Vai al contenuto

geppo

Marantz cd 6003/SACD7003-8003

Messaggi raccomandati

geppo

Salve, vorrei acquistare il lettore in questione e vorrei sapere se anche questa versione ha gli stadi di uscita a transistor o a integrati.Ci sono recensioni on line ?

Stò valutando anche se prendere il SA7003 ma non mi interessano i SACD.

Trovo molto comodo la usb sul pannello frontale con il cd text, cosa che non ha il 7003.Mi conviene spendere di più per il SACD senza usare questo formato ?

Valuto anche altre alternative a patto che siano neri,display azzurro,mp3 con cd text, prezzo max 800 euro.

 

Paolo

 

Modificato da - geppo il 29/12/2009 12:34:59

 

Modificato da - geppo il 29/12/2009 17:54:42

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
geppo

Hai per caso trovato in rete foto dell'interno ?

 

Paolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
geppo

Nessuno si sbilancia ? E' di livello troppo basso ?

 

Paolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nautilus65

quote:

Nessuno si sbilancia ? E' di livello troppo basso ?

 

Paolo


id=quote>id=quote>

di solito qui provano lettori di costo molto alto...

Comunque per me questo lettore é strepitoso per quello che costa...

Poi mi sembra anche costruito molto bene...

Abbinagli un buon cavetto di segnale senza svenarti e vedrai anzi sentirai che il risultato sarà ottimo!!!

 

Saluti da Francesco

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
geppo

800 euro non sono propio poco,ma il dubbio più grosso è:

visto che non ho SACD vale pena utilizzarne uno per ascoltare i cd ?

In pratica Melius un cd6003 o un Sa7003 (SA8003) per leggere i cd ?

 

Paolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
blease

Ciao, sto facendo anch'io un pensierino al cd6003. Il fratello maggiore 7003 lo scarterei perchè sprovvisto della presa USB che potrebbe far molto comodo visto che il futuro prevede la cosiddetta musica liquida ed il progressivo declino del CD (vedi il caso Linn). L'sa8003 avrebbe tutto (USB e CD/SACD) con in più il telaio in rame, toroidale, meccanica zylom ecc., ma francamente penso che per l'ascolto del normale CD non vi siano differenze apprezzabili con il 6003 che monta lo stesso DAC. In definitiva non spenderei i

500 euro di differenza rispetto al 6003, per poi sforzarmi di trovare qualche pelo di miglioramento, anzichè rilassarmi ascoltando la musica.

Piuttosto ho letto in qualche forum che ascoltando file musicali tramite l'USB del 6003 (e penso valga anche per l'8003)la qualità è sensibilmente inferiore al CD perchè non viene utilizzato lo stesso DAC (cirrus 4398); possibile?

Auguri a tutti di un fantastico 2010!!!

 

Biagio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Marco Aeron A10

io ho il marantz 7001 ed è eccezzionale, penso che il 7003 lo sia ancora di piu'.

 

ps ne ho ascoltati una diecina su quella fascia di prezzo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
geppo

Piuttosto ho letto in qualche forum che ascoltando file musicali tramite l'USB del 6003 (e penso valga anche per l'8003)la qualità è sensibilmente inferiore al CD perchè non viene utilizzato lo stesso DAC (cirrus 4398); possibile?

 

 

 

E' anche vero che si può sempre masterizzare un cd dal pc con pochi euro.

 

Paolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Antonio Leone

si vale anche per 8003

 

Antonio Leone

operatore

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian

Se non ti interessano i SACD perchè comprare un lettore che ha doppio pick up di lettura , quindi più complicato e in proporzione sonicamente inferiore ???

Trova un buon lettore solo cd con le caratteristiche che cerchi , forse tra i parametri di scelta non privilegerei il colore del display ma la resa sonica , e l ' unico modo al dila' delle recensioni , è andare in negozio ed ascoltare , o farsi prestare qualcosa da amici e audiofili e ascoltare , buone cose , Dario

 

quote:

800 euro non sono propio poco,ma il dubbio più grosso è:

visto che non ho SACD vale pena utilizzarne uno per ascoltare i cd ?

In pratica Melius un cd6003 o un Sa7003 (SA8003) per leggere i cd ?

 

Paolo


id=quote>id=quote>

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
emix2001

il 7003 è un'altra razza rispetto al 6003 nella lettura dei cd. Dovessi puntare su qualcosa punterei su quello. Ed è migliorato anche rispetto al 7001. Per la musica liquida fatti una catena ad hoc, una presa usb su un lettore non ti cambia la vita.

 

Emiliano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
geppo

Hanno un doppoi pik up ?Sia l'8003 che il 7003?

 

 

Paolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ultima Legione

 

 

.............senza necessariamente voler contraddire la qualificata opinione di chi mi ha preceduto nelle risposte, ma dopo un confronto incrociato, ripetuto e ponderato nel mio impianto tra il 7003 e il 6003, quest'ultimo ne e' uscito clamorosamente e nettamente vittorioso.

 

 

Ero intenzionato per il Natale a regalare a mio padre, possessore di una infinita collezione di vinili, un valido lettore CD che non gli facesse troppo rimpiangere il suo setup analogico e pertanto, non volendo perdermi l'occasione (con una punta di sano scetticismo) di provare il 6003, tanto decantantato sui siti inglesi, in competizione diretta con il SACD 7003, grazie alla pazienza del fornitore, i primi di dicembre sono arrivati entrambi a casa.

 

 

E il risultato e' stato veramente inaspettato: il 7003 a parte una occasionale superiorita' con alcuni SACD, fatta essenzialmente di una sensazione di maggior dettagio e contrasto dei medioalti, in un quadro dinamico a tratti piu' convincente, nei rimanenti casi e sopratutto all'ascolto di CD a me ben noti, e' stato clamorosomanete sempre un passo indietro e in perenne "affanno" rispetto al 6003.

 

 

Abituato alla estrema musicalita' del mio DOGE 6 valvolare, ben distante dalle "spigolosita'" radiografanti ed esasperate di un certo tipo di digitale, ho ritrovato una credibile ed efficace ricostruzione dello stage acustico, una straordinaria "amalgama" tra bassi, estesi e ben articolati, medioalti validissimi e quasi confrontabili con quelli straordinari di casa LECTOR, e alti puliti e ariosi.

 

 

E cosa ancor piu' sorprendente il tutto associato con un suono "grande" e sempre offerto con uno straordinario equilibrio.

 

 

Equilibrio che invece non ho affatto ritrovato nel 7003, ne nella modalita' SACD e ne tantomeno nell'ascolto CD.

 

 

Morale della favola, se cercate un lettore che non sia "spaccone" al primo approccio, ma sia invece capace di conquistarvi con una concretezza assoluta nel tempo, tanto da far veramente domandare perche' spendere 1.500 Euro in piu' per aver (non sempre!!) le stesse cose, forse il MARANTZ 6003 e' il lettore che fa' per Voi.

 

 

Il mio, dopo il reso del 7003 e al costo di meno di 400 Euro spedizione inclusa, e' stato il regalo di Natale che mi son fatto e gia' occhieggia gagliardo e per nulla intimorito nel mio impianto.

 

 

P.S.: Non potendo chiaramente resistere alla tentazione di aprirlo e scutarlo anche dentro, a chi bada (giustamente!!!) anche a questo fondamentale aspetto, nel suo stadio di uscita analogico, realizzato interamente a componenti discreti SMD, non vi e' neanche l'ombra di un unico amplificatore operazionale e ..........................a buon intenditore, poche parole.

 

 

 

 

 

......ho gusti semplici, scelgo solo il Melius! (Oscar Wilde).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
xdelta15

Grazie della tua recensione.

Devo decidermi pure io, secondo te addirittura Melius di Nad 545 o 565?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
geppo

Cosa ne pensate in alternativa al 7003 del DENON DCD710ae ?

 

 

Paolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Member_0011

Per Ultima Legione:

 

hai detto che non hai trovato operazionali sullo stadio di uscita del 6003 ... però correggimi se sbaglio, ma mi sembra di ricordare che i Marantz hanno gli stadi di uscita realizzati con gli HDAM che - scusate se dico una cosa da ignorante - sono una specie di "operazionali proprietari", per cui nei loro apparecchi non sono presenti OP commerciali ... almeno così l'ho capita io.

 

Per la tua recensione, essa getta ancora più ombre sulla mia scelta, visto che vorrei comprare una sorgente in grado di leggere anche i SACD e poi leggo che un 7003 viene stracciato da un lettore CD che costa la metà.

 

Gennaro - Roma

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ultima Legione

quote:

Grazie della tua recensione.

Devo decidermi pure io, secondo te addirittura Melius di Nad 545 o 565?


id=quote>id=quote>

 

 

Parlando del Marantz CD 6003 e dei NAD, al di la' di tutte le ovazioni di stampa e recensioni a volte purtroppo non sempre veritiere, si e' sicuramente in quel ristretto olimpo di straordinari prodotti che non fanno assolutamente rimpiangere lettori dal costo pari a svariati multipli.

 

 

Si, dico bene proprio svariati multipli, perche' e' realmente questo l'ordine di grandezza per ottenere tangibili ed evidenti vantaggi in termini di realismo e musicalita'.

 

 

Una particolare tipologia di Lettori CD fatti di "Primi della Classe", che oltre a ridicolizzare la stragande maggioranza di elettroniche pari budget, annulla in un sol colpo la classe intermedia di lettori compresi tra i mille e i tremila Euro portando, nel caso si voglia macchine di prestazioni tangibilmente e realmente superiori, direttamente nel firmamento di nomi assoluti quali Accuphase, Lector, Esoteric, Labtek, DCS etc.

 

 

Comunque sia e anche non avendo operato un confronto diretto tra i Marantz e i nuovi NAD che sono riuscito comunque a sentir suonare, penso di poter affermare con assoluta convinzione di ritenere il 6003 almeno pari se non sicuramente superiore musicalmente e sonicamente al NAD 545, al di la' di una evidente seppur "effimera" straordinaria estetica.

 

 

E questo anche al di la' della presunta scarsa qualita' della porta USB sul Marantz, che mi riprometto di valutare con calma e serenamente sul mio 6003, ritenendo sin d'ora priva di fondamento la diceria che tale ingresso non faccia uso del valido Cirrus Logic CS4398 a capacita' commutate, DAC nativo sul Marantz a differenza del NAD che usa un Burr Brown sempre Sigma-Delta ma mi sembra con uscite in tensione.

 

 

Mentre sarebbe sicuramente ingiusto dire la stessa cosa del NAD 565 non fosse altro per la presenza di due convertitori Wolfson in modalita' doppio differenziale, del sovracampionamento selezionabile e di altre chicche quali per esempio un trasformatore toridale di alimentazione etc. Certo se ci fosse anche una estetica meno dismessa e anonima, male non farebbe. Ma comunque rammento per onesta' che siamo come ordine di prezzo a piu' del doppio rispetto al Marantz 6003.

 

 

Io avendo gia' un lettore CD e cercando inizialmente un lettore "budget" sono felicissimo di aver preso il Marantz, ma se Tu non ti neghi un ascolto e un confronto diretto, potrai serenamente scegliere uno tra entrambi, affidandoti ai Tuoi gusti e alle sicuramente presenti e diverse "sfumature" tra i due che comunque riassumo tra le seguenti:

 

- Marantz: Equlibrio assoluto, assenza di qualunque fatica di ascolto e musicalita' travolgente;

 

- NAD 565: Senso del ritmo accompagnato da dinamica straordinaria e ottimo dettaglio.

 

 

Buon acquisto!!icon_smile.gificon_smile.gif

 

 

 

 

 

......ho gusti semplici, scelgo solo il Melius! (Oscar Wilde).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ultima Legione

quote:

Per Ultima Legione:

 

hai detto che non hai trovato operazionali sullo stadio di uscita del 6003 ... però correggimi se sbaglio, ma mi sembra di ricordare che i Marantz hanno gli stadi di uscita realizzati con gli HDAM che - scusate se dico una cosa da ignorante - sono una specie di "operazionali proprietari",id=red> per cui nei loro apparecchi non sono presenti OP commerciali ... almeno così l'ho capita io.

 

Per la tua recensione, essa getta ancora più ombre sulla mia scelta, visto che vorrei comprare una sorgente in grado di leggere anche i SACD e poi leggo che un 7003 viene stracciato da un lettore CD che costa la metà.

 

Gennaro - Roma


id=quote>id=quote>

 

 

 

Ciao Gennaro,

 

 

non scusarTi per l'ignoranza, essa di per se' non e' mai una colpa a differenza invece della sua ostinata cosapevolezza specialmente quando, parlando di cose tecniche e come nel caso di molti, e' fatta solo di miopi, banali e assolute convinzioni.

 

 

Postandoti di seguito, pari pari, la porzione di un mio vecchio e chiarificatore intervento nel Forum, desideravo solo aggiungere e segnalarTi che nel caso della "soluzione proprietaria" MARANTZ definita HDAM-SA2, essa e' si l'equivalente (ma neanche tanto!!) di quello che tanti anche acclamati lettori CD fanno con un bellissimo ed economicissimo amplificatore operazionale grande poco piu' di un centimetro quadrato, ma a differenza di questi e seppur realizzata con componenti discreti ad alta miniaturizzazione di tipo SMD (Surface Mounting Device), e' un intera scheda elettronica separata grande quasi due palmi di mano e nel quale fanno eccezione qualche sparuto condensatore elettrolitico che sto' gia pensando di sostituire con equivalenti ad alte prestazioni audio in poliestere metalizzato!!!

 

 

 

Conversione Digitale/Analogico:id=blue>

 

 

La storia e il susseguirsi vorticoso nel tempo di convertitori a 16, 20 e 24 Bit di risoluzione, di tipo multi bit, monobit, a modulazione SigmaDelta o R2R, integrati o separati dalla meccanica, la lasciero’ stare perche’ se non gia’ tutte note, son convinto tutte ugualmente efficaci o ugualmente limitate che dir si voglia.

 

E gia’ qui si potrebbe scatenare il putiferio, ma non e’ questo assolutamente il mio intento, pertanto ignorero’ bellamente questa disamina.

 

Ma una distinzione qualitativa importante e’ possibile sicuramente farla.

 

Ed e’ quella tra DAC con uscita in tensione e DAC con uscita in corrente.

 

Nel mondo dell’elettronica una delle piu’ geniali, pratiche, economiche e performanti invenzioni e’ quella degli Amplificatori Operazionali detti anche OpAmp.

 

Chip miniaturizzati e basso consumo capaci veramente di saper far quasi di tuttto, ma ahime’ e per quanto ci riguarda, tranne una: Amplificare i flebili e preziosissimi segnali audio.

 

E il motivo e’ sempre il solito e legato alla assoluta mancanza della solita triade del “ben suonare”:

- Preamplificazione in Classe A,

- Zero Feedback,

- Gestibilita’ dei punti di lavoro.

 

E’ un concetto estremo e ritenuto integralista da molti costruttori, ma la compressione di dinamica, il difetto di soundstage in larghezza e profondita’, la discutibile correttezza timbrica e sopratutto la mancanza di vita e realismo di tutte le elettroniche che ricorrono alla sbrigativa ed economica soluzione degli amplificatori operazionali sul percorso del segnale audio e’ una costante sempre piu’ o meno “stranamente” presente.

 

Motivo per cui nella scelta del vostro lettore CD “definitivo” buttate anche un occhio al tipo di DAC montato e a prescinder se costruito da Analog Device, Burr Brown, Crystal, Cirrus Logic, Wolfson o che dir si voglia, assicuratevi che abbia sempre le uscite singole e/o differenziali in corrente e NON in tensione, (a meno di quelli tipo i Crystal che pur uscendo in tensione sono a capacita’ commutata) perche’ nel qual caso significa che hanno al loro interno quegli “imbuti del buon suono” che si chiamano Opamp.

 

Dopodiche’ uno, due, quattro DAC o addirittura di piu’ come in alcuni pregiatissimi lettori CD implementati, sia al fine di garantire sia un funzionamento interno realmente bilanciato (al di la’ della banale presenza dei connettori XLR) che un funzionamento in modalita’ differenziale di Tensione e a volte anche in Corrente per il miglioramento della Risoluzione e del rapporto S/N (Signal/Noise), dipende solo dalla decurtazione che il vostro conto in banca e’ in grado di affrontare.

 

 

Stadio analogico di uscita:id=blue>

 

Per quanto potra’ sembra strano, dopo aver parlato di Meccaniche allo stato dell’arte e DAC di ultimo grido, il “peso qualitativo” e la VERA DIFFERENZA tra i “giocattoli” che si atteggiano a cose HiEnd (ma di queste hanno solo il prezzo da rapina) e gli oggetti veramente ben fatti e’ proprio Lui: l’Output di uscita analogico.

 

Oggi nei moderni lettori CD e’ possibile trovare dopo i DAC le piu’ fantasiose configurazioni circuitali sin anche alle valvole ridotte persino a fare da buffer, magari prima e dopo una bella cascata di magnifici (si fa’ per dire) Amplificatori operazionali.

 

Bhe’ senza offender nessuno, suoneranno pure dignitosamente, ma se dobbiamo parlare di cose HiEnd, allora dobbiamo parlare di altre cose.

 

E quelle cose sono, guarda caso, sempre quelle:

- Preamplificazione in Classe A,

- Zero Feedback per l'assoluta eliminazione in uscita di qualsiasi prodotto di Intermodulazione,

- Gestibilita’ dei punti di lavoro.

id=blue>

 

Cose che tutti quei lettori CD o convertitori D/A che hanno a bordo OpAmp, non potranno mai fare.

 

 

 

 

 

......ho gusti semplici, scelgo solo il Melius! (Oscar Wilde).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
beatleman

Per curiosità Ultima Legione,hai provato anche l'uscita cuffia del 6003?

Se si che impressioni hai avuto? Ciao.

Luca.

 

 

"E' sempre il momento giusto per fare ciò che è giusto" M.L.King

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ultima Legione

quote:

Per curiosità Ultima Legione,hai provato anche l'uscita cuffia del 6003?

Se si che impressioni hai avuto? Ciao.

Luca.

 


id=quote>id=quote>

 

 

Ciao Luca,

 

 

appena finito di provarla con la mia fidata Sennheiser HD-250 e in una scala da uno a dieci: 6 e mezzo!!

 

E per una uscita cuffia che credo pilotata ad amplificatori operazionali, sicuramente posso confermare una buona capacita' di pilotaggio, equilibrio timbrico soddisfacente, dinamica credibile ma certo non mi sognerei di suggerire a mio padre al quale ho regalato il 6003, di usarla con la sue ULTRASONE Edition 9.

 

Cordiali saluti, Pino.

 

 

 

 

......ho gusti semplici, scelgo solo il Melius! (Oscar Wilde).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxnalesso

Quindi, suppongo, che per leggere solo i cd sia Melius il 6300 rispetto anche all' 8300, giusto?

E a confronto con il mitico Pioneer PD 9 mkII qualcuno lo ha provato?

 

Grazie,

Max

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
beatleman

quote:

quote:

Per curiosità Ultima Legione,hai provato anche l'uscita cuffia del 6003?

Se si che impressioni hai avuto? Ciao.

Luca.

 


id=quote>id=quote>

 

 

Ciao Luca,

 

 

appena finito di provarla con la mia fidata Sennheiser HD-250 e in una scala da uno a dieci: 6 e mezzo!!

 

E per una uscita cuffia che credo pilotata ad amplificatori operazionali, sicuramente posso confermare una buona capacita' di pilotaggio, equilibrio timbrico soddisfacente, dinamica credibile ma certo non mi sognerei di suggerire a mio padre al quale ho regalato il 6003, di usarla con la sue ULTRASONE Edition 9.

 

Cordiali saluti, Pino.

 

......ho gusti semplici, scelgo solo il Melius! (Oscar Wilde).


id=quote>id=quote>

 

-----

 

Grazie Pino,chiaro e preciso.

Luca.

 

"E' sempre il momento giusto per fare ciò che è giusto" M.L.King

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mikisred

Mi sembra giusto aggiornare questa discussione.

In un altro forum (AVMagazine) è stato contattato il Dr. Di Bella (responsabile Marantz Italia) che ha fornito materiale e informazioni per fugare ogni dubbio:

 

"I files letti dalla penna USB del Marantz CD6003 (e quindi anche del SA8003) vengono convertiti da digitali in analogico dal DAC CS4398 prima di raggiungere le uscite analogiche."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
werwolf

Giusto per il piacere di mettervi la "pulce nelll'orecchio", ma perchè, su questa fascia di prezzo, ed anche meno, non vi interessate anche all' Harman Kardon HD990? Per tanti versi è un lettore straordinario in relazione al prezzo, avvalendosi di due convertitori Analog Device, (i migliori), in parallelo, sovracampionamento a 384, è un bilanciato reale,ecc. ecc...Ora, al di là dei dati tecnici che sono straordinari per il costo, suona eccome...io lo posseggo da due mesi. Mi piacerebbe poterlo confrontare col CD6003, magari...

 

Saluti, Marco.

 

Modificato da - werwolf il 23/02/2010 16:24:07

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mikisred

quote:

Giusto per il piacere di mettervi la "pulce nelll'orecchio", ma perchè, su questa fascia di prezzo, ed anche meno, non vi interessate anche all' Harman Kardon HD990? Per tanti versi è un lettore straordinario in relazione al prezzo, avvalendosi di due convertitori Analog Device, (i migliori), in parallelo, sovracampionamento a 384, è un bilanciato reale,ecc. ecc...Ora, al di là dei dati tecnici che sono straordinari per il costo, suona eccome...io lo posseggo da due mesi. Mi piacerebbe poterlo confrontare col CD6003, magari...

 

Saluti, Marco.

 

Modificato da - werwolf il 23/02/2010 16:24:07


id=quote>id=quote>

 

 

io infatti sono proprio indeciso tra questi due... nessuno però sembra avere effettuato la prova! non so proprio quale scegliere, credo che prenderò quello al minor costo... però gli ingressi ottico/coax dell'hd990 quanto mi tentano!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mr.Alexis

Salve a tutti!icon_smile.gifSono nuovo del forum,e ci sono arrivato cercando informazioni sul lettore Marantz CD6003 e anche perchè mi trovo,come lo era o lo è Geppo,nel confrontare appunto il Marantz in questione e il Denon 710AE.Le informazioni nel leggere la discussione sono state utilissime per me,soprattutto quelle di Ultima Legione!Senza offendere nessuno,vorrei rivolgermi giusto a lui per vedere sè ho capito bene : quindi una caratteristica importante dei lettori cd sono le uscite singole e/o differenziali del convertitore,che devono essere in corrente e non in tensione.Il convertitore nel nostro Marantz ha il Cirrus Logic CS4398,che è di tipo a capacità commutate,il che è un pregio comunque,giusto?

Attendo con ansia una risposta!Grazie a tutti!icon_smile.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ultima Legione @

quote:

Salve a tutti!icon_smile.gifSono nuovo del forum,e ci sono arrivato cercando informazioni sul lettore Marantz CD6003 e anche perchè mi trovo,come lo era o lo è Geppo,nel confrontare appunto il Marantz in questione e il Denon 710AE.Le informazioni nel leggere la discussione sono state utilissime per me,soprattutto quelle di Ultima Legione!Senza offendere nessuno,vorrei rivolgermi giusto a lui per vedere sè ho capito bene : quindi una caratteristica importante dei lettori cd sono le uscite singole e/o differenziali del convertitore,che devono essere in corrente e non in tensione.Il convertitore nel nostro Marantz ha il Cirrus Logic CS4398,che è di tipo a capacità commutate,il che è un pregio comunque,giusto?

Attendo con ansia una risposta!Grazie a tutti!icon_smile.gif


id=quote>id=quote>

 

 

Gen.mo Mr. Alexis,

 

 

intanto un sincero saluto di benvenuto nel Forum e in questa arena di "folli" icon_smile_big.gificon_smile_big.gif appassionati.

 

 

Mi ha fatto abbastanza piacere vedere rispolverato questo vecchio thread perchè è una ghiotta occasione per confermare il mio entusiastico giudizio per questo straordinario Lettore CD dopo più di un anno di convinvenza (ed è questo un privilegio riservato veramente a pochi oggetti passati dal mio soggiorno), anche in momento di così grande (e anche mio parere pienamente giustificata) euforia per la Musica Liquida ad alta risoluzione, non per altro perchè le nostre case sono ancora piene e lo saranno ancora per un bel pezzo, di milioni di luccicanti dischetti e il player CD è ancora il modo più pratico, razionale e sensato di ascoltare musica digitale nel formato Red-book (16bit/44,1KHz).

 

 

Dopodichè per rispondere ai Tuoi quesiti, evitando però di prestare il fianco ad una delle tante "guerre di trincea" che caraterizza questo straordinario Olimpo di "buongustai", ci terrei a precisare la seguente fondamentale cosa:

 

- la qualità audio e musicale di un lettore CD come di qualunque altro oggetto HiFi, non la fa la singola componente (meccanica, DAC, conversione I/V, stadio analogico d'uscita, alimentazione e clock di sistema) ma bensì, come in un po tutte le cose, la sinergia tra loro.

 

 

Detto questo però riconfermo in toto le mie convinzioni espresse nel mio vecchio Thread e la superiore "potenzialità" dei convertitori con uscita in corrente (o anche in Tensione a patto che lo facciano con la tecnologia della "Capacità Commutata") rispetto ai convertitori con uscita in Tensione e che inevitabilmente implementano OpAmp al loro interno.

 

 

Il MARANTZ CD-6003 quindi, con il suo più che dignitoso e prestante Cirrus Logic CS4398, affida il flebile e delicato segnale preamplificato, in uscita dal DAC, al modulo HDAM-SA2 (che ha la rarità di essere realizzato interamente a componenti discreti) per la fondamentale fase di amplificazione analogica.

 

 

Tra le altre cose ho sperimentato un up-grade dello stesso modulo HDAM-SA2 (pur incorrendo ahimè inevitabilmente nel decadimento della garanzia) dove ho sostituito i quattro condensatori ELNA di accoppiamento da 220nF collegati in "antiserie" e posti in uscita, prima con due elettrolitici bipolarizzati (ma i miglioramenti già marcati non mi avevano completamente soddisfatto) e poi con due JANTZEN in poliestere metalizzato da 39uF.

 

E qui, a testimoniare la bontà assoluta dell'HDAM-SA2, è stata vera MAGIA: Timbrica, Realismo musicale, Intellegibilità di strumenti e interpreti ed estensione e "plasticità" del soundstage portati all'ennesima potenza.

 

Insomma, un magnifico Best-buy ma pur sempre budget, "lanciato in un sol colpo" nel firmamento degli oggetti HiEnd, senza inibizione alcuna e senza timore di confronti.

 

Certo qualcuno si domanderà: Come mai allora in MARANTZ non vi hanno pensato?

 

Ai posteri la risposta!!!

 

 

 

 

....ho gusti semplici, scelgo solo il meglio (Oscar Wilde).

 

Modificato da - ultima legione @ il 16/01/2011 02:02:33

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mr.Alexis

Grazie Ultima Legione!icon_smile.gifAvevo il timore che non avrei ricevuto risposta visto che la discussione era datata!A questo punto non mi resta che acquistare a occhi chiusi,giusto?!icon_smile_big.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mr.Alexis

Sè non sono troppo invadente vorrei poi chiederti sè l'ingresso USB del lettore legge i file caricati su una scheda di memoria provvista ovviamente del suo adattatore!Aspetto una risposta!Di nuovo grazie!icon_smile_wink.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.675
    Discussioni Totali
    5.887.666
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×