Jump to content
Melius Club

Guest The_Music

NAD S300 chi sa?

Recommended Posts

Gianni77

@Jazzlover io ogni volta che l'ho ascoltato l'ho trovato gonfio sul mediobasso, in alto artefatto.

poi sentito sotto le sf amati homage andata in affaticamento sul basso, che risultava a volumi elevati poco controllato.

secondo il mio parere non è proprio neutro. 

scena troppo concentrata al centro, verificato con più diffusori

parere personale

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jazzlover

@Gianni77 Se c’e un parametro in cui eccelle, è proprio il controllo del basso, che è granitico. Da quanto scrivi, sono sicuro che i problemi erano altrove, oppure il modello provato era difettoso. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gsxf65

Non credo che un violino o una tromba siano raffinati...

Share this post


Link to post
Share on other sites
andrea7617
2 ore fa, Gianni77 ha scritto:

gonfio sul mediobasso, in alto artefatto.

Ho avuto pre e finale Nad S100 e S200. Un paio di anni fa, dopo che li ho venduti, volevo prendere l'S300. Ne avevo trovato uno ma il venditore (un forumer di Videohifi che non ho più visto scrivere), che aveva avuto anche i pre e finali come i miei ex, mi ha sconsigliato (onestamente) di prenderlo perché la pasta sonora, anche se un filo meglio, era quella.

In effetti il suono era un po' "gonfio" mentre ad alti volumi gli alti si indurivano e le voci non erano naturali; il dettaglio non era il massimo. Sono passato ad Unico 100 e le pecche che avevo trovato nel Nad non c'erano. 

Occhio che sono anche prodotti datati che magari sono di ennesima mano...Oggi lo stanno rivalutando parecchio, quasi mitizzato ma concordo con @samana che a quella cifra si trova altro e ben più recente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jazzlover
1 ora fa, andrea7617 ha scritto:

pre e finale Nad S100 e S200

Nulla a che vedere con l’S300, che deriva dal Gryphon Tabù, il cui progetto è stato ceduto alla NAD alla fine degli anni ‘90. Suonano nettamente differenti, l’S300 è di gran lunga preferibile. In rete si trovano diversi commenti e confronti al riguardo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
fungino

Un paio di anni fa affidai il mio S300 a D'Agnolo perché faceva rumore in un canale. Furono cambiati qualche relè, alcune resistenze e fu ricappato per un costo inferiore ai 400€. Ecco se è stato anche ricappato 1300€ vanno anche bene. Macchina che non mi sogno di cambiare se non con gli integrati gryphon. Ricordo, comunque, tanti anni fa che un forumer nel suo impianto preferiva l'S300 al Callisto 2100.                Ciao Gino 

Share this post


Link to post
Share on other sites
samana
7 ore fa, Jazzlover ha scritto:

La domanda da porsi è: cosa vuol dire “suono raffinato”? Quando assistiamo ad un concerto live, dubito che, per dare un giudizio positivo, si dica:” che artista raffinato!”. Oppure :” questo gruppo ha un sound raffinato”. Semplicemente, nella realtà, raffinato non esiste. 

Inoltre, come leggo spesso, si confonde un suono neutro con grezzo.

Relativamente alla riproduzione musicale, ossia alle performance delle amplificazioni nonché di sorgenti e diffusori, il termine "raffinato" non e' usato impropriamente. 

D'altronde, si puo' leggerne il significato in un qualsiasi dizionario della lingua Italiana.

Per raffinatezza, in ambito audio, intendo un suono pulito, privo di enfatizzazioni, neutrale, senza colorazioni di sorta ed allo stesso tempo musicale e piacevole.

Credo che c'è una bellissima parola che racchiuda tutto questo: Naturalezza.

Inoltre, affermare che la raffinatezza non esista nella realtà non corrisponde al vero.

Forse volevi intendere altro?

Giuseppe

Share this post


Link to post
Share on other sites
jimbo

Sbaglierò ma per raffinatezza intendo ricchezza armonica

Share this post


Link to post
Share on other sites
Airo
14 minuti fa, samana ha scritto:

Per raffinatezza, in ambito audio, intendo un suono pulito, privo di enfatizzazioni, neutrale, senza colorazioni di sorta ed allo stesso tempo musicale e piacevole.

questa descrizione ha perfettamente colto il carattere del Nad S300...ovviamente parlo da possessore.Non è un ampli per tutti i diffusori così come non lo sono i migliori amplificatori, predilige diffusori ostici, e più sono di marmo e più lo sento piacevole e musicale.Per il prezzo oggi a 1300 c’è solo un amplificatore che gli si può accostare, ed è l EC1, per tutti gli altri di pari potenza non c’è partita...questo è il mio parere.

saluto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
samana
12 minuti fa, Airo ha scritto:

.Per il prezzo oggi a 1300 c’è solo un amplificatore che gli si può accostare, ed è l EC1, per tutti gli altri di pari potenza non c’è partita...questo è il mio parere.

Pero', se posso permettermi, per affermare cio' hai dovuto ascoltare tutti e dico tutti gli ampli in quel range di prezzo.

Ribadisco che l'Unico 50 della Unison e' due ma anche tre spanne sopra al Nad.

Un altro ampli che ho avuto e che ritengo meglio suonante, sebbene meno potente, e' il Maestro 70 della Audio Analogue, il quale lo si trova a meno di 1300€.

Poi ci mancherebbe, i gusti son gusti..

Giuseppe

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannifocus

Ho tolto il Nad S300 a favore di un Unico 90, nel mio ambiente coi miei diffusori (Opera Callas 2014) non c’era partita. 

Ho scelto l’Unico dopo pochi min proprio per la sua ‘raffinatezza’, è difficile descriverlo a lettere il significato di questa parola ma basta ascoltare e si capisce cosa vuol dire. 

Per me il Nad S300 in rapporto al prezzo resta un campioncino imbattibile. 

Come detto non è per tutti i diffusori, se sono grandi e tosti questo è il suo pane e ci sguazza. 

Come tutti i Nad non vuole fare del fioretto il suo biglietto da visita, è un ampli scorbutico nella gestione del volume, rude se vogliamo ma se messo nelle condizioni giuste e sapendo quanto costa fa riflettere e molto. 

Confermo anch’io che con i miei diffusori aveva un suono grasso, una sorta di loudness delle basse frequenze anche a volume bassissimo ma quanto era dannatamente bella quella sensazione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jazzlover
1 ora fa, samana ha scritto:

Inoltre, affermare che la raffinatezza non esista nella realtà non corrisponde al vero.

Forse volevi intendere altro?

Intendevo il concetto di raffinatezza nella realtà di un concerto live. Qualsiasi strumento suona con un timbro ben preciso, mai sentito dire di una batteria raffinata, solo per fare un esempio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Airo

@samana a dire il vero la maggior parte degli amplificatori che ho avuto erano di fascia nettamente superiore a quella del Nad e, fidati che ne ho avuti diversi...purtroppo non conosco l’Unico 50 ma avendo l Unison Absolute 845 non faccio fatica a crederti, così come non faccio fatica a credere che il buon Gianni, che saluto😄si trovi meglio con l Unico avendo diffusori Opera, anzi, mi sarei meravigliato del contrario.

saluto

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannifocus

Continuo a pensare che si contino le pulci a questo ampli solo per il fatto che costi poco. Ma ci rendiamo conto che a 1.000€ il 90% di quello che c’è in giro è ferraglia?

Share this post


Link to post
Share on other sites
samana

@Jazzlover Penso che concerto live e raffinatezza vadano a braccetto invece.

@Airo Complimenti per l'845, chissa' come suona!!!

@giannifocus Non credo proprio che il 90% degli ampli intorno ai 1000€ sia ferraglia, ma proprio no. A meno che non ti riferisci al mercato del nuovo.

Giuseppe

Share this post


Link to post
Share on other sites
Masino

Ricapitolando, e grazie per i suggerimenti, la maggior parte di chi ha avuto l'S300 lo ritiene corretto ma poco raffinato, ossia se capisco bene poco 'emozionante', e anche troppo caro a 1300

Per quanto riguarda i consigli verso altri integrati, non mi è chiaro se siano dettati da passione 'a prescindere' oppure da esperienze di abbinamenti con le D18.

Se è passione, grazie lo stesso ma tante teste tante idee..  e le Opera non sono le Proac.

E' opinione condivisa che a quella cifra si trovi di meglio e più recente, se qualcuno volesse condividere qualche esperienza di abbinamento alle Proac mi sarebbe fattivamente utile.

Grazie

Masino

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jazzlover
9 ore fa, samana ha scritto:

Penso che concerto live e raffinatezza vadano a braccetto invece.

Stiamo discutendo di due cose differenti, io parlo di suono (timbro) degli strumenti acustici, che è un parametro oggettivo, tu parli di sensazioni, che in quanto tali, sono soggettive. Vanno bene entrambi, l’importante è intendersi. Ritornando in tema, un amplificatore deve riprodurre il timbro degli strumenti acustici il più fedelmente possibile, senza aggiungere o togliere nulla. In una parola, deve essere corretto. E questo obiettivo l’S300 lo raggiunge in pieno. Con il termine raffinato entriamo invece in un ambito di valutazione soggettivo, assolutamente lecito, ma che nulla a che vedere con la realtà di un suono live acustico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
jakob1965

@Masino     Un ampli che io ci vedrei benissimo con le Pro Ac è il sugden 21 SE  - con le response D2 il risultato era notevole e molto raffinato - chiaro che non devi avere una sala da 50 mq  o ascoltare sempre a cannone  - usato a 1500 € si trova e in buone condizioni - la classe A pura del piccoletto viene fuori 

Sempre un altro ampli in classe A mastodontico ma veramente ben suonante e più potente che ha nella trasparenza e matericità  i suoi cavalli di battaglia , il BC acoustic 362 D  francese  - macchina riuscita (magari per sbaglio 😁)  - so che in Veneto ne vendono uno usato ad un prezzo ottimo.  UN poco meno scintillante del Sugden (li ho entrambi) ma con tanta forza e pasta sonora sotto - sono convinto che con le D18 ci va bene

Share this post


Link to post
Share on other sites
Masino

@jakob1965 Il Sugden A21 SE lo punto da un po'. Però, anche se la sala è 18mq e non esagero col volume, e pur sapendo che i watt nominali non dicono tutto, 30 watt a 8ohm e 40 a 4ohm mi proccupano un po'. Iniltre finora SE ne ho visti a non meno di 2300 €. Si trovano A21a (non SE), ma credo la classe sia diversa. 

Il BC acoustique non lo conoscevo, ho visto quello in Veneto che dicevi. Leggo qualcosa e ci faccio un pensiero. Grazie del consiglio

Share this post


Link to post
Share on other sites
jakob1965

@Masino    Fai bene ...   io intendevo il 21 SE non signature che è più recente e costa qualcosa in più nell'usto ovviamente

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannifocus

Io vendetti il 21 SE Signature con un anno di vita a 2.000€

Share this post


Link to post
Share on other sites
gsxf65
2 ore fa, Masino ha scritto:

Il BC acoustique non lo conoscevo,

Certo che esteticamente assomiglia molto all’S300

Share this post


Link to post
Share on other sites
gsxf65
2 ore fa, Masino ha scritto:

ho visto quello in Veneto

Se xe queo de Gambellara, te fe anca na scorta de ottimo Recioto  🍾

Share this post


Link to post
Share on other sites
jakob1965

Mi sono permesso di consigliare il BC perché tempo fa un forumer sostituì con il BC proprio un Nad s300  se non ricordo male

Share this post


Link to post
Share on other sites
gsxf65

@hififreelens credo sia lui...potrebbe parlarci delle differenze.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Masino

@gsxf65 mmh... beneficio collaterale da tenere in considerazione

@jakob1965  ho letto il 3D sul BC, dissipa 750W, circa un caldobagno.. 😓  temo ci vorrebbe una alternativa più fredda per l'estate, ormai a Monza fa caldo come a Pantelleria

A proposito di ampli 'freddi', guardando cosa c'è in giro ho visitato il sito Rouge, ho trovato interessanti le misure dei finali basati su moduli Hypex NCore e Pascal, specie i modelli con erogazione non monstre, diciamo fino a 200W su 8ohm.  Le misure (THD, rrange dinamico,  erogazione 2 ohm, damping factor, etc.) sono ok, ma qualcuno li ha sentiti suonare e li può giudicare senza pregiudizi?   

Share this post


Link to post
Share on other sites
hififreelens

@gsxf65 

E' lui è lui 😁🤣

Ciao, si, è stato sostituito il Nad S300 con questo BC A.

Diciamo che le differenze è ovvio che ci siano tra i due ampli ma non sono marcatissime.

Parto con il dire che la somiglianza riguarda soprattutto il calore sonoro che li accomuna.

Per il resto, a favore del BC A c'è quasi tutto, ma il particolare più evidente che ha il nuovo ampli, è una emissione assolutamente più morbida del Nad che ritengo essere un po' duro e aggressivo.

Quanto alla "lista" dei miglioramenti apportati dal BC A, sono la maggiore trasparenza, anche se non parliamo di cose eclatanti ma è facilmente avvertibile, un timbro nettamente superiore e realistico, poi, un particolare da non poco conto, è che l'ampli nuovo ha una maggiore ariosità oltre ad essere più dolce ed introspettivo ( trasparenza ).

Considera che la potenza del BC A non ha NULLA da temere in confronto al Nad ed anche lui se la gioca molto ma molto bene e direi a pari confronto.

In definitiva il BC A sembra un miglioramento di tutti i difetti del Nad ed offre su tutti i fronti una resa indiscutibilmente più godibile.

Non ho nominato l'ampiezza della scena perché pressappoco mi sono sembrate simili, ma non avendo un ricordo di questo parametro chiaro e netto, potrei anche sbagliare, però sono abbastanza certo di non ricordare grandi differenze tra i due ampli.

Comunque, paradossalmente, fra qualche tempo è quasi certo che venderò proprio il BC A per un Blue Moon il quale, in questo specifico caso, ha mostrato differenze marcatissime rispetto al mio.

Se vuoi sapere qualche altro dettaglio che mi è sfuggito, basta chiedere al sottoscritto.

PS

Voglio specificare che quando ho scritto la parola "marcatissime", questo è per le mie orecchie, ma c'è anche da dire che un primo ascolto l'ho effettuato dal mio negoziante e successivamente ho scoperto altre caratteristiche positive quando l'ho provato a casa mia prima dell'acquisto, quindi non penso, almeno credo, di aver sbagliato con le impressioni di ascolto sopra riportate.

Share this post


Link to post
Share on other sites
jakob1965

350 watt per canale ---- mi arrendo ..😀

Share this post


Link to post
Share on other sites
hififreelens

@jakob1965 

7 minuti fa, jakob1965 ha scritto:

350 watt per canale ---- mi arrendo ..😀

Alla faccia, già lo hai visto?

Ma non sono 300? 😨

Non puoi capire come suona!!!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
jakob1965

@hififreelens  Ho guardato il sito e l'integrato scrivono ha 350 watt su 8 ohm - mazza na fonderia ma i classe D hanno queste potenze di solito😀

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    297000
    Total Topics
    6527730
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy