Jump to content
Melius Club

M.B.

EAC (Exact Audio Copy): guida e approfondimento

Recommended Posts

wasky

quote:

...ehm!!! sapete quando s'era bimbi si diceva che a far le pippe si diventa ciechi..............icon_smile_big.gificon_smile_big.gificon_smile_big.gif

 


id=quote>id=quote>

 

Ahhh ecco perchè porto gli occhiali icon_smile_big.gif credi che ho esagerato ? icon_smile_big.gif

 

Accendiamo un buon chilum di ottima erba rossa e leggiamoci insieme visto che l'ho ritrovata la guida per neewbie di mistral paolinux quando hwupgrare era ancora un ottimo sito, infatti qualche furbo l'ha messa in archivio e non si trova facile con san google

 

http://www.hwupgrade.it/forum/showpost.php?p=3587701

 

Roberto

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
smile

quote:

quote:

Da ultime indiscrezioni, sembra che EAC stia prendendo lezioni private di musica da "GarageBand" della Apple.

 

rotflp.gifrotflp.gifrotflp.gif

 

Saluti dalla LFM muttley4ed.gif


id=quote>id=quote>

 

Sinceramente non capisco il motivo della tua presenza in un forum come questo... Spero di sbagliarmi, ma ho la sensazione che tu desideri solo prenderci tutti in giro!

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco


id=quote>id=quote>

Sciocchino... è la moda: le fatine sono dappertutto... pensa che il figlio di un mio amico, che ha ormai sei anni, invece di pretendere i DVD dei Gormiti e altre birbanterie simili, ogni volta obbliga il papà a prendergli i cartoni delle fatine... una delle sue scene preferite è quella in cui le fatine dicono: salacadula magicabula bibbidi bobbidi bù...

 

Alberto Maltese,

Operatore

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
wasky

quote:

 

 

Caro Gefrusti, tu vuoi avere sempre ragione e l'ultima parola risata.gif .

Sto parlando di CD rigati come Dio comanda mica di ditate. Se i Bit non ci sono e non ci sono neppure i Bit "adiacenti" per permettere ad EAC di eseguire l"algoritmo di correzione, il risultato finale sarà un'invenzione frutto dell'algoritmo stesso. Se i Bit mancanti sono parecchi, dove EAC ha la possibilità di confrontare? Solo un musicista può esserne capace di interpretare un pezzo mancante.

]


id=quote>id=quote>

 

Premetto che a me non dai fastidio LFM e i tuoi interventi goliardici sono cmq sempre educati.

 

Perdonami Carissimo ma, i bit ci sono sempre, sotto forma di spazio tra i PIT e i Land incisi sotto lo strato protettivo che può essere rovinato o meno

è comune in qualsiasi PC leggere a volte "errore di Ridondanza Ciclica" proprio perchè il CRC non riesce a leggere bene lo spazio tra pit e land perchè, ormai il nostro supporto è irrimediabilmente rovinato

 

Tranquillo che se EAC non riesce a rippare non inventa nulla si blocca icon_smile_wink.gif

 

 

Arriviamo alle Salviettine, non ricordo dove l'ho visto ma, un collega informatico ripristinava old CD Rom con un liquido simile a quello usato per rimuovere i graffi sui vetri dei cellulari Personalmente non l'ho mai provato ma a detta sua funzionava

 

Mai usate preferisco quelle per gli occhiali icon_smile_wink.gif

 

 

 

 

Roberto

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
La Fata Morgana

quote:

Perdonami Carissimo ma, i bit ci sono sempre, sotto forma di spazio tra i PIT e i Land incisi sotto lo strato protettivo che può essere rovinato o meno...

 

Roberto


id=quote>id=quote>

 

E' ovvio che ci sono, ma io intendevo quando il supporto è opacizzato ed il raggio laser non distingue più in quella zona i PIT ed i LAND che sono sotto. Pensavo di essermi spiegato.

 

Saluti dalla LFM muttley4ed.gif

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
wasky

quote:

quote:

Perdonami Carissimo ma, i bit ci sono sempre, sotto forma di spazio tra i PIT e i Land incisi sotto lo strato protettivo che può essere rovinato o meno...

 

Roberto


id=quote>id=quote>

 

E' ovvio che ci sono, ma io intendevo quando il supporto è opacizzato ed il raggio laser non distingue più in quella zona i PIT ed i LAND che sono sotto. Pensavo di essermi spiegato.

 

Saluti dalla LFM muttley4ed.gif


id=quote>id=quote>

 

Si si ho accenntato anche io al fatto che se troppo rovinato imo è tutto inutile

 

però, se non li riuscisse a leggere è ovvio che si fermerebbe EAC icon_smile_wink.gif

 

cmq quello che citi può sembrare strano ai più, parlo di un cd Opacizzato ma, sopratutto su supporti da pochi centesimi imitati in cina si verifica un degradamento dello strato protettivo di polietilene con ovvia perdita di dati proprio perchè si opacizza e non lascia passare il raggio laser

 

questo perchè purtroppo la plastica soffre di cristallizzazione se esposta a derive termiche positive e poi negative e un cd dentro il lettore appero se si scalda

 

Ricordate i ripiani dei vecchi frigoriferi che si opacizzavano e prendevano la consistenza del vetro ?

 

Infatti in informatica una delle diatribe più accese è su che velocità usare per incidere i PIT e LAND, c'è ovviamente la fazione a cui appartengo che incide a velocità bassa per far si che siano incisi in maniera migliore e evitare cosi in un CD Player eventuali errori di dropout, altri dicono che si deformano i supporti se incisi lentamente e li fanno a 48X

 

Se li trovate provate i THX Black Audio icon_smile_wink.gif o i TDK Audio CD-R Verdi

 

un saluto

 

Roberto

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Azure

quote:

quote:

quote:

quote:

....a me sembra che tu stia scambiando un cd con un foro fatto da un trapano (e quindi con l'eliminazione fisica di un pezzo di supporto) con un problema di natura diversa....i bit EAC non li inventa...gli ripassa sopra a leggerli molte piu' volte...diminuendo la velocità di lettura a tal punto da (quasi) soffermarsi sulla parte (quasi) illegibile ...cosa che "altri" software non fanno........ basterebbe farla ogni tanto qualche prova...icon_smile_big.gif

 

saluti, tom.


id=quote>id=quote>

 

Caro Gefrusti, tu vuoi avere sempre ragione e l'ultima parola risata.gif .

Sto parlando di CD rigati come Dio comanda mica di ditate. Se i Bit non ci sono e non ci sono neppure i Bit "adiacenti" per permettere ad EAC di eseguire l"algoritmo di correzione, il risultato finale sarà un'invenzione frutto dell'algoritmo stesso. Se i Bit mancanti sono parecchi, dove EAC ha la possibilità di confrontare? Solo un musicista può esserne capace di interpretare un pezzo mancante.

 

Saluti dalla LFM muttley4ed.gif


id=quote>id=quote>

 

Siccome mi piace riferirmi sempre (o quasi) a S.Ascolto Martire, potrei riferire di una personale esperienza, in cui sono effettivamente riuscito con EAC a recuperare un CD che non ruscivo più a riprodurre (in particolare le ultime 2 tracce)

Ebbene, a parte che EAC ha impiegato uno sproposito per rifare tutto il disco con una quota di errori non indifferente, all'ascolto i due brani incriminati risultavano discretamente rumorosi, non al punto di essere inascoltabili ma con qualcosa di assolutamente artefatto.

Significherà qualcosa?

E' l'effetto tangibile di ciò che dice LFM?

 

edgar

 

A tempi di pira: "zì Pè, zì Pè!"; fineru li pira e finiu lu ziu Pè

 

(antico detto siciliano)


id=quote>id=quote>

 

 

 

 

 

....in tutto c'è un limite pippo....anche EAC non puo' fare i miracoli di ricostruire pezzi mancanti....EAC puo' recuperare delle situazioni RECUPERABILI PER LE FUNZIONI CHE ADOTTA....e che altri software non hanno..foobar ad esempio...non è capace di estrarre nelle stesse condizioni che fà EAC....provato 65536 volte.

 

 

 

 

 

tom.

 

""Quando un uomo crede di saper tutto...inizia ad imparare da quel momento""


id=quote>id=quote>

 

65536....mhhhhh....questo numero non mi è nuovo....icon_smile_big.gificon_smile_big.gificon_smile_big.gif

io però preferisco 16milioniicon_smile_tongue.gif

 

Tornando alla serità, EAC in passato mi ha risolto diverse magagne su Cd effettivamente rovinati, illeggibili sia sul Cd-Rom, che sul CDP....Su questo non ci pioveicon_smile_approve.gif

 

 

"mmhh, noto una certa discrepanza..No, no è di nuovo entro limiti accettabili" (cit. Half Life 1, Prima della risonanza a cascata)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
cc51

quote:

Scendiamo nello specifico allora...

Da diverse discussioni che ho trovato in rete, comprese quelle presenti nel forum ufficiale di EAC, pare che il programma non sia in grado, in maniera attendibile, di determinare se il drive a cui è collegato possiede oppure no la funzione "Cache". Così pure per quanto riguarda la correzione degli errori di tipo C2 (ma qui, lo stesso Andre - autore di EAC - suggerisce di non abilitare questa funzione per una maggiore accuratezza di estrazione...).

Una cattiva configurazione della funzione "Drive caches audio data", può quindi portare a vanificare l'uso stesso di EAC...

Non tutte le guide in rete evidenziano questo particolare, anzi molte guide non ne parlano affatto (come quelle italiane)... ritengo quindi giusto soffermarci un po' su questo aspetto, analizzando Melius nel dettaglio i programmi alternativi da usare (per esempio questo: http://www.feurio.com/Italiano/index.shtml) per conoscere, in maniera attendibile, se il nostro drive possiede oppure no la cache memory...

 

P.S. Poichè spuntando l'opzione "Drive caches audio data" si dice al programma di eseguire una sovrascrittura dei dati ad ogni lettura (cosa buona!), parrebbe logico pensare che spuntandola ci si metta comunque al riparo da ogni evenienza... pare non sia così: infatti, sostengono i ben informati, quando spuntiamo questa opzione e il drive NON ha la cache, avremo un'estrazione con una maggiore quantità di errori, oltre ad una notevole lentezza di rippaggio...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 


id=quote>id=quote>

 

Sono un nuovo utente di EAC ed ho trovato quanto sopra molto interessante.

Ma qualcuno mi può spiegare come sfruttare feurio per stabilire se il mio drive possiede la funzione "cache" e quindi se devo spuntare la casella relativa (menu/comandi/ecc).

 

Grazie

Claudio

 

 

 

Claudio

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
M.B.

quote:

quote:

Scendiamo nello specifico allora...

Da diverse discussioni che ho trovato in rete, comprese quelle presenti nel forum ufficiale di EAC, pare che il programma non sia in grado, in maniera attendibile, di determinare se il drive a cui è collegato possiede oppure no la funzione "Cache". Così pure per quanto riguarda la correzione degli errori di tipo C2 (ma qui, lo stesso Andre - autore di EAC - suggerisce di non abilitare questa funzione per una maggiore accuratezza di estrazione...).

Una cattiva configurazione della funzione "Drive caches audio data", può quindi portare a vanificare l'uso stesso di EAC...

Non tutte le guide in rete evidenziano questo particolare, anzi molte guide non ne parlano affatto (come quelle italiane)... ritengo quindi giusto soffermarci un po' su questo aspetto, analizzando Melius nel dettaglio i programmi alternativi da usare (per esempio questo: http://www.feurio.com/Italiano/index.shtml) per conoscere, in maniera attendibile, se il nostro drive possiede oppure no la cache memory...

 

P.S. Poichè spuntando l'opzione "Drive caches audio data" si dice al programma di eseguire una sovrascrittura dei dati ad ogni lettura (cosa buona!), parrebbe logico pensare che spuntandola ci si metta comunque al riparo da ogni evenienza... pare non sia così: infatti, sostengono i ben informati, quando spuntiamo questa opzione e il drive NON ha la cache, avremo un'estrazione con una maggiore quantità di errori, oltre ad una notevole lentezza di rippaggio...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 


id=quote>id=quote>

 

Sono un nuovo utente di EAC ed ho trovato quanto sopra molto interessante.

Ma qualcuno mi può spiegare come sfruttare feurio per stabilire se il mio drive possiede la funzione "cache" e quindi se devo spuntare la casella relativa (menu/comandi/ecc).

 

Grazie

Claudio

 

 

 

Claudio


id=quote>id=quote>

 

Benvenuto, Claudio!

sul programma "Fuerio!" non so dirti nulla di più di quanto non abbia già detto... Per rimuovere ogni mio dubbio, infatti, ho chiesto direttamente alla Plextor!icon_smile_wink.gif

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
cc51

quote:

quote:

 

Sono un nuovo utente di EAC ed ho trovato quanto sopra molto interessante.

Ma qualcuno mi può spiegare come sfruttare feurio per stabilire se il mio drive possiede la funzione "cache" e quindi se devo spuntare la casella relativa (menu/comandi/ecc).

 

Grazie

Claudio

 

 

 

Claudio


id=quote>id=quote>

 

Benvenuto, Claudio!

sul programma "Fuerio!" non so dirti nulla di più di quanto non abbia già detto... Per rimuovere ogni mio dubbio, infatti, ho chiesto direttamente alla Plextor!icon_smile_wink.gif

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco


id=quote>id=quote>

 

Grazie!icon_smile.gif

Ho letto il manuale on-line di Feurio, ma non ho trovato nulla riguardo alla funzione di "Cache". Spero che la Plextor risponda con chiarimenti ...

 

Cordiali saluti

Claudio

 

 

Claudio

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
M.B.

Scusa Claudio, ma hai un drive Plextor? In tal caso, ti suggerisco di rippare con il programma PlexTools XL Professional, che la Plextor ha scritto solo per i suoi drive... Attualmente è un programma Free, scaricabile gratutamente dal loro sito http://www.plextools.com/download/download.asp ma fino a poco tempo fa costava qualche soldino...

Io lo sto usando da poco tempo, ma ti dico che mi ci sto trovando benissimo, a parte un piccolo problema con il "freedb" (banca dati per il riconoscimento degli album)...

Se hai un Plextor, e desideri fare una prova con PlexTools, fammi sapere... ti indicherò volentieri i (pochi) settaggi più opportuni per conseguire un'estrazione con la massima qualità possibile...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

 

 

Modificato da - Massimo Bianco il 03/07/2009 11:12:42

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
cc51

quote:

Scusa Claudio, ma hai un drive Plextor? In tal caso, ti suggerisco di rippare con il programma PlexTools XL Professional, che la Plextor ha scritto solo per i suoi drive... Attualmente è un programma Free, scaricabile gratutamente dal loro sito http://www.plextools.com/download/download.asp ma fino a poco tempo fa costava qualche soldino...

Io lo sto usando da poco tempo, ma ti dico che mi ci sto trovando benissimo, a parte un piccolo problema con il "freedb" (banca dati per il riconoscimento degli album)...

Se hai un Plextor, e desideri fare una prova con PlexTools, fammi sapere... ti indicherò volentieri i (pochi) settaggi più opportuni per conseguire un'estrazione con la massima qualità possibile...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

 

 

Modificato da - Massimo Bianco il 03/07/2009 11:12:42


id=quote>id=quote>

 

No. Ho un Matshita, un LiteOn e un Teac (tutti piuttosto datati). Comunque grazie!

 

Durante questo week-end ho potuto fare alcune prove con Feurio!.

I test del drive sono interessanti e consentono di settare i vari parametri di EAC in modo preciso. Si raggiungono partendo da Feurio!-CD-Manager - Program - Program parameters - Test Device (stranamente nel manuale non se ne fa cenno).

 

Qui riporto un estratto dei risultati:

 

Informations from INQUIRY command:

Manufacturer: MATSHITA, Product: UJDA330, Version: 1.03

Synchronous data transfer: Not supported

 

Reading device capabilities: OK

Maximum speed: 4234 kByte / second (24.0 times)

Cache size: 2048 kByte

Read CD-RW: Yes

Read Bar code: No

Read UPC code: Yes

Read ISRC code: Yes

Return C2 error pointers: Yes

Read R-W subcodes: Yes

R-W subcode de-interleaved: No

Read CD-DA: Yes

Read CD-DA correctly: Yes

 

Read test

Result:

Operations carried out: 10

The data could be read without offset, i.e. the device always was able to position the head correctly and to read identical data.

 

 

Jitter test

Diagnosis:

Congratulations!

Your device reads the data perfecly and without jitter errors

 

Random access read operations

Diagnosis:

Congratulations!

Your device can read audio data perfectly; at each read attempt, identical data was read and the head was positioned exactly.

 

Cache test

Result:

Maximum transfer rate: 1128 kBytes/Second

Cache size for audio data: 0 kByte

It seems that your device isn't able to cache audio data!

 

Set speed test

Result:

The device supports the speed settings: 24.0 times; 14.0 times; 4.0 times

 

Se i risultati sono attendibili mi sembrano confortanti per un efficace ripping.

 

Il problema di Feurio! è quello di riconoscere direttamente solo device datati, mentre per gli altri bisogna andare per tentativi con set di comandi simulati.

 

Saluti

Claudio

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
M.B.

quote:

Cache test

Result:

Maximum transfer rate: 1128 kBytes/Second

Cache size for audio data: 0 kByte

It seems that your device isn't able to cache audio data!

 

Saluti

Claudio

 


id=quote>id=quote>

 

Ciao, Claudio.

Nel tuo caso, quindi (e in tutti quelli che presentano valori di Cache del drive inferiori a 64 KByte), su EAC non devi spuntare l'opzione "Drive caches audio data"... Buon rippaggio!

 

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Modificato da - Massimo Bianco il 06/07/2009 11:03:50

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
M.B.

quote:

Scusa Claudio, ma hai un drive Plextor? In tal caso, ti suggerisco di rippare con il programma PlexTools XL Professional, che la Plextor ha scritto solo per i suoi drive... Attualmente è un programma Free, scaricabile gratutamente dal loro sito http://www.plextools.com/download/download.asp ma fino a poco tempo fa costava qualche soldino...

Io lo sto usando da poco tempo, ma ti dico che mi ci sto trovando benissimo, a parte un piccolo problema con il "freedb" (banca dati per il riconoscimento degli album)...

Se hai un Plextor, e desideri fare una prova con PlexTools, fammi sapere... ti indicherò volentieri i (pochi) settaggi più opportuni per conseguire un'estrazione con la massima qualità possibile...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 


id=quote>id=quote>

 

Mi autoquoto per segnalare la risoluzione del problema su esposto, a proposito del programma PlexTools, circa l'incapacità di questo a riconoscere il "freedB" e il CD TEXT. Il problema sta in un bug presente nella versione in italiano... basta scaricare il programma in lingua Inglese e tutto fila liscio a meraviglia!

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
mvilla

quote:

 

... hai un drive Plextor? In tal caso, ti suggerisco di rippare con il programma PlexTools XL Professional, che la Plextor ha scritto solo per i suoi drive...

 

Se hai un Plextor, e desideri fare una prova con PlexTools, fammi sapere... ti indicherò volentieri i (pochi) settaggi più opportuni per conseguire un'estrazione con la massima qualità possibile...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

 

Modificato da - Massimo Bianco il 03/07/2009 11:12:42


id=quote>id=quote>

 

Ciao Massimo,

possiedo da poco un Plextor e volevo approfittare dell'esperienza che hai già fatto al riguardo con PlexTools (es. settaggi).

 

Grazie per l'aiuto,

Massimo

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
M.B.

quote:

quote:

 

... hai un drive Plextor? In tal caso, ti suggerisco di rippare con il programma PlexTools XL Professional, che la Plextor ha scritto solo per i suoi drive...

 

Se hai un Plextor, e desideri fare una prova con PlexTools, fammi sapere... ti indicherò volentieri i (pochi) settaggi più opportuni per conseguire un'estrazione con la massima qualità possibile...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

 

Modificato da - Massimo Bianco il 03/07/2009 11:12:42


id=quote>id=quote>

 

Ciao Massimo,

possiedo da poco un Plextor e volevo approfittare dell'esperienza che hai già fatto al riguardo con PlexTools (es. settaggi).

 

Grazie per l'aiuto,

Massimo

 


id=quote>id=quote>

 

Per quanto riguarda PlexTool Professional XL, i settaggi importanti, quelli che incidono sulla qualità del rippaggio, sono (da Preference > Disc Extraction):

1) "Recupero errori DAE": programma n.5 (vedi nota)

2) "Permetti riduzione di velocità": spuntato;

3) "Numero di tentativi": 99 (che rappresenta il valore massimo di riletture in caso di errore)

4) "Rapporto di errori": spuntato;

5) "N. Massimo di errori": impostato su 100 (che rappresenta il valore minimo impostabile)

6) "Formato audio: PCM (WAVE) 44100 Hz 16 bit stereo.

 

N.B. Il punto 1) va settato sul n.5 (il migliore) ad ogni nuovo rippaggio, in quanto il programma ritorna sul settaggio n.2 impostato di default...

 

 

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
mvilla

quote:

 

... hai un drive Plextor? In tal caso, ti suggerisco di rippare con il programma PlexTools XL Professional, che la Plextor ha scritto solo per i suoi drive...

 


id=quote>id=quote>

 

 

quote:

 

Per quanto riguarda PlexTool Professional XL, i settaggi importanti, quelli che incidono sulla qualità del rippaggio, sono (da Preference > Disc Extraction):

1) "Recupero errori DAE": programma n.5 (vedi nota)

2) "Permetti riduzione di velocità": spuntato;

3) "Numero di tentativi": 99 (che rappresenta il valore massimo di riletture in caso di errore)

4) "Rapporto di errori": spuntato;

5) "N. Massimo di errori": impostato su 100 (che rappresenta il valore minimo impostabile)

6) "Formato audio: PCM (WAVE) 44100 Hz 16 bit stereo.

 

N.B. Il punto 1) va settato sul n.5 (il migliore) ad ogni nuovo rippaggio, in quanto il programma ritorna sul settaggio n.2 impostato di default...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco


id=quote>id=quote>

 

 

Grazie per i settaggi, che ho già applicato; in realtà, la mia versione di Plextool è la "LE" ... che differenza c'è con la "XL" che hai tu ?

 

Volevo chiederti poi che miglioramenti hai riscontrato usando Plextools rispetto a EAC ? E se lo usi anche per il burning.

 

Grazie ancora,

Massimo

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
M.B.

quote:

Grazie per i settaggi, che ho già applicato; in realtà, la mia versione di Plextool è la "LE" ... che differenza c'è con la "XL" che hai tu ?

 

Volevo chiederti poi che miglioramenti hai riscontrato usando Plextools rispetto a EAC ? E se lo usi anche per il burning.

 

Grazie ancora,

Massimo

 

 


id=quote>id=quote>

 

Ciao.

Un tempo il programma PlexTools Professional XL era a pagamento; ora, invece, è gratuito, scaricabile liberamente dal loro sito...

Plextor Professional XL è la versione "completa" del programma, mentre quella che hai tu (LE) è la versione semplificata (credo che abbia meno funzioni di controllo).

Se decidi di installare la versione "XL", tieni presente quanto ho scritto più su in questo thread, ovvero:

1) disinstalla la tua versione e pulisci, cancellandola, la chiave di registro andando nel "regedit" (cartella plextor)

2) installa la versione in lingua inglese del programma PlexTools Professional XL e non quella in Italiano, che è afflitta da un bug.

Per quanto attiene la tua domanda, circa le differenze di PlexTools con EAC, devo dirti che non ritengo nessuno superiore all'altro: EAC è un eccellente programma "universale", mentre PlexTools è stato studiato per interfacciarsi SOLO con i drive Plextor, configurando in automatico, e con la massima precisione, parametri importanti come "offset" e "cache memory"...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
mvilla

quote:

quote:

Grazie per i settaggi, che ho già applicato; in realtà, la mia versione di Plextool è la "LE" ... che differenza c'è con la "XL" che hai tu ?

 

Volevo chiederti poi che miglioramenti hai riscontrato usando Plextools rispetto a EAC ? E se lo usi anche per il burning.

 

Grazie ancora,

Massimo

 

 


id=quote>id=quote>

 

Ciao.

Un tempo il programma PlexTools Professional XL era a pagamento; ora, invece, è gratuito, scaricabile liberamente dal loro sito...

Plextor Professional XL è la versione "completa" del programma, mentre quella che hai tu (LE) è la versione semplificata (credo che abbia meno funzioni di controllo).

Se decidi di installare la versione "XL", tieni presente quanto ho scritto più su in questo thread, ovvero:

1) disinstalla la tua versione e pulisci, cancellandola, la chiave di registro andando nel "regedit" (cartella plextor)

2) installa la versione in lingua inglese del programma PlexTools Professional XL e non quella in Italiano, che è afflitta da un bug.

Per quanto attiene la tua domanda, circa le differenze di PlexTools con EAC, devo dirti che non ritengo nessuno superiore all'altro: EAC è un eccellente programma "universale", mentre PlexTools è stato studiato per interfacciarsi SOLO con i drive Plextor, configurando in automatico, e con la massima precisione, parametri importanti come "offset" e "cache memory"...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco


id=quote>id=quote>

 

Fatto !

Grazie di tutto,

Massimo

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
hifil

Chi ha un Plextor dovrebbe usare PlexTools secondo me;

 

io sto archiviando tutta la mia discografia, all'inizio ho voluto fare delle prove tra EAC-Plextor_Pioneer e Plextor-PlexTools, all'ascolto ho preferito Plextor-PlexTools che tra l'altro mi permette l'estrazione minima a 4x senza scendere come a volte fa EAC a 1,X.

 

Fil

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
M.B.

quote:

Chi ha un Plextor dovrebbe usare PlexTools secondo me;

 

io sto archiviando tutta la mia discografia, all'inizio ho voluto fare delle prove tra EAC-Plextor_Pioneer e Plextor-PlexTools, all'ascolto ho preferito Plextor-PlexTools che tra l'altro mi permette l'estrazione minima a 4x senza scendere come a volte fa EAC a 1,X.

 

Fil


id=quote>id=quote>

 

Come ho già avuto modo di scrivere, il programma PlexTools Professional V3.16 è davvero ottimo! Oltretutto si configura in un attimo...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
hifil

Io uso la versione 2.35, la 3.16 non l'ho voluto ancora installare.

 

Fil

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
M.B.

quote:

Io uso la versione 2.35, la 3.16 non l'ho voluto ancora installare.

 

Fil


id=quote>id=quote>

 

Scusa, Fil, perchè non hai voluto installare la V.3.16? Ti assicuro che è ottima! L'unica inconveniente è che devi installare la versione inglese, poichè quella italiana presenta qualche problema con il freedb...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
hifil

non lo so, per non cambiare software in corso di archiviazione, cambiare una cosa cosa che funziona è sempre un rischio in questo settore, comunque se mi dici che è ok, lo farò; è necessario disinstallare prima la vecchia versione?

(il programma non risulta nell'elenco di quelli che si possono disinstallare!!)

 

P.S. mi pare che non ci sia la possibilità di scegliere la versione?

 

Ciao

 

Fil

 

Modificato da - hifil il 18/10/2009 16:21:55

 

Modificato da - hifil il 18/10/2009 17:13:09

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
M.B.

quote:

non lo so, per non cambiare software in corso di archiviazione, cambiare una cosa cosa che funziona è sempre un rischio in questo settore, comunque se mi dici che è ok, lo farò; è necessari disinstallare prima la vecchia versione?

 

P.S. mi pare che non ci sia la possibilità di scegliere la versione?

 

Ciao

 

Fil

 

Modificato da - hifil il 18/10/2009 16:21:55


id=quote>id=quote>

 

Beh, non mi assumo responsabilità, la mia era solo curiosità...icon_smile_wink.gif

Ad ogni modo devo dire che a me PlexTools Professional XL V3.16 funziona benissimo. Tieni presente solo quanto ho già scritto a proposito della versione italiana: installa la versione in lingua inglese e vai tranquillo!

Per avere i migliori risultati, dovresti, dopo aver disinstallato il programma "vecchio", cancellare anche la relativa chiave di registro nel regedit di windows...

 

Cordiali saluti

Massimo Bianco

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
squonk

Riprendo questa discussione per chiedervi una cosa riguardo ad EAC e ai driver ASPI.

Quando io ho cominciato a trappolare col ripping era l'epoca di Win98 e se non si installavano i driver ASPI non c'era verso che EAC riuscisse ad accedere correttamente al lettore. Si trattava di driver creati dalla adaptec per interfacciarsi con le periferiche SCSI, ma (non chiedetemi perchè) potevano essere utilizzati anche con periferiche IDE e senza controller SCSI installati.

Quando anni dopo sono passato ad XP avevo letto che i driver ASPI continuavano a rimanere utili anche se non più così fondamentali come per 98.

Di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia nel frattempo ed io non ho più approfondito l'argomento nè per Vista nè per 7.

Qualcuno ne sa qualcosa? Non so nemmeno più se EAC adotta dei driver proprietari per l'accesso alle periferiche o se utilizza quelli del sistema operativo...

Da quel che capisco io tali driver non dovrebbero più essere necessari, ma chiedo ai più esperti.

Grazie mille

Maurizio

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
kakaomeravigliao

Ciao a tutti.

Vorrei gentilmente chiedervi se potete dirmi come eliminare il salto, il silenzio, tra una traccia e l'altro con EAC?

Ho tanti CD di concerti dal vivo e quel piccolo stacco/salto è fastidioso...


Grazie mille!
Matteo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sagnetta

Dal menu "Strumenti" - "Scrivi su cdr" poi "Schema" Aggiungi file come nuova traccia e togli la spunta a ""Inserisci Gap di 2 secondi all'aggiunta"....sempre che le tracce non abbiano già di loro del silenzio all'inizio o alla fine.

Share this post


Link to post
Share on other sites
kakaomeravigliao

Ciao, grazie per l'aiuto.

Ho provato ma non funziona... forse è utile se si vuole masterizzare successivamente?

Per il momento riesco a togliere il silenzio solo con iTunes, scegliendo il formato Apple Lossless: va bene ugualmente? E' paragonabile al FLAC?


Grazie mille,
Matteo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sagnetta

Hai provato a togliere prima la spunta e poi ad aggiungere i files?

Share this post


Link to post
Share on other sites
kakaomeravigliao

@Sagnetta  Non mi ricordo se ho fatto così... adesso riprovo, grazie.

Come masterizzatore utilizzo il Pioneer BD-ROM BDC-202... va bene per rippare 400 cd?


Grazie mille!

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    293984
    Total Topics
    6390909
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy