Jump to content
Melius Club

Sign in to follow this  
audioendocrine

Pass Lab X150 e X150.5

Recommended Posts

chicago

 

quote:Beh, la serie XA e' adatta a diffusori "facili", notoriamente. Se non scendono sotto i 6/8 ohm e' meglio. Credo li chiedero' in prova prossimamente per un certo diffusore che ho in casa. E penso che li confrontero' con l'Aleph 5 - tenete presente che secondo alcuni la serie Aleph e' ancora l'amplificazione Pass. Se parlate con NP, vi dira' che nella sua produzione ci sono sempre state due tendenze, quella tipo single ended (Aleph, XA, alcuni dei Firstwatt) che distorcono perlopiu' di ordine pari, e quelli tipo stato solido/push pull, le varie serie X (e probabilmente i suoi Threshold, aggiungo io) che distorcono piu' di ordine dispari.

 

Ma per un diffusore appena difficile (e quindi per quasi tutti i diffusori classici americani) NP consigliera' la serie X, non la XA, che su 4 ohm cala di potenza anziche' aumentare, di fatto...


id=quote>id=quote>

 

 

Concordo con te, immagina se il folle si inventasse un XA600.5

Servirebbe una centrale idroelettrica intera per alimentarlo, dissiperebbe lo stesso calore di un motore Corvette a 7000 giri ma probabilmente dispenserebbe una musica interstellare...

Più o meno mi sa che occuperebbe 2 metri quadri e peserebbe 500 chili.icon_smile_dead.gif

 

 

 

Omar

 

http://www.sgabuzzino.it

 

http://www.sgabuzzino.it/foto1.htm

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
massiccio

Grazie per la risposta immediata, con quale pre ha accoppiato l'aleph?

Io al momento utilizzo l'onesto conrad jhonson pv10 tuttavia mi incuriosisce molto l'abbinamento al pre di famiglia aleph P?Ha mai sentito i pre aleph P o L?

Saluti

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ACROBAT

quote:Beh, la serie XA e' adatta a diffusori "facili", notoriamente. Se non scendono sotto i 6/8 ohm e' meglio. Credo li chiedero' in prova prossimamente per un certo diffusore che ho in casa. E penso che li confrontero' con l'Aleph 5 - tenete presente che secondo alcuni la serie Aleph e' ancora l'amplificazione Pass. Se parlate con NP, vi dira' che nella sua produzione ci sono sempre state due tendenze, quella tipo single ended (Aleph, XA, alcuni dei Firstwatt) che distorcono perlopiu' di ordine pari, e quelli tipo stato solido/push pull, le varie serie X (e probabilmente i suoi Threshold, aggiungo io) che distorcono piu' di ordine dispari.

 

Ma per un diffusore appena difficile (e quindi per quasi tutti i diffusori classici americani) NP consigliera' la serie X, non la XA, che su 4 ohm cala di potenza anziche' aumentare, di fatto...

 

ciao

 

 

I.

 


id=quote>id=quote>

 

Ciao Igor,

 

mi permetto di intervenire giusto per ricordare, nel caso non sia già stato fatto notare, che la serie XA è comunque stata completamente rivista da Pass di recente passando anch'essa alla versione ".5". C'era un interessante 3D - in cui Nelson rispondeva ad alcune richieste di informazioni - sempre su diyaudio (che avevo letto un pò di tempo fa...ora non riesco a ritrovarlo) proprio relativo alle differenze, in termini di ascolto, tra la nuova serie e la vecchia. Poi vedo di cercarlo magari.

 

Dal punto di vista meramente "prestazionale" la nuova serie ritorna, credo, a un approccio più classico e soprattutto duttile...potendo infatti commutare tranquillamente in A/B al calare del modulo (come un classico Push-Pull in classe A). Pertanto gli XA100, per citare un esempio, erogheranno quindi 200 Watt su 4 Ohm...e così via per tutta la serie.

 

Per quel che mi riguarda diventerà finalmente una serie molto interessante...personalmente non riesco a non pensare, almeno un pochino, che non si siano forse resi conto di quanto le limitazioni di accoppiamento della vecchia serie allontanassero diversi potenziali "clienti".

 

Un saluto e buona domenica,

Luciano

 

"In Dreams Begin Responsibility" (D.Schwartz)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
cuprone1

Interessante la nuova serie Pass Labs XA .5.

Ma è già in distribuzione in Europa Luciano?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ACROBAT

quote: Ma è già in distribuzione in Europa Luciano?
id=quote>id=quote>

 

Non ne ho idea...ho dato un'occhiata ora sul sito Audio Reference ma ancora non compare il listino della nuova serie. Chissà che non li portino al TAV magari.

 

Un salutone,

Luciano

 

"In Dreams Begin Responsibility" (D.Schwartz)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
n/a

Io sono un felice proprietario di un 350.5(ormai ne ho parlato più e più volte..),ti posso solo dire che suonano bene ma OCCHIO AL PRE! I Pass hanno un'impedenza di ingresso bassa e un pre totalmente valvolare spesso ha un'impedenza di uscita alta,quindi se il pre supera i 5/600Hom con l'ingresso a bassa impedenza degli X.5 può rovinare completamente il risultato,e non parlo a vanvera:ho provato !

Ciao e ben tornati dalle ferie,io son tornato un'ora fà icon_smile_dissapprove.gif...

Giovanni M.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
cuprone1

Giovanni ben tornato.

Il 7.5 serie II ha risolto il problema. Solo 20 db.

Ti chiamo in settimana.

Ciao

Piero

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
cuprone1

Si Igor. Con il Vtl 7.5 prima serie il problema c'era ed eccome. se ne sono accorti anche in Vtl. Si interfacciava male con i miei Lamm, dato l'alto guadagno.

 

Saluti

Piero

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ACROBAT

quote:Giovanni ben tornato.

Il 7.5 serie II ha risolto il problema. Solo 20 db.

 

[... OMISSIS...]

 

Si Igor. Con il Vtl 7.5 prima serie il problema c'era ed eccome


id=quote>id=quote>

 

Ehm...Piero si parlava di interfacciamento relativo all'impedenza d'uscita/ingresso...qui il guadagno non centra niente icon_smile_blush.gif

 

Dal punto di vista dell'impedenza d'uscita non credo vi siano stati cambiamenti di sorta tre le due versioni anche perchè non vi era alcun "problema" (ammesso che un guadagno elevato lo si possa considerare un difetto e non un qualcosa che, come tante altre, necessiti di attenzione nell'accoppiamento) da correggere.

 

Come giustamente faceva notare Igor il punto chiave nel caso del 7.5 (serie I o II è uguale) è il buffer d'uscita a S.S. (che non mi risulta esser stato modificato nella nuova versione) che garantiva già alla prima versione le misure che aveva appunto rilevato stereophile (un'impedenza d'uscita media in banda audio di 44 Ohm in bilanciato..per poi registrare una lieve salita in gamma profonda fino a toccare i 167 Ohm - sempre in bilanciato ovviamente - a 20 Hz) e che sempre Igor riportava.

 

In altri termini nessun problema di accoppiamento d'impedenza Out/In poteva riguardare tanto il 7.5 che il 7.5 SII.

 

Un saluto,

Luciano

 

 

"In Dreams Begin Responsibility" (D.Schwartz)

 

Modificato da - ACROBAT il 19/08/2007 23:33:57

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
cuprone1

Ubi maior minor cessat.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ACROBAT

quote: Ubi maior minor cessat.
id=quote>id=quote>

 

A tuo imperituro onore rimarrà il tentativo "disperato" di pensare di poter riuscire a cogliere in errore Igor (aka il "maior" della dotta citazione) su una questione di questo tipo.... icon_smile_wink.gif

 

Un salutone,

Luciano

 

"In Dreams Begin Responsibility" (D.Schwartz)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
cuprone1

Con Igor bisogna sempre provare....prima o poi andrà bene.icon_smile_big.gif

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ACROBAT

quote:bravi bravi, prendetemi per i fondelli, voi due :-)))))))

 

ciao

 


id=quote>id=quote>

 

 

Ma no Igor...per una volta che ero serio e non prendevo per i fondelli icon_smile.gif

 

Saluti e 'notte,

Luciano

 

"In Dreams Begin Responsibility" (D.Schwartz)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
c10m

Riesumo questa discussione senza aprirne una nuova. Avrei intenzione di acquistare un finale Pass 150x, leggo che necessitano di un matching accurato con il pre in quanto hanno impedenza d' ingresso bassa. Il mio pre attuale riporta questi dati tecnici: guadagno in uscita 13db; impedenza ingresso 100kohm; impedenza uscita 200 ohm. Possono coesistere? Grazie 

Share this post


Link to post
Share on other sites
c10m

imput impedance del Pass x150: 22 kohm balanced

Share this post


Link to post
Share on other sites
c10m

chiedo l' aiutino da casa 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian

Ciao , il guadagno di 13 dB è sufficientemente basso per poterlo accoppiare sfruttando il potenziometro del volume, sugli altri dati non saprei cosa dirti, bisogna conoscere anche i dati in Omh del finale . . . 

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian

Letto ora dei 22 K Ohm balanced, direi che avendo il pre in uscita 200 Ohm, sono compatibili . . .  Però, provare è altamente consigliato . . . !!! Che pre è ???

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ligo

Va bene, un rapporto 1:100 tra impedenza d'uscita del pre e impedenza d'ingresso del finale non crea problemi in generale e Pass dice che i suoi finali sono pochissimo sensibili a questo parametro. Tra l'altro io ho proprio un 150 e un pre con impedenza quasi uguale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
c10m

@meridian @Ligo Grazie per le preziose informazioni. Allora sabato si procede all' acquisto del Pass che dovrà pilotare dei diffusori 4 vie (5 altoparlanti) vintage delle Esb Gold Five. E' un proletario Audiodarex LS22 con valvole nos: poca spesa tanta resa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian

@c10m 

8 ore fa, c10m ha scritto:

E' un proletario Audiodarex LS22 con valvole nos: poca spesa tanta resa.

Ciao , portatelo dietro il pre, e provalo col Pass . . . !! 

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966

Sulla carta il rapporto tra impedenza d'uscita del pre ed impedenza d'ingresso del finale è ideale, inoltre, il finale guadagna 30 db, pertanto, per fornire la massima tensione in uscita (dichiarata 50 V) abbisogna di 1.5 V in entrata, quindi, non dovresti aver problemi d'uscita bassa neppure con registrazioni basse.

Una prova però  non guasta certo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
c10m

@enzo966 grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ligo

Il tuo pre è solo sbilanciato mentre il pass è tra i pochi con circuito realmente bilanciato e pensato per fornire le massime prestazioni quando utilizzato in bilanciato. C'è un jumper da inserire sugli ingressi bilanciati per renderlo compatibile con pre sbilanciati ma, mio consiglio, quando potrai cerca un pre bilanciato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
c10m

Sapevo dei jumpers, avendo già un altro impianto magari faccio delle prove se c' è tanta differenza in bilanciato. comunque, come sempre, grazie dei suggerimenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
camaro71

@Ligo quoto

Share this post


Link to post
Share on other sites
c10m

@Ligo @camaro71  Visti tutti questi "caveat" non sarà meglio dirigersi sull' integrato x150 INT ed evitare possibili idiosincrasie? O è inferiore all' accoppiata pre + finale (pre di altra marca)?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ligo

@c10m non saprei, lo ho ascoltato una volta e per me suonava bene ma non ho termini di paragone per poterti dire qualcosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966
28 minuti fa, c10m ha scritto:

x150 INT

Quello che aveva in prova un mio conoscente aveva gli ingressi linea che saturavano con sorgenti ad alta uscita (la distorsione in questi casi è indipendente dalla posizione della manopola del volume). 

Contattò Pass che gli confermò che era stato progettato così.

Va accoppiato con sorgenti che non hanno uscite non regolabili troppo alte. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
c10m

Allora meglio evitare l' integrato perché lo userei solo con un dac. Grazie a tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    294007
    Total Topics
    6392035
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy