Jump to content
Melius Club

Edoardo_P

Voglio iniziare con il jazz

Recommended Posts

fabri61

quote:

Vai a un concerto dal vivo.

Comincia da li

 

andrealu

 

 

 

"E bello ciò che è bello , ma pure ciò che piace!"


id=quote>id=quote>

 

Ciao Edoardo,

questo è il miglior suggerimento!!!!

Un quotone!!!

 

è un mondo dificile!!!

Servo Tuo.

fabrizio.

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
audionote

Di Italiani non avete messo nessuno,e dire che sono grandi:Rava,Gatto,Trovesi,Basso,i dischi italiani dell'egea,fresu,etc

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
creative1959

quote:

Trovesi Octet- FROM G to G

Murabassi-Lena- Coscia-Pietrapoli- Come una volta- EGEA

Trovesi- Coscia-Radici- EGEA

A.Romano- Non Dimenticar ( Evergreen Italiani in chiave Jazz)

 

Per iniziare penso che basti, rimango a disposizione nel forum.icon_smile.gif

 

Un saluto.

Domenico

 

Tutti conoscono il prezzo di un oggetto, pochissimi il suo valore: O.Wilde


id=quote>id=quote>

 

Tutti conoscono il prezzo di un oggetto, pochissimi il suo valore: O.Wilde

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
matteo_matteo

Scusate se riporto in alto questo topic di diversi anni fa, ma sapete consigliami qualcosa di Sidney Bechet? Scrivo qui perché è stato nominato in questo topic. È molto difficile orientarsi nella sua discografia. 

Va bene anche in CD, purché sia una ristampa decente. 

Grazie :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
lynyrd82

Il mio primo (e unico finora) album jazz che ho e che ascolto spesso è "I love supreme" di Coltrane.Non lo trovo facilissimo ma è talmente di classe che si fa ascoltare e riascoltare con un certo gusto.Te lo straconsiglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
clapat71

Io ancora non capisco perché "A love supreme" è spesso l'unico disco jazz che compra chi non ascolta jazz, ci sono cose molto più semplici e accattivanti.

Tra l'altro se si cerca Bechet, non consiglierei Coltrane, è come cercare Mozart e sentirsi consigliare Bartòk.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bear_1

... Bechet... chi è?

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@matteo_matteo ho questa stampa del 1975, l'incisione è discreta ed i brani sono molto belli.

IMG_20190208_151529.thumb.jpg.cf1d329d09198f141c4463175081714e.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09

Non voglio vedere, non voglio sentire, non voglio parlare... 🙈🙉🙊

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@matteo_matteo  sull'amazzone si trova parecchia roba, in vinile ed in cd. Io ho diversa roba su 78 giri con etichetta Vogue, non sò se hanno pubblicato anche delle edizioni su LP. Questo sembrerebbe interessante...

https://www.amazon.it/Bechet-Souvenir-Sidney/dp/B071WLN1VV/ref=sr_1_1?s=music&ie=UTF8&qid=1549638604&sr=1-1&keywords=sidney+bechet+vogue

Share this post


Link to post
Share on other sites
matteo_matteo

@oscilloscopio No, ma alla fine va bene anche in Cd. Speravo fosse stato ristampato qualcosa dalla Blue Note negli ultimi anni per la serie RVG, ma nulla. Adesso mi faccio un giro fatto bene su Amazon. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
1 ora fa, clapat71 ha scritto:

Io ancora non capisco perché "A love supreme" è spesso l'unico disco jazz che compra chi non ascolta jazz, ci sono cose molto più semplici e accattivanti. Tra l'altro se si cerca Bechet, non consiglierei Coltrane, è come cercare Mozart e sentirsi consigliare Bartòk.

perché ogni ascoltatore di musica, scafato o neofita, ha la sua specifica, distinta, imprevedibile sensibilità che lo porta a compiere scelte tra le più varie e impensabili opere musicali...
Non ci sono brani musicali cosidetti più "facili" che fungono da "modello" fisso e vanno bene per tutti i neofiti; l'ho sempre sostenuto nelle nelle varie analoghe discussioni, e questo caso che ti crea tanta perlessità mi sembra dia ragione alla mia ipoptesi. C'è il neofoita che apprezza subito il "Per Elisa", ad esempio, e il neofita che lo trova poco significativo. Stessa cosa con un brano di Coltrane o di Papetti...  E' possibile arrivare a Mozart attraverso Bartok e viceversa..., l'arte non pone limiti o ristrettezze all'immaginazione dell'ascoltatore. Certo, se si chiede di uno specifico autore mi pare normale e giusto che il consiglio sia sullo stesso autore.., ma questo è un altro discorso.

In linea di massima la massa opta per le cose più "facili", ma la massa non fa testo univoco solo perché è massa, ovvero maggioranza e la maggioranza non ha sempre ragione nè detta leggi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
lynyrd82

@clapat71 Love supreme è il primo album jazz che ho comprato semplicemente perché era il primo della collana jazz in vinile della Hachette. L'ho ascoltato senza una minima base jazzistica e assolutamente senza paraocchi di qualsiasi genere. Lo trovo meraviglioso,geniale e registrato anche bene.Prossimo obiettivo Miles Davis"Kind of Blue".Tu che mi consiglieresti di più accessibile e leggero?

Share this post


Link to post
Share on other sites
clapat71

@lynyrd82 già il tuo prossimo obiettivo è molto più leggero 🙂

Rimanendo su Miles anche meglio un prestige della serie Cookin', Relaxin', eccetera

Immagino che tu l'abbia preso perché era il primo della serie, ma a girare forum anche di rockettari "A love supreme" viene sempre fuori e la domanda che mi faccio è perché. Perché non "My favourite things"? O altri, sempre di Coltrane, non meno belli e non più difficili? @analogico_09 condivido cosa vuoi dire, ma non hai centrato il mio punto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
floyder
11 minuti fa, lynyrd82 ha scritto:

.Tu che mi consiglieresti di più accessibile e leggero?

Non so quanto sia leggero, ma ti piacerà, ...

.

R-4780740-1375298136-3940.jpeg.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
17 minuti fa, lynyrd82 ha scritto:

 Love supreme è il primo album jazz che ho comprato semplicemente perché era il primo della collana jazz in vinile della Hachette. L'ho ascoltato senza una minima base jazzistica e assolutamente senza paraocchi di qualsiasi genere. Lo trovo meraviglioso,geniale e registrato anche bene.Prossimo obiettivo Miles Davis"Kind of Blue".Tu che mi consiglieresti di più accessibile e leggero? 

Scusa se mi intromentto.., seguita così, segui il tuo istinto.., vai tranquillo incontro a Kind of Blue.., sei partito benissimo... Anche i consigli.., perché no, ma nessuno è miglior consigliere di noi stessi se non... noi stessi.., provare, richiare e qualche volta esultare!!! . ;)

Suggerirei di approfondire Coltrane... "My favorite thing" ... (Atlantic). Una volta afferrato Coltrane, sei a un passo dal resto.., hai già mezza storia del jazz moderno fatta... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
3 minuti fa, clapat71 ha scritto:

 condivido cosa vuoi dire, ma non hai centrato il mio punto. 

be'.., non importa, è stato un piacere cogliere l'occasione per approfondire la questione che mi sta a cuore. comunque la tua perplessità ci sta.., è plausibile, ma superabile. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09

Per quanto riguarda Bechet - discografia effettivamente ampia e ingarbugliata -  consiglierei caldamente una strepitosa selezione di brani del "nostro"  - selected for a discriminating collector by A. Protti & R. Capasso - due celebri critici musicali del tempo) contenuti in un disco della leggendaria casa discografica Joker (Saar) diretta dal mitico Sergio Balloni che sfornava dischi "economici" di altissimo livello artistico: Sidney Bechet Memorial Set, Joker del '71, il lo acquisati allora.., 1000 lire.., si sente anche molto bene, ha un posto d'onore nella mia viniloteca.  
 

Acquistabile in Discogs a prezzi bboni.., e non lascaiamoci ingannare da che sia di umile casa, non blasonata... https://www.discogs.com/Sidney-Bechet-Memorial-Set-Vol-1/release/3559810

R-3559810-1387470813-8671.jpeg.jpgR-3559810-1387470841-8312.jpeg.jpg.1edb74981e1f0acda13f0802cafde180.jpg

Il brano che apre l'album



 

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09

Altro magnifico vinile fu allegato alla rivista  nr 2 del 1986 Musica Jazz. Contiene rarità e, forse ancora oggi, non ho controllato.., brani fuori catalogo.

Leggere per capire di quale autentica chicca si tratti.., che poi non sia raro e "firmato" il disco, chissene... "seleziona" Giorgio Lombardi".., allora collaboratore della rivista.

Sempre Discogs... prezzi popolari, grande musica per pochi ma buoni... :D...

R-3634826-1451303020-9798.jpeg.jpg
 

R-3634826-1451303029-9433.jpeg.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
matteo_matteo

Ottimo, grazie mille per questi preziosi consigli :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09

Tutta Parigi sognò ad occhi , orecchiee cuori aperti con la musica di Beckett.., era oramai di casa.., per gli "esistenzialisti" era le dieu!... :)
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
regioweb
2 ore fa, analogico_09 ha scritto:

Una volta afferrato Coltrane, sei a un passo dal resto.., hai già mezza storia del jazz moderno fatta... ;)

dopodiché puoi iniziare a dare consigli a chi chiede di jazz sul forum... 😎

Share this post


Link to post
Share on other sites
samana
1 ora fa, analogico_09 ha scritto:

Beckett

Ma chi?

Samuel? 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
13 minuti fa, regioweb ha scritto:

dopodiché puoi iniziare a dare consigli a chi chiede di jazz sul forum... 😎

Non saprei.., ciascuno agisce secondo coscienza... 🤓

 

7 minuti fa, samana ha scritto:
1 ora fa, analogico_09 ha scritto:

Beckett

Ma chi?

Samuel? 😁

No.., mi nonno, in cariola... :DHai anche qualcosa da dire su Be(c)ket(t)? 😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
samana

@analogico_09 Sul musicista no poiché non lo conosco🙁

Su Beckett si, scrittore Irlandese 😉

Ma siamo fuori tema.

Tornandovi, invece, in tema, se all'amico autore del Thread piace la chitarra elettrica,  

gli consiglio qualche disco di Wes Montgomery.

Ma anche kenny Burrell.

Il repertorio e' pero' quasi sconfinato.

Buona ricerca.👋🏻

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@analogico_09 Quoto il tuo suggerimento sul vinile della serie "Musica Jazz" l'ho anche io ed è molto bello...👍

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    292529
    Total Topics
    6328065
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy