Vai al contenuto

ilenco61

Credere (o non Credere)

Messaggi raccomandati

ilenco61

In Dio. In qualunque Dio.

 

Dopo un percorso lungo anni e anni, in cui mi sono progressivamente allontanato dalla fede Cattolica, sotto la quale sono nato e sono stato educato, negli ultimi anni mi era rimasta la Fede in Dio, genericamente inteso come unico creatore dell'Universo.

Oggi, definitivamente, ho raggiunto la mia personale convinzione che Dio non esiste.

E' una convinzione molto diffusa fra gli uomini di scienza.

 

Per quanto riguarda le religioni, poi, tutte le religioni, la convinzione consolidata è che si tratti di un valido sistema di controllo delle masse, al fine del Potere, in senso lato inteso.

 

Per quanto riguarda le divinità, di ogni religione sia monoteista che panteista, credo che le origini (molto spesso sorprendentemente comuni) riconducano ad indizi molto seri dell'esistenza di civiltà aliene che in tempi remoti potrebbero essere state in costante contatto con le giovani civiltà del pianeta Terra.

Una lettura critica dei Vangeli porta inevitabilmente a queste conclusioni, alla luce delle conoscenze scientifiche di oggi.

 

Con certezza, chi crede, chi ha fede, chi pensa che dopo la morte del corpo la vita del nostro spirito e della nostra mente possa continuare in un'altra dimensione... chi crede in ciò, vive MOLTO MEGLIO di chi non ci crede.

Poche cose, forse nulla, sono più dolci e consolatorie della Fede.

 

Ma tant'è: il sincretismo strettamente scientifico, non può, purtroppo, contemplare la Fede.

 

Posso solo dire che spero di sbagliarmi, anche se sono convinto di no.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Member_0044

Onestamente non mi pongo il problema. Anche perché non amo risolvere problemi che non ammettono una soluzione. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Xabaras

Non credo in nessun dio. Questo mi porta ad avere un rapporto più drammatico con la morte, ma nel contempo mi ha reso più libero nel crearmi i miei personali principi etici.

Il mio difetto è che considero i credenti alla stregua dei superstiziosi, e conseguentemente rispetto poco le loro convinzioni religiose.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aladar
Onestamente non mi pongo il problema. Anche perché non amo risolvere problemi che non ammettono una soluzione. 
Quoto: tempo perso.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ilenco61

Non credo in nessun dio. Questo mi porta ad avere un rapporto più drammatico con la morte, ma nel contempo mi rende più libero nel crearmi i miei personali principi etici.

 

 

La Morte in sè a me non fa per nulla paura: quando c'è la Morte non ci sono più io.

Piuttosto mi preoccupa, e non poco, come si arruiva alla morte, lo stato psicofisico del percorso di vita che ci porta alla Morte. Quello mi spaventa moltissimo. Spero di morire sano. E non è un ossimoro.

 

L'etica è FONDAMENTALE nello sviluppo della vita. Con certezza l'etica non è nè univoca, nè universale, ma strettamente legata al tempo, ed al luogo, in cui ciascuna persona vive.

L'Etica ai tempi del primo medioevo era profondamente differente dall'Etica di oggi, ad esempio.

 

Così come l'etica della società pre industruale era profondamente differente dall'etica della società industriale.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
melos62

Credevo che lo scientismo alla Kolosimo non avesse più corso legale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Finche' non si ha una cartella clinica infausta fra le mani.

Non e' cosi' semplice sbarazzarsi di Dio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Member_0044
state senza pensieri, è Dio che crede in voi

Giusto, altrimenti che Dio sarebbe ? Pero' credo in qualche Dea.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum
state senza pensieri, è Dio che crede in voi

Grandiosa

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ilenco61
Finche' non si ha una cartella clinica infausta fra le mani.Non e' cosi' semplice sbarazzarsi di Dio
L'ho detto nel primo intervento: nulla è più dolce e consolatorio della Fede.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Xabaras
Finche' non si ha una cartella clinica infausta fra le mani.Non e' cosi' semplice sbarazzarsi di Dio

Non sempre.... papà sul letto di morte, la sua ultima sera, in un raro momento di lucidità cacciò in malo modo il sacerdote entrato per l'estrema unzione...

Ma hai ragione, la maggior parte dei non credenti quando si tratta di affrontare il proprio destino si riapre a dio.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
melos62

"Trovate Dio prima che Lui trovi voi" (Guzzanti ) :-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Member_0044

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum
Finche' non si ha una cartella clinica infausta fra le mani.Non e' cosi' semplice sbarazzarsi di Dio
L'ho detto nel primo intervento: nulla è più dolce e consolatorio della Fede.

Questo lo pensa chi osserva dalla riva un salvagente nel mare in tempesta. Chi e' nella tempesta vede in quel salvagente tutto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gianp
state senza pensieri, è Dio che crede in voi

 


 

chapeau.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
melos62

Mozarteum acuto come al solito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ilenco61
Finche' non si ha una cartella clinica infausta fra le mani.Non e' cosi' semplice sbarazzarsi di Dio
L'ho detto nel primo intervento: nulla è più dolce e consolatorio della Fede.

Questo lo pensa chi osserva dalla riva un salvagente nel mare in tempesta. Chi e' nella tempesta vede in quel salvagente tuttoti saprò dire al momento opportuno...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LeonardoP

Se Dio crede in me vuol dire che ha sbagliato cavallo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

è una questione personale, credere o non credere oppure stare nella via di mezzo.

quello che fa la differenza nella vita di un uomo è il suo comportamento che dovrebbe essere onesto, responsabile e non lesivo verso i prossimo.
in questo modo l'uomo vive meglio con se stesso, il che è un grandissiimo risultato.

una cosa però è certa (imho), la preghiera espressa con sentimento fa molto bene e a volte fa miracoli.
ovviamente bisogna crederci altrimenti è una preghera inutile.
in definitiva siamo noi che sviluppiamo (ad esempio) una guarigione, un miracolo, un star bene e via discorrendo, è tutto dentro la nostra piccola e inesplorata testolina e va utilizzato credendo in qualcosa o in qualcuno con convinzione.
in questo caso pregare fa benissimo.
forse fra una decina di anni si saprà qualcosa di più su come mettere in funzione quest'arma potentissima che è lì, a disposizione di tutti, nel cervello.
nel frattempo si può credere o non credere, o starsene seduti ad aspettare che arrivi qualcuno a salvare questo mondo malato (cioè noi), fregarsene e vivere alla grande ogni giornata o preoccuarsi di qualsiasi cosa.. 
ma non cambia nulla perchè tutto finisce e tutto ricomincia anche senza di noi.
~O)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ilenco61
è una questione personale, credere o non credere oppure stare nella via di mezzo.
quello che fa la differenza nella vita di un uomo è il suo comportamento che dovrebbe essere onesto, responsabile e non lesivo verso i prossimo.
in questo modo l'uomo vive meglio con se stesso, il che è un grandissiimo risultato.

una cosa però è certa (imho), la preghiera espressa con sentimento fa molto bene e a volte fa miracoli.
ovviamente bisogna crederci altrimenti è una preghera inutile.
in definitiva siamo noi che sviluppiamo (ad esempio) una guarigione, un miracolo, un star bene e via discorrendo, è tutto dentro la nostra piccola e inesplorata testolina e va utilizzato credendo in qualcosa o in qualcuno con convinzione.
in questo caso pregare fa benissimo.
forse fra una decina di anni si saprà qualcosa di più su come mettere in funzione quest'arma potentissima che è lì, a disposizione di tutti, nel cervello.
nel frattempo si può credere o non credere, o starsene seduti ad aspettare che arrivi qualcuno a salvare questo mondo malato (cioè noi), fregarsene e vivere alla grande ogni giornata o preoccuarsi di qualsiasi cosa.. 
ma non cambia nulla perchè tutto finisce e tutto ricomincia anche senza di noi.
~O)
intervento condivisibile.

Certamente il cervello umano, che, come sai, noi usiamo al 10% delle sue possibilità, ha potenzialità tanto sorprendenti quanto inesplorate.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
keres

Non saprei riguardo agli alieni, chi crede in Dio non non penso che necessariamente viva meglio, potrebbe soffrire più del dovuto vedendo quel che accade ogni giorno, potrebbe sopportare meno tutto il male del mondo.

I più buoni spesso sono anche i più fragili, penso a tanti ragazzi della mia generazione finiti con l eroina in un viaggio senza ritorno.

 

Discorso difficile e molto personale.

La tolleranza da parte di credenti o non dovrebbe essere un comune denominatore su cui poggiare i ns personali punti di vista, mai giudicare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Esprit
state senza pensieri, è Dio che crede in voi
Credevo fosse vino...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax
Certamente il cervello umano, che, come sai, noi usiamo al 10% delle sue possibilità, ha potenzialità tanto sorprendenti quanto inesplorate.

un 10% che può essere anche troppo se utilizzato nella strada che conduce al male.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Bisogna credere, obbedire e combattere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ilenco61
 La tolleranza da parte di credenti o non dovrebbe essere un comune denominatore su cui poggiare i ns personali punti di vista, mai giudicare.
Questo è un assioma fondamentale ed imprescindibile del vivere civile.

Io rispetto TUTTI.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax
Bisogna credere, obbedire e combattere

rischi una denuncia per istigazione al massacro. :D



Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
OLIVER10

Concordo molto col post di apertura.

Aggiungo che ho massimo rispetto per chi crede.

Ho massimo rispetto per Cristo UOMO che ha cercato di mettere sulla retta via un genere umano deforme.

ho rispetto per coloro che dal Cristo UOMO hanno imparato e continuato ad aiutare il prossimo

Non capisco gli eccessi della chiesa in tutte le forme e apprezzo questo papa che cerca di smussare qualche spigolo.

non credo nell'aldilà ed in effetti siamo più sfortunati di chi crede.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

non credo nell'aldilà 

 

io credo che l'aldilà sia qua.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Manco pappagone...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand

Concordo molto col post di apertura.

Aggiungo che ho massimo rispetto per chi crede.

Ho massimo rispetto per Cristo UOMO che ha cercato di mettere sulla retta via un genere umano deforme.

ho rispetto per coloro che dal Cristo UOMO hanno imparato e continuato ad aiutare il prossimo

Non capisco gli eccessi della chiesa in tutte le forme e apprezzo questo papa che cerca di smussare qualche spigolo.

non credo nell'aldilà ed in effetti siamo più sfortunati di chi crede.

 

non avrei trovato le stesse parole per dire queste cose.

=D> =D> =D> =D>   Quoto l post d'apertura di Marco, ma più ancora la tua risposta.  =D> =D> =D> =D>

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.570
    Discussioni Totali
    5.884.427
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×