Vai al contenuto

seventy7

Rotel RA820

Messaggi raccomandati

seventy7

Che mi dite del Rotel RA820? Non ho mai posseduto un Rotel, e da buon "NAD-dista" quale umilmente mi ritengo, mi incuriosisce il fatto che si parli di questi 'piccoletti' per grandi rime, asserendo che un Rotel è più veloce e dettagliato di un 3020, mantenendo la medesima tenuta in potenza (escludendo il concetto un pò falsato di "potenza dinamica", al quale poco c'ho creduto e poco ci credo...che spesso lega questi piccoli amplificatori a buone tenute in potenza).

Saluti a tutti.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Pimpinotto

Diciamo che è il primo esemplare della stirpe di integrati Rotel "audiophile". Sono state prodotte molte versioni

Il primissimo, in assoluto, dovrebbe essere quello "liscio", poi l'RA820A, entrambi con i controlli di tono, se non sbaglio.
Intorno al 1983-84 iniziarono a uscire le serie veramente "audiophile", senza controlli di tono e cioè RA820B, 820BX, 820BX2 e così via, curate, se non sbaglio, dalla filiale Inglese.

Non l'ho provato neanche io, ma, al periodo, assieme al Creek CAS4040, nell'ambito della loro categoria di prezzo, veniva considerato il più qualificato rivale del NAD3020. Ho memoria di una prova su Audio Review dell'820B, con ottime risultanze tecniche e anche all'ascolto, ma di più non saprei.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
seventy7

Grazie Pimpinotto.

Ho intanto dato qualche occhiata in giro, e se ne parla un gran bene di questi "piccoli" Rotel, soprattutto del RA920AX, che è stato definito il miglior rivale del NAD 3020. Anzi, qualche audiofilo di un certo spessore ne scrive in termini di maggior velocità e miglior dettaglio (sempre rispetto al 3020). a tal punto da superarlo. (A tal riguardo vorrei però ribadire al recensore che il NAD 3020 è uscito a fine 1979! Il RA920 è di una manciata di anni fa).

Dell' 820 invece non se ne parla con alcuno stupore: è l'unico dei Rotel ad essere 'economico' in tutto.E ancora, sempre lo stesso recensore lo definisce decisamente piatto, con un alimentatore sottodimensionato e due smilzi condensatori, e che è solo una macchina che fa il suo dovere senza stravolgimenti, e che da parte sua ha il prezzo, inarrivabile. Io ho diversi NAD, mi chiedo se ha senso che io acquisti un RA820, che non ha nulla di eccezionale, o che io punti direttamente al 920ax, per avere quella 'spinta' in più rispetto al NAD 3020.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Pimpinotto

Ripeto, l'RA820 è stato fatto in molte versioni. Quelle "audiophile" usano componentistica di qualità superiore (p.es resistenze M.O. di precisione, in diversi punti critici del circuito e condensatori a film o poliestere) e, dai ricordi delle foto degli interni, non sembrano apparecchi sottodimensionati, ma, quantomeno, "equilibrati".

Comunque, sia il NAD3020 che il Rotel RA820 nascevano come apparecchi economici e popolari. Poi, le cose sono andate che sono diventati dei riferimenti "audiophile" nella categoria budget ..... L'RA920, invece è nato dopo, sull'onda del successo dei vari RA820, 830, 840, 870 di cui ne è una evoluzione ed è nato già "audiophile" per cui mi sembra naturale che possa essere migliore del glorioso predecessore. 

L'unico consiglio ovvio, che Ti posso dare, è di provare ad ascoltarli preventivamente e di giudicare con le tue orecchie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

Se la cosa può valere, tempo fà procurai un integratino Rotel RA 04 (assai più moderno) usato per il compagno di mia figlia; ovviamente lo provai anche nel mio set-up di riferimento e le impressioni furono quelle di una buona spinta sul basso ma di medio-alti assai poco raffinati e a grana grossa...ovvio che l' amplificazione di riferimento è tutt' altra cosa....

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mino

ho avuto il 920,ECCELLENTE,ha spazzato via un più stimato Rega Brio.Ma ha 20 watt,devi scegliere con cura le casse.Per quanto riguarda il Rotel 820 bx,l'ho ascoltato poco fa da un mio amico che lo sta vendendo su ebay,e va bene,molto bene per quanto costa,con una decina di watt in più,che non guastano.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
seventy7

Grazie..

Adesso, non mi resta che ascoltare. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
porsenna

Il Piccolo Rotel rimane un ottimo ampli per ciò che costa, ma ricordati che il suo suono è più brillante e aperto rispetto al Nad.

Suona molto bene , ma per il mio orecchio alla lunga risulta stancante.

Se cerchi un buon compromesso tra i due vai sull' arcam alpha 5

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
seventy7

Ciao Porsenna e grazie del tuo intervento.

Avrei la possibilità di acquistare un Rotel RA920. Su "TNT" la recensione non è sublime... pur non avanzandone neppure critiche così negative. Rispetto all'820, pare (e dico 'pare' col beneficio del dubbio) che il 920 sia migliore. Tu che ne pensi? Quale dei due potrei acquistare (in quanto ho avuto un paio di offerte per questi due modelli)?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
seventy7

Pardon, volevo dire "921" e non 920.

Che cambia il 921 dal 920 o ancor più, dal 820? Grazie ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
porsenna

Io non starei tando ad arrovellarmi su quale di quei modelli scegliere, andrei sul sicuro e prenderei un RA-931 o ancor meglio il 972.

Comunque se hai la possibilità di provarne uno fallo, non è detto che il suono dei Rotel possa piacerti e prima di gettare via soldi è sempre meglio ascoltare a fondo.

A mio personalissimo parere credo che un Arcam o il suo antenato A&R Cambridgea-60 siano molto più piacevoli.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
seventy7

Ok, porsenna, una dritta utile la tua. Penso che il suono però mi piaccia, perchè simile alle sonorità NAD. E poichè amo il suono NAD, per proprietà transitiva logica, allora i Rotel-lini mi piacciono. :)

Ovviamente, condivido appieno quanto dici, cioè di non gettar via soldi e di provare sempre a sentirli suonare.

Ora come ora, voglio un 931 o un 972, perchè mi fido dei tuoi gusti.

Saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gbale

S7 vedo che sei in grazia di acquisti...quoto il Creek.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
salek

ho avuto il nad 3120 che ho poi venduto; il rotel 820 comprato a metà anni '80 con delle indiana line è invece l'impianto da più tempo in casa mia; ho poi da una decina di anni una accoppiata creek 4040-epos: in linea di massima direi che il nad è il più dinamico, il creek il più raffinato, il rotel è molto equilibrato, nn ha punti di forza, ma neanche punti deboli.

La scelta dipende molto dai tuoi gusti e ancor di più dalle casse da abbinarci

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
seventy7

Mi state facendo salire la curiosità sul Creek, non ne ho mai ascoltato uno. Vado a farmi un lungomare sulla baia per vedere se ne trovo qualcuno.. ;-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
porsenna

Ok, porsenna, una dritta utile la tua. Penso che il suono però mi piaccia, perchè simile alle sonorità NAD. E poichè amo il suono NAD, per proprietà transitiva logica, allora i Rotel-lini mi piacciono. :)

Okkio, leggi bene, non ho affatto detto che la tibrica del Rotel assomigli a quella del NAD, sono molto diversi, il Rotel è piu brillante, gamma alta e medio alta piu presente, basso piu corto e smorzato.

Poi oltre ai vari ampli fin qui citati  quoto pure il Creek 4040

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
seventy7

Ho acquistato il Rotel RA921.

Aspetto che mi arrivi. Ero troppo curioso, e poi... un vintagista come me, in piena crisi d'acquisto, non è facile da mantenere... :D

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
seventy7

E il Rotel 921 è arrivato.

Devo dire che sono rimasto sorpreso, positivamente sorpreso. A primo ascolto mi ricorda moltissimo i NAD, ma con un basso più naturale e meno presente. La gamma media non eccelle, ma resta in giusta sintonia con il resto delle gamme, così come gli acuti, leggermente più frizzanti rispetto ad un NAD equivalente in prestazioni. Con la differenza (punto a favore per il Rotel) che l'emissione è molto veloce, Oso il confronto con il NAD in quanto somiglianti tra loro, a cominciare dalla potenza che li accomuna (25 watt).

Non è una macchina stupefacente, ma mi piace. E,così come un NAD, 25 watt soltanto... ma ruggisce come un ampli di almeno un integrato di una sessantina di watt per canale.

Spartano: nessun loudness, nessun filtro by-passante, nessun tasto mono, nessun relais, nessun attenuatore. Solo commutatore per le sorgenti, i due controlli di tono, un'entrata cuffia e la manopola del volume, meccanica e non "alp-izzata". E, ovviamente, uscita per una sola coppia di diffusori.

Sono contento. L'ho pagato 80 euro, ma dopo averlo sentito posso dire che ne avrei spesi anche di più, per averlo.

Lo consiglio, vivamente a chi è alla ricerca del dettaglio sonoro e della velocità, senza troppe preoccupazioni economiche. (In una recensione, è stato definito il miglior ampli in rapporto qualità/prezzo mai prodotto).

Viva Rotel.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
katartika
E il Rotel 921 è arrivato................ E,così come un NAD, 25 watt soltanto... ma ruggisce come un ampli di almeno un integrato di una sessantina di watt per canale. 
L ho posseduto........ ma a me i suoi 25 watt sembrano  25 watt.  buoni, ma 25 watt. E dire che era collegato a diffusori discretamente efficienti come le Canton. Confermo il  buon bilanciamento tonale, suono morbidino, non affaticante, bassi contenuti, asciuttini. Devo dire che il suo suono era piacevole, forse non proprio pieno.
Tanto per commisurare, ora in casa ho  un  Nad 302, e i suoi 25 watt hanno decisamente più birra rispetto al rotelino. Non sono molto diversi come impostazione,  sebbene la gamma bassa del 302 sia , IMHO, decisamente più accentuata e presente. 
Cmq il Nad l'ho ascoltato veramente poco, poichè sono preso con due catene quad ultimamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mosfet
E il Rotel 921 è arrivato................ E,così come un NAD, 25 watt soltanto... ma ruggisce come un ampli di almeno un integrato di una sessantina di watt per canale. 
L ho posseduto........ ma a me i suoi 25 watt sembrano  25 watt.  buoni, ma 25 watt. E dire che era collegato a diffusori discretamente efficienti come le Canton. Confermo il  buon bilanciamento tonale, suono morbidino, non affaticante, bassi contenuti, asciuttini. Devo dire che il suo suono era piacevole, forse non proprio pieno.
Tanto per commisurare, ore in casa ho  un  Nad 302, e i suoi 25 watt hanno decisamente più birra rispetto al rotelino. Non sono molto diversi come impostazione,  sebbene la gamma bassa del 302 sia , IMHO, decisamente più accentuata e presente. 
Cmq il Nad l'ho ascoltato veramente poco, poichè sono preso con due catene quad ultimamente.

Allora adesso sei " QUAD CORE QUAD"..... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
katartika

hihihhi mi sono infognato nei quad quasi per caso poichè dopo aver preso il trittico classico ad un buon prezzo , mi è capitata una occasione ottima a 350 euro per 303/34/fm4  intonsi  (e con i vari imballi) .

 Devo ammettere che suonano bene. entrambi hanno come finale il 303 , uno del 73, l'altro dell '85. 
I pre sia 33 che il 34 , sebbene non  siano amati come i finali , a me non dispiacciono per niente,anzi.
Anche il vecchio 33 ha un suono fantastico. Forse il 34 è più completo. Per ora sono concentrato sui finali .
A breve riceverò anche i cavi din 4poli- Rca  per collegare altri pre al 303. Così potrò provare la sezione pre del Nad 302 e del Marantz 1060. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
seventy7

Va bene che il Rotel l'ho provato con diffusori da ben 93 dB di sensibilità, ma ribadisco che i suoi 25 wpc suonano molto più forte, alla stessa 'maniera' dei NAD.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
katartika

Strano, le Canton hanno 90 db di sensibilità  e la capacità di pilotaggio del (mio)  Rotel 921  (ora sta da qualche parte nei pressi di Biella) non era  paragonabile  a quella del Nad 302.  

Dopo ore 9 il Nad comincia a tirare cannonate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
seventy7

Sicuramente, Katartika. Nè metto in paragone le due macchine. Ho solo detto che a orecchio il 921 dimostra di più dei suoi dichiarati 25 wpc. Il 302 è altra pasta... E tra l'altro, ho 4 ampli NAD, un pò di orecchio son riuscito a farmelo.. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LupoTHP

tenete sempre presente che i dB sono in scala logaritmica! :-D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
katartika

Bene, non ti resta che passare i WE ad ascoltare il 921 alternandolo con i 4 Nad. 

Il miglior modo per trovare similitudine e differenze tra  il cinesino e i 4 taiwanesi . 
Tra l'altro  302, l'ultima serie 3020i e il Rotel 921 ( e il suo predecessore 920ax) sono stati sul mercato contemporaneamente nella prima metà degli anni 90. 
Prezzi allineati , circa 450 mila lire il Rotel ,circa  520mila per il 302, mentre quell'incredibile macchina del 3020 (i) era ancora in vendita dopo un decennio a circa 370mila lire.   

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
seventy7

Io ho un NAD 3020 i, NAD 3020e, NAD 3225pe, NAD 3240pe.

Sono macchine particolari: diciamo che la "pasta" è quella: ottima dinamica, bassi ruffiani, medi in bella presenza (soprattutto le voci femminili), un lontano roll off sulle frequenze alte. Soprattutto i "cattivi" della squadra, i 3020. Il 3225pe è un pò più dolce, morbido, ha un suono più equilibrato, più moderno diciamo... ma l'impulsività dei 3020 era una loro bella caratteristica (e lo è ancora). Il 3240pe è una bestia vorace, ma sempre dotata di maggior controllo rispetto ai 3020. Diciamo, un 3225pe maggiorato.

Il Rotel, invece, e parlo del 921 (che è forse il meno dotato della famiglia) ha una timbrica più raffinata, non ha l'effetto "turbo" come i NAD... sai, quei turbo di una volta che agivano in maniera discontinua e senza controllo. I bassi non sono NAD, sono secchi, asciutti, quello che mi piace del Rotel è la velocità, e la brillantezza sulle alte frequenze. Son suoni diversi, gusti diversi. Penso, IMHO, che se i NAD 3020 (la mia serie preferita) avessero avuto la velocità del Rotel, sarebbe nato l'integrato perfetto.

Di mio preferisco il NAD, perchè ha la sua timbrica, personale, riconoscibile, e quell'effetto di erogazione brutale (rispetto alla sua categoria di appartenenza) e di timbrica calda che non mi dispiace. Ma ritengo il Rotel lo stesso un piccolo amplificatore che sa essere anche grande, raffinato e poco pretenzioso. Onosto e lineare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
katartika

Quest'ultimo tuo  post, rispetto ai precedenti,    coincide meglio con  il mio ricordo del 921 (tra l'altro un cortese regalo di un forumer)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
seventy7

Son difficile a farmi capire, evidentemente.. e mi occorre più di un post! :)

Meno male farmi capire, sempre.

Saluti!

 

P.s.: un buon punto di forza del 921 è lo stadio phono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
katartika

Attenzione, non ho detto che prima non ti sei fatto capire, ho detto che le mie impressioni sul 921 erano diverse, Per contro, nel tuo ultimo messaggio   la descrizione  che ne fai ricalca meglio quelle che sono state le mie impressioni. 

 Buoni Ascolti

Ps 
peccato che intorno alla manopola del volume non abbiano previsto un led rosso , ma solo quel patetico adesivo a cerchio , intorno alla manopola stessa.
Sarebbe stato un tocco estetico decisamente azzeccato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.360
    Discussioni Totali
    5.878.704
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×