Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
dufay

La rottura di scatole dei cross passivi...

Messaggi raccomandati

dufay

Non li sopporto più, ora ogni cambiamento si ripercuote sulla qualità sonora in maniera sempre più tangibile e la prova sono i miei clienti all'oscuro di tutto.

 

Nerl filtro del mio sistema c'è sul woofer una cella LC serie in parallelo all'altoparlante, è centrata a 30 hz ed è indispensabile ma contiene un condensatore da 1640 micro, in realtà due da 820 in parallelo di eccellente qualità ma per forza di cose elettrolitici...

 

Bene, non lo volevo fare ma ho messo una trentina di micro carta e olio e polipropilene Obbligato in parallelo e la differenza si sente, la sente senza esitazione anche un paio di miei clienti che ovviamente non sanno nulla di quel che sto facendo ne se lo sto facendo...

 

Ma quando si finisce?!?!?  Dove lo trovo un polipropilene da 1640 micro? eh he ehe he ehe ehe ehe

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dufay

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax
Non li sopporto più, ora ogni cambiamento si ripercuote sulla qualità sonora i

Ma quando si finisce?!?!?  Dove lo trovo un polipropilene da 1640 micro? eh he ehe he ehe ehe ehe

stai impazzendo. 
lascia perdere, sei in vicolo cieco, ma che dico cieco... sordo.!
dedicati ai manicaretti oppure a scrivere poesie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dufay
Non li sopporto più, ora ogni cambiamento si ripercuote sulla qualità sonora i

Ma quando si finisce?!?!?  Dove lo trovo un polipropilene da 1640 micro? eh he ehe he ehe ehe ehe

stai impazzendo. 
lascia perdere, sei in vicolo cieco, ma che dico cieco... sordo.!
dedicati ai manicaretti oppure a scrivere poesie.

Purtroppo no. Come ho detto due persone (rigorosamente non audiofile), senza alcuna esitazione, hanno confermato le mie impressioni.

 

Vorrei non fosse così, meno ci si smena e si spende meglio è.

Il bello è che un passa alto senza quella cella e senza elettrolitico ovviamente è possibile, ma suona peggio per ragioni questa volte comprensibili (condensatore in serie più piccolo e impedenza più alta per il sistema con la cella lc)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bob69

Vai di larga banda e vivi felice ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sm63

Prova anche questa soluzione ...metti in parallelo una capacita molto bassa max 1 micro ....sempre  MKT ...contralla se anche in queste condizioni avverti differenze ...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax
Vai di larga banda e vivi felice ;)
quoto. così la smette di ascoltare i mundorf al chiaro di luna.
:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
corrado
Non li sopporto più, ora ogni cambiamento si ripercuote sulla qualità sonora in maniera sempre più tangibile e la prova sono i miei clienti all'oscuro di tutto.

 

Nerl filtro del mio sistema c'è sul woofer una cella LC serie in parallelo all'altoparlante, è centrata a 30 hz ed è indispensabile ma contiene un condensatore da 1640 micro, in realtà due da 820 in parallelo di eccellente qualità ma per forza di cose elettrolitici...

 

Bene, non lo volevo fare ma ho messo una trentina di micro carta e olio e polipropilene Obbligato in parallelo e la differenza si sente, la sente senza esitazione anche un paio di miei clienti che ovviamente non sanno nulla di quel che sto facendo ne se lo sto facendo...

 

Ma quando si finisce?!?!?  Dove lo trovo un polipropilene da 1640 micro? eh he ehe he ehe ehe ehe

eccellente e elettrolitico sono due parole che non vanno d'accordo.

>:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
robfug
Non li sopporto più, ora ogni cambiamento si ripercuote sulla qualità sonora in maniera sempre più tangibile e la prova sono i miei clienti all'oscuro di tutto.

 

Nerl filtro del mio sistema c'è sul woofer una cella LC serie in parallelo all'altoparlante, è centrata a 30 hz ed è indispensabile ma contiene un condensatore da 1640 micro, in realtà due da 820 in parallelo di eccellente qualità ma per forza di cose elettrolitici...

 

Bene, non lo volevo fare ma ho messo una trentina di micro carta e olio e polipropilene Obbligato in parallelo e la differenza si sente, la sente senza esitazione anche un paio di miei clienti che ovviamente non sanno nulla di quel che sto facendo ne se lo sto facendo...

 

Ma quando si finisce?!?!?  Dove lo trovo un polipropilene da 1640 micro? eh he ehe he ehe ehe ehe

Ti capisco perfettamente Franco, io ho montato tutto Obbligato gold in parallelo al wooferozzo e la differenza rispetto ai polipropilene è devastante...certo io arrivo a 73 Micro...tu esageri!!! :-)

 

Rob

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dufay

Ho provato ad aumentare la quantità di carta olio e poly fino a 200 micro (nel filtro 1640 o 1840 non cambia nulla nemmeno di di 0.001 db) e anche a mettere semplicemente solo qualche micro...

Non c'è niente da fare più roba c'è meglio è anche se la nuova aggiunta di 100 micro è appena appena percepibile.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
robfug

Io in origine in parallelo al wooferozzo avevo 68+4,7, ho "trasformato questo valore in 8 condensatori in carta e olio in parallelo e la qualità/quantità di bassi è stata incredibile...pensa tu!

 

:-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
GianGastone

Uhm, c'e' chi sfonda la parete per fare i subboni horn, chi invece per farci stare i condensatori

:o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
robfug

Beh, nel mio caso non direi, è bastata una cassettina...Franco è un esagerato ingordo! :-)))

 

Rob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
andrea1972
Uhm, c'e' chi sfonda la parete per fare i subboni horn, chi invece per farci stare i condensatori

:o

è un gioco, un passatempo.............. divertente, forse faranno più contente le mogli/compagne evitando di andare a figa :-B :-h

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
GianGastone

Si...mentre loro vanno a cazzi...

:)) ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sm63

Misura l'impenza con le tre soluzioni .... senza -con molti micro -con qualche micro ...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dufay

Beh, nel mio caso non direi, è bastata una cassettina...Franco è un esagerato ingordo! :-)))

 

Rob

Non è colpa mia, è Sergio che ha comprato queste elettroniche Aloia... Sto sperimentando un 600 micro tra carta olio, poliestere e polipropilene... Non so dove metterlo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciobeddu

Dai mi bruci la battuta..

Franco visto che l'impedenza ora non è indomabile e che multiamplificherò a breve.. Torniamo al secondo ordine classico??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
indifd
Non li sopporto più, ora ogni cambiamento si ripercuote sulla qualità sonora in maniera sempre più tangibile e la prova sono i miei clienti all'oscuro di tutto.

 

Nerl filtro del mio sistema c'è sul woofer una cella LC serie in parallelo all'altoparlante, è centrata a 30 hz ed è indispensabile ma contiene un condensatore da 1640 micro, in realtà due da 820 in parallelo di eccellente qualità ma per forza di cose elettrolitici...

 

Bene, non lo volevo fare ma ho messo una trentina di micro carta e olio e polipropilene Obbligato in parallelo e la differenza si sente, la sente senza esitazione anche un paio di miei clienti che ovviamente non sanno nulla di quel che sto facendo ne se lo sto facendo...

 

Ma quando si finisce?!?!?  Dove lo trovo un polipropilene da 1640 micro? eh he ehe he ehe ehe ehe

Un bel cross attivo e passa la paura :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sm63

 

Non li sopporto più, ora ogni cambiamento si ripercuote sulla qualità sonora in maniera sempre più tangibile e la prova sono i miei clienti all'oscuro di tutto.

 

Nerl filtro del mio sistema c'è sul woofer una cella LC serie in parallelo all'altoparlante, è centrata a 30 hz ed è indispensabile ma contiene un condensatore da 1640 micro, in realtà due da 820 in parallelo di eccellente qualità ma per forza di cose elettrolitici...

 

Bene, non lo volevo fare ma ho messo una trentina di micro carta e olio e polipropilene Obbligato in parallelo e la differenza si sente, la sente senza esitazione anche un paio di miei clienti che ovviamente non sanno nulla di quel che sto facendo ne se lo sto facendo...

 

Ma quando si finisce?!?!?  Dove lo trovo un polipropilene da 1640 micro? eh he ehe he ehe ehe ehe

Un bel cross attivo e passa la paura :DIn parte in altre circostanze ....sono d'accordo ....ma in questo caso la cella interviene sull'impedenza ....

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dufay
Dai mi bruci la battuta..
Franco visto che l'impedenza ora non è indomabile e che multiamplificherò a breve.. Torniamo al secondo ordine classico??
No.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dufay
Non li sopporto più, ora ogni cambiamento si ripercuote sulla qualità sonora in maniera sempre più tangibile e la prova sono i miei clienti all'oscuro di tutto.

 

Nerl filtro del mio sistema c'è sul woofer una cella LC serie in parallelo all'altoparlante, è centrata a 30 hz ed è indispensabile ma contiene un condensatore da 1640 micro, in realtà due da 820 in parallelo di eccellente qualità ma per forza di cose elettrolitici...

 

Bene, non lo volevo fare ma ho messo una trentina di micro carta e olio e polipropilene Obbligato in parallelo e la differenza si sente, la sente senza esitazione anche un paio di miei clienti che ovviamente non sanno nulla di quel che sto facendo ne se lo sto facendo...

 

Ma quando si finisce?!?!?  Dove lo trovo un polipropilene da 1640 micro? eh he ehe he ehe ehe ehe

Un bel cross attivo e passa la paura :DMi devono minacciare con una lupara... Se la differenza fra un pre anche ottimo come il Pst 200 è così elevata rispetto al Vtpa the last non oso pensare ai danni che un cross attivo (anche nel dominio digitale..) può fare...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sm63

Il linea di principio....fa molti piu' danni una qualsiasi bobina in serie ... e non un crossover attivo ...ovviamente dipende anche dagli stadi IN /out  .... molto meno la parte digitale...provare per credere ...detto questo una cella LC il suo compito è ben diverso ...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dufay
Il linea di principio....fa molti piu' danni una qualsiasi bobina in serie ... e non un crossover attivo ...ovviamente dipende anche dagli stadi IN /out  .... molto meno la parte digitale...provare per credere ...detto questo una cella LC il suo compito è ben diverso ...

Ehe beh... tutto semplice tutto stabilito...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sm63

Niente è semplice ...niente stabilito ....solo tutto verificabile ...prova a misurare quello che arriva ad un woofer ...nella due condizioni ...crossover passivo ....oppure filtrato in ingresso ....ne vedrai delle belle ...in fatto di (Qualita')...con questo non voglio dire che i crossover passivi non hanno piu' senzo di esistere ...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.355
    Discussioni Totali
    5.848.744
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×