Jump to content
Melius Club

redfox

Platinum SHM-CD & altro: il digitale per la grande musica. Ascolti e recensioni (seconda parte)

Recommended Posts

LedZepp

@Meridian. Io è un po' che non lo ascolto, lo ricordo leggermente gonfio, purtroppo, sul medio basso, come da copione, ma non fa niente, magari tengo il volume un po' più giù ma vale sempre la pena. Gli ultimi brani sono come uno volo a velocità folle con un atterraggio dolce e relativa "decompressione"...fantastico per me!

 

@redfox. Ottime notizie. Mi toccherà aspettare sabato per il volume vero, ma non vedo l'ora di farlo girare :-) :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
redfox

@meridian

Tempo fa volevo proprio aprire un 3d sull'argomento discografie....ma ho desistito in quanto ho una mia personale opinione. Opinione non aprioristica ma maturata nel corso degli anni....dopo essere arrivato, come tanti di voi, a possedere quantità "imbarazzanti" di dischi, quantità che di fatto finiva per influire sulla fruibilità della musica. Poi c'è la questione tempo. Una vita normale ed un lavoro normale non ti permettono di goderti migliaia di dischi.....Due sono le cose. Possedere, che so 7000 dischi significa (volendoli ascoltare tutti) un turn over di 15 anni da un ascolto al riascolto, sentendone almeno due al giorno. Oppure acquistare, sentirli una volta e lasciarli sullo scaffale. Spesso mi domando come possano certi utenti conoscere i loro dischi (sopratutto nella classica....con 1000 varianti di direttori ed esecutori) acquistando anche 4 o 5 cofanetti da 30 -40 cd al mese....

Io amo approfondire gli ascolti, leggere, confrontare....farmeli entrare nella testa e nel cuore. Ecco perché da anni ho scelto la strada della decrescita felice.....Non sono più onnivoro...compro la musica che amo..il resto amen...E ve lo dice uno che negli anni 80 e 90 ha esplorato l'impossibile....dalle indie usa e uk al rock australiano....

Ma il discorso è lungo. Per ora mi fermo qui.

Daniele

Share this post


Link to post
Share on other sites
redfox

Se volete approfondiamo....

Share this post


Link to post
Share on other sites
LedZepp
Se volete approfondiamo....

 

In realtà è piuttosto chiaro come concetto, per quanto mi riguarda anche condivisibile. Credo tuttavia che resti una cosa estremamente soggettiva, ad esempio per alcuni il piacere è anche semplicemente possedere. Forse non è costruttivo, ma in un ambito così metafisico quale può essere il piacere resta difficilmente contestabile....secondo me, of course :-)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
densenpf

@Meridian

Io ho incominciato a comprare gli OMR, gli audiofidelity, e i Platinum esattamente 8 mesi fa' quando inzio' questo fatidico 3d. Prima non consideravo la qualita' di incisione, o meglio, la consideravo ma in modo diverso.
Non immaginavo che "vecchie incisioni" potessero suonare in maniera molto piu' pulita.
Oggi a distanza di mesi posso dire che oltre ad essere molto soddisfatto dei titoli presi (fortunatamente la mia
discografia e' molto piccola) di aver scoperto VECCHI NUOVI TITOLI, nuova musica che da ragazzino avevo
sottovalutato. Oltre a scoprire personaggi come Hoffman o Wilson ed interessarmi a tutto cio' che ruota intorno
a loro. Io non ho dubbi ,meglio 1000 titoli scelti con cura, e che posso ascoltare, che 4000 lasciati marcire sulla
libreria.
Per quanto riguarda la SCELTA dei titoli, ovvio seguo  le mie inclinazioni, qui dentro a molti piace il blues, a 
me meno, sono piu' per il prog e non sopporto il jazz classico, ma questo non ha importanza.
Che poi i miei 1000 titoli non siano considerati fondamentali dalla cosidetta cultura dominante, non importa,
l'importante e' che soddisfino la mia sete di musica.
La musica non e' oggettiva come pensano molti, ma essedo vibrazione puo' essere solo soggettiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian
@Meridian
Io ho incominciato a comprare gli OMR, gli audiofidelity, e i Platinum esattamente 8 mesi fa' quando inzio' questo fatidico 3d. Prima non consideravo la qualita' di incisione, o meglio, la consideravo ma in modo diverso.
Non immaginavo che "vecchie incisioni" potessero suonare in maniera molto piu' pulita.
Oggi a distanza di mesi posso dire che oltre ad essere molto soddisfatto dei titoli presi (fortunatamente la mia
discografia e' molto piccola) di aver scoperto VECCHI NUOVI TITOLI, nuova musica che da ragazzino avevo
sottovalutato. Oltre a scoprire personaggi come Hoffman o Wilson ed interessarmi a tutto cio' che ruota intorno
a loro. Io non ho dubbi ,meglio 1000 titoli scelti con cura, e che posso ascoltare, che 4000 lasciati marcire sulla
libreria.
Per quanto riguarda la SCELTA dei titoli, ovvio seguo  le mie inclinazioni, qui dentro a molti piace il blues, a 
me meno, sono piu' per il prog e non sopporto il jazz classico, ma questo non ha importanza.
Che poi i miei 1000 titoli non siano considerati fondamentali dalla cosidetta cultura dominante, non importa,
l'importante e' che soddisfino la mia sete di musica.
La musica non e' oggettiva come pensano molti, ma essedo vibrazione puo' essere solo soggettiva.


Ciao , la mia considerazione per il thread di Daniele è molto alta , penso di essere uno dei pochi che l ' ha letta tutta, e dico tutta, salvandomi anche delle pagine con delle indicazioni .

Quindi la mia non era, e non vuole essere una critica o uno sminuire alcuni titoli o artisti , perchè , in musica, giustamente , molto è soggettivo e io non mi permetto, a parte alcuni casi eclatanti , di dare giudizi su dischi o autori , e tantomeno su chi li acquista e ascolta.

Però , permettimi , nel mondo sono stati stampati circa 2 milioni di titoli in cd , non ho la pretesa di ascoltarli tutti , e molti non li vorrei neppure ascoltare , ma 1000 titoli sono , a mio modesto parere , pochini , se si spazia in generi musicali di un certo spessore e produzione, come il rock , il pop, il jazz.  
Poi, non è detto che chi ha 4000 dischi li lasci marcire, ci sono anche quelli che hanno 150 cd e sono soddisfatti , magari ascoltano solo musica irlandese, e chi ha 1000 cd e ne ascolta solo 30 .

Il mio punto di vista è che ritengo interessante ascoltare riedizioni ben fatte, ma spesso, alcuni titoli , sono già stati proposti 4 - 5 - 6 volte in modi e formati differenti , io preferisco , a fronte di 25 euro o più per un ' edizione già ascoltata, scoprire qualche cosa di nuovo e originale , e di musica interessante, stimolante, coinvolgente, spesso misconosciuta , ce n' è tanta in giro . . . . .

saluti , Dario

Share this post


Link to post
Share on other sites
densenpf

Ciao Dario,

credimi non  volevo essere polemico, ho solo raccontato la mia storia, cercando di rispondere al tuo quesito.
Con la frase " lasciare marcire 4000 dischi" volevo solo sottolineare l'incapacita' di ascoltarli tutti, io dedico
circa 2 ore al giorno solo all'ascolto, e nel mio piccolo ci sono molti dischi che nel tempo li ho  abbandonati,
quasi dimenticati, anche se mi piacciono molto.

Poi subentrano molte scelte personali legate ai ns. gusti....per esempio Super Session ho il cd rimasterizzato,
che non e' male, quindi ho preferito passare,(rispetto all'ultimo Audiofidelity)  ed i soldi risparmiati andranno su un'altro titolo.
Quindi come vedi anch'io non compro tutto, faccio delle selezioni in base ai miei gusti e cerco di capire se un 
titolo vale la pena di ri-acquistarlo oppure no.

Poi e' vero che anche nella musica di oggi ci sono cose straordinarie, per esempio L'ultimo di Wilson "The Raven...." e' un disco straordinario sia a livello creativo che d'incisione, mi piacciono i Dead Can Dance che
qui dentro non sono mai nominati....ma potremmo andare avanti....
buona musica

Share this post


Link to post
Share on other sites
redfox

@meridian

Ciao. Il mio era un discorso più generale, non tanto riguardo ció che hai detto e che posso condividere. Mi rendo conto che il discorso andrebbe approfondito, altrimenti rischia di diventare banale. Erano solo alcune mie considerazioni....

Daniele

Share this post


Link to post
Share on other sites
Horizon
....ma potremmo andare avanti....
buona musica
.....e perchè non ci andiamo avanti?

:-? =D>

Share this post


Link to post
Share on other sites
redfox
....ma potremmo andare avanti....
buona musica
.....e perchè non ci andiamo avanti?

:-? =D>

Certo, chi vuole puó andare avanti.....ricordando peró che qui trattiamo edizioni di qualità, altrimenti facciamo un minestrone senza capo ne' coda... :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Horizon
....ma potremmo andare avanti....
buona musica
.....e perchè non ci andiamo avanti?

:-? =D>

Certo, chi vuole puó andare avanti.....ricordando peró che qui trattiamo edizioni di qualità, altrimenti facciamo un minestrone senza capo ne' coda... :DTranquillo,non qui,lo invitavo a dar seguito ai suoi/loro propositi....poi il minestrone mi piace anche poco...

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
redfox

Per esempio, dei Dead Can Dance esistono i super audio MFSL. Io non li ho ascoltati. Ma nulla vieta che..."chi sa parli! " ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
densenpf
Per esempio, dei Dead Can Dance esistono i super audio MFSL. Io non li ho ascoltati. Ma nulla vieta che..."chi sa parli! " ;)
  Peccato che abbiano quotazioni molto alte.... :(

  

Share this post


Link to post
Share on other sites
spersanti276

Li ho tutti: ottimi.

Pagati poco a suo tempo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
prepreit
Di Santana della OMR ho gli ultimi CD Gold e il SACD con John McLaughlin "Love Devotion Surrender". Circa le versioni in SACD che erano state annunciati (se non ricordo male) quindi passerò la mano... : )
Anche io possiedo Santana ed Abraxas in cd gold OMR, non mi sembra vadano malissimo, non credo prenderò i sacd. Ho preso invece Caravanserrai nel nuovo formato, dato che non lo avevo. Non ho ancora testato a volume adeguato, ma ad un ascolto di prova, più che altro per testare il corretto funzionamento, mi è sembrato molto buono. Ma di Borboletta esiste qualcosa di decente? Mi sembra un lavoro un po' trascurato, ma d'altronde non sono informato come voi e può essere che mi sfugga qualcosa di macroscopico...!


io ho preso Abraxas in cd della MFSL e Volpe Rossa mi ha cazziato perchè avrei dovuto aspettare l'uscita del SACD :D

comunque non mi sembra andare male, anzi ....magari avrei preferito un po' di punch in più ma l'ascolto è ottimo, sul contenuto artistico non mi pronuncio, secondo me un disco sicuramente da avere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
prepreit
Non mi ricordo se ne avevamo già parlato ma volevo dare il mio contributo alla discussione con Second Helping dei Lynyrd Skynyrd SACD ibrido Analogue Productions.
Il contenuto artistico è noto credo ai più con Sweet Home Alabama che la fa da padrone e ti fa subito venire voglia di ballare .....mi piacerebbe sentire la versione che suonò Neil Young in qualche suo concerto :D
il lavoro di masterizzazione è ottimo ed il disco si fa ascoltare ad alto volume con bassi poderosi, chitarre elettriche a gogo e nessuna fatica di ascolto.
Per chi ama il genere, sicuramente consigliato!
Ti consiglio vivamente anche Nuthin' Fancy, sempre APO. Secondo me artisticamente è anche superiore a Second Helping. Daniele


Volpe Rossa grazie per il consiglio, lo seguirò senza dubbio (ma dilaziono nel tempo perché anche io mi sono fissato un budget mensile e non voglio sforare.... e le cose da prendere sono tante :D )

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
LedZepp

Eheheheh, ma io l'ho preso anni fa, quindi la cazziata non la posso recepire :-) :-) comunque convengo, non saranno come i futuri sacd, ma neanche attufati come quelli più antichi...poteva andare peggio ;-) :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
prepreit
Questo 3d la dice lunga...su quanto ho scritto sopra..... http://forum.videohifi.com/discussion/343553/croz-david-crosby#Item_31


il discorso è lungo e complesso.

l'ultima volta che ho conteggiato i miei cd/lp/sacd/dvd/br sono arrivato ad oltre 4000 titoli (e francamente dall'epoca non so quanto roba ho ancora comprato) e devo dire che molta roba è da moltissimo tempo che non la ascolto....ogni tanto, nel far ordine, mi accorgo di qualche cd che nemmeno mi ricordo che roba possa essere ed ogni tanto trovo qualche "perla nascosta" però anche io preferisco astenermi dal riprendere titoli che già possiedo (sempre che le copie in mio possesso mi garantiscano un ascolto di qualità) e con grande malincuore che soprassiedo a comprarmi il primo ed il secondo dei Dire Straits su SHM Platinum che già possiedo in vinile (che suona di suo molto bene) ma sicuramente cerco di fare acquisti "ragionati" preferendo qualche titolo in meno ma che sia ascoltabile :D

ok, basta con l'OT, riprendiamo a parlare di musica .....quando escono i SACD dei CCR???

Share this post


Link to post
Share on other sites
LedZepp

Amici, non ricordo se ne avete parlato dettagliatamente, ma vi riporto alcune impressioni relative all'ascolto del sacd Close to the edge di AF. Devo ammettere che non mi ha impressionato come molti ascolti degli ultimi tempi. La suite iniziale, fantastica, soffre nei pienissimi di un certo appiattimento, molto meno evidente nei momenti più acustici, in cui tutto diventa più intelligibile e chiaro. Anche l'estensione in frequenza non mi sembra delle migliori, soprattutto, come detto, nei tratti più ricchi armonicamente. Sono certo che il buon Hoffman non ha potuto fare di meglio, conoscendo e possedendo diversi altri AF, probabilmente il master di questo lavoro ha dei limiti propri che non sono superabili, o forse non ancora. Sono altrettanto certo che resta il miglior Close to the edge ascoltabile, infatti non sono pentito e lo riacquisterei certamente, dato che l'opera in sé non credo abbia bisogno di difensori, e, non avendone ancora alcuna copia non ho avuto esitazioni. Voglio invece spezzare una lancia a favore di The Yes album e Fragile cd Gold OMR. Li possiedo da tempo e trovo che siano decisamente più dinamici e puliti. Gli strumenti, le voci, anche nelle trame più fitte restano distinguibili. Le differenze di dinamica a seconda di quanti strumenti stiano suonando, ad esempio, sono molto più nette e percepibili. Probabilmente i master sono messi meglio, o non saprei, lascio a voi più ardite ipotesi.

 

Naturalmente, anche se mi sembra scontato, siccome sono nuovo lo dico chiaramente, tutto questo alle mie orecchie e nel mio set up, dando per buono che noi (io ed il mio impianto :-)) siamo in grado di cogliere queste sottigliezze...

Come sempre spero di essere stato utile e mi scuso se sono andato lungo, buona giornata a voi :-) :-)

 

Ps. Preciso che non possiedo un lettore superaudio, quindi qualunque cosa io scriva si riferisce a semplici cd, o allo strato cd di eventuali sacd ibridi! Un salutone ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
redfox

Infatti Close to the Edge è stato remixato da Wilson, che ne ha tirato fuori le potenzialità, dandole tuttavia un suono un pelo troppo moderno. Detto ció preferisco l'AF, che rappresenta il massimo che si possa fare col mix originale. La stessa cosa vale per gli altri titoli da te citati.

Daniele

Share this post


Link to post
Share on other sites
LedZepp
Infatti Close to the Edge è stato remixato da Wilson, che ne ha tirato fuori le potenzialità, dandole tuttavia un suono un pelo troppo moderno. Detto ció preferisco l'AF, che rappresenta il massimo che si possa fare col mix originale. La stessa cosa vale per gli altri titoli da te citati.

Daniele

 

È vero! Ora ricordo, avevi scritto che era talmente malmesso che lui era ripartito dai multi traccia...comunque si, resta il meglio possibile anche secondo me. I Gold OMR non ho capito se ti piacciono, non so se hai avuto occasione di ascoltarli...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
redfox

Ho entrambi gli OMR, acquistati al momento della loro uscita e di cui sono soddisfatto. Oltre ovviamente a Close e 90125 Audio Fidelity. In generale non amo i remix.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
LedZepp

Anche io possiedo 90125 AF, ma è un Gold, tira come un treno ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
siebrand
....e ultimamente diverse etichette si stanno buttando su questo formato...intasando la produzione. Ma abbi fede.Daniele

 

alla faccia di chi vuole o vorrebbe il SACD morto...

cmq, ho ABRAXAS in SACD/MFSL, è un gran bel sentire.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
spersanti276
....e ultimamente diverse etichette si stanno buttando su questo formato...intasando la produzione. Ma abbi fede.Daniele

 

alla faccia di chi vuole o vorrebbe il SACD morto...

cmq, ho ABRAXAS in SACD/MFSL, è un gran bel sentire.....

...fenomenale.
soprattutto perchè non è ancora uscito.
=))

Share this post


Link to post
Share on other sites
prepreit
....e ultimamente diverse etichette si stanno buttando su questo formato...intasando la produzione. Ma abbi fede. Daniele


alla faccia di chi vuole o vorrebbe il SACD morto...

cmq, ho ABRAXAS in SACD/MFSL, è un gran bel sentire.....

...fenomenale.
soprattutto perchè non è ancora uscito.
=))


http://www.musicdirect.com/p-153714-santana-abraxas-numbered-limited-edition-hybrid-sacd.aspx

Share this post


Link to post
Share on other sites
spersanti276
....e ultimamente diverse etichette si stanno buttando su questo formato...intasando la produzione. Ma abbi fede. Daniele

 

alla faccia di chi vuole o vorrebbe il SACD morto...

cmq, ho ABRAXAS in SACD/MFSL, è un gran bel sentire.....

...fenomenale.
soprattutto perchè non è ancora uscito.
=))

 

http://www.musicdirect.com/p-153714-santana-abraxas-numbered-limited-edition-hybrid-sacd.aspx

Non sai leggere? TBA (to be announced)

Share this post


Link to post
Share on other sites
prepreit
....e ultimamente diverse etichette si stanno buttando su questo formato...intasando la produzione. Ma abbi fede. Daniele


alla faccia di chi vuole o vorrebbe il SACD morto...

cmq, ho ABRAXAS in SACD/MFSL, è un gran bel sentire.....

...fenomenale.
soprattutto perchè non è ancora uscito.
=))


http://www.musicdirect.com/p-153714-santana-abraxas-numbered-limited-edition-hybrid-sacd.aspx

Non sai leggere? TBA (to be announced)

so leggere, volevo soltanto darti un avvallo :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
spersanti276
....e ultimamente diverse etichette si stanno buttando su questo formato...intasando la produzione. Ma abbi fede. Daniele

 

alla faccia di chi vuole o vorrebbe il SACD morto...

cmq, ho ABRAXAS in SACD/MFSL, è un gran bel sentire.....

...fenomenale.
soprattutto perchè non è ancora uscito.
=))

 

http://www.musicdirect.com/p-153714-santana-abraxas-numbered-limited-edition-hybrid-sacd.aspx

Non sai leggere? TBA (to be announced)

so leggere, volevo soltanto darti un avvalloScusami, allora.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Statistiche Forum

    294901
    Total Topics
    6439504
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy