualità che si ottiene dalla scheda upgrade USB ed il V850?
  21. lcolella

    Dap per Amiron Home

    Ciao a tutti, vorrei acquistare un DAP da utilizzare solo per lo streaming da Tidal da accoppiare con le Amiron Home, potreste darmi qualche consiglio? @MCnerone, In qualche discussione che non riesco più a ritrovare ricordo che non consigliavi il Norma, se hai qualche suggerimento nella fascia €500/ 1000 te ne sarei grato! Grazie a tutti in anticipo per i suggerimenti... Luciano
  22. Ciao a tutti, al momento utilizzo un ampli Beresford Capella collegato al dac Beresford caiman seg, la cuffia è una beyedinamic dt1990 pro, secondo voi prendendo un Teac ud503 andrei a migliorare sensibilmente l'ascolto, o meglio risparmiare per un upgrade migliore in futuro? Grazie
  23. djansia

    Sony Nw-wm1A

    Chi possiede o comunque ha avuto modo di ascoltare questo lettore, può dirmi se per caso anche questo modello ha la limitazione europea dei volume e se, eventualmente anche come, è possibile rimuoverla? Per il resto se vi va anche di dire come suona e come vi ci trovate... Grazie.
  24. Ciao a tutti, ho comprato il Dragonfly Red per poter usufruire di una migliore qualità audio per l'ascolto in mobilità sul mio Samsung Note 2. Con i file salvati sul telefonino non ci sono problemi e la qualità è ottima, ma lo streaming di Spotify su dispositivi Android non va. Dopo varie prove ed istallazione di app varie Hiby Music, Usb Audio Player Pro, ecc. tutte inutili perché Spotify non si sente tramite porta USB e Dragonfly, e dopo un po' di ricerche in rete mi è parso di capire, leggendo il forum di Spotify, che il problema è ben noto da tanto tempo, e pare che si tratti di licenze che Spotify non integra per USB audio player Pro. Una vera delusione visto che per 90%, in mobilità uso Spotify. Qualcuno di voi si è trovato nella stessa situazione? Si puo' risolvere e/o bypassare il problema in qualche modo? Ho provato perfino a cambiare il settaggio della porta USB dalla modalità sviluppatore, ma non è servito a nulla... Se così fosse credo che Audioquest dovrebbe farlo presente nelle caratteristiche del Dragonfly, visto che si tratta di un dac destinato principalmente ad ascolti in mobilità... Sergio

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy