Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
Plot

Funerali e Folklore

Messaggi raccomandati

Plot

...ieri sera, mentre si cenava, guardavo un vecchio film di 007 James Bond : "Vivi e lascia Morire".

 

C'e' una scena in particolare dove appunto si celebra un "Funerale" nel tipico New-Orleans style con Band annessa e parenti e amici al seguito. Ovviamente ero gia' a conoscenza di questo tipo di "evento" pero' non mi ero mai soffermato sull ' effettiva "conduzione" dello stesso, in particolar modo la cosa che mi domando e' : perche' quell 'esplosione di gioia e ballo manifestata (a partire dallo squilo di tromba) durante lo svolgimento della "funzione" ?

 

O meglio.., quello che c'e' nello spezzone del film e' solo una caricatura o effettivamente c'e' quella fase concitata che conclude (o apre) ad un qualcosa che mi sfugge e di cui non ne conosco il motivo ?

 

http://www.youtube.com/watch?v=6bdohpu1ZRA

 

Saluti

Plot

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09

Era, è, proprio così, Plot... un alternarsi di allegria e tristezza, forse perchè quelle comunità nero-americane avevano capito che tali opposti stati d'animo erano invero un po' la stessa cosa... intercambiabili.., facce di una stessa medaglia, quella della vita, in particolare per loro costretti, in stato di sottomissione, a passare facile da un condizione all'altra senza gradazioni e sfumature... 

La musica inoltre era per il "popolo del blues" un fatto anche catartico, quindi totalizzante, "fatale" come il passaggio dalla notte al giorno.., ed ecco dunque una plausibile ragione della doppia "polarità"... Sempre se (citando Pasqualaccio) mi fossi capito per di per me medesimo... :D 

Guarda questi documentari, riprese del "reale", non fiction cinematografica come il bel video che hai postato te.

Cmq ci sono altre "comunità" umane che "festeggiano" i funerali... mo' l'umidità mi blocca le rotelle della memoria.., quindi non ricordo quali di quelle pure si abboffano chiagnendo il morto... 
:( 8-X

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile

Non è in America che si abboffano col pranzo funerario??? **==

 

In una vecchia storia dell'Uomo Ragno (nell'occasione dato per morto) la zia May era in cucina a piagnucolare tra enormi pentoloni e tavola imbandita...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09

Guarda che nelle (oramai defunte) comunità contadine e popolari nostrane, abitudine per un certo periodo esportata anche nelle città degli emigranti, i vicini cucinavano per i parenti del defunto, i quali, riuniti intorno ad una tavola imbandita, pur tra tanta costernazione, nelle situazioni di maggior tragedia, era facile che si lasciassero scappare qualche battuta ironica, dello humor magari nero.., un sorriso.., forse per sdrammatizzare, forse perchè coscienti che la vita seguita ad andare  avanti tra risa e pianti.., e che nessuno fugge il proprio destino. In fondo queste Funeral Brass Band rendono esplicitò e più "disinibito" ciò che fa parte della ("doppia") natura umana e che per motivi culturali e psichici viene generalmente ritenuto "sacrilego" e dunque (solo) rimosso... e fino a un certo punto... 

C'è anche l'antico adagio che dice, mas o meno: non c'è matrimonio senza una lacrima, non c'è funerale senza un sorriso...  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Tutta quella caciara ad un funerale ???  MANCO MORTO  :D :-@ :D :-@

sgrat..sgrat..sgrat

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09

Tanto è tutto per i vivi... li morti giacciono... nun so più problemi loro!  8-X

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Pasquale SantoiemmaGiacoia

Anche ma non solo.

La morte è talvolta (nel "nostro mondo" ammerica circa quasi compresa) rimpianto e commozione, 
in parole tecniche credo si direbbe (forse) di un generico condiviso cordoglio.
Come in svariati contesti sociali il cordoglio si esprima questo è il punto (forse):
se esso, il cordoglio, come pare, passi dal pianto dalla gioia, dal riso in un "convivio".

Più che passare ... direi che lo si deve attraversare il sentimento della morte.

il passare attraverso è in qualche modo l'esorcismo. 
L'esorcizzare attraverso (anche) un rito che ne esprima e ne SPREMA
da un pianto persino pagato quel pianto perchè qualcuno doverosamente pianga, 
al riso, al pasto, al gioco, al ludico in onore della salma. 
In "positivo" avviene l'esorcismo (forse) dedicando al defunto stesso 
un momento di piacere comune, di allegria, di musica da VIVERE" in onore
del defunto o della defunta resi cos in qualche modo partecipi.

amma, pasqualaccio.

Piesse:  il funerale in musica, musica del  tipo da matrimonio 
(altro rito " in qualche modo" identico al funerale)
mi pare avvenga o avvenisse anche in Messico 
con gruppi appositi di musicisti Mariachi
ove SOLO il vestito di costoro cambiava e non la musica 
(in bianco per matrimoni e in nero per funerali)
Ma non ne sono completamente sicuro di queste righe. 
Mi pare ma non ne sono certo. Scusatemi se potete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile

Stiamo attenti ai mariachi, Pasqua'...

 

fe_venezia2003_2.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goldenvoice

Ricordo il funerale di Paolo Mantovani, grande appassionato di jazz, volle essere accompagnato dalla Heritage Hail Marching Band di New Orleans che suonò "what a friend we have in Jesus".

 

http://www.youtube.com/watch?v=xIUQjziupsI

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09

Piesse:  il funerale in musica, musica del  tipo da matrimonio 
(altro rito " in qualche modo" identico al funerale)
mi pare avvenga o avvenisse anche in Messico 
con gruppi appositi di musicisti Mariachi
ove SOLO il vestito di costoro cambiava e non la musica 
(in bianco per matrimoni e in nero per funerali)
Ma non ne sono completamente sicuro di queste righe. 
Mi pare ma non ne sono certo. Scusatemi se potete.

Si, anche in Messico, me lo disse una mia amica messicana, la musica è "allegra"... con una sottile tristezza da "circo"... 

e nei funerali "speciali" come questo, a proposito di circhi e tragici "pagliacci", la musica..., sempre la musica protagonista indiscussa.., è "mista"... 

In certe situazioni del sottosviluppo,  la gente esulta: mors tua... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09
Questo celebre brano veniva suonato nei funerali.., nel video che segue Armostrong e amici lo riprendono per segnare il passo (simile a quello "funerario") ad una allegra promenade notturna estiva in spiaggia, in quel di Viareggio, dalle parti della Bussola... (il video fa un po' schifetto ma è una rarità.., io lo registrai da "Schegge" di Ghezzi, a suo tempo, e si vede benissimo).

Non c'è "separazione" tra allegria e tristezza.., tra la vita, che è inclusa nella morte, e la morte che ... viceversa. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09

A margine.., veloce.., chissà cosa ... quando torna Il Plot sopravvissuto a Caronte*... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Plot

...grazie a tutti per i preziosi contributi, vedo che c'e' interesse e sembra (pare) che la cosa interessi anche voi.., l ' unico un po' preoccupato mi e' sembrato l' utente Milestones, volendo possiamo eliminare il gruppo dei ballerini di contorno (giusto per contenere i costi) ovvio che poi il risultato non sara' lo stesso.., possiamo anche accordarci per una rappresentazione "solo" con le "pentatoniche" ., i musicisti prenderanno un po' meno ma il risultato sara' garantito lo stesso.

:D

 

Saluti

Plot

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Plot

...comunque, per ritornare in tema., mi e' stato utile (e spero anche per voi) l'indicazione del post N° 9 di andreazac che punta su wiki inglese (che trovo sempre piu' attendibile specialmente se si seguono le note per avere delle fonti a 360).

 

Da una rapida traduzione, leggo che questo tipo di rappresentazione ovvero la pratica di celebrare la funzione sia appannaggio (o perlomeno cosi' sembra) relegata a personaggi o membri del panorama musicale o in occasione di eventi per tragiche morti:

 

"Più comunemente questi funerali musicali sono fatti per gli individui che sono i musicisti stessi, collegati al settore musica, o membri di vari aiuti sociali e club da diporto o Carnevale krewes che fanno un punto di organizzare per questi funerali per i membri. Sebbene la maggioranza dei funerali jazz africani sono per i musicisti americani si è registrata una nuova tendenza in cui vengono forniti i funerali jazz ai giovani che sono morti tragicamente. (Sakakeeny, 2011)."

 

"Gli organizzatori del funerale organizzare per l'assunzione della band come parte dei servizi. Quando un musicista rispettato collega o membro di spicco della comunità muore, alcuni musicisti aggiuntivi possono anche giocare in processione come segno della loro stima per il defunto. ("Funerali Jazz", 2004)."

 

Il link tradotto per intero e' questo:

http://translate.google.com/translate?sl=en&tl=it&js=n&prev=_t&hl=it&ie=UTF-8&layout=2&eotf=1&u=http%3A%2F%2Fen.wikipedia.org%2Fwiki%2FJazz_funeral&act=url

 

 

Saluti

Plot

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Plot

Altre indicazioni che possono servire per decifrare l'alternanza dello stato triste con quello gioioso e festaiolo possiamo trovarle in quest'altro passaggio che personalmente ritengo molto illuminante e chiarificatore:

 

"Un funerale jazz tipico inizia con una marcia dalla famiglia, gli amici, e una banda di ottoni da casa a casa, funerale o chiesa al cimitero. Durante la marcia, la band suona tristi nenie e canti . ("Funerali Jazz", 2004). Un cambiamento nel tenore della cerimonia si svolge, sia dopo il defunto è sepolto, o il carro funebre lascia la processione ed i membri del corteo dicono che il loro addio finale buono e "tagliare il corpo libero". Dopo questa la musica diventa più ottimista, spesso a partire con un numero inno o spirituale svolto in modo oscillante, poi andare in popolari melodie calde. C'è musica rauca e la danza catartica in cui gli spettatori partecipare per celebrare la vita del defunto. Coloro che seguono la band solo per godere della musica sono chiamati seconda linea , e il loro stile di ballo, in cui camminano e, a volte volteggiare un ombrellone o un fazzoletto in aria, si chiama fodera secondo. (Spitzer, "Ricostruire la Terra di Sogni-Parte 7 ")"

 

Alcune info trovano conferma in 2 Link* estratte relativamente da: Religion e Ethics newsmagazine; dove alcuni esperti storici e musicisti mettono a fuoco il fenomeno ed il senso del "Funeral" .., e da: New Orleans (una specie di guida per turisti o presunta tale).

 

*Ve li posto con i link gia' tradotti (che pacchia ehh?) :D ..buona lettura...

 

http://translate.googleusercontent.com/translate_c?act=url&hl=it&ie=UTF8&prev=_t&rurl=translate.google.com&sl=en&tl=it&u=http://www.pbs.org/wnet/religionandethics/week722/feature.html&usg=ALkJrhiEZEQ0nl4ZGGnAslbBv3kmyg1n2g#

 

http://translate.googleusercontent.com/translate_c?act=url&hl=it&ie=UTF8&prev=_t&rurl=translate.google.com&sl=en&tl=it&u=http://www.neworleansonline.com/neworleans/multicultural/multiculturaltraditions/jazzfuneral.html&usg=ALkJrhhG2LcxIYFz_jzhDvXM999l2l7cng

 

Saluti

Plot

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cabaret voltaire


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Plot

...hai detto niente., uno dei settori che probabilmente non conosce crisi !! ;;) ;;)

 

Saluti

Plot

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
forza paris
Guarda che nelle (oramai defunte) comunità contadine e popolari nostrane, abitudine per un certo periodo esportata anche nelle città degli emigranti, i vicini cucinavano per i parenti del defunto, i quali, riuniti intorno ad una tavola imbandita, pur tra tanta costernazione, nelle situazioni di maggior tragedia, era facile che si lasciassero scappare qualche battuta ironica, dello humor magari nero.., un sorriso.., forse per sdrammatizzare, forse perchè coscienti che la vita seguita ad andare  avanti tra risa e pianti.., e che nessuno fugge il proprio destino. In fondo queste Funeral Brass Band rendono esplicitò e più "disinibito" ciò che fa parte della ("doppia") natura umana e che per motivi culturali e psichici viene generalmente ritenuto "sacrilego" e dunque (solo) rimosso... e fino a un certo punto... 
C'è anche l'antico adagio che dice, mas o meno: non c'è matrimonio senza una lacrima, non c'è funerale senza un sorriso...  
E' così...

:|

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sandro_C

Per la verità quei funerali, prima di diventare una forma di puro folklore (anche ad uso e consumo dei turisti), si ricollegavano ad una tradizione importata (quasi) direttamente dalle culture africane Kongo e Yoruba.

Lo scopo della musica non era tanto quello di sdrammatizzare e sfottere la morte (la funzione apotropaica ce l'aggiungiamo piuttosto noi occidentali), ma proprio quello di ingraziarsi le divinità che proteggono i defunti (o quelle mediatrici, come Legba) per evitare il ritorno degli spiriti con intenti non buoni. Ciò è appena accennato nella voce wiki.com.

Tra l'altro, l'alternanza di stati d'animo (e di situazioni) apparentemente opposti si inquadra anche nel signifyn'  (e nei fenomeni di double-talk) che è forse la più rilevante prassi culturale afro-americana. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09

Bisognerebbe dare un'occhiata al capitolo "Musica e Religione" de Il Popolo del blues di Amiri Baraka (Le Roi Jones), ora non ricordo se si sofferma specificamente anche su questo aspetto..: non è brevissimo, appena posso provo a rileggerlo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.545
    Discussioni Totali
    5.870.698
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×