Vai al contenuto

bellidemamma

TECHNICS SU - V4

Messaggi raccomandati

bellidemamma

Salve a tutti,

vorrei acquistare questo amplificatore usato per sostituire il mio luxman L-3.

Lo abbinerei a delle casse advent /1 hh  riconate qualche anno fa.

Potrebbe essere un giusto abbinamento per ascoltare prevalentemente musica rock ??

Oltre che in potenza guadagnerei anche in qualità del suono????  

 



edit: spostato da posta express

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paolippe

WOW!

Era il mio ampli quando avevo le prime CIZEK One che poi mi hanno rubato. Grandi ricordi. sostituito poi da un SU V 550 (New Class A). Io lo ricordo magnifico, ma.....Boh?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giangi68

il mio primo integrato "serio" è stato il suv 65 ClassAA, andava veramente bene con grandi qualità di pilotaggio e ottima dinamica.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Atti

Se può essere utile l'estrapolazione, ioi avevo il modello immediatamente superiore SU-V6 (70 W per canale) e ad un confronto diretto con  il Nad 3020 su diffusori Heresy dell'epoca, a volumi di ascolto medi mostrò un suono avvertibilmente meno piacevole, specialmente nella parte bassa e mediobassa delle frequenze.

 

Attilio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giangi68

Se può essere utile l'estrapolazione, ioi avevo il modello immediatamente superiore SU-V6 (70 W per canale) e ad un confronto diretto con  il Nad 3020 su diffusori Heresy dell'epoca, a volumi di ascolto medi mostrò un suono avvertibilmente meno piacevole, specialmente nella parte bassa e mediobassa delle frequenze.

 

Attilio

diamo acesare quel che è di cesare, il nad è un ampli dolce e probabilmente leggermente ruffiano, ovvio che con diffusori aperti possa apparire migliore ma se cambiamo le carte in tavola e giochiamo l'abbinamento con diffusori scuri tipo chario vedremo soccombere il nad a favore del technics

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Atti

Beh, a quanto ricordo, le differenze a favore del Nad si notavano più sul lato della gamma bassa, che nel resto.

Attilio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giangi68

Beh, a quanto ricordo, le differenze a favore del Nad si notavano più sul lato della gamma bassa, che nel resto.

Attilio

possibilissimo, sempre in virtù di un accoppiamento riuscito tra un ampli di 20w con un diffusore si efficienza medio alta. Non che abbia interessi a difendere il technics, come ho gia detto se ben accopiato è un valido ampli in grado di dare voce anche a diffusori non proprio facili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bellidemamma

forse la cosa migliore è provare il nuovo accoppiamento.

Domani mi toglierò questo dubbio.

Se non dovesse andare rimetterò su il vecchio luxman e inizierò a cercare qualcosa di diverso, magari un Maranz oppure un Rotel  

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paolippe

Se può essere utile l'estrapolazione, ioi avevo il modello immediatamente superiore SU-V6 (70 W per canale) e ad un confronto diretto con  il Nad 3020 su diffusori Heresy dell'epoca, a volumi di ascolto medi mostrò un suono avvertibilmente meno piacevole, specialmente nella parte bassa e mediobassa delle frequenze.

 

Attilio

E' vero.

Questa differenza la ricordo anch'io. Il NAD 3020 i suonava infinitamente meglio del Technics SU V 550 e sembrava anche più potente del Technics. Ricordo che rimasi molto colpito: non credevo che il suono potesse migliorare così tanto SENZA cambiare i diffusori.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.444
    Discussioni Totali
    5.880.893
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×