Jump to content

Diffusori ben pilotati battono diffusori migliori non adeguatamente pilotati?


Recommended Posts

2 ore fa, iBan69 ha scritto:

Questa è la storiella che molti audiofili si vogliono sentir dire, per giustificare il fatto che preferiscono spendere propri soldi in diffusori e nulla per migliorare l’acustica del proprio ambiente. 

Ma che stai a scrive?

Me pari me!

Te stai a rovina',  sei sulla brutta strada...il tuo tasso audiofilemico doc è in calo pauroso 

🙂

 

  • Haha 1
Link to post
Share on other sites
19 ore fa, 31canzoni ha scritto:

Che poi a noi audiofili piacciano le auto 5000 di cilindrata, turbo, con power unit da formula 1 e che poi invece della pista di Monza in casa si possa di fatto giocare a mettere  prima e retro in garage, fa parte del nostro mondo e delle nostre fisime.

Tu però hai un ASR Emitter che, nuovo, non costava proprio come uno ss qualsiasi.......

Come mai non hai comprato un "ROTEL qualsiasi"  (è un esempio, non un attacco al marchio) ?

Mi sa che siamo alle solite: " quel che vale per me non vale per gli altri, ed ora vi spiego tutto io ...... ".

Tra l' altro, provai diversi anni fa nel mio impianto proprio l' Emitter prima serie, e gli preferii altro.

 

  • Melius 1
Link to post
Share on other sites

@iBan69 @FabioSabbatini chiariamo il concetto.

Un diffusore commerciale per uso home, deve essere progettato per suonare bene in ogni contesto casalingo, fatte salve raccomandazioni di massima che devono essere limitate a distanza dalle pareti o dal pavimento.

Quindi deve suonare bene nel salone di casa di tuo suocero come nel mio, senza dover ricorrere ad ambienti per forza attrezzati come una sala di incisione o un ambiente specificatamente concepito per la riproduzione musicale.

Se non lo fa è progettato male.

Ovviamente ci saranno ambienti domestici più favorevoli e meno favorevoli, così come ambienti molto critici che non metteranno il diffusore in grado di dare il meglio ma ciò non vuol dire che suonerà male, semmai non al meglio.

Non ho mai sentito suonare male in gamma media una Rogers 3/5 o una Vandersteen, neanche in uno sgabuzzino.

Esiste poi un fine tuning ambientale che si può fare per migliorare la resa e questo bene o male è alla portata di tutti.

Sul trattamento ambientale passivo ho sempre le mie riserve perché con l'obiettivo di ridurre le risonanze si ottiene spesso il nefasto risultato di eliminare armoniche e respiro del segnale musicale, così come non mi ha mai convinto il trattamento equalizzatore nel dominio digitale perciò a mio parere altera il suono e lo priva della sua naturalezza armonica.

L'ambiente spesso viene additato come il colpevole di risultati deludenti, una sorta di capro espiatorio di comodo, quando invece i motivi sono altri.

Quindi ribadisco il concetto: un diffusore commerciale ben progettato deve suonare bene in ogni contesto ambientale mediamente decente.

Un diffusore ben progettato suonerà sempre bene in ogni contesto ambientale mediamente decente.

 

  • Melius 1
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, bombolink ha scritto:

Un diffusore commerciale per uso home, deve essere progettato per suonare bene in ogni contesto casalingo, fatte salve raccomandazioni di massima che devono essere limitate a distanza dalle pareti o dal pavimento.

Quindi deve suonare bene nel salone di casa di tuo suocero come nel mio, senza dover ricorrere ad ambienti per forza attrezzati come una sala di incisione o un ambiente specificatamente concepito per la riproduzione musicale.

Se non lo fa è progettato male.

Buongiorno, innanzitutto grazie del tuo chiarimento esposto senza alcuna polemica. Questo, è invece, il mio pensiero:

In merito a quanto da te esposto qui sopra, posso concordare con te.

 

14 minuti fa, bombolink ha scritto:

così come ambienti molto critici che non metteranno il diffusore in grado di dare il meglio ma ciò non vuol dire che suonerà male, semmai non al meglio.

Non ho mai sentito suonare male in gamma media una Rogers 3/5 o una Vandersteen, neanche in uno sgabuzzino.

Su questo non sono d’accordo, io di ottimi diffusori che suonavano malaccio per colpa dell’ambiente, ne ho sentiti. Intendiamoci, non era colpa del diffusore. Sicuramente i piccoli diffusori sono avvantaggiati, anche se non immuni.

 

19 minuti fa, bombolink ha scritto:

Esiste poi un fine tuning ambientale che si può fare per migliorare la resa e questo bene o male è alla portata di tutti.

Il trattamento ambientale, non lo chiamerei un fine tunning, ma big tunning!

 

22 minuti fa, bombolink ha scritto:

Sul trattamento ambientale passivo ho sempre le mie riserve perché con l'obiettivo di ridurre le risonanze si ottiene spesso il nefasto risultato di eliminare armoniche e respiro del segnale musicale, così come non mi ha mai convinto il trattamento equalizzatore nel dominio digitale perciò a mio parere altera il suono e lo priva della sua naturalezza armonica.

Questa è un’opinione personale che non condivido, ma rispetto. 

 

24 minuti fa, bombolink ha scritto:

L'ambiente spesso viene additato come il colpevole di risultati deludenti, una sorta di capro espiatorio di comodo, quando invece i motivi sono altri

E qui la pensò esattamente l’opposto, si cambiano i componenti dell’impianto, senza andare a ricercare prima il problema nell’anello più importante della catena di riproduzione, l’ambiente, appunto. 

Se hai in ambiente una risonanza a 100hz, non ci sarà alcuna sorgente, amplificatore o diffusore, che te la tolga, se non con un trattamento acustico o digitale. Al massimo con un’altro tipo di diffusori, la puoi limitare, ma non eliminare. 

Grazie.

 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, eduardo ha scritto:

Tu però hai un ASR Emitter che, nuovo, non costava proprio come uno ss qualsiasi.......

Come mai non hai comprato un "ROTEL qualsiasi"  (è un esempio, non un attacco al marchio) ?

Mi sa che siamo alle solite: " quel che vale per me non vale per gli altri, ed ora vi spiego tutto io ...... ".

Tra l' altro, provai diversi anni fa nel mio impianto proprio l' Emitter prima serie, e gli preferii altro.

" quel che vale per me non vale per gli altri, ed ora vi spiego tutto io ...... ".

Mi sa che questa è una tua idea, non l'ho mai detto e nemmeno pensato.

A parte quello che non ho detto, credo che non ci siamo capiti. Ripeto, dopo se uno vuol vederci altro rispetto a quello che scrivo è libero di farlo: è sopravvalutata la funzione dell'amplificatore. Se vogliamo potremmo anche dire che una volta che un ampli non ha gap tecnici, ma fa il suo corretto lavoro, è ad esempio infinitamente più importante l'ambiente. Se manca la sinergia ampli/diffusori spesso la si trova magicamente correggendo attivamente o passivamente l'ambiente d'ascolto. Che poi gli amplificatori abbiano a mio avviso grande fascino sono d'accordo, mi piacciono, alcuni anche esteticamente. Per tornare sull'ambiente, con un piccolo intervento con dsp ho trovato la quadratura sul mio impianto. Prima di farlo pensavo di cambiare l'amplificatore, cosa che poi non ho fatto perchè ho risolto a costo zero in grazia dell'aiuto di un amico esperto. Avessi comprato un altro amplificatore, probabilmente non avrei risolto se non per caso e adesso sarei lì a pensare un altro cambio e  pure insoddisfatto. Detto questo l'ampli lo cambierò, ne ho un paio nel mirino, per il semplice fatto che mi va di cambiarlo, consapevole però che grosso modo avrò una variazione del modo di fruire la musica più che una variazione della qualità finale.

Link to post
Share on other sites

Getto un po'di benzina sul fuoco 😁.

Forse il quesito posto nel titolo è influenzato dall'eventuale ottimo rapporto qualità prezzo di qualche componente.

Esempio concreto: kef r3 prodotte (mi sembra a regola d'arte) in Cina, hanno un listino avvicinabile. Suonano da paura e confrontate con roba da 3000 mi piacevano di più.

Amplificarle però, col senno di poi , non è cosa semplice. Non ho fatto tantissimi confronti, ma solo Hegel riusciva a farle esprimere davvero (specialmente dalle medio basse in giù). Costava però il doppio delle casse. Ampli di prezzo rapportato alle r3 non riescono a farle esprimere così. Mi viene da dire che il posizionamento di prezzo di tali casse faccia "brutti" scherzi

Link to post
Share on other sites

Mi sono perso un po nel topic.

Comunque per rispondere al quesito iniziale ho sentito andare malissimo, quasi in maniera inascoltabile, diffusori superlativi abbinati ad impianti mediocri. E viceversa andare molto bene diffusori decenti ben abbinati ad elettroniche adeguate

Link to post
Share on other sites

Ho cambiato decine di amplificatori e decine di casse ma problemi di pilotaggio o compatibilità ne ho avuti forse due volte….in generale è il diffusore che migliora il suono in modo evidente, a meno di utilizzare amplificatori sballati o sottodimensionati…. Oppure pretendere di far suonare l’impianto in locali acusticamente pessimi. Le LS 3/a suonano bene quasi ovunque perché non hanno bassi! Parere personale, naturalmente 😀

  • Melius 1
Link to post
Share on other sites
3 ore fa, 31canzoni ha scritto:

Ripeto, dopo se uno vuol vederci altro rispetto a quello che scrivo è libero di farlo: è sopravvalutata la funzione dell'amplificatore

Io non ci vedo proprio nulla di altro.

Dico - mia esperienza personale e non certo da novellino - che,  partendo da condizioni di ambiente secondo me piu'  che accettabili, determinati (non tutti)  cambi di amplificazione hanno prodotto notevoli risultati positivi.

L'ultimo dei quali, tale da indurmi a sorridere compiaciuto ogni santa volta che accendo l'impianto.
Forse non sara'  una situazione definitiva,  ma fino ad ora una tale soddisfazione su TUTTI i parametri che di solito valutiamo non la avevo mai raggiunta. 

Ergo,  traggo le mie conclusioni.

E ripeto,  a scanso di equivoci:   non mi riferisco a elettroniche dai costi impossibili.

Quindi,  la mia risposta secca alla domanda del thread e':   SI,  certamente !

(grande "Ricomincio da tre" !).   

Link to post
Share on other sites
20 ore fa, Marvin7 ha scritto:

Le LS 3/a suonano bene quasi ovunque perché non hanno bassi!

Qui concordo per la parte relativa alle interazioni ambientali.

Ma il resto del messaggio sonoro, oltre ai bassi, è tanto ed importantissimo, strumenti ad arco, a corda, a fiato, voci maschili e femminili, percussioni... fra i miei diffusori c'è una coppia di Ls 3/5a, ti assicuro che al variare di sorgenti e amplificazioni, (il tema della discussione è questo) possono suonare (bassi profondi esclusi) in maniera molto differente, dall'accettabile al meravigliosamente bene! addirittura, anche se in maniera minore, il loro suono cambia a seconda del supporto dove le poggi, se sordo o risuonante, ligneo o metallico...

Quello che mandiamo ai diffusori ce lo restituiscono, quindi la mia risposta alla domanda del tread è si!

Link to post
Share on other sites
Il 10/6/2021 at 09:17, 31canzoni ha scritto:

Ripeto, dopo se uno vuol vederci altro rispetto a quello che scrivo è libero di farlo: è sopravvalutata la funzione dell'amplificatore.

Per la mia esperienza assolutamente no. Dato un diffusore mediamente neutro e un ambiente tutto sommato decente l'apporto dell'amplificatore è risultato determinante in quasi tutti i parametri. È una questione di sinergia non di prezzo ma il motore di un diffusore per me è importante tanto quanto il diffusore stesso.

Link to post
Share on other sites
Il 10/6/2021 at 09:17, 31canzoni ha scritto:

è sopravvalutata la funzione dell'amplificatore

Sono d'accordo nel senso che se l'importanza di un diffusore in un impianto varia da 1 a 100, quella dell'amplificatore varia da 1 a 10 (a parità di parametri di interfacciamento, naturalmente), meno di quanto sia importante un giradischi ma molto di più di una sorgente digitale.... IMHO

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Marvin7 ha scritto:

Sono d'accordo nel senso che se l'importanza di un diffusore in un impianto varia da 1 a 100, quella dell'amplificatore varia da 1 a 10

Non concordo.

L’amplificazione e’ cruciale, e’ il motore dell’impianto.

Altrimenti dovremmo chiedere@31canzoni, il quale ha affermato a piu’ riprese che l’incidenza dell’amplificazione e’ sopravvalutata, come mai ha un ampli da svariate migliaia di euro e non invece un economicissimo Nad o Rotel o Marantz e via dicendo.

La mia non vuole certo essere una polemica, ma si concordera’, spero, che tale presa di posizione viene poi smentita nei fatti.

8 ore fa, Marvin7 ha scritto:

meno di quanto sia importante un giradischi ma molto di più di una sorgente digitale.... IMHO

 Ma un lettore cd ed un giradischi hanno il medesimo compito, svolgono lo stesso lavoro.

Come mai il giradischi dovrebbe rivestire maggiore importanza ?

Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, samana ha scritto:

Non concordo.

L’amplificazione e’ cruciale, e’ il motore dell’impianto.

E' una tua opinione, come la mia lo è allo stesso modo, non voglio polemizzare nemmeno io ma la mia esperienza e le mie orecchie mi dicono questo.

Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Marvin7 ha scritto:

Se hai mai provato a cambiare le testine, dovresti saperlo....

Purtroppo no, ho iniziato ad appassionarmi alla musica durante l’epoca di maggior diffusione del cd, quindi mai avuto giradischi nell’impianto.

Pero’, il cambio di una testina con una migliore, ci dice, probabilmente, che un giradischi richiede maggiori attenzioni, una piu’ meticolosa ottimizzazione rispetto ad una sorgente digitale.

Ma non che abbia una importanza maggiore, poiche’ hanno lo stesso scopo.

Sei d’accordo ?

 

Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Marvin7 ha scritto:

una tua opinione, come la mia lo è allo stesso modo, non voglio polemizzare nemmeno io ma la mia esperienza e le mie orecchie mi dicono questo.

Certo, si parla pur sempre di opinioni ed esperienze personali, non vi e’ alcun dubbio su questo.

Nessuna polemica, ci mancherebbe altro.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



  •  

  •  

  •  

  •  

×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.