Dercano Bouregard

Alfa Romeo Giulia, ecco le normali.

Messaggi raccomandati

stefanino

la giulia credo sia una vettura che fara' riavvicinare il consumatore italico alla "berlina sportiva" 

e se  mai faranno una "5 porte" non credo sara' una SW ma piuttosto una SB.

Al momento volendo venedere volumi nel mondo hanno puntato sulla versione piu' gradita (berlina)

Vedremo se sara' un "modello" o se diventera' una "gamma quasi brand" come la 500.

Diciamo che vista cosi' una SB potrebbe starci cosi' come una versione accorciata esempio una coupe' due porte e/o SB tre porte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Idefix

Al momento le potenzialità ci sono tutte per una gamma completa.

Speriamo, bisogna guidarla per sapere tutto. Attendiamo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
andrea1972
...in Italia. che le vendite mondiali segmento D siano al 70% SW ho dei dubbi

In asia non se le cagano proprio, negli USA anche pure, nord europa abbastanza.

mi pareva sottinteso, usa è un altro mercato, come quello asiatico dove vanno esclusivamente 3V. il discorso è che fuori l'italia, l'alfa vende 4 bagigi di auto, e hai voglia a rinfrescare la memoria che fu del marchio glorioso di 50 anni fa.
poi con la scelta che c'è oggigiorno, tra coreane, giapponesi, tedesche ecc ecc........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tappodiferro

È sufficiente rinfrescare la memoria della 156, venduta in una milionata esemplari.

Fu sicuramente la miglior segmento D degli anni 90, per contenuti e bellezza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
zalter
Domanda secca.

Siete mai scesi da una Alfa 159 e saliti su di una Audi A4? (stessa strada, preferibilmente misto, meglio ancora misto-stretto-montagna)

Oppure scesi sempre dalla 159 e saliti su di una Mercedes classe C.

Ecco, se non avevte mai provato ciò non si può capire cosa è "la guida" con un Alfa.

La 159 è pesante, grossa, con motori che sulla carta sono inferiori.

Ma se ci si sale a bordo e la si guida, scompare il peso, l handling è incredibile, le curve la maneggevolezza, il "gusto" della guida è totale. Le altre sono "elettrodomestici"

Non dimenticate mai che un auto è in primo luogo ingegeneria. E non c'è elettronica che tenga, che raddrizza, che aggiusta....

I quadrilateri deformabili dell' Alfa sono immediati, reattivi. Non c'è n'è.

Sulla carta, la nuova Giulia ha tutto. (sospensioni,telaio, trazione dalla parte giusta)

Secondo mè l' attesa è stata lunga proprio perchè il rientro sarà col "botto". Proprio come per la 500. All' inizio tutti a criticare, ma poi è stato un successo mondiale.

Lo scorso anno, lasciai i miei recapiti ad una esposizione di modelli Alfa. Mi promisero che mi avrebbero chiamato non appena avevano un auto in concessionaria.

Attendo fiducioso....

 

Saluti "bialbero"

Caro Lorenzo, 

sottoscrivo tutto, guidando spesso i tre modelli in questione. Solo la Bmw ha quasi eguale piacevolezza

Io ho la 159 e come hai detto tu i quadrilateri si sentono. SEMPRE e senza elettronica (che pure c'è) e il retrotreno segue sempre le traiettorie impostate. Andando piano, allegri, veloci.
Non è per qualità generale all'altezza delle tre tedesche, ma se le mangia vive su strada anche negli allestimenti sportivi delle stesse. Se si paragonano le "base" sembrano due pianeti diversi.
E di certo non avevano lo stesso prezzo (basso) della 159.
Inoltre a mio modestissimo parere la 159 è ancora attuale come disegno, se l'avessero lievemente aggiornata esteticamente e tecnicamente (poco) ......non sarebbe fuori produzione.
la 159 aveva una quintalata di troppo e diversi problemi di manifattura, vere e proprie martellate sui maroni (alla taffazzi per intenderci), per il resto era una bomba

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
andrea1972
È sufficiente rinfrescare la memoria della 156, venduta in una milionata esemplari. Fu sicuramente la miglior segmento D degli anni 90, per contenuti e bellezza.

=))

sei forte tappo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
...in Italia. che le vendite mondiali segmento D siano al 70% SW ho dei dubbi

In asia non se le cagano proprio, negli USA anche pure, nord europa abbastanza.

mi pareva sottinteso, usa è un altro mercato, come quello asiatico dove vanno esclusivamente 3V. il discorso è che fuori l'italia, l'alfa vende 4 bagigi di auto, e hai voglia a rinfrescare la memoria che fu del marchio glorioso di 50 anni fa.
poi con la scelta che c'è oggigiorno, tra coreane, giapponesi, tedesche ecc ecc........
vista cosi' mi sembra proprio fatta per rilanciare il marchio in USA , lvendere di piu' in nord europa e magari andare a proporlo in Asia.

l'italiano restera' indifferente perche' e' 4 porte e non 5 ?

Puo' essere ma non credo che il rilancio marchio Alfa guardi molto ai numeretti che il mercato italiano (2% del mercato mondiale)  potrebbe sviluppare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bergat
Domanda secca.

Siete mai scesi da una Alfa 159 e saliti su di una Audi A4? (stessa strada, preferibilmente misto, meglio ancora misto-stretto-montagna)

Oppure scesi sempre dalla 159 e saliti su di una Mercedes classe C.

Ecco, se non avevte mai provato ciò non si può capire cosa è "la guida" con un Alfa.

La 159 è pesante, grossa, con motori che sulla carta sono inferiori.

Ma se ci si sale a bordo e la si guida, scompare il peso, l handling è incredibile, le curve la maneggevolezza, il "gusto" della guida è totale. Le altre sono "elettrodomestici"

Non dimenticate mai che un auto è in primo luogo ingegeneria. E non c'è elettronica che tenga, che raddrizza, che aggiusta....

I quadrilateri deformabili dell' Alfa sono immediati, reattivi. Non c'è n'è.

Sulla carta, la nuova Giulia ha tutto. (sospensioni,telaio, trazione dalla parte giusta)

Secondo mè l' attesa è stata lunga proprio perchè il rientro sarà col "botto". Proprio come per la 500. All' inizio tutti a criticare, ma poi è stato un successo mondiale.

Lo scorso anno, lasciai i miei recapiti ad una esposizione di modelli Alfa. Mi promisero che mi avrebbero chiamato non appena avevano un auto in concessionaria.

Attendo fiducioso....

 

Saluti "bialbero"

Io vorrei avere le tue certezze. 

Aspettiamo al varco l'alfa Certo che la 159 rispetto alle tedesche è stata sempre inferiore. Mi ricordo quando avevo la golf gti 1600 prima serie e salivo sulla giulia 1600 di mio suocero o sull'alfetta del fratello. Mi sembrava di dover scalare una montagna, tanto era il senso di insicurezza rispetto ai prodotti Volkswagen dell'epoca e poi K-jetronic contro carburatori doppio corpo che si ingolfavano appena scendevi al di sotto di un certo numero di giri..

Quanto alla 500, ... lasciamo perdere, qualsiasi utilitaria è migliore. Si salva solo la versione abarth da 160 CV.

Comunque come italiano mi auguro che la giulia abbia successo, sperando che sia la svolta decisiva dopo il successo non riuscito della mito e della giulietta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cinemascope
Domanda secca.

Siete mai scesi da una Alfa 159 e saliti su di una Audi A4? (stessa strada, preferibilmente misto, meglio ancora misto-stretto-montagna)

Oppure scesi sempre dalla 159 e saliti su di una Mercedes classe C.

Ecco, se non avevte mai provato ciò non si può capire cosa è "la guida" con un Alfa.

La 159 è pesante, grossa, con motori che sulla carta sono inferiori.

Ma se ci si sale a bordo e la si guida, scompare il peso, l handling è incredibile, le curve la maneggevolezza, il "gusto" della guida è totale. Le altre sono "elettrodomestici"

Non dimenticate mai che un auto è in primo luogo ingegeneria. E non c'è elettronica che tenga, che raddrizza, che aggiusta....

I quadrilateri deformabili dell' Alfa sono immediati, reattivi. Non c'è n'è.

Sulla carta, la nuova Giulia ha tutto. (sospensioni,telaio, trazione dalla parte giusta)

Secondo mè l' attesa è stata lunga proprio perchè il rientro sarà col "botto". Proprio come per la 500. All' inizio tutti a criticare, ma poi è stato un successo mondiale.

Lo scorso anno, lasciai i miei recapiti ad una esposizione di modelli Alfa. Mi promisero che mi avrebbero chiamato non appena avevano un auto in concessionaria.

Attendo fiducioso....

 

Saluti "bialbero"


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lufranz
Quanto alla 500, ... lasciamo perdere, qualsiasi utilitaria è migliore. Si salva solo la versione abarth da 160 CV.
Scusa, ma come scrivi tu la 500 è un'utilitaria. Che senso ha un'utilitaria da 160CV ? Se compro un'utilitaria voglio una macchina di piccole dimensioni, che si parcheggia facilmente, consuma poco, posso usare per andare a fare la spesa o portare i ragazzi a scuola. Spiegami cosa ci faccio con 160CV per girare all'80% in città...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bergat

Su questo hai ragione Luca. nel campo delle utilitarie esistono tante altre di altri produttori le quali a differenza della cinquecento col motore in versione base, non soffrono di mancanza di coppia ai bassi regimi. Questo aspetto rende la 500 base, poco fruibile a mio avviso proprio nel posto che le è di elezione, ovvero la città.

Capisco che è un controsenso acquistare la 500 con 160 cv, ma l'alternativa è acquistare una vettura differente. Tieni presente che nello stesso difetto è caduta anche la ford con l'ultima Ka. La serie precedente, non aveva di questi problemi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lufranz
Ho guidato per due giorni una Panda come auto di cortesia. Non so se aveva lo stesso motore della 500, comunque immagino che fosse la più "piccola" della gamma a benzina.

OK, non era certo un fulmine ma per l'uso in città ce n'era d'avanzo. Secondo il computer di bordo il consumo era bassissimo, ho fatto più di un centinaio di Km e la media indicata stava vicino ai 18. Direi che come utilitaria è eccellente, se anche la 500 viaggia sugli stessi binari siamo a posto.

Detto questo, se ora dovessi scegliere un'utilitaria non comprerei la 500 ma proprio la Panda, più spaziosa e comoda all'interno (nel "cinquino" non credo che riuscirei a stipare la spesa fatta l'altro ieri al supermercato: ho praticamente riempito il bagagliaio della Giulietta...).


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Panurge

Ma cosa volete che voglia da un'utilitaria una donna? Che sia carina, stop. La 500 sbaraglia la concorrenza da questo punto di vista. Con 160 cv è il giocattolo da città  di chi ha già altro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lufranz
Dimenticavo: ho visto la 500X nuova di un mio amico. JTDm2 1.6 da 120CV, superaccessoriata, praticamente sembrava di essere dentro la mia ma con una carrozzeria diversa fuori. Non l'ho provata, però l'impressione a vista è stata ottima.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lufranz

Ma cosa volete che voglia da un'utilitaria una donna?

Lascia stare, ti prego. Il commento alla Giulietta è stato "soldi buttati, secondo me una macchina deve avere le ruote e camminare".

Inutile discutere in certi casi. Meglio mettere mano alla levetta DNA e partire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Panurge

La 500x il prossimo anno, la macchina della consorte deve essere sostituita.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Martin

Ma cosa volete che voglia da un'utilitaria una donna? Che sia carina, stop. La 500 sbaraglia la concorrenza da questo punto di vista. Con 160 cv è il giocattolo da città  di chi ha già altro.

In effetti le donne sembrano assolutamente indifferenti al fatto che i fari, la mascherina o la coda siano o meno copiati da altri modelli...

>:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fabiomiche

Alfa ha perse il fascino conquistato in decenni di ottime auto a carattere sportivo quando introdusse la Trazione Anteriore.

Ora, tutti sanno che auto sportiva e Trazione Anteriore nella stessa frase fa ridere
La TA va benone per le utilitarie, crea spazio interno e costa molto meno in fase di produzione di una TP ma come piacere di guida... lasciamo perdere. 
Io non avrei mai acquistato una 156 per questo motivo, ma guido con soddisfazione BMW.. diciamo che sono stato costretto a comprare crucco per mancanza di alternative made in italy (Maserati a parte che non posso permettermi..)

Ben venga quindi il ritorno di AR allo spirito originale del marchio. Se il contenuto ci sarà ed il prezzo strizzerà l'occhio all'appassionato il successo non dovrebbe mancare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lufranz
La 500x il prossimo anno, la macchina della consorte deve essere sostituita.
In base al principio del "4 ruote e camminare", Panda prima serie ancora marciante :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ilbetti

Io vorrei avere le tue certezze. 

Aspettiamo al varco l'alfa Certo che la 159 rispetto alle tedesche è stata sempre inferiore. Mi ricordo quando avevo la golf gti 1600 prima serie e salivo sulla giulia 1600 di mio suocero o sull'alfetta del fratello. Mi sembrava di dover scalare una montagna, tanto era il senso di insicurezza rispetto ai prodotti Volkswagen dell'epoca e poi K-jetronic contro carburatori doppio corpo che si ingolfavano appena scendevi al di sotto di un certo numero di giri..

Quanto alla 500, ... lasciamo perdere, qualsiasi utilitaria è migliore. Si salva solo la versione abarth da 160 CV.

Comunque come italiano mi auguro che la giulia abbia successo, sperando che sia la svolta decisiva dopo il successo non riuscito della mito e della giulietta.
Le mie non sono "certezze"....cosi' per dire.

Le Alfa, sono sempre state (alcune non tutte della gestione Fiat) auto da GUIDARE. (in maiuscolo)

Avantreni come queli delle 156, 158, 147 sono semplicemente una goduria da guidare.

Certo se si è "pestoni" da rettilineo non si ha ne la cultura ne la sensibilità per comprendere ciò.

L'ho scritto molte volte ho un "fun car" che la Miata I° serie che è un auto di un gusto di guida semplicemente inimmaginabile e QUELLE sensazioni di handling fanno la differenza fra una gran auto ed un elettrodomestico.

Mia sorella ha una Mercedes C220, W204 che ogni volta che la guido ne apprezzo la comodità, ma mi emoziona come ad assistere il lavggio dei panni in lavatrice. Lo stesso dicasi per le varie Audi A3-A4-A6 che ho avuto modo di guidare. Ben fatte, comode oltremodo, ma emozionanti come una bottiglia di latte uscita dal frigo.....

Certo che se uno è abituato a guidare nei rettifili della pianura padana è un conto, ma quanto si abita in luoghi dove per raggiungere qualsiasi posto ci sono di mezzo almeno un paio di colline con non più di 50mt di strada dritta, gartantisco che il comportamento dinamico della Alfa sopra indicate si sente e assai....

Purtroppo non conosco le pari categoria BMW, o meglio non le ho mai guidate a sufficenza per esprimermi computamente. Unica auto, per mè fuori categoria è la subaru Legacy. Semplicemente stratosferica, con un tiro, un controllo e un handling per mè perfetto. ( ed era una H6 3000....)

La meccanica non è un opinione.

 

saluti "bialberi"

 

ecco, se la nuova giulia avesse anche il rombo un pò "gnorante" del bialbero storico di arese o (meglio ancora) del "Busso" V6....

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpb

Alfa ha perse il fascino conquistato in decenni di ottime auto a carattere sportivo quando introdusse la Trazione Anteriore.

Ora, tutti sanno che auto sportiva e Trazione Anteriore nella stessa frase fa ridere
La TA va benone per le utilitarie, crea spazio interno e costa molto meno in fase di produzione di una TP ma come piacere di guida... lasciamo perdere. 
Io non avrei mai acquistato una 156 per questo motivo, ma guido con soddisfazione BMW.. diciamo che sono stato costretto a comprare crucco per mancanza di alternative made in italy (Maserati a parte che non posso permettermi..)

Ben venga quindi il ritorno di AR allo spirito originale del marchio. Se il contenuto ci sarà ed il prezzo strizzerà l'occhio all'appassionato il successo non dovrebbe mancare.
be'...la fulvia coupé qualche rally lo ha vinto

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
karnak
Quanto alla 500, ... lasciamo perdere, qualsiasi utilitaria è migliore. Si salva solo la versione abarth da 160 CV.
Scusa, ma come scrivi tu la 500 è un'utilitaria. Che senso ha un'utilitaria da 160CV ? Se compro un'utilitaria voglio una macchina di piccole dimensioni, che si parcheggia facilmente, consuma poco, posso usare per andare a fare la spesa o portare i ragazzi a scuola. Spiegami cosa ci faccio con 160CV per girare all'80% in città...


Fai le stesse cose, ma divertendoti molto ma molto di più. Se compro un'utilitaria con un motore del genere è perchè, magari, per il tratto extra urbano che devo percorrere quotidianamente non voglio una macchina bolsa. In città, avere una macchina scattante serve a muoverti meglio, ti dà più sicurezza ed è più piacevole da usare. Ho idea che tu faccia certe affermazioni non avendo mai avuto modo di utilizzare macchine dotate di cavalleria in abbondanza: hai manifestato entusiasmo passando dalla orrenda Focus alla Giulietta, ne hai apprezzato l'handling, le prestazioni pur con un motore ridotto a soli 120 hp, ti fa godere il tastino Dynamic. Ora, prova per un attimo ad immaginare le stesse sensazioni elevate a potenza e avrai la risposta del perchè tanta gente compra un'Abarth da 160 o 180 cv.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
varnacia

Io vorrei avere le tue certezze. 

Aspettiamo al varco l'alfa Certo che la 159 rispetto alle tedesche è stata sempre inferiore. Mi ricordo quando avevo la golf gti 1600 prima serie e salivo sulla giulia 1600 di mio suocero o sull'alfetta del fratello. Mi sembrava di dover scalare una montagna, tanto era il senso di insicurezza rispetto ai prodotti Volkswagen dell'epoca e poi K-jetronic contro carburatori doppio corpo che si ingolfavano appena scendevi al di sotto di un certo numero di giri..

Quanto alla 500, ... lasciamo perdere, qualsiasi utilitaria è migliore. Si salva solo la versione abarth da 160 CV.

Comunque come italiano mi auguro che la giulia abbia successo, sperando che sia la svolta decisiva dopo il successo non riuscito della mito e della giulietta.
Le mie non sono "certezze"....cosi' per dire.

Le Alfa, sono sempre state (alcune non tutte della gestione Fiat) auto da GUIDARE. (in maiuscolo)

Avantreni come queli delle 156, 158, 147 sono semplicemente una goduria da guidare.

Certo se si è "pestoni" da rettilineo non si ha ne la cultura ne la sensibilità per comprendere ciò.

L'ho scritto molte volte ho un "fun car" che la Miata I° serie che è un auto di un gusto di guida semplicemente inimmaginabile e QUELLE sensazioni di handling fanno la differenza fra una gran auto ed un elettrodomestico.

Mia sorella ha una Mercedes C220, W204 che ogni volta che la guido ne apprezzo la comodità, ma mi emoziona come ad assistere il lavggio dei panni in lavatrice. Lo stesso dicasi per le varie Audi A3-A4-A6 che ho avuto modo di guidare. Ben fatte, comode oltremodo, ma emozionanti come una bottiglia di latte uscita dal frigo.....

Certo che se uno è abituato a guidare nei rettifili della pianura padana è un conto, ma quanto si abita in luoghi dove per raggiungere qualsiasi posto ci sono di mezzo almeno un paio di colline con non più di 50mt di strada dritta, gartantisco che il comportamento dinamico della Alfa sopra indicate si sente e assai....

Purtroppo non conosco le pari categoria BMW, o meglio non le ho mai guidate a sufficenza per esprimermi computamente. Unica auto, per mè fuori categoria è la subaru Legacy. Semplicemente stratosferica, con un tiro, un controllo e un handling per mè perfetto. ( ed era una H6 3000....)

La meccanica non è un opinione.

 

saluti "bialberi"

 

ecco, se la nuova giulia avesse anche il rombo un pò "gnorante" del bialbero storico di arese o (meglio ancora) del "Busso" V6....

 

 

tutta la vita..io ho una C 1800...divora le curve

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
°Guru°

 

Alfa ha perse il fascino conquistato in decenni di ottime auto a carattere sportivo quando introdusse la Trazione Anteriore.

Ora, tutti sanno che auto sportiva e Trazione Anteriore nella stessa frase fa ridere
La TA va benone per le utilitarie, crea spazio interno e costa molto meno in fase di produzione di una TP ma come piacere di guida... lasciamo perdere. 
Io non avrei mai acquistato una 156 per questo motivo, ma guido con soddisfazione BMW.. diciamo che sono stato costretto a comprare crucco per mancanza di alternative made in italy (Maserati a parte che non posso permettermi..)

Ben venga quindi il ritorno di AR allo spirito originale del marchio. Se il contenuto ci sarà ed il prezzo strizzerà l'occhio all'appassionato il successo non dovrebbe mancare.
Sostanzialmente sono d'accordo con te, però mi domando: gli avantreni delle migliori TA non soffrono più del sottosterzo. In molte condizioni al cronometro TA batte TP. Certo il comportamento è meno divertente, ma come efficacia e versatitilità... Se consideriami poi che portare il moto alle ruote posteriori porta via qualche cavallo, non è più razionale una TA? Io ho una Golf 6 gtd con gli ammortizzatori a controllo elettronico, dove la metti sta, consuma poco, sulla neve si va... 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fabiomiche

La sensazione di controllo che ho con la TP non la ritrovo con la TA. Quest'ultima mi da la sensazione di andare dove dice lei, come avere un peso davanti che ti trascina. Per dire, con la piccola BMW serie 1, a volte,  nelle rotonde con strada bagnata (a bassa velocità e rigorosamente in assenza di traffico che sono molto prudente) mi diverto a "scodare" e riprenderla con la facilità di un go kart. 
Con una TA rischi di andare dritto e frantumare un semi asse sul cordolo del marciapiede.
Poi dipende anche dall'abitudine di ognuno, naturalmente.


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
karnak

Senza considerare le reazioni che hai sul volante anche con le sospensioni più sofisticate. Per il mio gusto, la TP è il massimo sia in termini di goduria che di sicurezza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fabiomiche

Dopo decenni di dominio assoluto di TA la stragrande maggioranza degli automobilisti no sa neppure di cosa parliamo, non hanno mai preso in mano una TP per poter fare un confronto, purtroppo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fabiomiche

Alfa ha perse il fascino conquistato in decenni di ottime auto a carattere sportivo quando introdusse la Trazione Anteriore.

Ora, tutti sanno che auto sportiva e Trazione Anteriore nella stessa frase fa ridere
La TA va benone per le utilitarie, crea spazio interno e costa molto meno in fase di produzione di una TP ma come piacere di guida... lasciamo perdere. 
Io non avrei mai acquistato una 156 per questo motivo, ma guido con soddisfazione BMW.. diciamo che sono stato costretto a comprare crucco per mancanza di alternative made in italy (Maserati a parte che non posso permettermi..)

Ben venga quindi il ritorno di AR allo spirito originale del marchio. Se il contenuto ci sarà ed il prezzo strizzerà l'occhio all'appassionato il successo non dovrebbe mancare.
Sostanzialmente sono d'accordo con te, però mi domando: gli avantreni delle migliori TA non soffrono più del sottosterzo. In molte condizioni al cronometro TA batte TP. Certo il comportamento è meno divertente, ma come efficacia e versatitilità... Se consideriami poi che portare il moto alle ruote posteriori porta via qualche cavallo, non è più razionale una TA? Io ho una Golf 6 gtd con gli ammortizzatori a controllo elettronico, dove la metti sta, consuma poco, sulla neve si va... 

se parliamo di raziocinio si; a parità di dimensioni esterne la TA offre maggior spazio ai passeggeri;  le TP progettate come dio comanda dispongono di motore longitudinale  posto all'interno dell'asse anteriore per bilanciare i pesi ovvero il famoso ed irrinunciabile 50/50 e questo sottrae spazio prezioso. anche l'albero di ytrasmissione occupa spazio. E pure i costi salgono.

Ma il piacere si sa, spesso (quasi sempre?) è irrazionale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
°Guru°

Questo è vero. Sicuramente le case la preferiscono per i minori costi di produzione, ma è anche vero che la TA si corregge con reazioni più istintive (piloti inesperti) mentre la tp non sempre è da tutti. Parlando di berline paciose, in cosa è preferibile la TP di una Mercedes rispetto alla TA di un'Audi?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tappodiferro
Senza considerare le reazioni che hai sul volante anche con le sospensioni più sofisticate. Per il mio gusto, la è stata P è il massimo sia in termini di goduria che di sicurezza.

Si evince che non hai mai guidato una trazione anteriore alfa romeo, priva di qualunque reazione, perlomeno nei prodotti a cavallo di fine anni 90 inizio 2000.

Della 159 non so nulla.

Parliamo di auto sotto i 200 cv. Sopra tale potenza è indubbio il vantaggio di una tp, acqua e neve esclusi.

 

Nel mio modesto garage c'è una 156 del 2000, una 318 del 2004 e una Honda Frv del 2005 (1800, 2000 e 1700 cc benzina) : l'auto che mi da maggiori soddisfazioni a livello di handling è senza prova di appello l'italiana.

Non parliamo poi dell'ergonomia del posto guida e delle prestazioni motoristiche, terreni largamente a favore sempre dell'Alfa.

 

La 156 fu un'auto tecnicamente inarrivabile per qualunque teutonica della stessa epoca.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    291.711
    Discussioni Totali
    6.242.540
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us