Vai al contenuto

maurodg65

Sanità, in futuro ticket in base al reddito...

Messaggi raccomandati

maurodg65

http://www.in20righe.it/politica/990-sanita-i-ticket-si-pagheranno-in-base-al-reddito.html

 

...in un Paese in cui chi denuncia il proprio reddito paga contributi e tasse in modo più che proporzionale, trovo sia una emerita ingiustizia, pur nelle difficoltà comprensibili di far quadrare i conti visto il momento economico, se abbiamo un SSN pubblico e si pagano le tasse in proporzione al reddito, credo che di fronte alla spesa sanitaria dovremmo essere tutti uguali...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
effe_erre

finirà che o si guadagnano MINIMO 50.000 euro all'anno altrimenti conviene fare il barbone

chi ha sempre pagato pagherà sempre di più mentre i furbetti non pagano più manco quello

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
piergiorgio

i furbetti non pagano più manco quello

andra' senz'altro cosi', come al solito pagheranno sempre i soliti e cioe' i dipendenti.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65

i furbetti non pagano più manco quello

andra' senz'altro cosi', come al solito pagheranno sempre i soliti e cioe' i dipendenti.

Non fare semplificazioni, io non sono dipendente e come me molti altri pagheranno due volte, per il momento spendo fortunatamente poco o nulla per curarmi, e ho accettato di buon grado, vista la situazione, di pagare anche un aumento dei contributi Inps, che tra l'altro era previsto solo per gli autonomi se non sbaglio, oggi nonostante l'aumento dei contributi mi si chiede di pagare di più anche nell'usufruire delle prestazioni, mah...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
chiaro_scuro
http://www.in20righe.it/politica/990-sanita-i-ticket-si-pagheranno-in-base-al-reddito.html...in un Paese in cui chi denuncia il proprio reddito paga contributi e tasse in modo più che proporzionale, trovo sia una emerita ingiustizia, pur nelle difficoltà comprensibili di far quadrare i conti visto il momento economico, se abbiamo un SSN pubblico e si pagano le tasse in proporzione al reddito, credo che di fronte alla spesa sanitaria dovremmo essere tutti uguali...
Quoto al 100%.

Ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
effe_erre

un altro regalo a falsi nullatenenti, lavoratori in nero ed evasori totali... :-w

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

a me sembra giusto che il ticket si paghi in modo proporzionale al reddito, rimane il problema già segnalato che in un paese dove l'evasione fiscale è così elevata il carico finisce in gran parte sempre sui soliti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
un altro regalo a falsi nullatenenti, lavoratori in nero ed evasori totali... :-w

 

Questo te lo quoto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alfie

ma perché fate così ragazzi su

 

uno prende 200.000 euro l'anno e paga 100 euro per una TAC

uno prende 19.000 euro l'anno e paga 70 euro per una TAC

 

questo sarà, cosa credete?

 

ma vi sembra che sia inaccettabile? che sia così impossibile da far passare?

 

ci sono sanità distrutte da anni di ruberie, maledetta regionalizzazione per sempre la maledirò

 

o si chiude o si fa così, il guaio è che si chiude ugualmente, per l'anno prossimo è previsto un bombardamento sugli ospedali abruzzesi

 

ce lo meritiamo, ma a pagare è quello dei 19.000 euro però eh (ed ho scritto 19 mila ma è fortunato)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
a me sembra giusto che il ticket si paghi in modo proporzionale al reddito, rimane il problema già segnalato che in un paese dove l'evasione fiscale è così elevata il carico finisce in gran parte sempre sui soliti...

 

Sarebbe giusto se i contributi a carico dei cittadini fossero una quota fissa, non capisco la proporzionalità sull'imposizione INPS nel modello unico e la proporzionalità nel pagamento del ticket, è insensato non è un problema di essere d'accordo o meno, è il principio che viene meno.

Trovo giusto che alle spese comuni si contribuisca in maniera proporzionale al reddito, ma se il principio alla base della scelta di avere la Sanità Pubblica ha un senso, fatto salvo il pagamento della proria quota di contribuzione proporzionale, poi l'accesso alle prestazioni, tutte le prestazioni, DEVE essere parificato.
Ovviamente l'esenzione per motivi economici o patologici è un'altra storia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

e perché dovrebbe essere parificato? soprattutto in un momento di crisi che chi non ha problemi di reddito paghi un po' di più di chi reddito ne ha poco o niente mi sembra normale e giusto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
ma perché fate così ragazzi su

 

uno prende 200.000 euro l'anno e paga 100 euro per una TAC

uno prende 19.000 euro l'anno e paga 70 euro per una TAC

 

questo sarà, cosa credete?

 

ma vi sembra che sia inaccettabile? che sia così impossibile da far passare?

 

ci sono sanità distrutte da anni di ruberie, maledetta regionalizzazione per sempre la maledirò

 

o si chiude o si fa così, il guaio è che si chiude ugualmente, per l'anno prossimo è previsto un bombardamento sugli ospedali abruzzesi

 

ce lo meritiamo, ma a pagare è quello dei 19.000 euro però eh (ed ho scritto 19 mila ma è fortunato)

Alfie, non è la cifra, su quello potremmo anche essere d'accordo, ma il principio, a me e non solo a me hanno aumentato i contributi INPS, questo lo accetto, mi pesa ma lo accetto, ma se poi insisti anche discriminando in base al reddito per l'accesso alle prestazioni allora non capisco più...se poi i principi non contano più allora ok, ma allora lo stesso metodo applichiamolo su tutto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
e perché dovrebbe essere parificato? soprattutto in un momento di crisi che chi non ha problemi di reddito paghi un po' di più di chi reddito ne ha poco o niente mi sembra normale e giusto.

Non lo discuto, ma è già stato fatto a monte, io non discuto il principio chi più guadagna più paga, ma lo si fa a monte, non a valle...e questo accade già.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

beh, potremmo applicarlo su tutto come si fa in molti paesi (anche per le multe per esempio), dovremmo però riuscire a sradicare la cultura dell'evasione fiscale, altrimenti rischi di aumentare l'iniquità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
beh, potremmo applicarlo su tutto come si fa in molti paesi (anche per le multe per esempio), dovremmo però riuscire a sradicare la cultura dell'evasione fiscale, altrimenti rischi di aumentare l'iniquità.

Sulle multe sarebbe un'errore, di fronte ad un'infrazione paghi per l'atto commesso, non avrebbe senso la proporzionalità, anche perché se lo stesso principio fosse applicato anche in altri ambiti, ad esempio ai reati, ci troveremmo di fronte ad una bestialità dal punto di vista giuridico.
Il discorso evasione ci trova d'accordo, non si paga a monte e neppure a valle, ma è un'altra storia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

in realtà le multe devono avere un effetto di deterrenza, quindi per ottenerlo è chiaro che dovrebbero essere legate al reddito. sui reati è diverso perché la deterrenza del carcere non fa distinzione...

500 euro di multa non sono un deterrente per un miliardario mentre lo sono per un cassaintegrato.

comunque in questo momento in italia la cosa è inapplicabile per via dell'enorme evasione fiscale, possono farlo in svizzera o in svezia...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dufay
beh, potremmo applicarlo su tutto come si fa in molti paesi (anche per le multe per esempio), dovremmo però riuscire a sradicare la cultura dell'evasione fiscale, altrimenti rischi di aumentare l'iniquità.

Da noi non c'è il rischio ma la sicurezza...

 

Ps. le multe da noi dovrebbero essere in base al valore del mezzo, sai quanti nullatenenti o quasi viaggiano su suv da 100 mila euro?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

 

Ps. le multe da noi dovrebbero essere in base al valore del mezzo, sai quanti nullatenenti o quasi viaggiano su suv da 100 mila euro?

in effetti potrebbe essere un'idea, probabilmente è più attinente al reddito reale rispetto alla dichiarazione dei redditi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alfie

mauro facciamo così

 

siamo in crisi profondissima, si paghi la crisi in base al reddito

 

perché non tutti hanno inventato gli antibiotici o dipinto la Sistina a questo mondo

 

ovvero il reddito dipende da una serie di circostanze che Italia hanno a che fare col sistema Italia, per la stragrande maggioranza dei casi

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
in realtà le multe devono avere un effetto di deterrenza, quindi per ottenerlo è chiaro che dovrebbero essere legate al reddito. sui reati è diverso perché la deterrenza del carcere non fa distinzione...

500 euro di multa non sono un deterrente per un miliardario mentre lo sono per un cassaintegrato.

comunque in questo momento in italia la cosa è inapplicabile per via dell'enorme evasione fiscale, possono farlo in svizzera o in svezia...
Le multe in Italia hanno effetto deterrente? 
A me risulta che la multa sia sanzionatoria, si paga per la violazione del codice. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

certo che si paga per la violazione del codice ma il suo proposito è innanzitutto la deterrenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
mauro facciamo così

 

siamo in crisi profondissima, si paghi la crisi in base al reddito

 

perché non tutti hanno inventato gli antibiotici o dipinto la Sistina a questo mondo

 

ovvero il reddito dipende da una serie di circostanze che Italia hanno a che fare col sistema Italia, per la stragrande maggioranza dei casi

 

Si Alfie ho capito, non discuto, ma già avviene a prescindere. Da cosa dipenda la produzione del reddito conta poco, o nulla nel discorso, nessuno vive e guadagna grazie a guarentigie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
certo che si paga per la violazione del codice ma il suo proposito è innanzitutto la deterrenza.

 

No, scusami, se tu mi parlassi di inasprimento delle pene in caso di recidiva, con relativo ritiro della patente sarei d'accordo, sulla proporzionalità della sanzione no, non condivido.

Non posso pregiudizialmente ritenere che una violazione avvenga per scelta consapevole, a causa della relativa esiguità dalla sanzione, è solo un pregiudizio, deprecabile in quanto tale. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

bah, nessun pregiudizio, semplicemente se la violazione per eccesso di velocità (per esempio) impone un pagamento risibile rispetto al tuo reddito è chiaro che la funzione di deterrenza non è esercitata.

questa e la ratio per cui in molti paesi si paga rispetto al reddito (arrivando, come in svizzera, a multe di centinaia di migliaia di euro...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dufay
certo che si paga per la violazione del codice ma il suo proposito è innanzitutto la deterrenza.
Dovrebbe essere... In un mondo perfetto nessuno prenderebbe multe, dalle nostre parti però, anche se ti comporti perfettamente o quasi è assolutamente impossibile non incappare in qualche sanzione a meno di non avere il senso di ragno come Spiderman.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alfie

invece secondo me se un sistema fallisce come siamo falliti noi, è da considerare chi ha avuto da quel sistema come da spremere

 

quando si parla sempre e sempre dei forestali si dimentica che con tutti gli stipendi dei forestali ci fai una buonuscita di un boiardo di stato

 

allora il reddito in Italia è stato creato dal sistema Italia; tutti siamo pronti in continuazione a criticare il sistema Italia ma quando dobbiamo cacciare i soldini il braccio diventa cortissimo

 

mauro, non so manco che lavoro fai, per piacere non sto parlando di te ma solo discutendo in termini generici eh fammelo scrivere

 

qua siamo falliti tutti, siamo stati azionisti, le colpe siano divise per titoli nominali

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth
invece secondo me se un sistema fallisce come siamo falliti noi, è da considerare chi ha avuto da quel sistema come da spremere

 

quando si parla sempre e sempre dei forestali si dimentica che con tutti gli stipendi dei forestali ci fai una buonuscita di un boiardo di stato

 

allora il reddito in Italia è stato creato dal sistema Italia; tutti siamo pronti in continuazione a criticare il sistema Italia ma quando dobbiamo cacciare i soldini il braccio diventa cortissimo

 

mauro, non so manco che lavoro fai, per piacere non sto parlando di te ma solo discutendo in termini generici eh fammelo scrivere

 

qua siamo falliti tutti, siamo stati azionisti, le colpe siano divise per titoli nominali

 

e questo è innegabile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
beh, potremmo applicarlo su tutto come si fa in molti paesi (anche per le multe per esempio), dovremmo però riuscire a sradicare la cultura dell'evasione fiscale, altrimenti rischi di aumentare l'iniquità.

Da noi non c'è il rischio ma la sicurezza...

 

Ps. le multe da noi dovrebbero essere in base al valore del mezzo, sai quanti nullatenenti o quasi viaggiano su suv da 100 mila euro?

Sono cose diverse, se guido un'auto che non posso permettermi sarà la GdF, come già accade a controllare come faccio a permettermela, legare le multe al valore del mezzo, scusami è un'idiozia, io che sfreccio a 200 Km all'ora in un centro abitato ed uccido un pedone sono meno colpevole o comunque sanzionabile in misura minore se lo faccio con una macchina da rottamare rispetto a al farlo con un SUV milionario? Su che base? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dufay
certo che si paga per la violazione del codice ma il suo proposito è innanzitutto la deterrenza.
No, scusami, se tu mi parlassi di inasprimento delle pene in caso di recidiva, con relativo ritiro della patente sarei d'accordo, sulla proporzionalità della sanzione no, non condivido.
Non posso pregiudizialmente ritenere che una violazione avvenga per scelta consapevole, a causa della relativa esiguità dalla sanzione, è solo un pregiudizio, deprecabile in quanto tale. 
Si un pregiudizio, come no...

 

Se io, andando 10 chilometri oltre il limite (messo solitamente a cavolo) mi becco 100 euro di multa, metto un uovo sotto l'acceleratore.

 

Se un guidatore di megaSuv o di megaberlina (a meno che non sia davvero un poveraccio e non è impossibile)  becca la stessa cifra o anche di più (se ti prendono con l'autovelox e dovrebbero toglierti dei punti, basta non presentarsi e con 250 euro sei a posto) pesta come se niente fosse. Quante auto si vedono sfecciare nonostante il rischio?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
chiaro_scuro
a me sembra giusto che il ticket si paghi in modo proporzionale al reddito, rimane il problema già segnalato che in un paese dove l'evasione fiscale è così elevata il carico finisce in gran parte sempre sui soliti...
Sarebbe giusto se i contributi a carico dei cittadini fossero una quota fissa, non capisco la proporzionalità sull'imposizione INPS nel modello unico e la proporzionalità nel pagamento del ticket, è insensato non è un problema di essere d'accordo o meno, è il principio che viene meno.
Trovo giusto che alle spese comuni si contribuisca in maniera proporzionale al reddito, ma se il principio alla base della scelta di avere la Sanità Pubblica ha un senso, fatto salvo il pagamento della proria quota di contribuzione proporzionale, poi l'accesso alle prestazioni, tutte le prestazioni, DEVE essere parificato.
Ovviamente l'esenzione per motivi economici o patologici è un'altra storia.
Quoto di nuovo al 100%.

Ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.333
    Discussioni Totali
    5.877.753
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×