Jump to content

Sacd (A.P. - Mobile Fidelity - Shm Sacd ecc.....) ma anche Xrcd Shm Cd ed etichette Audiophile!


aldofive
 Share

Recommended Posts

19 ore fa, one4seven ha scritto:

La nuova ristampa di questo disco in SACD non presenta un nuovo riversamento, ma è lo stesso del SACD curato dalla tower records per la serie uscita nel 2017 di cui parla @zagor333

@one4seven da cosa deduci che sia lo stesso riversamento? io non ho trovato elementi per stabilirlo 

Link to comment
Share on other sites

Il 5/9/2021 at 18:11, mark66 ha scritto:

masterizzazione in versione SHM,

Il miglior riversamento di questo meraviglioso album è quello su MQACD/UHQCD fatto nel 2019. Questo SHM CD è del 2016. 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

18 ore fa, zagor333 ha scritto:

Questo SHM CD è del 2016. 

Io avevo la versione cd del 1984, questa mi sembra che suoni meglio. La versione 2019 non la conosco, purtroppo mi perdo con tutte ste sigle (MQACD/UHQCD... ). Comunque per 20,00 la consiglio.

Link to comment
Share on other sites

Il 5/9/2021 at 18:11, mark66 ha scritto:

Grace Mahya - Last Live at DUG credo sia un riferimento a livello di bontà di registrazione di una piccola ensamble in un club jazz,

Ti sei meritato un bel melius per avermi fatto scoprire una brava artista e un disco inciso ottimamente dal vivo. Grazie

Link to comment
Share on other sites

20210914_183712r.thumb.jpg.13cbf56f81daa0b1b84eea973df8b939.jpg

 

Arrivata la versione di Rickie Lee Jones MQACD/UHQCD. Al solito, al di là delle sigle vale la masterizzazione, E però... Tra le due versioni non c'è storia, quella meglio suonante è la UHQCD: maggiore controllo in basso, meno brillantezza in alto ma, soprattutto, una assenza totale (e dico totale...) di rumore di fondo. La seconda traccia, per esempio, che sostanzialmente inizia con pianoforte e voce, in questa versione non ha in pratica fruscio, come anche tutte le altre tracce. E qui allora bisognerebbe capire se hanno fatto un miracolo con i nastri originali oppure la tecnica di questi UHQCD c'entri qualcosa. Dico subito che sulla codifica MQA non posso dire nulla perché non ho lettori che la supportino, ma il rumore anche ascoltato con un normale sistema in pratica non c'è. Per il resto, la versione del 2016 a mio parere è meno naturale e comporta maggiore fatica d'ascolto. 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

54 minuti fa, mark66 ha scritto:

E qui allora bisognerebbe capire se hanno fatto un miracolo con i nastri originali oppure la tecnica di questi UHQCD c'entri qualcosa

Ciao Mark e ben ritrovato. Malgrado non abbia i dischi da te citati, ho fatto una rapida ricerca in rete, e penso che il miglior suono dell UHQCD derivi principalmente dall'uso del file digitale ottenuto nel 2019 convertendo i master a 24/176,4 Khz.

Mentre il 2016 e' semplicemente una ristampa del remaster 2012 sempre giapponese, ma non ho fonti dell acquisizione.

Forse piu' facile che influenzi l'effetto Mqa.

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

@densenpf ciao e ben trovato anche a te! Seguo il 3d iniziato dalla vecchia volpe dal principio e negli anni ho compreso che al primo posto è il riversamento digitale. Qui hanno veramente fatto un ottimo lavoro, eliminando di fatto il fruscio di fondo e creando un nero quasi totale che permette di fruire la musica nella sua interezza. La codifica in effetti credo c'entra poco, perché se parti da un riversamento che ha un rumore di fondo, come per esempio è evidente nella versione 2016 (o 2012, poco cambia) la codifica cambierà poco o niente. La conversione del master è stata fatta veramente a regola d'arte e un lavoro del genere credo renderebbe giustizia a tante masterizzazioni fruscianti! Ricordo che sui primi CD c'era proprio scritto che il trasferimento da analogico a digitale soffriva di questo problema e per ovviarlo si tendeva a masterizzare con un basso volume, in modo da non esaltare il fruscio. Qui sembra che siano riusciti ad eliminare il problema, e sarei curioso di sapere come diavolo hanno fatto...

Link to comment
Share on other sites

@densenpf non solo, in questo nuovo riversamento hanno riportato la dinamica allo stato "originale", la stessa del CD target, rispetto al remaster del 2012 e ristampe seguenti, a cui avevano applicato una discreta compressione. Non escluderei che anche ciò contribuisca alle caratteristiche descritte da @mark66 (tranne l'assenza totale del fruscio di fondo ovviamente).

Link to comment
Share on other sites

Ho ricevuto da pochi giorni. " Mingus Mingus Mingus Mingus Mingus" in versione UHQCD MQA, e devo dire che è veramente notevole. Ora vorrei comprare "MINGUS AH UM" possibile stessa edizione UHQCD, ma non la trovo, magari non è ancora uscita, c'è la Mofi che comunque dovrebbe essere ottima. 

Ho questa :

https://www.discogs.com/Charles-Mingus-Mingus-Ah-Um/release/2430595 

20 bit del 1999, ma non mi pare un gran che... 

Link to comment
Share on other sites

Il 15/9/2021 at 01:20, mark66 ha scritto:

Qui sembra che siano riusciti ad eliminare il problema, e sarei curioso di sapere come diavolo hanno fatto...

Probabilmente hanno usato anche dei denoiser digitali.

Link to comment
Share on other sites

Il 14/9/2021 at 23:29, densenpf ha scritto:

miglior suono dell UHQCD derivi principalmente dall'uso del file digitale ottenuto nel 2019 convertendo i master a 24/176,4 Khz.

Proviamo a vedere in questo caso se tali files sono disponibili su Tidal o Qobuz, o se anche questo riversamento è disponibile solo su suddetto CD. Qualcuno che ha Tidal o Qobuz potrebbe controllare cosa propongono per questo titolo?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.