Vai al contenuto

Monisi

Testina MC per braccio Linn Akito?

Messaggi raccomandati

Monisi

Salve,

Desidero un consiglio da qualcuno piú competente di me.. Ho un piatto linn axis e braccio Akito, attualmente con una testina MM Stanton 681EEE. Avendo recentemente preso un buon pre che mi da la possibilitá di testine MC, desidererei entrare nell'avventura.. Unico dubbio, un rivenditore (competente ma forse un pó rigido), mi ha sconsigliato le MC per il mio braccio.

Che ne pensate?

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Member_0044

L'Akito è un ottimo braccio e potrebbe ben prestarsi all'utilizzo di una Benz ad esempio. Ovviamente non conoscendo il resto del setup ed in modo particolare il pre phono in uso, è difficile darti un consiglio calibrato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
noam
L'Akito è un ottimo braccio e potrebbe ben prestarsi all'utilizzo di una Benz ad esempio. Ovviamente non conoscendo il resto del setup ed in modo particolare il pre phono in uso, è difficile darti un consiglio calibrato.

 

 

Quando avevo l'axis con l'akito il passaggio da una mm alla benz Mc H20 è stato uno degli upgrade più sconvolgenti in tanti anni di ascolti ...

 

Francesco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mikefr

Va bene con testine dalla media complianza,(1,5-2,0g) di peso di tracciamento,direi 1,75g è l'ottimale,quindi per quando riguarda le MC devi trovarne una che traccia in questi range.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Monisi

- Attualmente la mia catena è così composta: Linn Axis con braccio Akito e testina Stanton 681 EEE, Blu ray Cambridge 751 BD (anche questo da affiancare ad una meccanica CD entro l'anno, forse CEC), M2 Tech per la musica liquida con Macbook pro (devo ancora installarlo) B & W 804 Matrix, cavi di potenza Sommercable Elephant, di segnale tra pre e finale Transparent music link 200, recentemente sostituiti con Audioquest Columbia XLR, tra BD e pre, invece, costruiti da un tecnico di cui mi fido. L'amplificazione attuale è McIntosh, pre C 50, finale MC 302, ha sostituito un pre 34 ed un finale 606 Quad.

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

beh, la at f3 attualmente in produzione dovrebbe andare bene, cedevolezza adeguata, testina non troppo pesante lgge a ,15 su trova a prezzi ragionevoli e suona molot bene

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
long playing

 

beh, la at f3 attualmente in produzione dovrebbe andare bene, cedevolezza adeguata, testina non troppo pesante lgge a ,15 su trova a prezzi ragionevoli e suona molot bene

La AT F3 III legge da 1,8 a 2,2 gr. Ottimale 2 gr. Cedevolezza attorno ai 16-18 cu. Direi ottimo abbinamento , per il suono io ho la piu' grande AT F7 che ha le stesse caratteristiche meccaniche di cui sopra e che reputo ottima in tutti i sensi,  la AT F3 non l'ho provata.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Monisi

Grazie mille per le informazioni competenti. Mi sembra mi diciate che quel braccio col mio impianto potrebbe giovarsi di una MC, contrariamente a quanto asseriva il rivenditore.

Ma se non dó troppo noia, vorrei chiedere chiarimenti sulla cedevolezza , peso di lettura, e perchè è importante considerarli nell'abbinamento al quel braccio. Inoltre, mi sembra che qualche audiofilo dice che è importante l'abbinamento tipo braccio-marca della testina... È una bestialità?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

provo a andare con ordine. Il sistema braccio testina è mccanicamente carattirzzato da una risoanza tipica, che è bene non vada be troppo in basso ne troppo in lato (troppo in basso, rischia di amplificare le ondulazioni dei dischi sollecitando in modo anomalo lo stilo, troppo in alto influisce sulla rispota in frequenza del sistem), genere ci cerca di avere una freque nza di risnaza compresa da un minimo di 8 ed un massimno di 12. La risonaxa del sistam dipende in sostanza da 3 fattori, la massa dell braccio, la massa dellsistema shell+testina+viti e la cedevolezza della testina. Ci sono forume matematica per calcolarre il risultato, occorr però tener conto di tanti fattori quando si usano queasti calcolatori (la masa del braccio non è sempre data, la massa dello shell no è sempre nota, la cedevolezza che va inserita nei calvolatori è quella dinamica amisurata a 10 hz, molti fabbricanti la misurano a 100 hz altri danno il dato della cedevolezza statica). In prima approssimazione valgono le seguenti regolette pratiche

cedevoelzza a 10 hz, in alternativa cedevolezza a 100 hz moltiplicataper due, oppure cedevolezza statica dimezzata. Se non sono stato chiaro..richiedi.

Quelo che ti ha deto il venditore non è vero in assoluto, ma probabilmente faceva riferimento alle mc clasicche caratterizzate da cedevolezza molot bassa e massa e peso di lettura elevati (tipo ma mia kiseki). Quano all'abbinamento monomarca, teoricamente dovrebbe garantire almeno un buon abbinamento meccanico, io l'unico caso in cui mi sento di raccpmandarlo è tra bracci rega e testine rega dotati di 3 8e non due) viti, perchè si semplifica l'operazione di messa in dima

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Monisi
provo a andare con ordine. Il sistema braccio testina è mccanicamente carattirzzato da una risoanza tipica, che è bene non vada be troppo in basso ne troppo in lato (troppo in basso, rischia di amplificare le ondulazioni dei dischi sollecitando in modo anomalo lo stilo, troppo in alto influisce sulla rispota in frequenza del sistem), genere ci cerca di avere una freque nza di risnaza compresa da un minimo di 8 ed un massimno di 12. La risonaxa del sistam dipende in sostanza da 3 fattori, la massa dell braccio, la massa dellsistema shell+testina+viti e la cedevolezza della testina. Ci sono forume matematica per calcolarre il risultato, occorr però tener conto di tanti fattori quando si usano queasti calcolatori (la masa del braccio non è sempre data, la massa dello shell no è sempre nota, la cedevolezza che va inserita nei calvolatori è quella dinamica amisurata a 10 hz, molti fabbricanti la misurano a 100 hz altri danno il dato della cedevolezza statica). In prima approssimazione valgono le seguenti regolette pratiche

cedevoelzza a 10 hz, in alternativa cedevolezza a 100 hz moltiplicataper due, oppure cedevolezza statica dimezzata. Se non sono stato chiaro..richiedi.

Quelo che ti ha deto il venditore non è vero in assoluto, ma probabilmente faceva riferimento alle mc clasicche caratterizzate da cedevolezza molot bassa e massa e peso di lettura elevati (tipo ma mia kiseki). Quano all'abbinamento monomarca, teoricamente dovrebbe garantire almeno un buon abbinamento meccanico, io l'unico caso in cui mi sento di raccpmandarlo è tra bracci rega e testine rega dotati di 3 8e non due) viti, perchè si semplifica l'operazione di messa in dima


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Monisi
provo a andare con ordine. Il sistema braccio testina è mccanicamente carattirzzato da una risoanza tipica, che è bene non vada be troppo in basso ne troppo in lato (troppo in basso, rischia di amplificare le ondulazioni dei dischi sollecitando in modo anomalo lo stilo, troppo in alto influisce sulla rispota in frequenza del sistem), genere ci cerca di avere una freque nza di risnaza compresa da un minimo di 8 ed un massimno di 12. La risonaxa del sistam dipende in sostanza da 3 fattori, la massa dell braccio, la massa dellsistema shell+testina+viti e la cedevolezza della testina. Ci sono forume matematica per calcolarre il risultato, occorr però tener conto di tanti fattori quando si usano queasti calcolatori (la masa del braccio non è sempre data, la massa dello shell no è sempre nota, la cedevolezza che va inserita nei calvolatori è quella dinamica amisurata a 10 hz, molti fabbricanti la misurano a 100 hz altri danno il dato della cedevolezza statica). In prima approssimazione valgono le seguenti regolette pratiche

cedevoelzza a 10 hz, in alternativa cedevolezza a 100 hz moltiplicataper due, oppure cedevolezza statica dimezzata. Se non sono stato chiaro..richiedi.

Quelo che ti ha deto il venditore non è vero in assoluto, ma probabilmente faceva riferimento alle mc clasicche caratterizzate da cedevolezza molot bassa e massa e peso di lettura elevati (tipo ma mia kiseki). Quano all'abbinamento monomarca, teoricamente dovrebbe garantire almeno un buon abbinamento meccanico, io l'unico caso in cui mi sento di raccpmandarlo è tra bracci rega e testine rega dotati di 3 8e non due) viti, perchè si semplifica l'operazione di messa in dima

Grazie cactus atomo, tanto di cappello! Resto ammirato da chi possiede la padronanza di una cosa al punto da parlarne in modo apparentemente semplice. E nonostante questo... Ho capito qualcosa ma non ció che mi serve... Scusami.. Sono indietro. Per ricapitolare: - mi si dice che potrei giovarmi di una MC. - non ho capito come devo fare la ricerca. Se devo cercare all'interno di certe marche con certe caratteristiche o soltanto basarmi su quelle caratteristiche, non pensando alla marca.- poi, queste carattersitiche, per un ignorante come me, quali sono? Cosa devo chiedere? In che range di prezzo è sensato andare?Grazie ancora!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

il corretto abbinamento meccanico braccio testina è un prerequsito, che non ti garantisce però che il suono ti piaccia. Il linn akito ha una massa di 10 grammi, devi cercare una mc non troppo pesante e con una cedevolezza (o complinace) non inferiore a 15, una audiotechnica at f3, compliance 22 e 5 grammi di peso va sicuramente bene, come pure la sorella maggiore f7, sono prodotti di prezzo ancora accettabile, suonano molto bene, veloci e dinamiche, leggono a circa 2 grammi 3ed hanno un livello di uscita buono (oltre 0,3 mv), per cui possono interfacciarsi bene con molti pre fono. Direi che anche molte benz dovrebbero andare bene. Se vuoi fare un po di pratica, puoi andare sul sito www.vinylengine.com nella sezione tools trovi un link a cartrige resonace evaluetor, come massa del braccio metti 10 e gurda gli abbinamenti cedevolezza dinamica /massa testia che vanno bene (sono quelli in verde). Non prendere però quel calcolatore come una bibbia, prima di fare un acqusot chiedi qui (molte case giapponesi calcolano la cedevolezza ad una frequwnza diversa da quella che serve per il calcolatore per cui occorre intridurre un fattore di comensazione)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Monisi

Grazie Enrico, è chiaro!

Mi informo sul sito etc.. e chiederó qui prima di fare l'acquisto

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

perfetto..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
antonew

se quello in tuo possesso è l'mk2 ti consiglio la linn klyde.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
silversurfer62

Io ho il tuo stesso gira e braccio ed ho montato una Ortofon Vivo red,assolutamente compatibile.Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
long playing
il corretto abbinamento meccanico braccio testina è un prerequsito, che non ti garantisce però che il suono ti piaccia. Il linn akito ha una massa di 10 grammi, devi cercare una mc non troppo pesante e con una cedevolezza (o complinace) non inferiore a 15, una audiotechnica at f3, compliance 22 e 5 grammi di peso va sicuramente bene, come pure la sorella maggiore f7, sono prodotti di prezzo ancora accettabile, suonano molto bene, veloci e dinamiche, leggono a circa 2 grammi 3ed hanno un livello di uscita buono (oltre 0,3 mv), per cui possono interfacciarsi bene con molti pre fono. Direi che anche molte benz dovrebbero andare bene. Se vuoi fare un po di pratica, puoi andare sul sito www.vinylengine.com nella sezione tools trovi un link a cartrige resonace evaluetor, come massa del braccio metti 10 e gurda gli abbinamenti cedevolezza dinamica /massa testia che vanno bene (sono quelli in verde). Non prendere però quel calcolatore come una bibbia, prima di fare un acqusot chiedi qui (molte case giapponesi calcolano la cedevolezza ad una frequwnza diversa da quella che serve per il calcolatore per cui occorre intridurre un fattore di comensazione)

Le AT F3 ed F7 a  100 Hz hanno 9 cu di cedevolezza ed 10 Hz attorno ai 18 cu semplificando  raddoppiando piu' o meno . I 22 cu come li hai calcolati ? Forse per le AT si moltiplica x 2 , ...qualcosa...? Comunque siamo li' piu' o meno.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

 

Le AT F3 ed F7 a  100 Hz hanno 9 cu di cedevolezza ed 10 Hz attorno ai 18 cu semplificando  raddoppiando piu' o meno . I 22 cu come li hai calcolati ? Forse per le AT si moltiplica x 2 , ...qualcosa...? Comunque siamo li' piu' o meno.

per le at di solito si moltiplica per 2,2, per la atf3 su vinylengine danno per 22

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
long playing

Su vinylengine nel data base da solo la cedevolezza a 100 Hz che e' 9 cu.....Dove devo andare a vedere il 22 cu che hai nomenclato ? Inoltre 9 x 2,2 fa 19,8......

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pepe57
Per quanto ne possa sapere e dedurre io direi che:
La F3 (nei diversi modelli) viene dichiarata sia a 100  (9 cu) che a 10 hertz (22 cu).
Per cui un moltiplicatore 2.4 appare evidentemente corretto in quanto dichiarato dal costruttore stesso (inoltre un costrittore "vero" non un assemblatore/rimarchiatore).
Siccome il Fattore di "Correzione" da usarsi rispetto al canonico 1.8/1.9/2 dipende da diversi elementi (principalmente legato all' impedenza interna/carico e, in minor misura,  a diversi altri quali: taglio puntina/peso lettura/peso testina etc etc) e che fra F3 ed F7 gli elementi principali che determinano il FC sono molto simili/identici, parrebbe del tutto probabile che la cedevolezza a 10 Hertz sia  22 anche per la F7.
:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
long playing

La AT 155 lc come da data base di Vinylengine sono come si spiega anche in tabella a tergo misurati a 100 Hz quindi ,a 10 Hz moltiplicato per coeff.2,4 fa 38,4 cu....e sul numero 21 di Audioreview furono testati per questa testina 25 cu di cedevolezza a 10 Hz.....Per la AT 33 E sempre da prove Audioreview test riportano 20 cu a 10 Hz e siamo in linea con Vinylengine. Sempre sul data base Vinylengine per la AT OC 9 III il dato e' 18 cu e si specifica a 100 Hz e le caratteristche meccaniche dovrebbero essere le stesse di AT F 7 ed AT F3....

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    286.887
    Discussioni Totali
    6.051.224
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy