Vai al contenuto

straliccio

PD: gravissime crisi a Milano e Roma.

Messaggi raccomandati

straliccio

Le ragioni delle dimissioni sono diverse ma altrettanto gravi proprio perchè si sommano.

a Milano l'irresistibile voglia di un patto del nazareno  al risotto giallo.

a Roma l'assalto ininterrotto della corruzione per piegare una giunta troppo ampia ma poco attrezzata culturalmente e politicamente a far fronte a decenni di corruzione conclamata. che ha come base un PD ormai cotto da decenni di compartecipazione con la destra.

Roma e Milano: il PD ha difeso poco se non nulla le sue giunte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile

Difendere l'indifendibile inizia a stancare anche loro...  :-@

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

Pisapia cerca il secondo mandato

credo che i milanesi siano pronti a mandarcelo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Schelefetris

io non credo più a queste crisi, litigate, cambiamenti etc.  Toglieranno marino, toglieranno pisapia? tanto poi gli daranno qualche incarico ultraremunerato da qualche altra parte....

il mio qualunquismo mi porta a pensare che ci prendono solennemente per il culo continuando a spartirsi la torta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fausto11
Pisapia cerca il secondo mandato

credo che i milanesi siano pronti a mandarcelo

certo che se si presenta un'altra moratti che spinge la carrozzina di papà ................................................................. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
Pisapia cerca il secondo mandato

credo che i milanesi siano pronti a mandarcelo

certo che se si presenta un'altra moratti che spinge la carrozzina di papà ................................................................. 

credo che contro  Pisapia avrebbe una chance anche un malato di alzheimer 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fausto11
Pisapia cerca il secondo mandato

credo che i milanesi siano pronti a mandarcelo

certo che se si presenta un'altra moratti che spinge la carrozzina di papà ................................................................. 

credo che contro  Pisapia avrebbe una chance anche un malato di alzheimer 

pensavo fosse stato eletto al posto della letizia turandosi il naso : certo che la puzza era tremenda per entrambi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
Pisapia cerca il secondo mandato

credo che i milanesi siano pronti a mandarcelo

certo che se si presenta un'altra moratti che spinge la carrozzina di papà ................................................................. 

credo che contro  Pisapia avrebbe una chance anche un malato di alzheimer 

pensavo fosse stato eletto al posto della letizia turandosi il naso : certo che la puzza era tremenda per entrambi

A difesa di tutti i sindaci venuti e a venire: con maggioranze eterogenee e' difficile lavorare con un programma netto ma ci si deve barcamenare con "accordi" che spesso si concretizzano in pesanti compromessi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

come architetto non posso che plaudire al commiato della de cesaris..  ha causato dei veri guai ai costruttori e progettisti, negli ultimi anni non c'è mai stato un simile quadro di incertezza normativa in urbanistica con le leggi e leggine che si rincorrevano smentendosi a vicenda.

tanto per dire con la legge sulle sagome edilizie ( chi se ne intende sa a cosa mi riferisco) ha messo in ginocchio decine di cantieri di grosse dimensioni già in corso, solo a milano.. una vera strage economica.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fausto11
come architetto non posso che plaudire al commiato della de cesaris..  ha causato dei veri guai ai costruttori e progettisti, negli ultimi anni non c'è mai stato un simile quadro di incertezza normativa in urbanistica con le leggi e leggine che si rincorrevano smentendosi a vicenda.

tanto per dire con la legge sulle sagome edilizie ( chi se ne intende sa a cosa mi riferisco) ha messo in ginocchio decine di cantieri di grosse dimensioni già in corso, solo a milano.. una vera strage economica.

 

mandiamola da tsipras 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fausto11
Pisapia cerca il secondo mandato

credo che i milanesi siano pronti a mandarcelo

certo che se si presenta un'altra moratti che spinge la carrozzina di papà ................................................................. 

credo che contro  Pisapia avrebbe una chance anche un malato di alzheimer 

pensavo fosse stato eletto al posto della letizia turandosi il naso : certo che la puzza era tremenda per entrambi

A difesa di tutti i sindaci venuti e a venire: con maggioranze eterogenee e' difficile lavorare con un programma netto ma ci si deve barcamenare con "accordi" che spesso si concretizzano in pesanti compromessi

 stiam sempre lì, tra un 49 %, un altro 49 % e un 2 %, chi decide il prezzo e le sorti è il 2 %

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luca.luci
Le ragioni delle dimissioni sono diverse ma altrettanto gravi proprio perchè si sommano.

a Milano l'irresistibile voglia di un patto del nazareno  al risotto giallo.

a Roma l'assalto ininterrotto della corruzione per piegare una giunta troppo ampia ma poco attrezzata culturalmente e politicamente a far fronte a decenni di corruzione conclamata. che ha come base un PD ormai cotto da decenni di compartecipazione con la destra.

Roma e Milano: il PD ha difeso poco se non nulla le sue giunte.

Solo a Milano e Roma.Forse non ti sei accorto che è successo alle ultime votazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bungalow bill
Pisapia cerca il secondo mandato

credo che i milanesi siano pronti a mandarcelo

1) speriamo di no.

2) Siamo prontissimi.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
straliccio
come architetto non posso che plaudire al commiato della de cesaris..  ha causato dei veri guai ai costruttori e progettisti, negli ultimi anni non c'è mai stato un simile quadro di incertezza normativa in urbanistica con le leggi e leggine che si rincorrevano smentendosi a vicenda.

tanto per dire con la legge sulle sagome edilizie ( chi se ne intende sa a cosa mi riferisco) ha messo in ginocchio decine di cantieri di grosse dimensioni già in corso, solo a milano.. una vera strage economica.

 

L'edilizia milanese NON credo sia in crisi nera per questi problemi.
Semmai per i milioni di mc inutili che ci sono in giro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Le leggi urbanistiche sono spesso irrazionali e irrazionalmente applicate. Avete presente l'art.9 del d.m.1444 del 1968 in tema di distanze fra pareti finestrate?

Sta rendendo impossibili le demolizioni e ricostruzioni...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
straliccio

Hai presente che nel 1968 forse non eri nemmeno nato?

Hai presente com'era la situazione economica nel 1968?
Magari il burocrate che l'ha scritto non era natio nemmeno lui: che ci vuoi fare? lo uccidiamo?
sull'irrazionalità non posso che darti ragione visto che di grane ne ho sopportate a camionate per nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luca.luci
Le leggi urbanistiche sono spesso irrazionali e irrazionalmente applicate. Avete presente l'art.9 del d.m.1444 del 1968 in tema di distanze fra pareti finestrate?

Sta rendendo impossibili le demolizioni e ricostruzioni...

 

L'argomento mi interessa mi spieghi perché.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luckyjopc

Perché se si demolisce e si ricostruisce è come se facessi una nuova costruzione,ergo devi rispettare la distanza minima di 10 mt tra pareti finestrate

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luca.luci

No non è così

Perché se si demolisce e si ricostruisce è come se facessi una nuova costruzione,ergo devi rispettare la distanza minima di 10 mt tra pareti finestrate

 

No non è così.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
discanto

La situazione di Roma avrebbe imposto lo scioglimento della giunta e nuove elezioni......ma essendo che le vincerebbe a mani basse il M5S, la parola d'ordine è tenere duro fino alla morte.

Una volta al comando della capitale, essendo incorruttibili (come da intercettazioni), si rischierebbe di far vedere a tutto il Paese cosa vuol dire governare con onestà.

Un rischio da sventare a qualunque costo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

 

 

No non è così
Perché se si demolisce e si ricostruisce è come se facessi una nuova costruzione,ergo devi rispettare la distanza minima di 10 mt tra pareti finestrate

 

No non è così.

 

E' invece cosi' a meno che non demolisci e ricostruisci fedelmente. Se intendi ampliare, ad esempio (piano casa), devi arretrare. Non ti dico poi che si e' inventata la giurisprudenza...abbiamo fatto soldi su queste assurdita'

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Tornando in topic, la legge sulle autonomie locali (1990) ha separato responsabilita' amministrativa e politica. Il fine era lodevole, ma si e' creato um doppio canale corruttivo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LeonardoP
Immagino, salvo concessioni, l'aumento di cubatura non sia permesso, ed esistendo il vincolo di prossimità non ci si possa avvicinare ulteriormente ai confini del vicinato.
Cosa vuol dire che "se si intende ampliare si deve arretrare"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Caso di questi giorni: un costruttore rileva un terreno su cui sono stati costruiti due edifici. Attualmente, a causa di un dente al piano terra di uno dei due edifici, fra questo dente e la parete antistante non ci sono 10 metri. Tuttavia essendo stati costruiti i due edifici simultaneamente con unico permesso tutto ok. Il problema si pone quando il costruttore intende sopraelevare il secondo edificio (lo consente il piano casa) sul fronte parete antistante il "dente"...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lorenzo67

Via il dente, via il dolore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fausto11
La situazione di Roma avrebbe imposto lo scioglimento della giunta e nuove elezioni......ma essendo che le vincerebbe a mani basse il M5S, la parola d'ordine è tenere duro fino alla morte.

Una volta al comando della capitale, essendo incorruttibili (come da intercettazioni), si rischierebbe di far vedere a tutto il Paese cosa vuol dire governare con onestà.

Un rischio da sventare a qualunque costo.

 


=D>

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luca.luci

 

No non è così
Perché se si demolisce e si ricostruisce è come se facessi una nuova costruzione,ergo devi rispettare la distanza minima di 10 mt tra pareti finestrate

 

No non è così.

 

E' invece cosi' a meno che non demolisci e ricostruisci fedelmente. Se intendi ampliare, ad esempio (piano casa), devi arretrare. Non ti dico poi che si e' inventata la giurisprudenza...abbiamo fatto soldi su queste assurdita'

 

Infatti io mi trovò nella prima ipotesi... Demolizione e fedele ricostruzione.

Solo che il mio bravissimo vicino è partito con una denuncia penale (già archiviata) e una causa civile la quale dopo cinque è ancora in corso.

 

Avvocato la posso contattare in privato per un suo parere.

Ma dipende dalla parcella però :D

 

Scusate l'OT

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Sono in vacanza fino a meta' settembre :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luca.luci

Ho capito.

Ma non era da agosto la sospesione delle attività dei tribunali :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fausto11
No non è così
Perché se si demolisce e si ricostruisce è come se facessi una nuova costruzione,ergo devi rispettare la distanza minima di 10 mt tra pareti finestrate
No non è così.
E' invece cosi' a meno che non demolisci e ricostruisci fedelmente. Se intendi ampliare, ad esempio (piano casa), devi arretrare. Non ti dico poi che si e' inventata la giurisprudenza...abbiamo fatto soldi su queste assurdita'Infatti io mi trovò nella prima ipotesi... Demolizione e fedele ricostruzione.Solo che il mio bravissimo vicino è partito con una denuncia penale (già archiviata) e una causa civile la quale dopo cinque è ancora in corso.Avvocato la posso contattare in privato per un suo parere.Ma dipende dalla parcella però :D Scusate l'OT

l'urbanizzazione o, meglio, gli interventi di rifacimento o ristrutturazione dipendono dalle delazioni / denunce dei solerti vicini sui quali i vigili fanno affidamento, vicini che, guadagnando nulla, sono sempre lì con la digitale in mano a contestualizzare l'avanzamento lavori : 22 cm per una finestra portano alla sospensione del cantiere anche di 14 mesi e una ammenda di 18 mila che, stressato , paghi per poter entrare in casa tua, altrimenti segui e subisci l'iter burocratico Italico e le spese dell'avvocato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.382
    Discussioni Totali
    5.879.085
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×