Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
rossouno

Messa a punto giradischi DENON DP 60 L (Roma)

Messaggi raccomandati

rossouno

Salve a tutti,

 

mi riaffaccio sul forum con rinnovata curiosità dopo una lunga assenza. Il fatto per me scatenante è l'aver introdotto un bel giradischi Denon DP 60 L degli anni '80 nel mio impianto domestico.

 

Il giradischi suona piuttosto bene anche se non mi soddisfa ancora abbastanza in fatto di "trasparenza". Il fatto di avere un termine di paragone come il lettore CD Rega Planet 2000 - fino a qualche giorno fa l'unica sorgente nel mio impianto - non semplifica la vita del Denon, attualmente non all'altezza del CD player. Tuttavia mi aspetto un riscatto del vinile sul cd e sono quindi intenzionato a trovare qualche soluzione migliorativa a partire dalla messa a punto.

 

Ho fatto il possibile per metterlo in bolla e tarare adeguatamente il braccio ma per essere sicuro che sia tutto in ordine probabilmente dovrei rivolgermi ad un esperto per una messa a punto ottimale. Ho anche una testina Satin di qualità superiore alla AT 130 attualmente montata. Il braccio è quello Denon curvo. Con la Satin metterei il braccio dritto più leggero. Insomma operazioni che vorrei fossero fatte nel modo più corretto, sotituendo all'occorrenza ciò che ha subito l'effetto degli anni.

 

Ho letto in un vecchio thread del 2012 che un utente del forum aveva affidato con soddisfazione i propri Denon al laboratorio di Via La Spezia (ufficiale Sony) a Roma. Vi chiedo tuttavia se per un fine tuning del mio Denon posso rivolgermi ad un "qualunque" esperto di giradischi o se devo cercare qualcuno competente sulle macchine di quella specifica casa.

 

E inoltre: a chi potrei rivolgermi qui su Roma? 

 

Grazie a tutti.

 

rossouno

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pserci

Un consiglio: non ingaggiare la sfida vinile contro cd, non è possibile che il vinile eguagli il suono del CD semplicemente perchè sono due mondi diversi. Mettere a punto un giradischi, se si osservano le istruzioni, è operazione estremamente facile da fare però con pazienza e molto tempo, in un sequel di prove/errori.

Stai sereno (non come Letta. ovviamente) e cerca di cavartela da solo. Avrai più soddisfazione. Il vinile ha mille variabili, tra le quali anche la qualità stessa dei dischi che si ascoltano, molto diversa l'uno dall'altro e soprattutto molto diversa tra dischi di diversa epoca di produzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bear_1

Mah... io ho anche quel gira che lo considero ottimo.... trasparenza... mah... che dire,  verifica le condizione delle testine e dei cavi di collegamento La Satin che modello ...? Io ho avuto la 117 ad alta uscita e andava bene..... poi le testine si usurano e si cambiano. Secondo me  per quello che descrivi sono controlli che poi fare da solo. Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
poeta_m1

Non ho esperienza con i giradischi Denon, ma se il giradischi non ha nulla di guasto, non occorre una visita in assistenza imho.

Controlla che il perno scorra senza indurimenti (viceversa è da lubrificare), che il braccio si muova senza attriti e senza giochi parassiti, che gli eventuali automatismi facciano il loro dovere, e sei a posto.

Ti resta da dimare la testina e mettere in bolla il giradischi, fine.

 

Concordo con Paolo che le esperienze di ascolto LP vs CD sono differenti, inutile imbattersi in confronti che non portano da nessuna parte... possono capitare incisioni preferibili su supporto analogico così come il contrario, non esiste una regola fissa, e molto dipende anche dai gusti personali ;)

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rock56

Quotando quanto scritto dagli altri appassionati sopra aggiungo che la taratura e messa in bolla del sistema (compresa quella del braccio e della testina) sono molto importanti alla fine della resa sonora: può capitare di non prenderci la prima volta (a me è successo) ....molta pazienza e ...Passione! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

Essendo di Roma non credo tu abbia problemi a trovare un forumer che eventualmente ti dia una mano

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rossouno

Grazie a tutti per i commenti. Sono assolutamente d'accordo sul fatto che ogni LP sia un mondo a sé così come i cd. Diciamo che mi aspetto qualcosa in più dal giradischi data la qualità sulla carta degli strumenti in mio possesso. Devo fare esperienza per capire meglio come metterci le mani e sopratutto ascoltare molta musica per capire come suonano.

 

La Satin è una M 21 comprata a suo tempo come upgrade della AT30e. Sinceramente non saprei dire in che condizioni si trovino. Di anni ne hanno.... Posso solo giudicarne la resa in termini assoluti. Non saprei però dire se tale resa è o meno in linea con quanto sarebbe giusto aspettarsi.

 

In quanto agli automatismi effettivamente non funziona il lead out cosa non i dispensabile ma certamente comoda per non doversi precipitare ogni volta che finisce l'ultima traccia.

 

Che dire dei cablaggi? Tutto originale e quindi con oltre 30 anni sulle spalle. I cavi di segnale (ignoti) del giradischi sarebbero invece da cambiare con qualcosa di meglio pur con un occhio al prezzo.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
antoniozeta

Ho anch'io un Dp60 ex L nel senso che non funzionava più l'alzabraccio con lo switch quindi mi sono dovuto cercare i pezzi corrispondenti del 60 normale ....non ho la canna a S ho solo quella dritta...tutto sommato è un buon giradischi anche se lo ritengo un pò sopravvalutato per via dell'aspetto estetico da carro armato. In realtá nonostante il plinto pesante e ben fatto lo trovo piuttosto sensibile al feedback, inoltre ti consiglio di dare un'occhiata ai silent block dei piedini ...dopo 30 anni saranno sicuramente cotti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

Aggiungerei che se i cavi con relativi rca sono quelli originali e non presentano difetti o screpolature nelle guaine eviterei di sostituirli: getterai via denaro e il risultato sarà incerto imho

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

se hai un problema "vero" il laboratorio di via la speazia può sistemarti il gira, se è un problema di suono, io curerei, cosa che il laboratorio non avrà sicuramente ne tempo ne voglia di fare, l'ottimizzazione del sistema (messa in bolla, dimaggio della testina, peso di lettura, verifica compatibilità meccanica braccio testina), a proposito, che pre ohono hai? ; se hai il dubbio che il braccio non sia a posto, portarlo al laboratorio (che magari ti ripristina l'automatismo)ha senso, altrimenti no.

le testine datate sono una incognita, non sai quanto hanno lavorato, non sai come sta lo stlo e sopratutto non puoi sapere se le sospensioni sono a posto oppure andate (cosa che può succedere anche solo per il decorso del tempo). D'accordo con il controllo dei silent block, sui cavi lascerei quelli di serie, ma se vuoi fare una prova (visto che sei di roma e che non vendo), posso vedere se ne ho uno decente che non uso (adesso h un braccio grace che ha il connettore femmina invece che maschio, forse un van den hul mi è avanzato, Ma io partirei dalla mssa a punt del sistema braccio testina e verifica della risonanza reale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pserci

Il lead out ha una regolazione molto semplice da fare, credo descritta bene anche nel libretto delle istruzioni, che se non hai puoi sempre reperire facilmente "googlando".

I DENON normalmente sono giradischi a telaio rigido, quindi sensibili alle perturbazioni esterne sia in termini diretti che attraverso il piano di appoggio. Per questo ne va curato l'isolamento in maniera particolare.
Di che zona sei di Roma? Potremmo venirti a trovare e darti una mano in cambio di un buon caffè e di qualche pasticcino :-) Io abito in zona litorale ma ci sono ottimi forumer, compreso Mastro Cactus :-) che sono a Roma Nord. Facci sapere. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rossouno

...ancora ottimi consigli!

Mi trovo in zona Nord Est tra Roma e Guidonia. Caffè, vino o birra non mancano mai in casa mia così come l'ospitalità.

A breve dovrei ricevere la dima, il disco test e quanto necessario per montare la Satin. Direi che a stretto giro si possa organizzare.

 

Il pre phono che sto usando è il Cambridge 640. Ho anche lo Step up della AT ma preferisco il primo.

 

Purtroppo il libretto d'uso e manutenzione non me lo ritrovo e in rete non lo ho ancora trovato gratis.

 

Stamattina ho messo su un vecchio disco di Neil Young inciso splendidamente che mi ha fatto riconciliare con il vinile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
piergj

A Via La Spezia sono cari ma hanno un canale per trovare transistor e pezzi di ricambio da "Dinosauri", ma la messa a punto è affare da audiofili. Non provare a portarglielo, perderesti tempo.

Sinceramente, leggendo qua e là io ho sempre evitato i modelli 59 e 60 per quanto belli presentano difetti di risonanza ed acoustic feedback denunciati in Forum esteri. Io cambierei puntina con la più economica delle audio technica, ha una cedevolezza media che reggerà l'urto del tuo braccio ad esse. E costa quanto una pizza più una birra in centro

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pserci

Ecco il manuale, in tre lingue tra le quali ovviamente non c'è l'italiano. C'è comunque l'inglese.

Ti devi registrare fornendo i tuoi dati ma non è un sito pernicioso, io sono registrato da molti anni e non ho mai ricevuto alcuno spam.

Facci sapere quando hai tutto e ci organizziamo, credo che intorno a te ci siano a memoria almeno due altri forumers.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rossouno

Ok, il lead out sembra andato. Non riesco a tararlo come da manuale.

 

Ho montato la Satin con il braccio dritto e suo contrappeso ma non ci siamo. Ci deve essere un problema su quella testina. Gracchia da morire e fa un rumoraccio udibile anche senza amplificazione.

 

Ho rimesso la AT 30e e tarato il braccio. Domani cerco di ritrovare l'ultimo set up fatto e aggiustato a orecchio.

 

Mi è arrivata una Stanton con shell Pioneer d'epoca:-)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rossouno
. Io cambierei puntina con la più economica delle audio technica, ha una cedevolezza media che reggerà l'urto del tuo braccio ad esse. E costa quanto una pizza più una birra in centro


Intendi dire che una testina nuova per quanto economica possa andare meglio della vecchia AT30e?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
piergj

Un termine di paragone, certi che sia integro, ho sempre bisogno di averlo in casa. il dubbio che abbia ceduto la sospensione, che non ci sia piena compatibilità, la rottura con distaccamento del diamante insommma...mi ripeto ma costa poco

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rossouno
Un termine di paragone, certi che sia integro, ho sempre bisogno di averlo in casa. il dubbio che abbia ceduto la sospensione, che non ci sia piena compatibilità, la rottura con distaccamento del diamante insommma...mi ripeto ma costa poco

La Audio Technica funziona bene, intendiamoci, solo che mi aspettavo un risultato migliore. E' la Satin M21 invece che mi sembra fuori uso.Potrei provare a confrontare la AT con la Stanton (dovrebbe essere la 881S) e la ADC anche se in linea di massima non mi sembrano superiori.Se in occasione della prossima "riunione" ci fosse una testina di riferimento, ascoltata in altre catene da orecchie esperte, si potrebbe provare a fare un confronto con le mie per capire come sono messe. Oppure come funziona il resto della catena. Anche il disco test (non sono riuscito a farmelo spedire ancora) potrebbe essere d'aiuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rossouno

...aggiornamento:

nel frattempo si è reso necessario un "tagliando" del Companiet che si trova attualmente in assistenza. Se la riparazione non è eccessivamente onerosa potrei rimettermi al lavoro sul giradischi:

1. sostituendo la testina

2. sostituendo i cavi di segnale dal pre-phono all'ampli

3. (ma successivamente) rimettere a posto il lead out

 

Lo so, l'elenco avrebbe molto più senso se percorso dal punto 3 verso il punto 1. Ma volete mettere la soddisfazione di mettere su qualcosa di nuovo e vedere se funziona???

 

Detto ciò, devo cominciare a farmi un'idea di quale testina possa fare al caso mio.

Quello che so:

- Budget entro i 200€.

- Ascolto Jazz, Classica, Cantautori o gruppi acustici e poi tutto il resto.

- utilizzo il gira DP60L con (preferibilmente) braccio dritto e pre Cambridge Audio.

 

Quello che vorrei:

- avere una buona scena sonora sia per estensione che per profondità (chi non vorrebbe?), suono dettagliato ma morbido (ampli e casse danno già un buon contributo in tal senso) e il più naturale possibile. Tutto questo con la cifra che ho in mente? Beh, diciamo che deve valere la pena mettere su un vinile altrimenti ascolto il cd e amen.

- se possibile avere un po' più di guadagno in uscita per limitare la differenza con la sorgente digitale (per non stare troppo a spippolare con il comando del volume).

 

Per quanto riguarda la testina ho capito che oltre alle caratteristiche elettriche bisogna anche guardare alla "cedevolezza". Un valore maggiore sarebbe preferibile per compensare certe caratteristiche del braccio-giradischi (giusto?). Ma per andare oltre al mero dato tecnico ci vuole orecchio ed esperienza. E qui veniamo alla domanda: come orientarmi per fare una scelta un minimo meditata che non sia guidata semplicemente dall'abbinamento "marca conosciuta" + "prezzo"?

Grazie

r.

PS: ovviamente non ho dimenticato i consigli finora avuti, è che semplicemente vorrei sviluppare un po' il concetto...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.674
    Discussioni Totali
    5.874.342
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×