Jump to content
Melius Club
Juju

Il disco in vinile che state ascoltando ora!

Recommended Posts

oscilloscopio

IMG_20201016_175832.jpg.23fad0eba2175c0ff8119a44b996a0c4.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
ferdydurke

327854C9-C6AE-4133-8B7A-590BCDC3EFB2.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
giorgiovinyl

Ho sempre adorato questo disco, ma avevo solo il cd purtroppo, come suona bene questa ristampa in vinile...

3FB756DC-75B1-4ED9-A16D-EA2EEFD3358B.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Angelo83

Uno degli ultimi acquisti che veramente mi piace.

IMG_20201016_202728.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mxcolombo

Primo ascolto della serata. Ottimo inizio.

8CB19610-B85C-44DE-A684-2856B95B42D9.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
andpi65
Il 15/10/2020 Alle 19:45, Berico ha scritto:

io ne ho una copia del 77  a sfumare blu  con farfalla bianca... sempre edizione giornale...

La cover è simile o  come lo era l'originale. ( Un sacco di dischi, nel jazz ma non solo, son usciti in ristampa con la cover originale...credo per un surplus di cover stampate da sfruttare)

@Ediate ha ragione, pienamente,   in quello che ha scritto.

La prima stampa di quel disco aveva una label (chrisalis) verde con farfalla virata al rosa...quelle successive le han ristampate con una label azzurrina.( direi intorno a fine anni 70 primi 80) 

Quella che ha postato @musicaando al 15140 invece è una pink island ( una prima stampa Island  dei primi 70 ) , a cui sarebbe seguita la 3 palms islands ...ma parliamo di un'altra  casa di produzione.

Non per fare il precisino  ma,  visto che si ragiona e discute tra appassionati, per far chiarezza...

Share this post


Link to post
Share on other sites
rock56
4 minuti fa, Mxcolombo ha scritto:

questa versione è quella che ascolto più di frequente.

molto bella: io l'ho con l'etichetta "London" del 1959 (dovrebbe essere la stessa esecuzione).

Di Zarathustra ne ho parecchie versioni: quella di Karajan, secondo me,  è quella che segue maggiormente la direzione di Strauss.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maabus

Un altro disco che da CD a vinile cambia totalmente...in meglio, ero un po' dubbioso prima di comprarlo perché non è tra i miei preferiti di questo gruppo ma poi mi sono fatto ingolosire dal prezzo "offerta lampo" 16€ e devo dire che mi ha proprio sorpreso in positivo sia come musica che come resa sonora.

IMG_20201016_171832~3.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mxcolombo

@rock56 

Riportato

molto bella: io l'ho con l'etichetta "London" del 1959 (dovrebbe essere la stessa esecuzione).

Anche questa è del 1959. Sicuramente è la medesima esecuzione.

Riportato

Di Zarathustra ne ho parecchie versioni: quella di Karajan, secondo me,  è quella che segue maggiormente la direzione di Strauss.

Su questo aspetto mi cogli impreparato. Comunque la trovo particolarmente piacevole ed equilibrata. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mxcolombo

Spesso gli amici non musicofili mi chiedono cosa faccio quando ascolto la musica. Semplice: un buon libro e un goccio di single malt, preferibilmente torbato. Questa sera la scelta è caduta su una recente release di Ardbeg. Si tratta del primo batch, ormai esaurito, di wee bestie. Non buono come il ten ma niente male.

784EE1D5-1632-42EC-83A8-27879DEDC10B.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mxcolombo

Che i dire... se avessi la lingua sufficientemente lunga mi leccherei le orecchie. Esecuzione strepitosa e grande registrazione. Dopo parecchi mesi ho ricollegato il Goldmund studio. Nonostante gli anni è sempre un ottimo giradischi. Pensare che lo volevo vendere. 

5A3917B1-2EF6-43F3-AD7B-602A1650AFF9.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
musicaando

@Mxcolombo 

possiedo una stampa usa d epoca

Che ,pur mai suonata,nella prima facciata col capriccio,suona fin troppo

Brillante,poco corposa.

La seconda facciata ottima ed equilibrata.

La tua?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mxcolombo

@musicaando il mio vinile suona decisamente equilibrato. Non notò differenze tra le due facciate e tra i 2 vinili. La mia copia però sembra essere una prima stampa tedesca. Il marchio “Grand Prix du disque” non è stampato ma è appiccicato sulla copertina.

Share this post


Link to post
Share on other sites
musicaando

Grazie

Probabilmente è stata usata una matrice poco "felice" nella mia copia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
sb22

16030148590742930592020780936833.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Aleale

The Cranberries

Dreams The collection

Mancano alcuni brani importanti (es. Animal Instinct), ma comunque un bel LP.

F0FE2B57-1B98-4379-8259-FD7DE4C69BAB.jpeg.27b46e31b63c3c7254ee7c041fe725c8.jpeg
 

ale

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maabus

Focus - At The Rainbow

IMG_20201018_164710~2.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maabus

Grande Musica+Dinamica=Goduria

IMG_20200419_184104~2.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vinteuil

@giorgiovinyl le ultime ristampe degli Stereolab sono strepitose!

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

Atlanta Rhythm Section - Back Up Against The Wall

P1020119.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@fastdoc Cos'è, una compilation di bluesmen?

Share this post


Link to post
Share on other sites
fastdoc
4 minuti fa, oscilloscopio ha scritto:

Cos'è, una compilation di bluesmen?

No, è una raccolta postuma di Jimi Hendrix. Il disco consiste in undici brani in stile blues registrati da Hendrix tra il 1966 e il 1970. Sei delle undici canzoni presenti sul disco, erano inedite all'epoca dell'uscita dell'album.(fonte Wikipedia)

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    307991
    Total Topics
    6959102
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy