Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
Roberto M

Una soluzione concreta per la pace tra Israele e Palestina

Messaggi raccomandati

Roberto M

A leggere certi articoli e certi commenti mi sono convinto che una buona fetta di persone, purtroppo anche occidentali, non vogliono la pace tra israeliani e palestinesi.

Per odio atavico vorrebbero non la pace ma semplicemente la distruzione dello stato di Israele e la deportazione di tutti i suoi abitanti ragionano da tifosi e "parteggiano" apertamente non per i palestinesi, ma per i palestinesi armati rammaricandosi del fatto che non hanno armi potenti come israele. E per giustificare questo si aggrappano alla storia (ovviamente alla loro interpretazione) sproloquiando come il dittatore iraniano di colpe dell'occidente scaricate sugli arabi e di grande torto subito dalla popolazione araba. In pratica ragionano come Hamas e gli estremisti islamici.
Un esempio di un personaggio del genere è Paolo Barnard, ma anche Gianni Vattimo ed altri esponenti di destra e di sinistra accumunati per l'odio contro israele, definito "mostro nazista", ma se vedete su internet tra gli attivisti italiani delle ONG palestinesi (i cosiddetti "pacifisti", quelli che finanziamo) scoprirete un mondo inedito e leggerete cose veramente incredibili, allego solo questo link poi ognuno è libero di farsi l'idea che preferisce:

Facciamo subito un test per capire chi di voi è favorevole o meno alla pace in tra Israele e Palestina ora e subito.

Chi di voi è favorevole al passaggio immediato per un periodo definito di tempo- del controllo di Gaza alle Nazioni Unite -militare e civile-, con mandato di governare il territorio, distribuire gli aiuti, controllare il disarmo di tutte le fazioni militanti (confisca dei missili custoditi in scuole e delle armi, ospedali, moschee, case ecc. ecc.) controllare i valichi di frontiera che sarebbero riaperti, per poi assicurare e controllare, alla fine di questo periodo di tempo, elezioni libere di responsabili della società civile palestinese (organizzazioni terroristiche escluse) ? 
Questa soluzione mi pare equa (l'onu è sicuramente imparziale ed anzi, è decisamente più filopalestinese che filoisraeliano) ed avrebbe il pregio di assicurare subito la pace.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LeonardoP

Non avrei alcun problema ad appoggiare un'invasione di quel territorio con relativa smilitarizzazione.

Non so i paesi arabi limitrofi come la pensino a riguardo...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

The user and all related content has been deleted.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
DukeIT
Chi di voi è favorevole al passaggio immediato per un periodo definito di tempo- del controllo di Gaza alle Nazioni Unite -militare e civile-, con mandato di governare il territorio, distribuire gli aiuti, controllare il disarmo di tutte le fazioni militanti (confisca dei missili custoditi in scuole e delle armi, ospedali, moschee, case ecc. ecc.) controllare i valichi di frontiera che sarebbero riaperti, per poi assicurare e controllare, alla fine di questo periodo di tempo, elezioni libere di responsabili della società civile palestinese (organizzazioni terroristiche escluse) ?

E' un interessante concetto di pace, te l'ha dettato Netanyahu?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Roberto M

Se io fossi mediatore questo suggerirei alle parti (ANP, Egitto, paesi limitrofi ecc) , significa pace subito e prosperità per il popolo palestinese, che sarebbe governato dall'ONU per un periodo di tempo.

Può convenire sia all'ANP (che così, in condizioni normali e senza le squadracce terroriste tra i piedi potrebbe con libere elezioni tornare al potere), ai paesi limitrofi (tranne gli sponsor dei terroristi) ed ad israeli (che così si disimpegnerebbe da una guerra continua, perché l'alternativa sarebbe continuarla fino all'annientamento totale dei terroristi di Hamas, una guerra lunga costosa e sicuramente con tante vittime innocenti collaterali, cosa che ripugna Israele).

 

Gli unici a rimetterci sarebbero i terroristi di Hamas, come certificati dall'Europa, dagli USA e dall'ONU.

Ti rammarichi per Hamas ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
effe_erre
Se io fossi mediatore questo suggerirei alle parti (ANP, Egitto, paesi limitrofi ecc) , significa pace subito e prosperità per il popolo palestinese, che sarebbe governato dall'ONU per un periodo di tempo.

Può convenire sia all'ANP (che così, in condizioni normali e senza le squadracce terroriste tra i piedi potrebbe con libere elezioni tornare al potere), ai paesi limitrofi (tranne gli sponsor dei terroristi) ed ad israeli (che così si disimpegnerebbe da una guerra continua, perché l'alternativa sarebbe continuarla fino all'annientamento totale dei terroristi di Hamas, una guerra lunga costosa e sicuramente con tante vittime innocenti collaterali, cosa che ripugna Israele).

 

Gli unici a rimetterci sarebbero i terroristi di Hamas, come certificati dall'Europa, dagli USA e dall'ONU.

Ti rammarichi per Hamas ?

 

il popolo palestinese governato dall'onu ??? 

che film è ??? non mi sembra di averlo visto 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
DukeIT

Da Wikipedia:

 

"Terrorismo

...

...la definizione più corretta è stata data nel 1937 dalla Società delle Nazioni nella quale si parla di ''fatti criminali  diretti contro lo stato in cui lo scopo è di provocare terrore nella popolazione o in gruppi di persone.''"

 

Ora servirebbe capire chi è terrorista.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Roberto M

Non il popolo palestinese FR, solo la striscia di Gaza.

Per gestire la pace e la ricostruzione.

Non è' concepibile, nell'interesse del popolo palestinese ora sotto scacco di una banda di terroristi feroci e armati fino ai denti, far gestire la ricostruzione ad Hamas ne' tantomeno di Israele.

Tutti sanno che i soldi degli aiuti di questo piano marshall verrebbero spesi in missili e armi e invece di costrure case scuole e ospedali costruirebbero altri centinaia di KM di tunnel per continuare la guerra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Roberto M
Da Wikipedia:

 

"Terrorismo

...

...la definizione più corretta è stata data nel 1937 dalla Società delle Nazioni nella quale si parla di ''fatti criminali  diretti contro lo stato in cui lo scopo è di provocare terrore nella popolazione o in gruppi di persone.''"

 

Ora servirebbe capire chi è terrorista.


Ok, la tua posizione e' chiara, Israele e' terrorista e va annientato, Hamas e' un'organizzazione di resistenti come i partigiani.Quindi più che la pace dovremmo armare Hamas e dargli armi più potenti per fare più vittime tra gli israeliani.Va bene, l'ho premesso, tanti a sinistra e a destra la pensano come te, Vattimo e Barnard fanno scuola.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
DukeIT

Facciamo così, disarmiamo entrambi i popoli, li mettiamo entrambi direttamente sotto controllo dell'ONU. Elezioni libere, organizzazioni terroristiche escluse (qualche dubbio su quale partito possa presentarsi in Israele lo avrei). Restituzione di gran parte dei territori che Israele si è annesso, riportando la situazione a quella del 1947 (che già sarebbe un regalo).

Ci stai? Anche così potremmo avere la pace.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Roberto M

Comunque al di la delle posizioni ideologiche ci vorrebbe anche realismo politico.

Chiunque si rende conto che la sconfitta o peggio l'annientamento di Israele non e' possibile allora che fare ?

Continuare a contare i morti ?

Perché Israele non accetterà mai (non è così fesso o masochista) di accogliere le richieste deliranti di Hamas, ovverosia di togliere senza nessuna garanzia di pace embargo e blocchi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Roberto M
Facciamo così, disarmiamo entrambi i popoli, li mettiamo entrambi direttamente sotto controllo dell'ONU. Elezioni libere, organizzazioni terroristiche escluse (qualche dubbio su quale partito possa presentarsi in Israele lo avrei). Restituzione di gran parte dei territori che Israele si è annesso, riportando la situazione a quella del 1947 (che già sarebbe un regalo).

Ci stai? Anche così potremmo avere la pace.


E Israele secondo te accetterebbe di disarmarsi unilateralmente confidando di farsi proteggere magari nei caschi blu olandesi ?Ahahahaha, ma che me stai a cojona' ?Dai, rimaniamo seri e proponiamo soluzioni realistiche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

le guerre sono tenute vive e vegete da chi costruisce e vende armamenti.

basterebbe non dare più armi ai terroristi o ai fanatici e le guerre terminerebbero.
ma... nessuno lo vuol fare, il nemico fa comodo.
leggetevi questo articolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Roberto M

Senza armamenti Israele sarebbe stata annientata subito, e' storia, almeno questo dovrebbe essere innegabile.

Per qualcuno sarebbe stato bello, ma non si può chiedere che il cappone salti nel forno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

ho scritto ai terroristi, leggi bene il post e leggi il lik che ti spiega cosa fanno i tanto amati USA.

con una mano danno con l'altra combattono, una presa per il culo.
ovviamente anche l'amato Putin fa distribuire armi a chi le vuole...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
piodegliulivi

Roberto M 

Stai dimenticando tutte le Risoluzioni ONU che Israele si è beatamente Sbattuto.
La Pace in quella terra non la Vuole nessuno.Ne l'occidente può imporla ad Israele.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax
Roberto M 
Stai dimenticando tutte le Risoluzioni ONU che Israele si è beatamente Sbattuto.
La Pace in quella terra non la Vuole nessuno.Ne l'occidente può imporla ad Israele.
se volessero la Pace l'ONU sarebbe lì a dividere i contendenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand

L'ONU, lì, nulla può fare, dai.

Ma perchè aprire un altro thread?

ne stiamo già parlando, ampiamente, di qua:

http://forum.videohifi.com/discussion/357569/israele-ha-richiamato-40-000-riservisti#Item_405

forse lì ci sono troppi post "non graditi" (mi sembra la maggioranza di noi (e come potrebbe essere altrimenti...?) condanna l'Israele.

Lo fa perfino l'USA, lo fa l'ONU, lo fa l'Europa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
effe_erre
Non il popolo palestinese FR, solo la striscia di Gaza.

Per gestire la pace e la ricostruzione.

Non è' concepibile, nell'interesse del popolo palestinese ora sotto scacco di una banda di terroristi feroci e armati fino ai denti, far gestire la ricostruzione ad Hamas ne' tantomeno di Israele.

Tutti sanno che i soldi degli aiuti di questo piano marshall verrebbero spesi in missili e armi e invece di costrure case scuole e ospedali costruirebbero altri centinaia di KM di tunnel per continuare la guerra.

 

sotto scacco ? tu sai per certo che non sono d'accordo ?

mmm... io non ne sarei così sicuro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Roberto M

Eppure un intervento dell'ONU su Gaza raggiungerebbe questo scopo, dividerebbe i contendenti.

Non credo che Israele, per quanto guerrafondaia la si possa immaginare, avrebbe la forza "politica" di opporsi ad una soluzione del genere.

 

L'alternativa potrebbe essere quella di aiutare anche militarmente L'ANP ma secondo me e' impraticabile perché i terroristi li farebbero passare da "traditori" e si scatenerebbe una guerra civile fratricidi a come in Siria e nell'IRAK, dove già ci sono 300.000 morti ovverosia 300 volte più che in Palestina senza che ci sia uno straccio di manifestazione, di protesta, senza che ci siano intellettuali e star della musica a tuonare ed indignarsi tutti i giorni.

Meglio l'ONU.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luckyjopc

Israele ē protetta da fortissime lobby americane,ed è comunque una testa di ponte occidentale nell'islam e medio oriente petrolifero.io non parteggio per nessuno,anche se creare uno stato dal nulla dopo il secondo conflitto non fu buona idea

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Roberto M

L'ONU, lì, nulla può fare, dai.

Ma perchè aprire un altro thread?

ne stiamo già parlando, ampiamente, di qua:

http://forum.videohifi.com/discussion/357569/israele-ha-richiamato-40-000-riservisti#Item_405

forse lì ci sono troppi post "non graditi" (mi sembra la maggioranza di noi (e come potrebbe essere altrimenti...?) condanna l'Israele.

Lo fa perfino l'USA, lo fa l'ONU, lo fa l'Europa.


Mica e' come il calcio, e poi l'oggetto e' diverso, li si discute di guerra e operazioni militari, qui, dopo il ritiro di Israele, delle prospettive di pace. Concrete.Perché l'ONU non può fare nulla ? Stiamo parlando di esercito, mica di ONG o di burocrati !Una forza militare di interposizione, i "caschi blu" sono intervenuti spesso nei conflitti, anche vicino a noi (nella ex jugoslavia)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Roberto M
Israele ē protetta da fortissime lobby americane,ed è comunque una testa di ponte occidentale nell'islam e medio oriente petrolifero.io non parteggio per nessuno,anche se creare uno stato dal nulla dopo il secondo conflitto non fu buona idea

 


 

Secondo te l'attuale governo di Israele non accetterebbe questa proposta ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
DukeIT
Facciamo così, disarmiamo entrambi i popoli, li mettiamo entrambi direttamente sotto controllo dell'ONU. Elezioni libere, organizzazioni terroristiche escluse (qualche dubbio su quale partito possa presentarsi in Israele lo avrei). Restituzione di gran parte dei territori che Israele si è annesso, riportando la situazione a quella del 1947 (che già sarebbe un regalo).

Ci stai? Anche così potremmo avere la pace.

E Israele secondo te accetterebbe di disarmarsi unilateralmente confidando di farsi proteggere magari nei caschi blu olandesi ?

Certo che no. E secondo te i palestinesi accetterebbero la pace che prospetti tu, se non venisse imposta da un ONU armato? E quanto dovrebbe durare l'assedio di Gaza? Perchè sai benissimo che appena finito tutto tornerebbe come prima.

E che pace sarebbe smilitarizzare la parte più debole, quella che nei decenni ha dovuto subire la prepotenza dell'occidente perdendo tutto, facendo fare il lavoro sporco all'ONU, al posto di Israele?

Poi, ovviamente "chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato"... è questa la pace che proponi al popolo palestinese?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Roberto M

I palestinesi si, Hamas no.

Si tratterebbe di un periodo di tempo limitato, un anno massimo due, per gestire la ricostruzione e la ricostruzione del tessuto economico, la riapertura dei valichi e dei porti.

E poi elezioni e che vinca il migliore.

E' l'unica maniera per neutralizzare Hamas in maniera pacifica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fricogna

Ma prima di Hamas in Palestina c'erano rappresentanti politici piú moderati. Manco quelli andavano bene ad Israele.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax
Eppure un intervento dell'ONU su Gaza raggiungerebbe questo scopo, dividerebbe i contendenti. 

 

però l'ONU ha detto: cessate il fuoco!
hehehhe, pensi che basterà dire questo?
:-\"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
DukeIT
I palestinesi si, Hamas no.Si tratterebbe di un periodo di tempo limitato, un anno massimo due, per gestire la ricostruzione e la ricostruzione del tessuto economico, la riapertura dei valichi e dei porti.E poi elezioni e che vinca il migliore.E' l'unica maniera per neutralizzare Hamas in maniera pacifica.
Ma capisci che il tuo concetto di pace è partigiano, così come il diritto che ti arroghi di definire una parte terrorista e l'altra no? Tu definisci Hamas organizzazione terroristica e Israele un paese civile e democratico (non si capisce bene in base a quale metro): come puoi proporre soluzioni condivise quando sei chiaramente pro-Israele, nonostante decenni di nefandezze?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
effe_erre
I palestinesi si, Hamas no.Si tratterebbe di un periodo di tempo limitato, un anno massimo due, per gestire la ricostruzione e la ricostruzione del tessuto economico, la riapertura dei valichi e dei porti.E poi elezioni e che vinca il migliore.E' l'unica maniera per neutralizzare Hamas in maniera pacifica.
Tu definisci Hamas organizzazione terroristica 

e non fa neanche fatica... hai mai letto lo statuto di hamas ? no ? leggilo è interessante... fa capire molte cose

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Roberto M

Lascia perdere che la proposta venga da me pro-Israele, fa finta che venga, che so, dal nostro Direttore o da Vendola in persona.

Nel merito ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.655
    Discussioni Totali
    5.873.882
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×