Jump to content
Melius Club

transaminasi

Nuove B&W 802D3 oppure...

Recommended Posts

gigi60

ho ascoltato tante volte Atria e Cygnus da Fonartix prima che chiudesse,20 minuti da casa mia,

le ha avute entrambe per diversi mesi e le ho ascoltato anche con gli stessi ampli

cygnus è meglio un po’ in tutto 

traspatenza dinamica corpo basso

come passare,penso da 803 D 3 a 800 D3

pero’ ascoltando 803 mi viene voglia di sentire le 800

mentre quando ascoltavo le Atria mi piacevano ed essendo soddisfatto non pensavo alle Cygnus

spero di essermi spiegato

Share this post


Link to post
Share on other sites
transaminasi

Nella mia sala da 35mq, che piccola non è, le Atria ‘riempiono’ alla grande. Penso che la sorella maggiore Avior2 inizierebbe a starci un po’ stretta, senza contare che poi servirebbe un secondo finale 911 per farle cantare come si deve. Se poi saliamo nel catalogo iniziano a diventare dei bestioni. Guarda le dimensioni sul catalogo:

http://www.audioreference.it/listini/listino_rockport.pdf

Obbligatori saloni d’ascolto dedicati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
imaginator

Avior sentite  a Monaco  con il nuovo integrato della Vitus Sia- 030 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
transaminasi

Si sono decisi a farlo uscire sto benedetto megaintegratone Vitus!!!!

380BBE32-87C4-4EB6-A14C-66BF63F62E16.thumb.jpeg.9350826e1d10cb15e386cd3b84de0e5d.jpeg

Ma ce la faveva con le Avior2?

Share this post


Link to post
Share on other sites
imaginator
4 minuti fa, luigi61 ha scritto:

Ciao Alessandro, hai ascoltato anche le Atria mk2 pilotate da Absolare

Ciao Luigi, è stato un piacere conoscerti!

Purtroppo no ahimè , per la saletta Vitus, pur sentendo le grosse potenzialità sia del Vitus che delle Rockport ho notato una mancanza di amalgama degli strumenti, un po' troppo "scontornati" tra di loro e quindi leggermente artificiali per i miei gusti, benché dal suono raffinato, ma forse era proprio il Vitus a creare questa sensazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
imaginator

@transaminasi Finalmente, Ma il "signor Vitus" non è uno che si fa prendere dall'ansia 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
transaminasi

@imaginator

Sempre che tu non l'abbia già fatto in altro 3d che non ho letto, quando ci parli dei tuoi nuovi diffusori che hanno sostituito le 802d3??? Gradite foto!

Share this post


Link to post
Share on other sites
franco fabbri

@ClasseA @ClasseA le westlake bbsm15 le ho appena prese. coppia del 1987, completamente restaurata ( i due medi sono nuovi, inviati dalla westlake, i woofer da 38 ribordati, controllato tutto il crossover, mobile completamente rimesso a nuovo e verniciato da una carrozzeria industriale sempre con la vernice originale, mobili di supporto realizzati su misura da artigiano in noce canaletto ). 

1564602251452.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joker

Se metto le westlake divorzio all’istante

Share this post


Link to post
Share on other sites
goldeye

@Joker Ha ragione tua moglie... 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
transaminasi

Pure i Mc gli ha collegato! L’orrore nell’orrore! 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso

@transaminasi 

Ciao Roberto,  mi descriveresti molto sinteticamente (alti-medi-bassi-scena-trasparenza-ecc...) in cosa le Atria sono per te meglio delle 802D3?

Grazie,

Max

ps:  se un domani,  si sa mai..., volessi fare un ulteriore upgrade,  ti consiglio di ascoltare anche queste:

http://estelon.com/speaker/x-diamond/

Share this post


Link to post
Share on other sites
transaminasi
3 ore fa, maxnalesso ha scritto:

Ciao Roberto,  mi descriveresti molto sinteticamente (alti-medi-bassi-scena-trasparenza-ecc...) in cosa le Atria sono per te meglio delle 802D3?

Grazie,

Max

ps:  se un domani,  si sa mai..., volessi fare un ulteriore upgrade,  ti consiglio di ascoltare anche queste:

http://estelon.com/speaker/x-diamond/

Le Rockport hanno una coerenza timbrica su tutta la gamma di frequenze con un basso molto articolato e profondo. Un'incredibile naturalezza d'emissione. Una gamma alta molto dettagliata ed estesa ma tendente ad un timbro caldo e setoso. Grande dinamica nei microdettagli. Fatica d'ascolto: zero. Trattasi di un diffusore molto neutro e privo di colorazioni senza però diventare asettico. Un mix eccezionalmente riuscito. Con questo non voglio dare del citofono alla serie 800, che prima di provare le Atria mi piacevano molto, però a mio personalissimo parere è come se avessimo da una parte la BMW 3000cc 6 cilindri, che va già molto bene, e dall'altra una Porsche Carrera.

Mentre ero alla ricerca dell'alternativa alle 802d3 mi sono state proposte sia le Atria 2 usate che le Estelon nuove da Luxury Group di Caserta. Per le prime chiedeva quasi 20k e pertanto alla fine ho lasciato perdere entrambe le proposte dato che le seconde costavano ancora di più e quelle somme non potevo sganciarle.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joker

@maxnalesso non vedo onestamente un ulteriore upgrade dalle Rockport di @transaminasi alle Estelon che hai citato. A mio avviso Estelon rappresenta un’alternativa non un Upgrade. 

È come se dovessimo affiancare delle Magico S3 oppure delle Wilson Yvette. 

Alternative ma non upgrade. 

Per un Upgrade dovrebbe salire sborsando cifre astronomiche per avere poco di più. 

Secondo me con Burmester è “arrivato”.

Share this post


Link to post
Share on other sites
transaminasi

Dovrebbe essere proprio quello, ma non ne ho la certezza assoluta. Ci sono diversi modelli simili di quel marchio. Se non sbaglio si tratta dell'unico componente che la Rockport acquista da terzi. Ovviamente viene customizzato apportando delle piccole varianti che non lo rendono acquistabile altrove in caso di necessità di ricambi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexpass

Un consiglio per un upgrade mi permetto di darlo anch’io; anzi due.

sistema Lipinski Grand, possibilmente con i loro finali dedicati oppure Atc scm 100 aslt rigorosamente attive, pilotate dal loro pre sca2

Ho provato questi due sistemi nel mio ambiente domestico ed hanno demolito molte mie convinzioni. Certo non sono sistemi particolarmente “audiofili” , sono rivolti solo a utenti che ricercano il massimo rigore e correttezza nella riproduzione musicale. Dinamica infinita, immagine di una coerenza disarmante, risoluzione pazzesca. Se vi è possibile, non fatevi scappare l’occasione di ascoltare questi sistemi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ago
5 ore fa, transaminasi ha scritto:

Le Rockport hanno una coerenza timbrica su tutta la gamma di frequenze con un basso molto articolato e profondo. Un'incredibile naturalezza d'emissione. Una gamma alta molto dettagliata ed estesa ma tendente ad un timbro caldo e setoso. Grande dinamica nei microdettagli. Fatica d'ascolto: zero. Trattasi di un diffusore molto neutro e privo di colorazioni senza però diventare asettico. Un mix eccezionalmente riuscito

Ho la Atria I . Confermo in toto quanto scritto da Roberto. Aggiungo distorsioni non udibili. Un buon diffusore.

5 ore fa, Joker ha scritto:

A mio avviso Estelon rappresenta un’alternativa non un Upgrade. 

È come se dovessimo affiancare delle Magico S3 oppure delle Wilson Yvette

Alternative ma non upgrade. 

Per un Upgrade dovrebbe salire sborsando cifre astronomiche per avere poco di più. 

Secondo me con Burmester è “arrivato

Confermo in toto.

@giacomino sicuramente sono tweeter al berillio da 25mm della scan-speak. Il modello preciso non riesco ad individuarlo anche se dalla disposizione delle brugole di quello montato mi pare quello indicato qui ( senza griglia)

2 ore fa, giacomino ha scritto:

20190828_171143_resized.thumb.jpg.5dc7598245d8d7e325f0a691342aebfb.jpg

Salutoni🥤

Luigi 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    296168
    Total Topics
    6493600
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy