Jump to content

Recommended Posts

Salve. Se non ricordo male ma potrei sbagliarmi, c'era una discussione su questi oggetti prima del resettaggio del sito e quindi non ho più dove confrontare le opinioni. Detto questo , già possessore molto contento dei Gaia sotto i diffusori, sto pensando di chiudere il cerchio con questi isopouk . La mia domanda : Qualcuno li ha provati sotto le elettroniche ? Sui diffusori sono già a posto con le Gaia. .

Nel sito della Isoacoustic consigliano gli Orea, ma sono molto più cari e già ho speso per i Gaia. ........Grazie a tutti coloro  vorranno eventualmente  intervenire già da ora 

Link to post
Share on other sites

@argonauta1973 in teoria dovrebbe essere così. Forse gli Orea , e sottolineo forse saranno un pelino più efficaci ma non ne sarei così sicuro. Sicuro sono notevolmente più belli da vedere , anche attraverso le foto si evince senza dubbi, ma a me interessa più l'efficacia che l'estetica anche perche  sarebbero relativamente in vista tutto sommato 

Link to post
Share on other sites

@argonauta1973 dimeticavo.

Hai provato a mettere  il logo non come consigliato per sentire se ci sono differenze? Anche se questo però comprendo può avere un senso se sotto i diffusori. , Un lettore CD o un ampli non ha i movimenti come i  driver . 

Link to post
Share on other sites

Dipende dalla situazione di partenza. Io ho le elettroniche su un mobile Music tools con ripiani in vetro (aggiungo, per me eccezionale). Ho provato gli orea e il risultato é stato, nel mio contesto, molto deludente. 
 

Link to post
Share on other sites

@ernesto.62 si. Utile ma non definitiva. Dipende dalle varie situazioni. Io li ho provati sotto all’ampli con risultati imbarazzanti. Stessa cosa altri amici forumer, che però li usano con estrema soddisfazione sotto al dac. 
misteri del disaccoppiamento. 

Link to post
Share on other sites

@Alerosso10 @ernesto.62

si certo, possibilmente sono da provare. Ho avuto la fortuna che li aveva un amico . 
Da noi, ottimo risultato, entrambi sotto i rispettivi lettori cd.

Per quanto riguarda il logo, i miei Gaia sono posizionati correttamente, ricordo comunque che durante le prove posizionavamo per benino anche gli Orea. Non so dirti tuttavia se ci sono differenze posizionandoli con le scritte non dritte...

Link to post
Share on other sites

A quanto pare dai commenti , sui lettori digitali o sui dac  diciamo che vanno bene ma negli ampli no. Il fatto è che è proprio nell' amplificatore che pensavo ( appunto ...pensavo ....) di usarli eventualmente

Link to post
Share on other sites

Avevo aperto il il vecchio 3D, nel frattempo ho acquistato diverse serie di isopuck, dopo avere ricevuto risposta da Isoacoustic in merito alle differenze tra isoipuck e orea:

 

 

Hi,

Thank you for your inquiry and your interest in our products.

The ISO-PUCK was originally designed for the pro audio and Musical Instrument (MI) channel, and used with studio monitors, guitar/bass amps, DJ turntables etc. The OREA, on the other hand is designed for home audio. The performance curve for the OREA models are narrower in weight range and will provide a slightly stronger sonic benefit in its range than the ISO-PUCKs. The more effective isolation results in more sound clarity and focus.

I hope you that helps answer your question.  If you have any further inquiries, please let us know.

Best Regards,

 

Li ho piazzati sotto il pre, dac, alimentatore del dac e sotto lo streamer con risultati molto positivi, nel mio setup; migliore fuoco, definizione, profondità e articolazione delle basse frequenze. Un incremento notevole, anche se con un investimento relativamente contenuto...

 

Link to post
Share on other sites

@ric236 ah ok. Alla fine eri stato tu allora ad aprire la discussione. Bene. 

Sono convinto e ti credo cio' che hai descritto in merito alle migliorie ottenute nel tuo contesto. Credo che l' insieme dei vari componenti ha creato una significativa sinergia che si è tradotta appunto nella tua soddisfazione che hai descritto. Nel mio caso sono un po' dubbioso visto che posso metterli solo sotto l' ampli  e niente altro .Infatti per questioni di spazio solo l' ampli può accettarli ,poiché ho 6 sorgenti in uso impilati e prendono tutto lo spazio in altezza fino al millimetro necessario dive sono sistemati , ma negli ampli forse fanno poco , non è come un lettore CD con meccanismi in movimento. D'altra parte però sui dac  e altre cose come le tue vanno bene. Insomma vige sempre la solita regola : provare. Il che è difficile a meno che non li prenda su Amazon 

Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, ernesto.62 ha scritto:

ma negli ampli forse fanno poco

Cerca di provarli anche se pensi che avranno poco effetto. Ogni impianto é un punto e a capo. 
potrebbe essere che da te il comportamento degli orea sia positivo. 

Link to post
Share on other sites

@Alerosso10 gli Orea sono troppo cari economicamente .   Ci vorrebbero 3 Indigo in base al peso dell'amplificatore   . Sinceramente se devo rischiare lo farò per gli Isopouk i quali a quanto pare sono una sorta di Orea con una  veste estetica diciamo meno pregiata e ovviamente più dimessa ma che importa poco o nulla a me   . 

Link to post
Share on other sites

Sì, la casa indica come "leggermente" superiori gli orea, ma non indica parametri o specifiche di diversa fattura, dà l'idea che siano meccanicamente identici salvo probabilmente il peso visto che gli orea sono in acciaio e gli isopuck sono di alluminio mentre gli iso-puck mini sono in plastica.

 

Non so indicare su quale elettronica siano prioritari perchè li ho installati tutti insieme. Il beneficio è stato così marcato che ho modificato la disposizione delle elettroniche del mobile aggiungendo una mensola a parete. Nel caso di elettroniche impilate basta calcolare il peso per gli elementi più in basso.

Link to post
Share on other sites

 Buongiorno 

da possessore degli ISO-PUCK ed avendo avuto modo di toccare con mano entrambi i prodotti, gli OREA in negozio HiFi e gli ISO-PUCK in un negozio di prodotti professionali, posso serenamente affermare che gli OREA sono stati prodotti solo ed esclusivamente per appagare gli occhi ed il cuore degli audiofili, per giustificarne il prezzo spropositato gli hanno dato una bella veste cromata ed una differenziazione di carico (questa vera).

quello che non vi dicono è che il meccanismo è assolutamente identico, che a dispetto di quanto dica @ric236 anche gli ISO-PUCK sono in alluminio (nero satinato) e non in plastica e che gli ISO-PUCK per il peso che reggono (circa 7kg l’uno) vanno benissimo per quasi tutte le nostre elettroniche. Aggiungo che meglio averne 4 che 3 anche se il peso dovesse stare nel range, perché funzionano meglio se il carico che portano è inferiore del 20/25% di quello massimo.

io li comprai inizialmente per inserirli tra gli stand e le Harbeth SHL5+, volevo asciugare leggermente il basso e di conseguenza  aprire sempre leggermente le alte, hanno fatto esattamente quello che volevo ma l’effetto è risultato eccessivo. Stavo per toglierli tutti quando mi è venuta la malsana (sulla carta) idea di toglierli solo dal diffusore che godeva di più aria intorno e lasciarli sotto quello più vicino alle pareti.. risultato?? Perfettamente in linea con il suono che cercavo. Lo so che adesso un diffusore è un paio di cm più alto ma vi assicuro che il soundstage non ne soffre o almeno non in maniera percettibile.

A quel punto con 4 ISO-PUCK in più mi sono detto, perché non provarli sotto qualche elettronica!? Detto fatto, Messi sotto al CD il suono è migliorato ulteriormente, più aria, più nero infrastrumentale, più pulizia nei bassi (stavolta non più asciutti).. Volevo toglierli da sotto il CD per provarli sotto l’Hegel H390 che oltre ad essere un integrato ha anche un dac interno, ma tra il fatto che il suono adesso è esattamente come piace a me ed il fatto che lo spazio sotto l’Hegel è diviso in maniera antipatica per posizionare gli ISO-PUCK, ho lasciato tutto per com’è e sono enormemente soddisfatto della spesa!

conclusioni!? Abbandonate serenamente l’idea degli OREA e con la differenza di prezzo vi andate togliere qualche altro piccolo capriccio!

 

Nella speranza di essere stato esaustivo e di aiuto, vi saluto!

Riccardo

  • Melius 2
Link to post
Share on other sites
3 ore fa, rictrip ha scritto:

che a dispetto di quanto dica @ric236 anche gli ISO-PUCK sono in alluminio (nero satinato) e non in plastica e che gli ISO-PUCK per il peso che reggono (circa 7kg l’uno)

E' ciò che ho scritto sopra, gli iso-puck sono di alluminio, e dichiarano 9 Kg, in plastica sono invece gli iso-puck mini che portano un peso inferiore; 2,75 kg.

 

Aggiungo una considerazione pratica. Può capitare che un elettronica non abbia il peso equamente distribuito sui 4 appoggo, ovvero èpiù pesante dal lato del trasformatore, in questo caso ho preferito utilizzare comunque gli isopuck anzichè i "mini". Con 4 mini, i due dal lato trasformatore non avrebbero lavorato correttamente.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.