Rodolfo Luffarelli

Le Sacre du Printemps - La Sagra della Primavera - quella vera ...

Messaggi raccomandati

gpaudio94
Non siamo in terapia intensiva ... non appare necessario alcunchè in questo "settore" ... però se si vuole la Sagra al massimo della qualità ci vuole il sacd ... sennò ci si accontenta del cd ...

quindi hai anche la versione in CD?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rodolfo Luffarelli

Essendo superiore il cd ... lo acquisto sempre per primo ...

Io sono per il primato del cd ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpaudio94
Essendo superiore il cd ... lo acquisto sempre per primo ...

Io sono per il primato del cd ...

?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
izamber

ho cd e sacd. il cd va bene per godere dell'interpretazione. se si vuole una grande registrazione nel senso di suono prenderei salonen o fischer, in sacd. salonen mi convince più di fischer come interpretazione, è una delle migliori recenti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Carlo
Quello che dico io è invece questo è include tutte le incisioni di Stravinskj per la Columbia più qualcuna diretta da Kraft sotto la sua supervisione.
Hmm, diciamo piuttosto che (la legggenda dice che...) era Stravinsky ad essere sotto la supervisione di Robert Craft... in senso stretto chi dei due sapeva mettere insieme e dirigere un orchestra e portarla dall'inizio alla fine di un ginepraio come "Sacre" non era Stravinsky. 
Poi il carisma, la visione la capacità di trasmettere e di comunicare facevano la differenza, ma chi concertava e portava il piatto pronto all'altro era Craft.

E' curioso notare come due fra i più grandi creatori per l'orchestra della prima metà del '900, Ravel e Stravinsky, non siano stati anche sommi direttori, come peraltro lo furono Richard Strauss e, ovviamente, Gustav Mahler.

Ciao
C

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
wertigo

Per inciso su Naxos Craft ha inciso quasi tutto (se non tutto) Stravinsky.

 

Incisioni ed esecuzioni di ottimo livello.

 

Poi Strav aveva una visione focalizzata sull'impulso ritmico, molto meno sullo sviluppo armonico/tematico, che rimane in secondo piano.

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum
ho cd e sacd. il cd va bene per godere dell'interpretazione. se si vuole una grande registrazione nel senso di suono prenderei salonen o fischer, in sacd. salonen mi convince più di fischer come interpretazione, è una delle migliori recenti

salonen e' un riferimento assoluto. sentito con la sagra l'anno scorso all'opera di roma con la philarmonia di londra. impressionante. E' il nuovo Boulez piu' temperato.

concordo. aggiungerei boulez (cbs e dg) e abbado. e il blu ray di gergiev col balletto. con l'edizione di stravinsky che va conosciuta e quella fauve di ansemet

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
niko_s

Vedo che nessuno ha ancora citato Haitink (con la London Philharmonic Orchestra) con la sua interpretazione di raro equilibrio. Ce l'ho all'interno di un doppio CD della Philips che contiene anche l'Uccello di FuocoPetruška e Apollo. Se si trova ancora lo consiglio nella maniera più assoluta.

Sulle altre interpretazioni qui citate (a parte quella diretta dallo stesso Stravinskij di cui ho già scritto) invece non mi pronuncio causa "arretrato": il vinile (comprato usato) DG con Abbado e la LSO l'ho pure portato "a lavare" e il cofanetto DG Pierre Boulez Conducts Stravinsky ha ancora il suo bel cellophane!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
izamber

non ho citato altro perché mi sono limitato a quanto disponibile in sacd. c'è anche litton, gamma dinamica impressionante e interpretazione niente male, la metto sotto salonen e sopra fischer

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum
Vedo che nessuno ha ancora citato Haitink (con la London Philharmonic Orchestra) con la sua interpretazione di raro equilibrio. Ce l'ho all'interno di un doppio CD della Philips che contiene anche l'Uccello di FuocoPetruška e Apollo. Se si trova ancora lo consiglio nella maniera più assoluta.
Sulle altre interpretazioni qui citate (a parte quella diretta dallo stesso Stravinskij di cui ho già scritto) invece non mi pronuncio causa "arretrato": il vinile (comprato usato) DG con Abbado e la LSO l'ho pure portato "a lavare" e il cofanetto DG Pierre Boulez Conducts Stravinsky ha ancora il suo bel cellophane!

in quel cofanetto c'e' un uccello di fuoco strabiliante a mio parere

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
niko_s
Ti riferisci a quello di Boulez, Roberto?
OT... Cosa ne pensi del concerto di Pappano/Lang? Ho molto apprezzato la terza sinfonia di Saint-Saëns (una volta accettato l'organo "virtuale") ma non capito bene cosa ho ascoltato con Prokof'ev...
Tra l'altro su RAI5 stanno trasmettendo proprio la serata di lunedì del concerto a cui ho assistito io.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giorgiovinyl

Anche io ho visto Salonen dirigere la Sagra con la Philharmonia Orchestra, eseguirono pure una notte sul monte calvo, si davvero impressionante, concerto eccezionale.

ho cd e sacd. il cd va bene per godere dell'interpretazione. se si vuole una grande registrazione nel senso di suono prenderei salonen o fischer, in sacd. salonen mi convince più di fischer come interpretazione, è una delle migliori recenti
salonen e' un riferimento assoluto. sentito con la sagra l'anno scorso all'opera di roma con la philarmonia di londra. impressionante. E' il nuovo Boulez piu' temperato.concordo. aggiungerei boulez (cbs e dg) e abbado. e il blu ray di gergiev col balletto. con l'edizione di stravinsky che va conosciuta e quella fauve di ansemet

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maverick

Io oggi mi sono sorbito l'esecuzione di Dorati, più che altro per godermi la registrazione Mercury.

Capperi !!  Magari qualcuno più esperto di me potrà andare più nel dettaglio del confronto"interpretativo" con altre esecuzioni ( quella di Boulez a me sembra altrettanto bella, anche se un po' diversa  ..) ma dal punto di vista del caleidoscopio sonoro è davvero una meraviglia : che complessità, che varietà di timbri, di colori, di dinamiche .....
Credo che pochi pezzi come questo siano così gratificati da una buona registrazione e da un impianto di qualità messo bene a puntino ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
chicco98
Anche io ho visto Salonen dirigere la Sagra con la Philharmonia Orchestra, eseguirono pure una notte sul monte calvo, si davvero impressionante, concerto eccezionale.
ho cd e sacd. il cd va bene per godere dell'interpretazione. se si vuole una grande registrazione nel senso di suono prenderei salonen o fischer, in sacd. salonen mi convince più di fischer come interpretazione, è una delle migliori recenti
salonen e' un riferimento assoluto. sentito con la sagra l'anno scorso all'opera di roma con la philarmonia di londra. impressionante. E' il nuovo Boulez piu' temperato.concordo. aggiungerei boulez (cbs e dg) e abbado. e il blu ray di gergiev col balletto. con l'edizione di stravinsky che va conosciuta e quella fauve di ansemet

giorgiovinil toglimi una curiosità, ma nella foto tu chi sei; quello bruttino e antipatico o quello simpaticone, cicciottello ed incappucciato?

bye

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giorgiovinyl
Anche io ho visto Salonen dirigere la Sagra con la Philharmonia Orchestra, eseguirono pure una notte sul monte calvo, si davvero impressionante, concerto eccezionale.
ho cd e sacd. il cd va bene per godere dell'interpretazione. se si vuole una grande registrazione nel senso di suono prenderei salonen o fischer, in sacd. salonen mi convince più di fischer come interpretazione, è una delle migliori recenti
salonen e' un riferimento assoluto. sentito con la sagra l'anno scorso all'opera di roma con la philarmonia di londra. impressionante. E' il nuovo Boulez piu' temperato.concordo. aggiungerei boulez (cbs e dg) e abbado. e il blu ray di gergiev col balletto. con l'edizione di stravinsky che va conosciuta e quella fauve di ansemet

giorgiovinil toglimi una curiosità, ma nella foto tu chi sei; quello bruttino e antipatico o quello simpaticone, cicciottello ed incappucciato?

bye
Quello simpaticone e incappucciato naturalmente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
chicco98
Anche io ho visto Salonen dirigere la Sagra con la Philharmonia Orchestra, eseguirono pure una notte sul monte calvo, si davvero impressionante, concerto eccezionale.
ho cd e sacd. il cd va bene per godere dell'interpretazione. se si vuole una grande registrazione nel senso di suono prenderei salonen o fischer, in sacd. salonen mi convince più di fischer come interpretazione, è una delle migliori recenti
salonen e' un riferimento assoluto. sentito con la sagra l'anno scorso all'opera di roma con la philarmonia di londra. impressionante. E' il nuovo Boulez piu' temperato.concordo. aggiungerei boulez (cbs e dg) e abbado. e il blu ray di gergiev col balletto. con l'edizione di stravinsky che va conosciuta e quella fauve di ansemet

giorgiovinil toglimi una curiosità, ma nella foto tu chi sei; quello bruttino e antipatico o quello simpaticone, cicciottello ed incappucciato?

bye
Quello simpaticone e incappucciato naturalmentelo sospettavo. solo chi ascolta buona musica ha un sorriso così beato e solare!

bye

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rodolfo Luffarelli

Preso anche Salonen ... vedremo ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rodolfo Luffarelli

Salonen arriva mercoledì ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
niko_s

Anche a me!  :P (se l'hai preso su Amazon lo puoi già ascoltare grazie all'opzione AutoRip).

In questi giorni ho invece ascoltato quella diretta da Boulez. Molto bella davvero (oltre a suonare benissimo).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Armando Sanna
Io oggi mi sono sorbito l'esecuzione di Dorati, più che altro per godermi la registrazione Mercury.
Capperi !!  Magari qualcuno più esperto di me potrà andare più nel dettaglio del confronto"interpretativo" con altre esecuzioni ( quella di Boulez a me sembra altrettanto bella, anche se un po' diversa  ..) ma dal punto di vista del caleidoscopio sonoro è davvero una meraviglia : che complessità, che varietà di timbri, di colori, di dinamiche .....
Credo che pochi pezzi come questo siano così gratificati da una buona registrazione e da un impianto di qualità messo bene a puntino ...

 

Anche io ho quella edizione in LP, sarà l'abitudine ma a me piace tantissimo , la riascolterò volentieri stasera...

 

Un cordiale saluto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rodolfo Luffarelli
niko_s

Pensa che quella di Abbado (che ho in vinile) la devo ancora ascoltare. Troppi "arretrati", cavolo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
talli

non ha senso prendere quell'edizione quando è appena uscita questa che "proviene" dai nastri originali e rimasterizzati, bene, per questa edizione http://www.sa-cd.net/showtitle/8652

Released to celebrate the 100th anniversary of 'The Rite of Spring' (Le Sacre du Printemps) & is an important historical document of Stravinsky conducting his own iconic works. CD1 featuring the Columbia Symphony Orchestra, includes 'Le Sacre du Printemps' recorded in 1960 & 'L'Oiseau de Feu' recorded in 1967. CD2 featuring the Philharmonic Symphony Orchestra of New York, includes 'Le Sacre du Printemps' recorded in 1940 & 'L'Oiseau de Feu' recorded in 1946.

 <?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" />

PS se si vuole il SACD c'è anche Rattle con una interpretazione "strana" che non sempre piace, però sempre su standard elevati

 

ciao

Corrado

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
izamber

ciao Corrado!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
talli

ciao Corrado


ciao a te Igor e bentornato!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rodolfo Luffarelli

non ha senso prendere quell'edizione quando è appena uscita questa che "proviene" dai nastri originali e rimasterizzati, bene, per questa edizione http://www.sa-cd.net/showtitle/8652

Released to celebrate the 100th anniversary of 'The Rite of Spring' (Le Sacre du Printemps) & is an important historical document of Stravinsky conducting his own iconic works. CD1 featuring the Columbia Symphony Orchestra, includes 'Le Sacre du Printemps' recorded in 1960 & 'L'Oiseau de Feu' recorded in 1967. CD2 featuring the Philharmonic Symphony Orchestra of New York, includes 'Le Sacre du Printemps' recorded in 1940 & 'L'Oiseau de Feu' recorded in 1946.

 

PS se si vuole il SACD c'è anche Rattle con una interpretazione "strana" che non sempre piace, però sempre su standard elevati

 

ciao

Corrado

 

L'hai confrontata ?

E perchè quella indicata da dove proviene ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
talli

L'hai confrontata ?


E perchè quella indicata da dove proviene ?

si.

 Il sacd che hai indicato tu è stato uno dei primi sacd usciti, dove hanno usato i master che già avevano. Quello che ho indicato io è una nuova rimasterizzazione proveniente dai nastri "originali", un po' quello che Sony Japan ha fatto con i nuovi sacd di Glenn Gould

ciao

Corrado

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rodolfo Luffarelli

Verificheremo all'ascolto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
niko_s

Ascoltata oggi la registrazione della Sagra diretta da Salonen. 

Quella di Stravinskij sarà pure quella "vera", ma questa è davvero notevole. Sotto tutti i punti di vista: interpretazione di una chiarezza e forza come poche, qualità audio esemplare (e ho potuto ascoltare solo lo strato CD).
Molto belle comunque anche le interpretazioni di Una notte sul Monte Calvo e de Il Mandarino miracoloso che aprono il disco.

La registrazione è dal vivo ed è stata fatta all'interno del bellissimo Walt Disney Concert Hall di Los Angeles progettato da Frank Gehry (uno dei posti in cui mi piacerebbe davvero poter ascoltare un concerto). 
Ho visto che su Youtube c'è anche un video, purtroppo a bassa risoluzione.
Grazie davvero a Igor, Roberto e Giorgio per il prezioso consiglio. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us