Vai al contenuto

ceccus

Ma i finali Sugden ...

Messaggi raccomandati

ceccus

Salve,

Ma i finali, in particolar modo quello in classe A, come va ? 
La domanda verte a stabilire se potrebbe essere fra i papabili per una multi amplificazione , ovviamente sulle vie alte.

Ciao !!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
magomerlino69

posso solo dire che ......relativamente alla vecchia Sugden.....fu prodotto il finale A21a...con la stessa sigla dell'integrato A21a.....

tale finale...25w in classe A.....usando un pre di qualita'....e' una soluzione definitiva in terminini di qualita' di riproduzione...fatti salvi i limiti di potenza....... 

non ho motivo di dubitare che le nuove versioni siano di qualita' altrettanto elevata....quindi assoluta....pero' i costi coi nuovi modelli salgono molltissimo a fronte di finiture piu' accurate.....e quindi il rapporto qualita'/prezzo/potenza non e' cosi' favorevole......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ceccus

Salve,

Ti ringrazio per essere intervenuto.
Ti dico che la potenza non rappresenta un problema nel senso che i 30W RMS in classe A del FPA-4 , sono più che sufficienti a far suonare le vie alte, disponendo di 250W RMS su quelle basse (che in attualità amplificano tutta la gamma)
Mi domandavo, appunto, come fossero questi Watt a confronto, per esempio, con i 25 W di un PP di EL34 ...

Ciao !!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
feli

Oggi al milano hi fidelity c'era, purtroppo solo in esposizione statica, il piccolo finale da 25 w Sugden FPA-4. Peccato, perchè l'accoppiata Sugden A21 - Falcon ls3/5a suonava molto, molto bene e le sezioni finali dei due ampli non dovrebbero essere molto diverse...qualcuno ne sa qualcosa di più e può confermare?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Member_0037
Oggi al milano hi fidelity c'era, purtroppo solo in esposizione statica, il piccolo finale da 25 w Sugden FPA-4. Peccato, perchè l'accoppiata Sugden A21 - Falcon ls3/5a suonava molto, molto bene e le sezioni finali dei due ampli non dovrebbero essere molto diverse...qualcuno ne sa qualcosa di più e può confermare?

Suono fantastico per l'accoppiata Sugden-Falcon Ls 3/5 A al Milano Hi Fidelity !!! Spesa contenuta per un grande suono in ambiente  casalingo medio-piccolo...L'ho preferita senza ombra di dubbio allo spiegamento di forze mcintosh in abbinata a Sonus Faber....Mauro

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
Oggi al milano hi fidelity c'era, purtroppo solo in esposizione statica, il piccolo finale da 25 w Sugden FPA-4. Peccato, perchè l'accoppiata Sugden A21 - Falcon ls3/5a suonava molto, molto bene e le sezioni finali dei due ampli non dovrebbero essere molto diverse...qualcuno ne sa qualcosa di più e può confermare?

Suono fantastico per l'accoppiata Sugden-Falcon Ls 3/5 A al Milano Hi Fidelity !!! Spesa contenuta per un grande suono in ambiente  casalingo medio-piccolo...L'ho preferita senza ombra di dubbio allo spiegamento di forze mcintosh in abbinata a Sonus Faber....Mauro

In questa sezione si parla di Sudgen e non di altro. La tua "crociata" avverso McIntosh e Sonus faber sta diventando ridicola.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bic196060
Oggi al milano hi fidelity c'era, purtroppo solo in esposizione statica, il piccolo finale da 25 w Sugden FPA-4. Peccato, perchè l'accoppiata Sugden A21 - Falcon ls3/5a suonava molto, molto bene e le sezioni finali dei due ampli non dovrebbero essere molto diverse...qualcuno ne sa qualcosa di più e può confermare?

Suono fantastico per l'accoppiata Sugden-Falcon Ls 3/5 A al Milano Hi Fidelity !!! Spesa contenuta per un grande suono in ambiente  casalingo medio-piccolo...L'ho preferita senza ombra di dubbio allo spiegamento di forze mcintosh in abbinata a Sonus Faber....Mauro

In questa sezione si parla di Sudgen e non di altro. La tua "crociata" avverso McIntosh e Sonus faber sta diventando ridicola.

:-??

per inciso...anche il sottoscritto ha trovato il suono sudgne-falcon molto interessante in assoluto e sicuramente piu' interessante della stragrande maggioranza delle salette,, mc+SF inclusa.

ora ci manca solo che non si possano dare pareri a confronto, ho letto decine di pareri a confronto tra Elac e Proac senza che ,, giustamente. nessuno si permettesse di dire cosa si deve e cosa non si deve dire.....

se no si fa un publiredazionale .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giuseppe alesii

Ciao.

 

fra i tanti ho un Pre e finale AU 41.

 

posso solo dire che sono una coppia fantastica capace di pilotare - senza alcuna paura - diffusori come B&W 802 Matrix serie 3.

 

nonostante siano dei componenti "giocattolo" rispetto alla stragrande maggioranza dei prodotti sugden, ritengo che per caratteristiche soniche spazialità, riproduzione scena sonora, Micro e macro dettaglio, bellezza delle voci, rimangano dei prodotti al di sopra della media se paragonati a tanti marchi presenti nel mercato mondiale.

 

ciao ciao.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ciao a tutti, è il mio primo intervento in un forum per condividere l'esperienza fatta con l'amplificazione Sugden. Vorrei prima però fare una piccola cronistoria...anni fa mi innamorai delle S.F. Cremona nel corso di un ascolto molto piacevole a casa di un amico finché un giorno mi decisi ad acquistare la versione successiva modificata. Passarono per casa mia svariate amplificazioni precedute in catena da cd player Meridian507 e pre Lector Zoe rivalvolato nos. Le ultime due di livello, prima dell'inglese, sono state Nuforce ref.9 v3SE e Mcintosh 275 che tuttavia non riuscirono ad emozionarmi. Ero frustrato e attribuivo la colpa alle vicentine che apparivano prive di anima e attufate. Poi ebbi la fortuna di ascoltare un A21SE con il cd player della casa...ne restai stregato. Mi portai a casa quindi il finale FPA-4 a far da compagno al Lector.

Non potevo desiderare di meglio e tuttora mi delizia con un suono ricco di armonici (si apprezzano solo con buone riprese), dettagliato, profondo, arioso. I bassi sono controllati nonostante il carico difficile delle CremonaM. I 30 watt dichiarati sembrano di più e vi assicuro che sono più che sufficenti per sonorizzare una sala parzialmente trattata di 35mq (a ore 11 è già troppo per le mie orecchie e per i miei vicini). Mi riascoltai con rinnovata gioia la mia discografia pensando ok, ci sono....finché non ascoltai il Digicode s192 e non potei esimermi da portarlo a casa, si aprì un'altro scenario...ma questa è un'altra storia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Ciao a tutti, è il mio primo intervento in un forum per condividere l'esperienza fatta con l'amplificazione Sugden. Vorrei prima però fare una piccola cronistoria...anni fa mi innamorai delle S.F. Cremona nel corso di un ascolto molto piacevole a casa di un amico finché un giorno mi decisi ad acquistare la versione successiva modificata. Passarono per casa mia svariate amplificazioni precedute in catena da cd player Meridian507 e pre Lector Zoe rivalvolato nos. Le ultime due di livello, prima dell'inglese, sono state Nuforce ref.9 v3SE e Mcintosh 275 che tuttavia non riuscirono ad emozionarmi. Ero frustrato e attribuivo la colpa alle vicentine che apparivano prive di anima e attufate. Poi ebbi la fortuna di ascoltare un A21SE con il cd player della casa...ne restai stregato. Mi portai a casa quindi il finale FPA-4 a far da compagno al Lector.

Non potevo desiderare di meglio e tuttora mi delizia con un suono ricco di armonici (si apprezzano solo con buone riprese), dettagliato, profondo, arioso. I bassi sono controllati nonostante il carico difficile delle CremonaM. I 30 watt dichiarati sembrano di più e vi assicuro che sono più che sufficenti per sonorizzare una sala parzialmente trattata di 35mq (a ore 11 è già troppo per le mie orecchie e per i miei vicini). Mi riascoltai con rinnovata gioia la mia discografia pensando ok, ci sono....finché non ascoltai il Digicode s192 e non potei esimermi da portarlo a casa, si aprì un'altro scenario...ma questa è un'altra storia.

 


:-h :-h =D> ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giannifocus

Le SF si sposano molto bene coi classe A

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Oggi al milano hi fidelity c'era, purtroppo solo in esposizione statica, il piccolo finale da 25 w Sugden FPA-4. Peccato, perchè l'accoppiata Sugden A21 - Falcon ls3/5a suonava molto, molto bene e le sezioni finali dei due ampli non dovrebbero essere molto diverse...qualcuno ne sa qualcosa di più e può confermare?

Suono fantastico per l'accoppiata Sugden-Falcon Ls 3/5 A al Milano Hi Fidelity !!! Spesa contenuta per un grande suono in ambiente  casalingo medio-piccolo...L'ho preferita senza ombra di dubbio allo spiegamento di forze mcintosh in abbinata a Sonus Faber....Mauro

In questa sezione si parla di Sudgen e non di altro. La tua "crociata" avverso McIntosh e Sonus faber sta diventando ridicola.

:-??

per inciso...anche il sottoscritto ha trovato il suono sudgne-falcon molto interessante in assoluto e sicuramente piu' interessante della stragrande maggioranza delle salette,, mc+SF inclusa.

ora ci manca solo che non si possano dare pareri a confronto, ho letto decine di pareri a confronto tra Elac e Proac senza che ,, giustamente. nessuno si permettesse di dire cosa si deve e cosa non si deve dire.....

se no si fa un publiredazionale .
Sono riuscito ad avere nel mio impianto ,oltre al Sugden Signature anche le Falcon Ls 3/5 A ....e debbo dire che in ambienti non di grandi dimensioni sono quanto di piu' bello e suadente si possa ascoltare...Una vera scoperta, naturalmente se si accettano i limiti che un diffusore quale l'LS 3/5 A possiede( ma che ha anche tantissimi pregi).

:-h

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giannisegala

Ciao Grisù, matrimonio provato sul campo .Non le Falcon ma le vecchie Rogers  a 15ohm  Nessuna sorpresa da parte mia. Piccoli gioielli da tenere  per la  vita ..........finchè sordità o rincoglionimento fisiologico  non ci separi .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
albicocco.curaro

Ciao Grisù, matrimonio provato sul campo .Non le Falcon ma le vecchie Rogers  a 15ohm  Nessuna sorpresa da parte mia. Piccoli gioielli da tenere  per la  vita ..........finchè sordità o rincoglionimento fisiologico  non ci separi .

+1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.422
    Discussioni Totali
    5.880.169
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×