Jump to content
Melius Club

edigio

A volte ritornano: Technics SL-1210 e modifiche più o meno invasive (vale la pena)?

Recommended Posts

edigio

Per la terza volta mi ritrovo in casa il giradischi più venduto del mondo.

La prima volta non mi aveva particolarmente impressionato, lo usavo in versione 'liscia', abbinato ad una Grado Gold. Timbrica,ente un bel suono, ma molto piatto, senza dinamica.

Venduto dopo un pò e preso qualcos'altro, non ricordo cosa fosse.

Poi dopo aver letto meraviglie delle modifiche Kabusa ne ho riacquistato un altro, questa volta ho montato il sistema di smorzamento siliconico ed il clamp Kabusa, unitamente al tappetino Extremephono Donut + Speed.

Non ricordo la testina, probabilmente era la stessa Ortofon Mc-20 super che ho usato questa volta.

Risultati molto buoni, poi ho preso un giradischi Empire/Benz che suonava meglio (però con un'altra testina), oltre ad essere molto, molto più bello, e così ho venduto il Technics, conservando però tutte le modifiche Kabusa.

Nel frattempo ho alternato l'Empire/Benz con con un DPS 2, per tornare ad usare il solo Empire fino a qualche giorno fa.

 

Complice una buona occasione è arrivato il terzo Technics SL-1210, che ho subito modificato, seguendo le indicazioni trovate in rete e utilizzando qualche spunto direttamente dal DPS.

 

Ho utilizzato una base in granito alta ca. 2 cm, appoggiata su un tappetino in gomma. Ho tolto i piedini del Technics ed ho provato due differenti soluzioni:

- la prima prevede al posto dei pedini l'utilizzo di "gommini" dello stesso tipo di quelli che equipaggiano il DPS

- la seconda prevede l'uso delle punte Soundcare Pluto, che sono larghe esattamente come i piedini del giradischi

All'ascolto le due soluzioni si comportano diversamente: l'uso delle punte rende il giradischi più insensibile alla prova della bussata con le nocche sul telaio, mentre con i pidini gommosi il rumore arriva ai diffusori. Anche il suono cambia un pò, con le Soundcare il suono è leggermente più asciutto, mentre con i piedini in gomma sembra guadagnare un pò la gamma bassa, più piena ma al contempo leggermente meno preciso. Parlo comunque di sfumature.

In tutte le prove il giradischi era dotato dello smorzatore siliconico Kabusa, di un clamp in grafite Audiosilente e del tappetino Extremephono donut + speed, la testina è sempre la Ortoton MC-20 Super.

Alla fine devo dire che non ricordavo che il Technics suonasse così bene, ha sfoderato un suono molto preciso e dinamico, molto equilibrato, al di sopra di ogni aspettativa.

Prossimamente vorrei provare a cambiare i piedini, sono molto curioso di vedere come vanno gli Isonoe, e poi proverò altre due testine, una Benz Reference ed una DL-103 modificata Audiosilente (in arrivo), in accoppiata con il suo step up AU-103, non mancherò di condividere le impressioni.

Nel frattempo se ci fosse la segnalazione di qualche tweak da segnalare per migliorare ulteriormente il Technics, sarebbe la benvenuta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
etnatom

Io mi sono "ritrovato" u magnifico Technics 1200 MKii in comodato d'uso (in pratica "regalatomi"), attualmente accessoriato con mat Achromat, Fluid Damper Kabusa, piedini Isonoe, base in marmo da 3 cm (anche se di recente, avendo fatto una prova con gli Isonoe ma senza marmo, tutta sta differenza non la sento... gli Isonoe sono proprio un ottimo sistema..).

L'ascolto è assolutamente naturale, dinamico e musicale. Probabilmente per migliorare la base dovrei usare quattro zeri... e allora reputo "definitivo" per le mie esigenze questo fantastico gira.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gdg

Gli ISONOE per essere efficaci al 100% devono poggiare su una superfice molto dura e completamente liscia. In pratica le sferette che sono sotto i piedini devono offrire la minor superfice possibile di contatto al ripiano su cui poggiano. Io uso un base di vetro da 1 cm che a sua volta poggia su 4 semisfere in sorbothane.

Anche a mio parere gli Isonoe sono il miglior sistema di isolamento, sia per l'SL 1200 che per altre elettorniche.

Share this post


Link to post
Share on other sites
edigio

Grazie per le risposte.

Ho visto che oltre alla sostituzione dei piedini e del tappetino esistono diverse modifiche, dal costo più o meno alto che riguardano il Technics:

 

- braccio

- alimentazione

- piatto

- perno del piatto

 

Ora il braccio lo capisco, per quando il rapporto q/p del braccio del Technics sia stellare, il cambio del braccio con uno migliore (e possibilmente dotato anche questo di regolazione del VTA) avrà sicuramente delle ripercussioni sul suono. E' un'ipotesi che potrei valutare in futuro (non prossimo) perchè sono convinto del possibile miglioramento

 

Alimentazione: qui sono in parte più scettico. Sicuramente è utile spostare all'esterno del telaio l'alimentazione, e con questa delle potenziali fonti di disturbo. Ma perchè una migliore alimentazione dovrebbe incrementare le prestazioni? In un giradischi non si tratta "solo" di far girare un motore? Ebbi lo stesso dubbio quando avevo il DPS 2: il costruttore (ed alcune recensioni) descrivevano i benefici dell'upgrade alla versione 3 (che fondamentalmente era la variazione della sola alimentazione (e forse del motore, ora che ci penso), peraltro già esterna. Perchè dovrebbe migliorare il suono?

 

Piatto: la Funk Firm ne fa uno che vende alla modica cifra di oltre 700 euro. Immagino che un piatto in materiale diverso possa influenzare il suono e che sia migliore del piatto di serie del Technics. Però mi sembra che il costo sia davvero spropositato. Qualcuno l'ha preso?

 

Perno: ecco, questa modifica proprio non la capisco. Davvero un perno migliore avrà ricadute positive sul suono? Ed anche qui i costi sono decisamente elevati: ho trovato due alternative, una al costo di 2/300 euro che consiste nella modifica del perno originale, l'altra a cifre vicine ai 7/800 euro consistente in un perno completamente ex novo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
etnatom

Bah, modifiche così costose per il Technics mi sembrano veramente un'esagerazione, se avessi voglia di spendere certe cifre cercherei direttamente un SP10  - SP15 o altri trazione diretta più blasonati.

Il 1200 merita qualche "trucchetto", ma senza esagerare.

Io è circa due anni che cerco di capire se val veramente la pena di ricablare il braccio, ma sarebbe l'ultimo upgrade!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
edigio

La mia intenzione iniziale era proprio quella di prendere un SP10 o in subordine un SP15, ma il prolema è che la base è troppo larga e non ci sta nel mio mobiletto, largo solo 49 cm.

E quindi ho ripiegato sul un SL 1210 (che per la precisione è un SL 1200 Mk2)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Don Camini

Etanton,

dove trovo i piedini Isonoe per il 1200 / 1210?
Devo prendere qualche modello particolare?
Grazie,
Luciano

Share this post


Link to post
Share on other sites
edigio

@ Don Camini:

Le trovi su ebay, non so se ci siano più modelli, cmq i piedini del Technics hanno la filettatura M6.

 

@ tutti gli altri:

commenti sul senso delle modifiche a perno e piatto?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gdg

I piedini Isonoe sono modello unico con filettatura M6:

http://www.isonoe.com/products.htm

li ha sempre disponibili Analogue Seduction:

http://stores.ebay.it/Analogue-Seduction?_trksid=p4340.l2563

in vendita attualmente (per avere un'idea del prezzo):

http://www.ebay.it/itm/Isonoe-Audio-Isolation-System-For-Turntables-Set-of-4-/290904870821?pt=Turntable_Parts_Accessories&hash=item43bb480fa5

C'è un altro negozio ebay (ma non mi viene in mente chi è) che li vende saltuariamente a 20 € in meno circa.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ivantaggi78

mah, a me queste cose mi lasciano un attimino perplesso; personalmente fra comprare una 500 ed elaborarla fino a fargli raggiungere le prestazioni di una maserati o comprare direttamente una maserati (spendendo in totale forse anche meno....) preferisco la seconda....poi ovviamente però capisco la soddisfazione del risultato finale ma sempre una 500 elaborata rimane!!! Parere strettamente personale ovviamente......

Share this post


Link to post
Share on other sites
etnatom

Io le presi da Audiosection, spedizione rapidissima

Etanton,
dove trovo i piedini Isonoe per il 1200 / 1210?
Devo prendere qualche modello particolare?
Grazie,
Luciano

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
hamadeus

Buongiorno a tutti, premesso che a mio avviso il Technics 1200 non è una 500, ma una "Ferrari" su larga scala, al livello costruttivo e tecnico è straordinario, basta vedere l'esploso e rendersi conto di come è stato costruito ed ingegnerizzato, che poi faccia poco chic e ci siano delle "economie" d'accordissimo con voi, "da vedere è anche una mezza sega..."

Detto anche che non è l'unico gira che suona bene, ovviamente, per la mia esperienza e visione delle cose consiglio questo:

- profonda abhartizzazione è la bevenuta, ma a patto di aver pagato "poco" l'esemplare in prova, io ho avuto la fortuna di non pagarlo e così ho dato mandato ad uno dei migliori esperti in Europa di modificarlo, il risultato è incredibile, provare per credere.

Un pezzo di storia nel mio salotto con prestazioni fuori dal comune, suona benissimo...molto materico...anche se non è il gira perfetto, è un bellissimo prodotto, per quanto mi è costato tutto è un grandissimo affare.

Però a mio avviso vista la complessità della macchina è importante affidarsi ad uno esperto, una cosa importante per esempio è lo smontaggio totale con il lavaggio in lavatrice ad ultrasuoni di ogni singolo componente meccanico etc etc....interventi al di fuori della mia portata...

ciao e buon ascolto

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gdg

 

- così ho dato mandato ad uno dei migliori esperti in Europa di modificarlo, il risultato è incredibile, provare per credere.
 

chi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
etnatom

Ivan, l'hai mai ascoltato il Technics?

Share this post


Link to post
Share on other sites
ivantaggi78
Ivan, l'hai mai ascoltato il Technics?
ovviamente si.....

Magari mi potrai dire che un 1200 elaborato può raggiungere e superare le prestazioni di un brinkmann oasis (tanto per restare in casa DD...) spendendo anche meno e con molta più felicità nel cuore, ma io rimango del mio modestissimo parere.....e non credo di aver offeso nessuno

ma si potrà esprimere un parere personale senza che qualcuno insorga o si offenda? Spero di si.....

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gdg
Ivan, l'hai mai ascoltato il Technics?
ovviamente si.....

Magari mi potrai dire che un 1200 elaborato può raggiungere e superare le prestazioni di un brinkmann oasis (tanto per restare in casa DD...) spendendo anche meno e con molta più felicità nel cuore, ma io rimango del mio modestissimo parere.....e non credo di aver offeso nessuno

ma si potrà esprimere un parere personale senza che qualcuno insorga o si offenda? Spero di si.....

;)Ivan, ma un Oasis costa sui 10K € senza braccio, vero? mi sembra un po' esagerato come confronto...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
edigio
Ivan, l'hai mai ascoltato il Technics?
ovviamente si.....

Magari mi potrai dire che un 1200 elaborato può raggiungere e superare le prestazioni di un brinkmann oasis (tanto per restare in casa DD...) spendendo anche meno e con molta più felicità nel cuore, ma io rimango del mio modestissimo parere.....e non credo di aver offeso nessuno

ma si potrà esprimere un parere personale senza che qualcuno insorga o si offenda? Spero di si.....

;)Dipende molto dalle condizioni di contorno..

il mio primo giradischi "serio" fu proprio un Technics SL 1210 senza alcuna modifica, con una testina Grado Gold.

Beh, timbricamente era gradevole, ma il suono era spento, privo di ogni dinamica e non mi aveva lasciato una grande impressione (il pre phono era quello interno allo Spectral Dmc-20 oppurtunamente settato per una MM, non proprio una ciofeca).

 

Già mettendoci una MC e usando alcuni piccoli accorgimenti e tweak il suono migliora in modo notevole, senza spenderci un capitale.

Sicuramente non entrerà mai nel gotha dell'hi-end, però può essere un buon punto di partenza per avere un giradischi dalle ottime prestazioni.

 

Ed il senso di questo thread vorrebbe essere proprio questo: fin dove ha senso spingersi nelle modifiche di questa macchina?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
tony76

Per divertirsi col 1200 ci sono mille modi diversi. Inizia un po' a smanettare su The Art of Sound. Inizia con le discussioni di questo link:

Spero non sia contro il regolamento, è un forum estero. Se per gli amministratori è un problema, edito subito.

Le modifiche più gettonate sarebbero le alimentazioni che fa Paul Hynes, il perno Mike New Bearing, il Piatto Funk Firm eper i bracci chi più ne ha più ne metta. Tanti mettono lo Jelco 750.

Allora a questo punto facciamo i conti della serva su una possibile configurazione semi-top:

Alimentazione Paul Hynes (un livello intermedio)  550 euro
Perno Mike New                                               480 euro
Piatto Funk Firm                                               700 euro
Braccio Jelco sa 750                                         480 euro

Abbiamo superato i 2200 euro a cui va aggiunto il prezzo del giradischi.

A questo punto la domanda è: quale risultato avremo? Con chi se la giocherà un giradischi così modificato? E nel caso lo vendessimo, di tutto quello che abbiamo speso, quanto riusciremmo a recuperare?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gdg

Un mio amico è aereomodellista dinamico e mi racconta che quando cade un  aereo (il che è cosa normale), se ne vanno via bei soldi. Così come vanno via bei soldi per l'abbonamento e le trasferte al campo. E qualche altro mio amico va a farsi la settimana bianca con tutta la famiglia ogni anno, ed un altro si fa almeno un viaggio di 15 giorni all'anno, con moglie e figlia, ogni volta in un posto diverso del mondo.

A me non interessa l'aereomodellismo, non so sciare, faccio delle vacanze modeste ed ho deciso di farmi un SL 1210 modificato... (affiancato ad altri 2 semi-lisci):

SL1210M5G_SME309.jpg

ma ve lo racconto dopo che ora c'ho da lavorà...

Share this post


Link to post
Share on other sites
tony76

Grande Giovanni =D>

Sono molto curioso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
hamadeus

Bellissimo Giovanni, sono curioso anche io di sapere, in ogni caso il Technics è una macchina stupenda, ma spesso è in condizioni non ottimali e nonostante sia immortale per un uso "non raffinato", è importante farlo sempre controllare e rimettere in sesto!

quoto Tony76, il suo intervento è chiarificatore sulle possibilità di intervento e costi relativi.

Io non ho esperienza con l'Oasis di Brinkman, ma le apparecchiature Brinkman le ho ascoltate fugacemente quando ero in germania, e sicuramente mi hanno dato l'impressione di essere sistemi di livello alto, non ci piove, ma ripeto, non ho sufficiente esperienza con esse.
Sicuramente l'Oasis suona bene, sicuro, ma sarei proprio curioso di metterlo vicino e fare una sfida con un Techinics1200 rimesso a posto e modificato...chissà cosa sentiremmo!

Voglio solo aggiungere che a mio modesto parere il fatto che l'Oasis costi 10k non vuol dire nulla, cioè vuol dire poco, Brinkman è una "piccola" realtà, è come paragonare (nei costi) una Ferrari con un'auto ad alte prestazioni fatta da un artigiano, a parità di prestazioni il costo della seconda sarà dalle 10volte alle 20volte la prima. E' un dato di fatto.
Invito tutti a leggere la vecchia prova del 1200 KAB su TNT dove ci sono riflessioni interessanti proprio riguardo il costo che il 1200 avrebbe potuto avere se non fosse stato sviluppato da un gigante dell'elettronica!

Per chi fosse interessato posso dare il nome della persona alla quale mi sono rivolto per la "abhartizzazione" del Technics in pvt e di cui ho grande fiducia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
etnatom

Ivan per caritá nessuna offesa

ma si potrà esprimere un parere personale senza che qualcuno insorga o si offenda? Spero di si.....

;)


Per carità Ivan, ma quale offesa, mi scuso anzi se ti ho dato questa impressione. Solo che io pià ascolto il mio Technics e più mi chiedo quanto dovrei spendere per ottenere un chiaro e sensibile miglioramento di questa base (a parità di testina)

Share this post


Link to post
Share on other sites
tony76

@amadeus

Tieni presente che la simulazione di Technics modificato che ho postato io, sulla carta dovrebbe andare moooolto meglio di quello KAB.

A proprosito, perchè non condividi la tua "abhartizzazione"?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gdg
 
Per chi fosse interessato posso dare il nome della persona alla quale mi sono rivolto per la "abhartizzazione" del Technics in pvt e di cui ho grande fiducia.

Steezo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Roberto67

Sarei interessato all'acquisto del fluid damper per il 1200.  Si trova solo da Kabusa in US ? In europa niente?

Mi piacerebbe provare gli Isonoe. Su VinilEngine qualcuno dice che a volumi d'ascolto "terreni" ( non discoteca) e in assenza di basi d'appoggio problematiche, il loro apporto può dare piu problemi che vantaggi.

 Cito per comodità, un breve passaggio:  "In a high sound level environment where the deck is sitting on resonant surface they provide more isolation than the stock feet.In normal settings they will offer no sonic gains and infact add a resonance peak at 30hz. The stock feet are very good! "

Share this post


Link to post
Share on other sites
etnatom

Il Fluid dumper lo vende solo Kabusa

Arriva comunque in poco tempo (io lo ricevetti dopo circa due settimane)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Brento

Ciao, io non ho il 1200, ma un Technics SLQ 300.

Tempo addietro ebbi una conversazione su altro forum con l'allora importatore di Nagra (che è un fanatico dei Technics), il quale consiglia di adottare le seguenti modifiche:

1.- cablaggio interno del braccio Van Den Hull MCS-300 (argento);

2.- Cavo phono Van Den Hull D-502 Hybrid;

3.- Clamp Thorens Stabilyzer (risulterebbe di peso ottimale per il 1200);

4.- Tappetino in sughero, 2 o 3 strati incollati tra loro di quello offerto tragli accessori Project (8€ cadauno ?) oppure 2 del VPI cork Mat (12$?);

5.- Headshell in Ebano Yamamoto HS-1A (questa modifica è considerata assolutamente indispensabile);

6.- Cavi per headshell Ortofon LW1000S (argento, altrettanto indispensabili);

7.- Svitare i piedini originali Technics e sostituirli con 4 cilindriSorbothane adatti per il peso del 1200 (sono quelli di consistenzamedio-bassa);

8.- Base in "pietra serena" o simile delle dimensioni del 1200 e dispessore minimo 40mm sulla quale poggiare il giradischi tramite i Sorbothane.

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
etnatom

Claudio, molto bello, complimenti.

Ho visto che usi sotto gli Isonoe i rispettivi piedini in sorbothane con il dischetto in vetro, cambia qualcosa rispetto agli Isonoe Feet "lisci"?
Che differenze hai riscontrato con il cambio di braccio? l'hai cambiato da solo o ti sei rivolto a qualcuno?
denghiu..

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    299793
    Total Topics
    6635631
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy