Jump to content

Nel gruppo c'è un Consulente del Lavoro?


Recommended Posts

Buonasera a tutti, avendo accumulato STUPIDAMENTE una quantità di ore di ferie e permessi davvero esagerato, vuoi per il senso di responsabilità, vuoi perchè da me imprenditori o meglio Padroni che rispettano i diritti ce ne sono pochi, e quindi il timore di perdere

il lavoro, mi ha portato dopo 33 anni belli intensi,  a ritrovarmi oltre 850 ore.

Ora...rischio di perderli? 

Grazie a chi vorrà aiutarmi.

Link to post
Share on other sites

@hifaita premesso che non so risponderti ma qualcosa non torna

850 h in 33 anni sono...25 ore all’anno! 2 ore al mese, 6 minuti al giorno...

sei sicuro di questi numeri? chiedo solo

Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Jack ha scritto:

premesso che non so risponderti ma qualcosa non torna

850 h in 33 anni sono...25 ore all’anno! 2 ore al mese, 6 minuti al giorno...

sei sicuro di questi numeri? chiedo

Forse una parte di ferie le ha fatte ma non tutte quelle che ha maturato. 

Comunque è singolare che l'azienda faccia accumulare tutte queste ore. 

. Ps : complimenti comunque per la fedeltà aziendale (33 anni! 🙂

Link to post
Share on other sites

Cioè ti spetterebbero circa 106 giorni di ferie. Il concetto di massima è che non si perdono, ma le sfumature sono tante. Non hai un sindacato, un caf che ti possa indirizzare? 

Link to post
Share on other sites

In ogni caso e senza conoscere i contorni della tua vicenda, in teoria è possibile che tu agisca per danni e risarcimento nel momento in cui lasci il lavoro per limiti d'età o altro motivo. Certo se ci lavori ed intendi continuare a lavorare (con chi non ti consente di godere delle ferie), il momento giusto per una vertenza risarcitoria sarà quando te ne andrai. 

Link to post
Share on other sites

@hifaita ma hai corretto il messaggio? io credo di aver letto che le avessi accumulate di lavoro

ma magari devo aver letto frettolosamente... son oltre 100 giorni di ferie cumulate! 

Mai visto 😮

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Jack ha scritto:

son oltre 100 giorni di ferie cumulate! 

Mai visto

È una situazione piú diffusa di quanto non si possa pensare, ho colleghi con monte ferie/permessi non goduti molto vicino a quello di @hifaita ed altri ex colleghi andati in pensione con oltre 150 gg di ferie/permessi arretrati.

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, hifaita ha scritto:

Ora...rischio di perderli? 

Non so che contratto hai, ma in genere almeno i permessi non goduti dopo mi sembra due o tre anni vengono liquidati in busta paga d'ufficio. Le ferie se non le fai ti restano fino alla pensione e ti verranno liquidate in ultima busta paga (ben limate da aliquote vergognose).

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, dago ha scritto:

in teoria è possibile che tu agisca per danni e risarcimento nel momento in cui lasci il lavoro

Risarcimento a che titolo?

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, buranide ha scritto:

(ben limate da aliquote vergognose).

Le stesse a cui molti plaudono quando si parla di “tassare i ricchi”, ergo o sono vergognose sempre o non lo sono mai, per coerenza.

Per me lo sono sempre....

  • Melius 2
Link to post
Share on other sites

Una legge vigente da qualche anno impone il godimento obbligatorio di almeno 28 giorni di ferie all'anno, che non sono indennizzabili. L'azienda potrebbe essere sanzionata. Non credo che il lavoratore rischi di veder prescritto il diritto alle ferie accumulate, ma un patronato o un sindacato possono rispondere meglio di un forum.

Link to post
Share on other sites
7 ore fa, hifaita ha scritto:

Ora...rischio di perderli? 

@hifaita ...non ho capito se sei stai per lasciare quel lavoro. In caso contrario dovresti consumarle entro l'anno credo...

Link to post
Share on other sites
7 ore fa, buranide ha scritto:

Risarcimento a che titolo?

Nel momento in cui instauri una vertenza, magari opportunamente nel momento in cui lasci il lavoro, il giudice stabilirà una monetizzazione per le ferie che non hai goduto.

 

3 ore fa, melos62 ha scritto:

Non credo che il lavoratore rischi di veder prescritto il diritto alle ferie accumulate

No e neanche vale un'eventuale dichiarazione "estorta" al lavoratore, di rinunzia. E' chiaro che il lavoratore è il contraente debole ed in stato di necessità.  

Link to post
Share on other sites

che io sappia le ferie sono irrinunciabili, e, i tempi descritti per usufruirne sono nel contratto nazionale di lavoro di categoria.

penso il datore di lavoro abbia commesso una serie di infrazioni.

Link to post
Share on other sites

per un anno lavori una settimana si e una no, non vedo altre soluzioni

a meno che il datore non te le paghi una parte e tu accetti la tassazione

Link to post
Share on other sites

Esiste l'indennità per ferie non godute, si perde solo se il datore di lavoro è in grado di dimostrare che ha messo in grado il dipendente di fruire delle ferie in ogni modo possibile e che la mancata fruizione è dovuta alla volontà del dipendente stesso, cosa che non ho mai visto fare. La tassazione è quella della retribuzione ordinaria.

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, melos62 ha scritto:

Una legge vigente da qualche anno impone il godimento obbligatorio di almeno 28 giorni di ferie all'anno, che non sono indennizzabili.

 

 

 

va precisato che sono 4 settimane che sono 28gg

in termini di giorni lavorativi sono al massimo 20 

ma i giorni di ferie contrattuali (ferie, permessi retribuiti e festivita soppresse) sono mediamente una decina in piu

e accumulare qualcjhe giorno all'ano e' normalissimo

dopo 33 anni di servizio 100 gg di ferie non godute son pure poche.

Alcune aziende per evitarsi di dover pagare questo residuo ferie quando uno se ne va minacciano di applicare la norma secondo la quale se sei nelle condizioni di fare le ferie ma non le fai ti vengono "fischiate"

.

 

 

 

Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, stefanino ha scritto:

soprattuttodopo 333 anni di servizio presso la medesima azienda.

 

Io gli avevo fatto i complimenti per la fedeltà solo dopo 33 anni 😂😂

  • Haha 1
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Schelefetris ha scritto:

i tempi descritti per usufruirne sono nel contratto nazionale di lavoro di categoria.

penso il datore di lavoro abbia commesso una serie di infrazioni.

nel commercio vige l'obbligo dei 28gg di calendario (18-20 gg di ferie effettivi) a fronte di 35gg di ferie all'anno

E' abbastanza normale trovarsi dopo qualche lustro con diversi mesi di ferie arretrate

Nell'industria credo siano una trentina, anche li pur con l'obbligo dei 28gg (4 settimane) facile trovarsi residui ferie di 5-10gg all'anno

 

 

Link to post
Share on other sites

È una situazione molto comune, specialmente da quando è cambiato il nostro modo di andare in vacanza, da un mese ospiti dei parenti al paese, ai due giorni una notte da Cannavacciuolo.

Dovremmo riscoprire il valore dell'ozio, io potrei tenere delle lezioni ma sarebbe troppo faticoso. 

Il caso specifico si risolve in genere con le cosiddette ferie forzate / imposte.

  • Haha 1
Link to post
Share on other sites



  •  

×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.