Vai al contenuto
Melius Club

M.B.

EAC (Exact Audio Copy): guida e approfondimento

Messaggi raccomandati

M.B.

Buongiorno a tutti!

Exact Audio Copy non ha certo bisogno di presentazioni, essendo un programma molto conosciuto da tutte le persone che hanno a che fare con l'audio e la musica "liquida" in genere...

Vorrei parlare un po' delle funzioni di questo programma, dei settaggi possibili, al fine di esaminare tutti i pro e contro.

Vorrei discutere, più dettagliatamente rispetto alle varie guide presenti in rete, delle varie opzioni disponibili nel "Menù Drive", vero "cuore" del programma EAC.

Escludendo le funzioni "PARANOID MODE" e "BURST MODE", quella più interessante ai nostri scopi è certamente quella indicata come "SECURE MODE". Selezionando questa funzione, si accede a tre possibili scelte:

1) "Drive has 'Accurate Stream' feature";

2) "Drive caches audio data"

3) "Drive is capable of retrieve C2 error informations".

- Sulla prima scelta pare non ci siano dubbi: se il drive supporta questa funzione la casella va spuntata.

- Sulla seconda scelta, invece, le tantissime guide in rete non concordano, asserendo l'una il contrario dell'altra!

Mettendo il segno di spunta in questa casella, si dice al programma di sovrascrivere i dati nel buffer ad ogni lettura, in modo che EAC possa fare i dovuti confronti; diversamente, invece, il programma, nonostante le varie letture, "vedrebbe" sempre gli stessi dati (quelli inseriti nel buffer alla prima lettura), non rendendo così possibile una accurata estrazione!

Il problema, fonte della diatriba, nasce anche dal fatto che EAC non riesce a determinare, con assoluta precisione, se il drive a cui è collegato possiede o meno questa funzione! In pratica, ci potremmo trovare con dei falsi positivi o dei falsi negativi... Per sapererlo con certezza, bisognerà ricorrere ad un altro programma (tipo Fuerio!) per eseguire il test...

- Per quanto riguarda la terza scelta, quella relativa alla correzione degli errori di tipo "C2", anche qui la situazione è poco chiara leggendo le varie guide: i detrattori sostengono che questa funzione non vada mai abilitata, perchè induce il programma (EAC) a "fidarsi" delle indicazioni fornite dal software del drive (pare non tanto affidabile, come riportato dallo stesso autore di EAC) anzichè di quelle relative alla lettura e rilettura del disco in tempo reale, con la conseguenza di avere alla fine un rippaggio meno accurato; i sostenitori, invece, dicono che questa funzione consenta ad EAC di eseguire un più accurato rippaggio... Personalmente mi fido di ciò che dice lo stesso autore del programma, per cui NON abilito questa funzione.

Altra funzione di cui vorrei parlare è "AccurateRip". Funzione che consente l'accesso ad un grande database, per confrontare i dati rilevati dal nostro drive con quelli ottenuti degli altri utenti... Che ne pensate, vi fidate, lo usate?

 

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

 

P.S. Questa discussione l'ho aperta anche in un forum di informatica capitanato dal buon Roberto (alias wasky), persona che ho avuto modo di apprezzare in più di un'occasione per la sua preparazione e gentilezza! Qualora i moderatori di entrambi i forum fossero d'accordo, si potrebbe creare per questa discussione una sorta di "gemellaggio", in modo da unire i due "mondi", quello strettamente informatico e quello più audiofilo...icon_smile_wink.gif

 

 

 

 

Modificato da - Massimo Bianco il 22/06/2009 16:59:39

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.

Di seguito potete trovare tutti i link che vi occorrono per installare e configurare il programma EAC passo passo.

Mi raccomando: non dimenticate di configurare bene l'offset del drive! A tale scopo, ho inserito un link contenente la lista completa dei CD commerciali che potete usare quale riferimento per la taratura (occorrono almeno tre CD).

Attenzione! I codici dei vostri CD devono esattamente corrispondere a quelli indicati nella lista, altrimenti sbaglierete la regolazione!

Vi ricordo, che la produzione di uno stesso CD può avvenire ad opera di vari stabilimenti, a seconda dei mercati a cui è destinato...

 

Sito ufficiale da cui eseguire il Download:

 

http://www.exactaudiocopy.de/en/index.php/resources/download/

 

 

Guida (consigliata) per l'installazione e alla messa a punto passo passo di EAC:

 

http://web.tiscali.it/eac_italiano/index.htm

 

Altre guide:

 

http://blowfish.be/eac/Setup/setup1.html

 

http://digilander.libero.it/oge/Arti...Guida_EAC.html

 

http://www.p2pforum.it/forum/showthread.php?t=22992

 

http://wiki.hydrogenaudio.org/index...._Configuration

 

Lista di CD per la regolazione dell'offset:

 

http://www.exactaudiocopy.de/en/index.php/overview/basic-technology/list-of-included-reference-cds/

 

Offset relativo ai principali drive in commercio:

 

http://www.accuraterip.com/driveoffsets.htm'>http://www.accuraterip.com/driveoffsets.htm

 

Qui potete leggere una discussione in cui interviene Andre Wiethoff, l'inventore di EAC, a proposito dell'offset:

 

http://translate.google.com/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.digital-inn.de/exact-audio-copy-english/28787-andre-wiethoff-who-feels-have-say-offsets-2.html&prev=/search%3Fq%3DEAC%2BOFFSET%26hl%3Dit]

 

Qui, invece, qualche altra discussione interessante:

 

http://www.hydrogenaudio.org/forums/...opic=26919&hl=

 

Forum ufficiale EAC:

 

http://www.digital-inn.de/forum14/

 

Info sulla funzione "AccurateRip":

 

http://www.accuraterip.com/

 

http://forum.dbpoweramp.com/forumdisplay.php?f=54

 

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Modificato da - Massimo Bianco il 21/06/2009 15:04:14

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gefrusti

....massimo...sono convinto che seguendo alla lettera tutte le impostazioni per EAC contenute nei diversi link non esiste minimamente il rischio di poter perdere qualche bit per strada. icon_smile.gif

 

 

 

saluti, tom.

 

""Quando un uomo crede di saper tutto...inizia ad imparare da quel momento""

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gefrusti

....e se dopo aver minuziosamente ultrasettato micrometricamente EAC

foobar in maniera veloce sbrigativa e senza alcun settaggio particolare...oltre ad una velocità maggiore di estrazione i bit corrispondessero sempre in tutto e per tutto ?????....quale usareste??....è una domanda che nasce da una prova fatta a confronto con foobar.

 

 

 

 

saluti, tom.

 

""Quando un uomo crede di saper tutto...inizia ad imparare da quel momento""

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Telstar2

quote:

....e se dopo aver minuziosamente ultrasettato micrometricamente EAC

foobar in maniera veloce sbrigativa e senza alcun settaggio particolare...oltre ad una velocità maggiore di estrazione i bit corrispondessero sempre in tutto e per tutto ?????....quale usareste??....è una domanda che nasce da una prova fatta a confronto con foobar.

 

saluti, tom.

 

""Quando un uomo crede di saper tutto...inizia ad imparare da quel momento""


id=quote>id=quote>

 

Sempre EAC. Per abitudine. So le shortcut a memoria.

 

_______________

Less is More

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
La Fata Morgana

Su Mac utilizzo iTunes a 4x con un Plextor USB esterno.

Estraendo tracce con iTunes, EAC, Sony Architect, Plextor XL, Foobar, Max, i file sono risultati al confronto 100% Bit coincidenti. Anche le tracce trascinate direttamente dall'immagine CD sul Desk del Mac hanno al confronto il 100% di Bit coincidenti.

 

Perché mai incasinarsi la vita?

 

Saluti dalla LFM muttley4ed.gif

 

Modificato da - La Fata Morgana il 22/06/2009 00:25:27

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gefrusti

quote:

Vi pregherei di rimanere in argomento...icon_smile_wink.gif

Allora, cerchiamo di chiarire una faccenda controversa (almeno leggendo le varie guide):

1) Siete d'accordo che la funzione "C2" non vada abilitata, anche se supportata dal drive?

2) Siete d'accordo che abilitando la funzione "Cache" in realtà si dica al sistema di sovrascriverla ad ogni lettura?

3) Usate la funzione AccurateRip?

4) Vi servite del controllo dei codici CRC?

5) In caso di ripping non accurato al 100% qual è la percentale che ritenete accettabile per evitare di ripetere l'operazione (magari dopo un'accurata pulizia...)?

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco


id=quote>id=quote>

 

 

 

 

..pero' massimo...seguendo quanto da te descritto o meno i bit corrispondono sempre...io secondo me quelle funzioni vanno osservate in casi di cd abbastanza rovinati...con quelli normalmente sani i bit corrispondono sempre.

 

 

 

tom.

 

""Quando un uomo crede di saper tutto...inizia ad imparare da quel momento""

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.

Propongo una sorta di sondaggio, indicando qui il nostro drive e la configurazione di EAC prescelta...

Per quanto mi riguarda,

- drive, Plextor PX-830uf http://www.plextor.be/products/PX-830UF.asp?choice=PX-830UF

- Menù drive > Extraction metod > Sicure mode:

1) "Drive has 'Accurate Stream' feature": abilitata

2) "Drive caches audio data": abilitata

3) "Drive is capable of retrieve C2 error informations" disabilitata

- Menù Offset/speed:

1) Use read sample offset correction, abilitata.

Regolazione offset mediante l'uso dei dischi di riferimento indicati da EAC.

2) AccurateRip, disabilitata.

3) Allow Speed Reduction during extaction, abilitata

 

Varie, prima e durante il rippaggio:

1) Priorità processo (EAC) impostato su "Tempo reale".

2) Disabilitazione di altri processi e servizi non indispensabili (internet, antivirus di terze parti, Windows Firewall, Windows Defender etc, etc).

2) Drive alimentato a rete e PC a batteria.

3) Drive (esterno) appoggiato su 3 supporti smorzanti, con cabinet appesantito (un bel dizionario...icon_smile_big.gif)

4) Pulizia (delicata!) del disco prima del rippaggio.

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Modificato da - Massimo Bianco il 21/06/2009 18:19:25

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.

quote:..pero' massimo...seguendo quanto da te descritto o meno i bit corrispondono sempre...io secondo me quelle funzioni vanno osservate in casi di cd abbastanza rovinati...con quelli normalmente sani i bit corrispondono sempre.

 

 

 

tom.

 

""Quando un uomo crede di saper tutto...inizia ad imparare da quel momento""


id=quote>id=quote>

 

I miei dischi sono "immacolati"... Dal momento che devo fare una cosa, allora cerco sempre di farl al Melius!icon_smile_wink.gif

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gefrusti

.....io invece giusto in questo momento ho finito di fare l'ennesima prova...

 

ho estratto da un cd che non uso una traccia con EAC...successivamente l'ho estratta con foobar...fatto il confronto dei bit sono risultati identici.

 

poi ho graffiato il cd in maniera da renderlo quasi illegibile...ho riestratto il brano con EAC e poi con foobar...fatta la comparazione i bit non corrispondevano piu'.

 

quindi ho riestratto la stessa traccia nuovamente con EAC...e confrontata con la stessa traccia estratta precedentemente con lo stesso programma (EAC) i bit paradossalmente non corrispondevano nemmeno!

 

poi...ho abilitato le varie funzioni QUALITA' RECUPERO ERRORI ALTA...quindi riestratto i due brani sempre con EAC e finalmente i bit corrispondevano perfettamente.

la velocità di lettura è calata drasticamente.id=size4>

 

 

 

 

 

saluti, tom.

 

""Quando un uomo crede di saper tutto...inizia ad imparare da quel momento""

 

Modificato da - gefrusti il 21/06/2009 18:39:32

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.

quote:

QUALITA' RECUPERO ERRORI ALTA...

 

saluti, tom.

 


id=quote>id=quote>

 

Sì, giusto Tom. Ho parlato del menù Drive tralasciando di parlare di questa importante funzione che si trova nel menù principale di EAC... selezionando "Error recovery quality" su "High", avremo la possibilità di far eseguire a EAC un massimo di ben 82 letture per ogni settore...

Suggerisco di configurare, su "High" presente nello stesso menù, anche la funzione "Extraction and compressione priority"

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gefrusti

quote:

quote:

QUALITA' RECUPERO ERRORI ALTA...

 

saluti, tom.

 


id=quote>id=quote>

 

Sì, giusto Tom. Ho parlato del menù Drive tralasciando di parlare di questa importante funzione che si trova nel menù principale di EAC... selezionando "Error recovery quality" su "High", avremo la possibilità di far eseguire a EAC un massimo di ben 82 letture per ogni settore...

Suggerisco di configurare, su "High" presente nello stesso menù, anche la funzione "Extraction and compressione priority"

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco


id=quote>id=quote>

 

 

 

 

icon_smile_approve.gificon_smile_approve.gif....la velocità di estrazione è comunque calata di moltissimo...ma il cd l'ho ridotto veramente male..icon_smile.gif

 

p.s comunque EAC come estrattore è il massimo.

 

 

 

 

tom.

 

""Quando un uomo crede di saper tutto...inizia ad imparare da quel momento""

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
King Carl Fogarty

quote:

Su Mac utilizzo iTunes a 4x con un Plextor USB esterno.

Estraendo tracce con iTunes, EAC, Sony Architect, Plextor XL, Foobar, i file sono risultati al confronto 100% Bit coincidenti. Anche le tracce trascinate direttamente dall'immagine CD sul Desk del Mac hanno al confronto il 100% di Bit coincidenti.

 

Perché mai incasinarsi la vita?

 

Saluti dalla LFM muttley4ed.gif


id=quote>id=quote>

 

Quoto. ITunes è semplicissimo ed affidabilissimo. Perchè incasinarsi la vita per un bit di differenza rispetto ad un qualsiasi altro programma sinceramente non lo capisco e non lo capirò mai...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
La Fata Morgana

quote: ...poi ho graffiato il cd in maniera da renderlo quasi illegibile...ho riestratto il brano con EAC e poi con foobar...fatta la comparazione i bit non corrispondevano piu'.

 

quindi ho riestratto la stessa traccia nuovamente con EAC...e confrontata con la stessa traccia estratta precedentemente con lo stesso programma (EAC) i bit paradossalmente non corrispondevano nemmeno!

 

poi...ho abilitato le varie funzioni QUALITA' RECUPERO ERRORI ALTA...quindi riestratto i due brani sempre con EAC e finalmente i bit corrispondevano perfettamente.

la velocità di lettura è calata drasticamente.[/size=4]

 

saluti, tom.


id=quote>id=quote>

 

Beato te! Ho provato a graffiare i CD per alcune prove ma ho dovuto gettarli. Coi Bit decisamente non vado d'accordo risata.gif .

 

gefrustiedeac.jpg

 

 

 

quote: King Carl Fogarty

Quoto. ITunes è semplicissimo ed affidabilissimo. Perchè incasinarsi la vita per un bit di differenza rispetto ad un qualsiasi altro programma sinceramente non lo capisco e non lo capirò mai...


id=quote>id=quote>

 

Molti credono che un'applicazione avendo una marea di comandi e plugin svolga il lavoro in maniera migliore. Peccato che non considerino che possano esistere altri algoritmi più performanti in applicazioni più semplici nell'utilizzo.

 

Saluti dalla LFM muttley4ed.gif

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
edgar

quote:

Molti credono che un'applicazione avendo una marea di comandi e plugin svolga il lavoro in maniera migliore. Peccato che non considerino che possano esistere altri algoritmi più performanti in applicazioni più semplici nell'utilizzo.

 

Saluti dalla LFM muttley4ed.gif

 


id=quote>id=quote>

 

Esatto è proprio così.

I nostri CD li conosciamo bene e sappiamo perfettamente se hanno o no difetti e/o danni.

Nei casi in cui si ha a che vedere con un cd in ottime condizioni (e dovrebbe essere la norma) sia ITUNES che FOOBAR vanno benissimo.

 

edgar

 

A tempi di pira: "zì Pè, zì Pè!"; fineru li pira e finiu lu ziu Pè

 

(antico detto siciliano)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gefrusti

....pero' quando ci si imbatte in un supporto che magari non viene letto dal lettore cd e poi foobar e aituns si rifiutano di estrarne i contenuti vedrete come serve EAC con tutti i suoi comandi e bottoncini.

 

 

 

 

tom.

 

""Quando un uomo crede di saper tutto...inizia ad imparare da quel momento""

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile

Non so voi dove vivete, ma a me e a qualsiasi altra persona normale, conservando lo scontrino, se un supporto è difettoso, esso ci verrà sostituito...icon_smile_cool.gif

 

Alberto Maltese,

Operatore

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gefrusti

quote:

Non so voi dove vivete, ma a me e a qualsiasi altra persona normale, conservando lo scontrino, se un supporto è difettoso, esso ci verrà sostituito...icon_smile_cool.gif

 

Alberto Maltese,

Operatore


id=quote>id=quote>

 

 

 

 

 

....non era riferito al cd nuovo imballato....ma a qualche supporto che per una causa qualunque avesse subito qualche brutto graffio....e non è poi tanto difficile che accada...

 

ad un mio amico è capitata la disgrazia di (tramite la caduta a terra...) rovinare una traccia del suo mitico album DEI PINK FLOYD SERIE GOLD che al tempo aveva pagato 70.000 lire....la traccia era illegibile...quando me l'ha dato e gli ho estratto i contenuti riversandoglieli su cd-r ...ad EAC gli avrebbe fatto un monumento....

 

 

 

 

tom.

 

""Quando un uomo crede di saper tutto...inizia ad imparare da quel momento""

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile

Ma lo so, Tom... tranquillo, tranquillo... il "giocattolino" non te lo toglie nessuno...icon_smile_big.gif

 

Alberto Maltese,

Operatore

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.

Rimanendo in argomento "estrazione accurata", è indubbio che un disco pulito e non graffiato ha maggiori possibilità di essere rippato con un 100% di assenza di errori... vorrei quindi parlare un po' della pulizia dei CD: la eseguite? Come e con quali prodotti?

 

N:B. A scanso di equivoci, preciso che mi riferisco ad una pulizia finalizzata ad una migliore accuratezza di estrazione dei dati...icon_smile_wink.gif

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
edgar

quote:

Rimanendo in argomento "estrazione accurata", è indubbio che un disco pulito e non graffiato ha maggiori possibilità di essere rippato con un 100% di assenza di errori... vorrei quindi parlare un po' della pulizia dei CD: la eseguite? Come e con quali prodotti?

 

N:B. A scanso di equivoci, preciso che mi riferisco ad una pulizia finalizzata ad una migliore accuratezza di estrazione dei dati...icon_smile_wink.gif

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco


id=quote>id=quote>

 

http://www.tnt-audio.com/adeste/pulicd.html

http://club.cdfreaks.com/f16/pulire-cd-e-dvd-229008/

 

solo due esempi, ma in rete trovi l'impossibile a parte il fatto che esistono pure le macchine pulisci CD.

Io personalmente utilizzo un panno morbido in senso radiale rispetto il disco ed evito ovviamente di lasciargli ditate e simili.

Non so se tutto questo però ai fini del ripping sia di qualche utilità, nel senso che io do per scontato che si cerchi di tenere i propri cd puliti e senza graffi.

 

edgar

 

A tempi di pira: "zì Pè, zì Pè!"; fineru li pira e finiu lu ziu Pè

 

(antico detto siciliano)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.

Per quanto mi riguarda, come ho già scritto, i miei cd sono "immacolati"...icon_smile_wink.gif All'occorrenza uso "alito"icon_smile_big.gif e panno in microfibra per lenti, procedendo in senso radiale dal centro verso l'esterno.

Comunque, al di là dei casi personali, sto cercando, seppure con una certa fatica, di costruire una discussione di approfondimento sul programma EAC...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

P.S. Approfondendo un po' il discorso, pare sia Melius far precedere l'operazione di pulizia "meccanica" con una "soffiatina" a mezzo pompetta (non con le bombolette di aria compressa che hanno all'interno un liquido che - dicono - sia molto acido ed in grado di rovinare nel tempo il supporto in policarbonato del cd). in modo da eliminare quante più microparticelle di polvere possibile, evitando che il supporti si righi... Successivamente, per impronte e sporco, ottimi riscontri in rete li ho avuti sui prodotti della Kodak: sia il liquido che le salviettine pare siano molto apprezzati... Oltretutto sono prodotti facilmente reperibili presso fotografi e rivendita di materiale ottico/fotografico.

http://www.dpfphotocenter.com/prodotti_privati/catalog/index.php?cPath=73_101&osCsid=c240c882a1ebc230ac97f4e2d8a28ea5

 

 

 

Modificato da - Massimo Bianco il 22/06/2009 11:31:57

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile

Un buon sistema è quello usato da Edgar e da te, con l'aggiunta di una spruzzatina di spray antistatico che, oltre a pulire la superficie, ha la capacità di tenere il disco pulito più a lungo.

 

Alberto Maltese,

Operatore

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.

quote:

Un buon sistema è quello usato da Edgar e da te, con l'aggiunta di una spruzzatina di spray antistatico che, oltre a pulire la superficie, ha la capacità di tenere il disco pulito più a lungo.

 

Alberto Maltese,

Operatore


id=quote>id=quote>

 

Se non erro, qualche tempo fa, Bollorino provò un prodotto di pulizia dei CD, di derivazione "ottica", che riscosse parecchi consensi... Ti riferisci a quello, Alberto?

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
edgar

quote:

Comunque, al di là dei casi personali, sto cercando, seppure con una certa fatica, di costruire una discussione di approfondimento sul programma EAC...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Modificato da - Massimo Bianco il 22/06/2009 10:24:30


id=quote>id=quote>

 

La discussione credo fino ad ora sia stata abbastanza pertinente, e a parte le esperienze personali ci sono dei richiami a link abbastanza interessanti, se ci sono aspetti specifici da chiarire allora parliamone.

Riprendendo fra l'altro l'intervento di LFM è probabile che molte operazioni date come opzione su EAC, in altri programmi non siano visibili ma di fatto ci sono.

Questo fra l'altro verrebbe confermato dalla bontà delle capacità di ripping sia di ITUNES che di FOOBAR (cito ovviamente solo i programmi che conosco).

Per quanto possa contare la mia personale esperienza, ormai il ripping lo faccio sempre con foobar e ricorro ad EAC solo con qualche disco "disastratello" prestatomi da qualche amico.

 

edgar

 

A tempi di pira: "zì Pè, zì Pè!"; fineru li pira e finiu lu ziu Pè

 

(antico detto siciliano)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.

quote:

La discussione credo fino ad ora sia stata abbastanza pertinente, e a parte le esperienze personali ci sono dei richiami a link abbastanza interessanti, se ci sono aspetti specifici da chiarire allora parliamone.

 

edgar

 

A tempi di pira: "zì Pè, zì Pè!"; fineru li pira e finiu lu ziu Pè

 

(antico detto siciliano)


id=quote>id=quote>

 

Scendiamo nello specifico allora...

Da diverse discussioni che ho trovato in rete, comprese quelle presenti nel forum ufficiale di EAC, pare che il programma non sia in grado, in maniera attendibile, di determinare se il drive a cui è collegato possiede oppure no la funzione "Cache". Così pure per quanto riguarda la correzione degli errori di tipo C2 (ma qui, lo stesso Andre - autore di EAC - suggerisce di non abilitare questa funzione per una maggiore accuratezza di estrazione...).

Una cattiva configurazione della funzione "Drive caches audio data", può quindi portare a vanificare l'uso stesso di EAC...

Non tutte le guide in rete evidenziano questo particolare, anzi molte guide non ne parlano affatto (come quelle italiane)... ritengo quindi giusto soffermarci un po' su questo aspetto, analizzando Melius nel dettaglio i programmi alternativi da usare (per esempio questo: http://www.feurio.com/Italiano/index.shtml) per conoscere, in maniera attendibile, se il nostro drive possiede oppure no la cache memory...

 

P.S. Poichè spuntando l'opzione "Drive caches audio data" si dice al programma di eseguire una sovrascrittura dei dati ad ogni lettura (cosa buona!), parrebbe logico pensare che spuntandola ci si metta comunque al riparo da ogni evenienza... pare non sia così: infatti, sostengono i ben informati, quando spuntiamo questa opzione e il drive NON ha la cache, avremo un'estrazione con una maggiore quantità di errori, oltre ad una notevole lentezza di rippaggio...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

 

 

 

Modificato da - Massimo Bianco il 22/06/2009 14:09:45

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile

quote:

quote:

Un buon sistema è quello usato da Edgar e da te, con l'aggiunta di una spruzzatina di spray antistatico che, oltre a pulire la superficie, ha la capacità di tenere il disco pulito più a lungo.

 

Alberto Maltese,

Operatore


id=quote>id=quote>

 

Se non erro, qualche tempo fa, Bollorino provò un prodotto di pulizia dei CD, di derivazione "ottica", che riscosse parecchi consensi... Ti riferisci a quello, Alberto?

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco


id=quote>id=quote>

No, onestamente mi è sfuggito l'articolo... ho solo provato uno spray che avevo in laboratorio e mi ha dato ottimi risultati, sempre premettendo che comunque è abbastanza facile tenere i CD puliti. icon_smile.gif

 

Alberto Maltese,

Operatore

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile

quote:P.S. Poichè spuntando l'opzione "Drive caches audio data" si dice al programma di eseguire una sovrascrittura dei dati ad ogni lettura, parrebbe logico pensare che spuntandola ci si mette comunque al riparo da ogni evenienza... pare non sia così: infatti, sostengono i ben informati, quando spuntiamo questa opzione e il drive NON ha la cache, avremo un'estrazione con una maggiore quantità di errori, oltre ad una notevole lentezza di rippaggio...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco


id=quote>id=quote>

Ma che dici, Massimo...icon_smile_big.gif guarda che il computer non sbaglia, è fatto per semplificarci la vita, è la quintessenza... ma va là, ma che dici, ma no, ma sì, ma sù, ma dài...icon_smile_big.gif

 

Alberto Maltese,

Operatore

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
M.B.

quote:

quote:P.S. Poichè spuntando l'opzione "Drive caches audio data" si dice al programma di eseguire una sovrascrittura dei dati ad ogni lettura, parrebbe logico pensare che spuntandola ci si mette comunque al riparo da ogni evenienza... pare non sia così: infatti, sostengono i ben informati, quando spuntiamo questa opzione e il drive NON ha la cache, avremo un'estrazione con una maggiore quantità di errori, oltre ad una notevole lentezza di rippaggio...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco


id=quote>id=quote>

Ma che dici, Massimo...icon_smile_big.gif guarda che il computer non sbaglia, è fatto per semplificarci la vita, è la quintessenza... ma va là, ma che dici, ma no, ma sì, ma sù, ma dài...icon_smile_big.gif

 

Alberto Maltese,

Operatore


id=quote>id=quote>

 

Bono, stai bono ringhio su...icon_smile_big.gif

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    293.309
    Discussioni Totali
    6.305.564
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy