transaminasi

Nuove B&W 802D3 oppure...

Messaggi raccomandati

transaminasi

Che voi sappiate, che differenza c’è tra le Rockport Atria ‘lisce’ e le Atria mk2?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
transaminasi

Debbo presumere che nessuno abbia avuto esperienze in merito...

Leggendo in giro m'è parso di capire che sia stata apportata soltanto una modifica al tweeter e che le prestazioni della 1 e della 2 dovrebbero essere praticamente identiche, anche se il prezzo ovviamente è aumentato passando da circa 32k a 35k.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Maurjmusic
2 ore fa, transaminasi ha scritto:

Leggendo in giro m'è parso di capire che sia stata apportata soltanto una modifica al tweeter e che le prestazioni della 1 e della 2 dovrebbero essere praticamente identiche, anche se il prezzo ovviamente è aumentato passando da circa 32k a 35k.

...Mk 1 contro i Mk 2    ... a volte un dilemmma ...   pensa    che qualche mese   fa ho letto la recensione  in rete   delle  Wilson Audio Alexia  2   e   lo stesso blogger  -  recensore   ( possessore delle Alexia 1  )   aveva sentenziato   duramente    affermando che in confronto le Alexia 1  ( che possedeva )   sembravano dei diffusori rotti.  Io non le ho ascoltate ma  direi che:   o le Alexia 1  erano un progetto completamente sbagliato   ( ma  stento a crederlo.)   o il recensore     aveva  alzato  troppo il gomito! 

Ecco cosa  riportava il recensore:

The difference in performance in the Series-2 will almost make you feel like the Series-1 is broken if you listen to them side by side.  

Overall the presentation feels larger, more lush and the dynamics are the best I’m seen to date in a footprint of the Alexia. The Series-2 measures more linear and you can hear it. One next to the other, you will notice a slight dip in the mid-range of the Series-1, that is nowhere to be found on the Series-2." 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxnalesso

Pensa che presa per i fondelli per tutti coloro che hanno sborsato fior di quattrini per le Alexia1, cosa che probabilmente al recensore non è capitata 😡

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
transaminasi

Ma è un blogger qualsiasi che si erge a recensore o è un recensore professionista?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxnalesso

La differenza tra i 2 è che il secondo c'ha i prodotti gratis...  ma dai Roberto,  credi ancora al "recensore di professione"?  Sei proprio ingenuo ... 🤗

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxnalesso

@hatzidakis Assolutamente sensata e logica la tua considerazione:  se si usa la testolina,  certe cose prima o poi si capiscono ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA
Il 6/12/2018 Alle 23:52, hatzidakis ha scritto:

difetti  talmente macroscopici da ricorrere addirittura al termine "rotto " riferendosi alla precedente versione

Magari è il recensore ad essere un prezzolato o più semplicemente un imbecille...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Maurjmusic

Si sa che che molte versioni Mk 2  di elettroniche e diffusori    non   sono    sempre migliori delle MK 1  e cio' e' dovuto ad  una diversa qualita' dei componenti  che  nella versione MK 2   sono differenti  ma non sempre migliori. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
transaminasi
21 minuti fa, ClasseA ha scritto:

Magari è il recensore ad essere un prezzolato o più semplicemente un imbecille...

Ma che almeno sia ufficialmente un recensore! Se ci si basa sugli scritti del forumer di turno addio! Immaginate per esempio un FabioSabbatini a caso che scrive una recensione su un dac di alto livello. Cosa vi aspettereste?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA
Adesso, transaminasi ha scritto:

Immaginate per esempio un FabioSabbatini a caso che scrive una recensione su un dac di alto livello. Cosa vi aspettereste?

Giusto per non fare nomi  :)

Comunque concordo, c'è anche di peggio del recensore disonesto o iperbolico... hehe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
transaminasi

Si scherza 😀

Comunque tornando al discorso serie vecchia/serie nuova, con la serie 800d3 il salto di qualità c’è stato. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian

@hatzidakis 

Il 6/12/2018 Alle 23:52, hatzidakis ha scritto:

Rimane e rimarrà sempre un mistero il perché sia necessaria l'uscita di una nuova versione di un diffusore per poter scoprire con chiarezza i difetti del precedente.

Fino a quel momento ogni problematica riscontrata viene normalmente rimandata a questioni di amplificazione, di ambiente, di dac, di cablaggi  etc, praticamente a tutto tranne che al diffusore.

Evidentemente le aspettative degli utenti dovranno essere ben limitate per poter convivere con soddisfazione con  difetti  talmente macroscopici da ricorrere addirittura al termine "rotto " riferendosi alla precedente versione

Più che altro rimane un mistero chi sia il recensore e per quali motivi si sia espresso così  . . . 

Quindi tutte le considerazioni successive diventano inutili, oltrechè mere ipotesi ed elucubrazioni poco significative . 

C' è anche da dire, perché tutto è perfettibile, che esiste un' evoluzione anche nelle elettroniche e nei diffusori, magari non così epocale da far scrivere certe cose, ma udibile, e poi non è detto che l' MKII debba piacere più della versione precedente in assoluto, potrebbe migliorare alcuni aspetti e non migliorarne altri , oppure peggiorare sotto alcuni parametri, ma sicuramente se qualcosa viene cambiato , sostituito , modificato e implementato, il suono cambia per forza di cose . . .

saluti , Dario 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Maurjmusic
4 ore fa, transaminasi ha scritto:

Ma che almeno sia ufficialmente un recensore

 Purtoppo non e' un forumer ma scrive su una rivista audiophile ( anche se   "Part time audiophile "  e ti ho detto tutto! 🙄  )   e prima possedeva le Alexia 1  e dice di aver fatto  l'ascolto " side by side"  per di piu'! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
transaminasi

Allora ha un ‘pochino’ enfatizzato per rendere più appetibile il nuovo modello. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Joker

Alcune recensioni sono veramente ridicole, come ridicoli sono certi personaggi che le scrivono. 

Parlare male delle Wilson Audio 1 poi..

Addirittura diffusori rotti.

Qui mi scatta la modalità “Sgarbi”.

Ma di cosa stiamo parlando.. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
transaminasi

Le Alexia (1 o 2) non sono le migliori Wilson mai prodotte?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Pippo87

@transaminasi forse le migliori “umane” ... poi ci sono le “sovrumane”: Alexandria, Wamm, Alexx ... non che il peso sia fondamentale, ma le Alexia  pesano 120 Kg cad. mentre le Alexandria 290 ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
HR

@transaminasi Burmester BA71!!

FB_IMG_1544327109611.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxnalesso

@Joker Parole sante !! 👍

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giaietto
Il 8/12/2018 Alle 10:38, transaminasi ha scritto:

Comunque tornando al discorso serie vecchia/serie nuova, con la serie 800d3 il salto di qualità c’è stato. 

Sono proprio curioso di ascoltare la D4, sarà davvero dura fare ancora un salto simile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
transaminasi

Tra N e d1 il salto di qualità c’è stato. Tra d1 e d2 no. Tra d2 e d3 si. Seguendo quest’alternanza, tra d3 e d4 non dovrebbe esserci chissà quale differenza. Mi permetterei di dire che con la d3 il salto è stato quasi epocale! 😀

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
transaminasi

È vero che le Magico S3 mk2 somigliano molto alle Rockport Atria?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Joker

@transaminasi come dire che le prestazioni di un Audi RS siano simili a quelle di Mercedes AMG.

Vuol dire tutto vuol dire niente. 

Che siano Mk1 o 2 non sempre i miglioramenti sono giustificati con l’esborso economico. 

Credo che chi abbia una Magico versione Mk1 sia un diffusore definitivo e con la differenza economica da metter sul piatto per la Mk2, piuttosto, mi compro X dischi..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian

@Joker 

4 minuti fa, Joker ha scritto:

Che siano Mk1 o 2 non sempre i miglioramenti sono giustificati con l’esborso economico. 

Credo che chi abbia una Magico versione Mk1 sia un diffusore definitivo e con la differenza economica da metter sul piatto per la Mk2, piuttosto, mi compro X dischi..

Forse hai preso un esempio un po' particolare, Magico ha cambiato molto, anche esteticamente, e poi i trasduttori, dalle prime serie alle successive, mi viene in mente la piccola da stand, tra la prima e la seconda versione non sembra neppure lo stesso marchio . . .  Chi compra un diffusore importante e pensa di finirla lì, può fare il tuo ragionamento, ma siccome in hi fi poco è definitivo, qualche verifica e qualche considerazione prima di spendere cifre importanti va fatta , secondo me . . . 

saluti , Dario 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Joker

@meridian a volte penso che ci siano marchi nati per infinocchiare l’appassionato. E ogni riferimento è puramente casuale. Vorrei capire nel caso di Magico quanto possa non esserci di definitivo nell’acquistare una S3 o una S5 per non parlare di serie Q. Stiamo parlando di cifre di 40/50/60 mila euro.. e vedi che concordi con me quando parli di verifica da fare sul campo prima di cambiare da una Mk1 a Mk2. 

Magari ha più senso passare da una Mk1 a una Mk3. 

Ma qui temo che in mezzo a tutte ste Mk, uno non ci capisce più una mazza e rischia di essere spaesato.. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
criMan
Il 3/12/2018 Alle 23:14, transaminasi ha scritto:

Che voi sappiate, che differenza c’è tra le Rockport Atria ‘lisce’ e le Atria mk2?

Si, le prime le trovi ex demo. 

(battuta..) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
transaminasi

Eccone alcune ex demo:   😁

Atria-II-2.thumb.jpg.88e6ebe546b465cd8fa26a65f24c2623.jpg

Peccato che si trovino in Usa all'interno dell'azienda...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ago

@transaminasi Roberto più che ex demo saranno ..pre demo in attesa di spedizione. 🙂 Per quanto riguarda quali siano  le differenze tra Atria prima serie ed Atria II ( quelle in foto),  si nota anche visivamente che il tweeter pur essendo lo stesso non sia più contornato di feltro ma all'interno di una specie di tromba in metallo. Tale conformazione è comune anche per i modelli superiori ( la Avior II ha subito la stessa modifica) . Gli altoparlanti sono gli stessi della serie precedente sia per Avior che per Atria. Immagino però che abbiano fatto anche delle modifiche al crossover. Tanto per la cronaca tu sai che ho le Atria lisce e ci convivo molto tranquillamente.😇

Saluti🎅

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    290.560
    Discussioni Totali
    6.202.273
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us