Jump to content
Melius Club

Dercano Bouregard

Alfa Romeo Giulia, ecco le normali.

Recommended Posts

karnak
Come la Panda. Ogni motore ha la macchina che si merita   :D
Siamo alle solite.

Cosa ci fate con l'utilitaria da 160CV, la spesa ? I ragazzi a scuola ? Le corse sul controviale con scarto dei motorini ? Il salto del vigile ?

L'utilitaria è per definizione un "macinino", ma un "macinino" comodo, facile da parcheggiare, poco costoso e poco ingordo di carburante. Per le grandi prestazioni, si prende altro.

Sono punti di vista. Qualcuno potrebbe chiedersi come fai a muovere decentemente una Giulietta con soli 120 cv, ma dato che eri abituato ad una Focus i cui cavalli erano magari un po sfiatati, i 120 puledri dell' Alfa sono per te fonte di soddisfazione. Se invece avessi avuto una Porsche da 400 cv, per utilitaria e per  le commissioni da fare anche in città stai sicuro che la panda 1.2 ti stava stretta stretta e avresti preso un cinquina minimo da 160hp. Se vuoi c'è anche la 180.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MAXXI

Concordo con Lufranz , il traffico attuale non consente tante "bravate" con auto zeppe di CV. Solo quegli stolidi dei tedeschi ( ma hanno autostrade degne di questo nome...) un po' seguiti dai cugini francesi insistono a "pepare" le auto "da turismo". i 120 cv della Giulietta sono erogati da un ottimo motore che assieme alle ottime qualità telaistiche dell'auto consentono di divertirsi " con prudenza" sul misto di tante statali italiane a patto che il fondo sia ben scorrevole e il traffico al contrario prevedibile per non correre ( e far correre.....) rischi ingiustificati e inutili. Non sono uno che guida col cappello in testa , se qualcuno lo dovesse pensare....... :D , ma la testa ce l'ho ben piantata sul collo e con l'interruttore del cervello su "on"........ :))

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak

E quindi? Uno che ha una vettura "zeppa di cavalli" ha meno testa di te? E chi lo dice, tu?

Se vuoi guidare come un criminale lo puoi fare con 300, con 150 e con 45 cv, basta essere una testa di cazzo, il numero dei cavalli non è inversamente proporzionale ai neuroni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gpb

le cose peggiori in genere le fanno i guidatori di Panda 30

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
bergat
Come la Panda. Ogni motore ha la macchina che si merita   :D
Siamo alle solite.

Cosa ci fate con l'utilitaria da 160CV, la spesa ? I ragazzi a scuola ? Le corse sul controviale con scarto dei motorini ? Il salto del vigile ?

L'utilitaria è per definizione un "macinino", ma un "macinino" comodo, facile da parcheggiare, poco costoso e poco ingordo di carburante. Per le grandi prestazioni, si prende altro.

Eh ma allora prendo l'autobus, no? :-&

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak
Concordo con Lufranz , il traffico attuale non consente tante "bravate" con auto zeppe di CV. Solo quegli stolidi dei tedeschi ( ma hanno autostrade degne di questo nome...) un po' seguiti dai cugini francesi insistono a "pepare" le auto "da turismo". 

 

L'Abarth non è tedesca, eppure la 595 Turismo ha 160 cv, la competizione ne ha 180, la Mito GTA mi sembra andasse oltre e la Giulietta esiste anche in versione quadrifoglio verde. Adesso esce pure la 124 Abarth da 170cv.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bergat

Peccato che la FCA arrivi ultima, mentre 40 anni fa era diverso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
releone71

...la Mito GTA mi sembra andasse...

 


Magari fosse uscita: montava il 1750 turbo da 240hp ed era omologata biposto. Ma è rimasta a livello di prototipo. La Mito QV ha comunque il 1.4 turbo TCT pompato a 170hp.

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak

Avevo letto qualcosa e pensavo avessero concretizzato. 

Ad ogni modo, le piccole o medio piccole pepate pare  non siano prerogativa solo  degli stolti tedeschi, ma anche noi non ce e facciamo mancare e, tutto sommato, pare stiano contribuendo fattivamente alla rinascita della nostra industria automobilistica nazionale.
Anche la nuova Giulia, quella che pare abbia fatto il tampone al Ring, di cavalli sembra che ne abbia ben più di quelli necessari a viaggiare anche molto velocemente ( non si parlava di 510 ? ).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Resta il fatto che grandi o piccole le strade ormai non sono più adatte a contenere le potenze attuali. Sia per il traffico continuo ed ininterrotto h24 sia per le caratteristiche in se e per se delle strade stesse. Ormai persino i suv da 25 quintali fanno 0-100 in meno di 8 secondi. 

Quando ero ragazzotto io per andare sotto 8 ci voleva una delta integrale e la prima golf GTI che turbava i nostri sogni aveva un millesei da 110 cavalli. Lo standard delle medie era 50-70 CV e le piccole 20 o 30. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
supermario7_2007
Io mito delle auto tedesche ben costruite si è sgretolato con il dieselgate. Io non mi sono mai fatto abbindolare dalle loro plasticuccie ben verniciate. Le giapponesi sono altra cosa, loro si che badano al sodo.
Il dieselgate non c'entra nulla con il fare un'auto per bene e non è questione di plastichette ben verniciate. E' questione di assemblaggio, scelta dei materiali e funzionalità degli stessi nel tempo : da questo punto di vista i crucchi sono ancora un passo avanti, almeno nei marchi premium dove noi, invece, soffriamo di più.  I Jap sono sicuramente capaci di costruire auto molto affidabili, ma hanno degli interni che trovo inguardabili, anche a livelli premium. Oggi, comunque, pare siano stati superati dai coreani, secondo la classifica 2015 di JD Power :

J.D. Power IQS 2015, la classifica generale

1. Porsche
2. Kia
3. Jaguar
4. Hyundai
5. Infiniti
6. BMW
7. Chevrolet
8. Lincoln
9. Lexus
10. Toyota

Auspico che con la Giulia si riesca a tornare in auge proprio in quel segmento che ci vedeva spadroneggiare sia a livello di design che di tecnologia negli anni che furono ed è per questo che non riesco a vedere i ritardi nell' uscita del modello sul mercato come negativi, ma come un segno di attenzione all' ingegnerizzazione dei particolari e di tentativo di risolvere in pre serie e nei test di pre commercializzazione mille piccole magagne che si presentano inevitabilmente su un modello nuovo.

 

P.S.: interessante il 3 posto di Jaguar, mentre avrei detto che Toyota e Lexus (nonostante la tristezza dei loro interni :D:))  ) fossero piazzate molto meglio.

Mah..................

BMW più affidabile di Toyota e Lexus ?????

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
Sono punti di vista. Qualcuno potrebbe chiedersi come fai a muovere decentemente una Giulietta con soli 120 cv, ma dato che eri abituato ad una Focus i cui cavalli erano magari un po sfiatati, i 120 puledri dell' Alfa sono per te fonte di soddisfazione. Se invece avessi avuto una Porsche da 400 cv, per utilitaria e per  le commissioni da fare anche in città stai sicuro che la panda 1.2 ti stava stretta stretta e avresti preso un cinquina minimo da 160hp. Se vuoi c'è anche la 180.
Karnak, io non sto mettendo in discussione l'utilità di un motore potente in assoluto. Sto dicendo che l'auto deve essere adeguata all'uso che se ne fa. Se mi devo muovere in città la Panda è più adatta e pratica anche della Giulietta con "soli" 120 cavalli: in mezzo al traffico si muove esattamente allo stesso modo, consuma meno e si parcheggia meglio. L'ideale sarebbe avere una Panda e una Giulietta col 170CV; a metà anni 90 avevo una Delta 1.6 16V benzina da 103CV e insieme anche la mia prima Fiat 500 giallo ocra (originale del 1970): per muovermi in città usavo sempre la 500, i 160 in autostrada li facevo con la Delta.

Come dire: fucile per la caccia al cinghiale, e Raid per le mosche.

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
Eh ma allora prendo l'autobus, no? :-&
Caro mio, per portare i carichi di spesa che mia moglie fa al supermercato mi ci vorrebbe veramente un autobus... :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
Quando ero ragazzotto io per andare sotto 8 ci voleva una delta integrale e la prima golf GTI che turbava i nostri sogni aveva un millesei da 110 cavalli. Lo standard delle medie era 50-70 CV e le piccole 20 o 30. 

Facevo una simile considerazione qualche giorno fa con mio figlio (14 Yrs), ma a proposito delle dimensioni. Abbiamo visto passare una Fiat 126 (cavolo, da quanto tempo non ne vedevo una...) che a confronto di qualsiasi "piccola" odierna sembra una scatola di sardine. Eppure quando ho preso la patente io le auto piccole avevano più o meno quelle dimensioni, una media era grande come un'utilitaria di ora e pesava la metà, e una "comune" Audi A4 sarebbe stata presa per qualcosa uscito da un telefilm americano.

Prova indiretta ne è la dimensione dei garages dei palazzi costruiti negli anni 60-70. Nel garage della mia vecchia casa, dove le auto di famiglia sono sempre entrate, la Giulietta semplicemente non si può mettere: la coda resterebbe fuori per un pezzatto, e una volta entrati sarebbe impossibile aprire gli sportelli per uscire dalla macchina. Eppure le "medie" di allora c'entravano tutte comodamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
supermario7_2007
Quando ero ragazzotto io per andare sotto 8 ci voleva una delta integrale e la prima golf GTI che turbava i nostri sogni aveva un millesei da 110 cavalli. Lo standard delle medie era 50-70 CV e le piccole 20 o 30. 

Facevo una simile considerazione qualche giorno fa con mio figlio (14 Yrs), ma a proposito delle dimensioni. Abbiamo visto passare una Fiat 126 (cavolo, da quanto tempo non ne vedevo una...) che a confronto di qualsiasi "piccola" odierna sembra una scatola di sardine. Eppure quando ho preso la patente io le auto piccole avevano più o meno quelle dimensioni, una media era grande come un'utilitaria di ora e pesava la metà, e una "comune" Audi A4 sarebbe stata presa per qualcosa uscito da un telefilm americano.

Prova indiretta ne è la dimensione dei garages dei palazzi costruiti negli anni 60-70. Nel garage della mia vecchia casa, dove le auto di famiglia sono sempre entrate, la Giulietta semplicemente non si può mettere: la coda resterebbe fuori per un pezzatto, e una volta entrati sarebbe impossibile aprire gli sportelli per uscire dalla macchina. Eppure le "medie" di allora c'entravano tutte comodamente.

La popolazione italiana è aumentata in altezza e larghezza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak
Sono punti di vista. Qualcuno potrebbe chiedersi come fai a muovere decentemente una Giulietta con soli 120 cv, ma dato che eri abituato ad una Focus i cui cavalli erano magari un po sfiatati, i 120 puledri dell' Alfa sono per te fonte di soddisfazione. Se invece avessi avuto una Porsche da 400 cv, per utilitaria e per  le commissioni da fare anche in città stai sicuro che la panda 1.2 ti stava stretta stretta e avresti preso un cinquina minimo da 160hp. Se vuoi c'è anche la 180.
Karnak, io non sto mettendo in discussione l'utilità di un motore potente in assoluto. Sto dicendo che l'auto deve essere adeguata all'uso che se ne fa. Se mi devo muovere in città la Panda è più adatta e pratica anche della Giulietta con "soli" 120 cavalli: in mezzo al traffico si muove esattamente allo stesso modo, consuma meno e si parcheggia meglio. L'ideale sarebbe avere una Panda e una Giulietta col 170CV; a metà anni 90 avevo una Delta 1.6 16V benzina da 103CV e insieme anche la mia prima Fiat 500 giallo ocra (originale del 1970): per muovermi in città usavo sempre la 500, i 160 in autostrada li facevo con la Delta.

Come dire: fucile per la caccia al cinghiale, e Raid per le mosche.

Luca,

ti ho esposto il mio punto di vista relativamente al tuo intervento che non verteva sulle dimensioni, ma sui cavalli opportuni sulle auto  "piccole" in genere.  Un'auto scattante, a mio parere, non serve a fare i 160 nei larghi viali cittadini e nemmeno il salto del vigile urbano, ma a levarti d'impaccio nelle rotonde o a sgomberare velocemente un incrocio. Di fatto, generalmente, le piccoline ben motorizzate hanno una frenata migliore delle corrispondenti versioni "normali", tengono meglio la strada, sono più stabili in ogni condizione e rispondono meglio nelle manovre d'emergenza che, per assurdo,  capitano più facilmente in città che fuori.
Anche io sono un sostenitore del fatto che in città è opportuno utilizzare mezzi di dimensioni contenute e penalizzerei pesantemente transito e sosta di auto oltre i 3,50 metri in ambito strettamente urbano. In Giappone già lo fanno e con buoni risultati. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak
Resta il fatto che grandi o piccole le strade ormai non sono più adatte a contenere le potenze attuali. Sia per il traffico continuo ed ininterrotto h24 sia per le caratteristiche in se e per se delle strade stesse. Ormai persino i suv da 25 quintali fanno 0-100 in meno di 8 secondi. 
Quando ero ragazzotto io per andare sotto 8 ci voleva una delta integrale e la prima golf GTI che turbava i nostri sogni aveva un millesei da 110 cavalli. Lo standard delle medie era 50-70 CV e le piccole 20 o 30. 

Sì, ma le auto sono profondamente diverse rispetto ad allora : la 112 Abarth, per citarne una, aveva 70 hp ma volava letteralmente perché era molto leggera e priva di dispositivi ecologici. Oggi, per trovare una corrispondente attuale in termini di sensazioni, devi andare su una 500 Abarth da 135 cv, ma se le vedi vicine capisci il perchè : sono due utilitarie, ma una sembra la custodia del' altra e se ti ritrovi lo scarico di una delle due che ti soffia nella calandra, la differenza di aroma ti ricorda che sono passati 30 anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bergat
Quando ero ragazzotto io per andare sotto 8 ci voleva una delta integrale e la prima golf GTI che turbava i nostri sogni aveva un millesei da 110 cavalli. Lo standard delle medie era 50-70 CV e le piccole 20 o 30. 

Facevo una simile considerazione qualche giorno fa con mio figlio (14 Yrs), ma a proposito delle dimensioni. Abbiamo visto passare una Fiat 126 (cavolo, da quanto tempo non ne vedevo una...) che a confronto di qualsiasi "piccola" odierna sembra una scatola di sardine. Eppure quando ho preso la patente io le auto piccole avevano più o meno quelle dimensioni, una media era grande come un'utilitaria di ora e pesava la metà, e una "comune" Audi A4 sarebbe stata presa per qualcosa uscito da un telefilm americano.

Prova indiretta ne è la dimensione dei garages dei palazzi costruiti negli anni 60-70. Nel garage della mia vecchia casa, dove le auto di famiglia sono sempre entrate, la Giulietta semplicemente non si può mettere: la coda resterebbe fuori per un pezzatto, e una volta entrati sarebbe impossibile aprire gli sportelli per uscire dalla macchina. Eppure le "medie" di allora c'entravano tutte comodamente.

Ma ci sono anche auto piccole:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Idefix
Come la Panda. Ogni motore ha la macchina che si merita   :D
Siamo alle solite.

Cosa ci fate con l'utilitaria da 160CV, la spesa ? I ragazzi a scuola ? Le corse sul controviale con scarto dei motorini ? Il salto del vigile ?

L'utilitaria è per definizione un "macinino", ma un "macinino" comodo, facile da parcheggiare, poco costoso e poco ingordo di carburante. Per le grandi prestazioni, si prende altro.

Sono punti di vista. Qualcuno potrebbe chiedersi come fai a muovere decentemente una Giulietta con soli 120 cv, ma dato che eri abituato ad una Focus i cui cavalli erano magari un po sfiatati, i 120 puledri dell' Alfa sono per te fonte di soddisfazione. Se invece avessi avuto una Porsche da 400 cv, per utilitaria e per  le commissioni da fare anche in città stai sicuro che la panda 1.2 ti stava stretta stretta e avresti preso un cinquina minimo da 160hp. Se vuoi c'è anche la 180.Ci sono valori oggettivi e soggettivo. Qui siamo nel soggettivo.
Oggettivamente una utilitaria media svolge il suo lavoro corettamente

Share this post


Link to post
Share on other sites
Idefix
le cose peggiori in genere le fanno i guidatori di Panda 30

Ma quando mai....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Idefix
E quindi? Uno che ha una vettura "zeppa di cavalli" ha meno testa di te? E chi lo dice, tu?
Se vuoi guidare come un criminale lo puoi fare con 300, con 150 e con 45 cv, basta essere una testa di cazzo, il numero dei cavalli non è inversamente proporzionale ai neuroni.

 

mah...è facile lasciarsi andare oltre i limiti con una macchina dotata. Meno con 45cv.

Certo per infrangere alcune regole e norme (vedi un rosso, uno stop, un attraversamento pedonale) i cv non servono. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gpb
le cose peggiori in genere le fanno i guidatori di Panda 30

Ma quando mai....quando sempre...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
bergat
le cose peggiori in genere le fanno i guidatori di Panda 30

Ma quando mai....Ma solo perchè non hanno nella da perdere  =))

Share this post


Link to post
Share on other sites
MAXXI
E quindi? Uno che ha una vettura "zeppa di cavalli" ha meno testa di te? E chi lo dice, tu?
Se vuoi guidare come un criminale lo puoi fare con 300, con 150 e con 45 cv, basta essere una testa di cazzo, il numero dei cavalli non è inversamente proporzionale ai neuroni.

 


 

Verissimo quello che dici , ciò non toglie che ti puoi togliere la soddisfazione della "bella guida" , non solo dello "sgommare per troppi CV " anche con potenze medie ( 150-180 Cv bastano per un 1800/2000 ? ) e soprattutto "adeguate" e non "forzate" alla categoria della macchina.

 

Che poi ci siano teste di cazzo anche con 60-70 CV sotto il culo non c'è dubbio , magari sarebbe opportuno che non ne avessero il triplo o più , magari regalati da qualche papà compiacente e incauto . tutto qua ed IMHO ma ovviamente mica devo essere preso ad esempio........ :))

Share this post


Link to post
Share on other sites
bergat

Quando si guidano mezzi di una certa potenza chiaramente bisogna avere esperienza e casomai fare corsi di guida sicura. Anche con una moto di 70/100 cv, non si passa certo dalla bicicletta a una moto di quella potenza, ma gradatamente attraverso velosolex e ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak
Come la Panda. Ogni motore ha la macchina che si merita   :D
Siamo alle solite.

Cosa ci fate con l'utilitaria da 160CV, la spesa ? I ragazzi a scuola ? Le corse sul controviale con scarto dei motorini ? Il salto del vigile ?

L'utilitaria è per definizione un "macinino", ma un "macinino" comodo, facile da parcheggiare, poco costoso e poco ingordo di carburante. Per le grandi prestazioni, si prende altro.

Sono punti di vista. Qualcuno potrebbe chiedersi come fai a muovere decentemente una Giulietta con soli 120 cv, ma dato che eri abituato ad una Focus i cui cavalli erano magari un po sfiatati, i 120 puledri dell' Alfa sono per te fonte di soddisfazione. Se invece avessi avuto una Porsche da 400 cv, per utilitaria e per  le commissioni da fare anche in città stai sicuro che la panda 1.2 ti stava stretta stretta e avresti preso un cinquina minimo da 160hp. Se vuoi c'è anche la 180.Ci sono valori oggettivi e soggettivo. Qui siamo nel soggettivo.
Oggettivamente una utilitaria media svolge il suo lavoro corettamente
Infatti : è un discorso soggettivo, come scritto sopra.

E quindi? Uno che ha una vettura "zeppa di cavalli" ha meno testa di te? E chi lo dice, tu?
Se vuoi guidare come un criminale lo puoi fare con 300, con 150 e con 45 cv, basta essere una testa di cazzo, il numero dei cavalli non è inversamente proporzionale ai neuroni.
mah...è facile lasciarsi andare oltre i limiti con una macchina dotata. Meno con 45cv.
Certo per infrangere alcune regole e norme (vedi un rosso, uno stop, un attraversamento pedonale) i cv non servono. 
Non è vero : partiamo da presupposto che nessuno di noi sia uno sbarbatello in preda ai fumi del Sabato sera :  vedo fare più stupidaggini percentualmente a gente con la punto 1.2 e o scarico Akrapovich che a persone con la Maserati o il Carrera e quindi non è una questione di cv, è sempre la testa che comanda. Certo, con una Panda per arrivare ai 130 kmh ci metti molto di più che con una 335i, ma anche frenata tenuta e stabilità viaggiano di pari passo.

E quindi? Uno che ha una vettura "zeppa di cavalli" ha meno testa di te? E chi lo dice, tu?
Se vuoi guidare come un criminale lo puoi fare con 300, con 150 e con 45 cv, basta essere una testa di cazzo, il numero dei cavalli non è inversamente proporzionale ai neuroni.

Verissimo quello che dici , ciò non toglie che ti puoi togliere la soddisfazione della "bella guida" , non solo dello "sgommare per troppi CV " anche con potenze medie ( 150-180 Cv bastano per un 1800/2000 ? ) e soprattutto "adeguate" e non "forzate" alla categoria della macchina.Che poi ci siano teste di cazzo anche con 60-70 CV sotto il culo non c'è dubbio , magari sarebbe opportuno che non ne avessero il triplo o più , magari regalati da qualche papà compiacente e incauto . tutto qua ed IMHO ma ovviamente mica devo essere preso ad esempio........ :)) Ma per carità, hai ragione : infatti il mio esempio dell' Abarth da 160cv voleva essere giusto un esempio ( tra l' altro di una macchina particolarmente divertente da guidare anche senza fare il criminale ) e, tra l' altro, è solo una 1400.

Però non mi convince la teoria di "auto forzata" da associare a guida pericolosa : ho avuto modo di provare, per esempio, una classe A AMG, una 2 litri da 360 cv e l' ho trovata non solo estremamente divertente da guidare anche entro i normali limiti, ma anche enormemente più sicura delle sorelline normalmente motorizzate.
Sul fatto di fare attenzione a chi si mettono in mano certe piccole bombette, mi trovi perfettamente in sintonia.

Tornando IT, presumo che la Giulia quadrifoglio verde sarà una goduria immane e decisamente più sicura, oltre che più divertente, delle corrispondenti versioni TD che già sarebbero abbondantemente sufficienti al normale utilizzo. Dovessi comprare quel' auto, sicuramente sarebbe la mia scelta proprio per quel motore sovra dimensionato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
briandinazareth
Come la Panda. Ogni motore ha la macchina che si merita   :D
Siamo alle solite.

Cosa ci fate con l'utilitaria da 160CV, la spesa ? I ragazzi a scuola ? Le corse sul controviale con scarto dei motorini ? Il salto del vigile ?

L'utilitaria è per definizione un "macinino", ma un "macinino" comodo, facile da parcheggiare, poco costoso e poco ingordo di carburante. Per le grandi prestazioni, si prende altro.

Sono punti di vista. Qualcuno potrebbe chiedersi come fai a muovere decentemente una Giulietta con soli 120 cv, ma dato che eri abituato ad una Focus i cui cavalli erano magari un po sfiatati, i 120 puledri dell' Alfa sono per te fonte di soddisfazione. Se invece avessi avuto una Porsche da 400 cv, per utilitaria e per  le commissioni da fare anche in città stai sicuro che la panda 1.2 ti stava stretta stretta e avresti preso un cinquina minimo da 160hp. Se vuoi c'è anche la 180.Ci sono valori oggettivi e soggettivo. Qui siamo nel soggettivo.
Oggettivamente una utilitaria media svolge il suo lavoro corettamente
Infatti : è un discorso soggettivo, come scritto sopra.

E quindi? Uno che ha una vettura "zeppa di cavalli" ha meno testa di te? E chi lo dice, tu?
Se vuoi guidare come un criminale lo puoi fare con 300, con 150 e con 45 cv, basta essere una testa di cazzo, il numero dei cavalli non è inversamente proporzionale ai neuroni.
mah...è facile lasciarsi andare oltre i limiti con una macchina dotata. Meno con 45cv.
Certo per infrangere alcune regole e norme (vedi un rosso, uno stop, un attraversamento pedonale) i cv non servono. 
Non è vero : partiamo da presupposto che nessuno di noi sia uno sbarbatello in preda ai fumi del Sabato sera :  vedo fare più stupidaggini percentualmente a gente con la punto 1.2 e o scarico Akrapovich che a persone con la Maserati o il Carrera e quindi non è una questione di cv, è sempre la testa che comanda. Certo, con una Panda per arrivare ai 130 kmh ci metti molto di più che con una 335i, ma anche frenata tenuta e stabilità viaggiano di pari passo.

E quindi? Uno che ha una vettura "zeppa di cavalli" ha meno testa di te? E chi lo dice, tu?
Se vuoi guidare come un criminale lo puoi fare con 300, con 150 e con 45 cv, basta essere una testa di cazzo, il numero dei cavalli non è inversamente proporzionale ai neuroni.

Verissimo quello che dici , ciò non toglie che ti puoi togliere la soddisfazione della "bella guida" , non solo dello "sgommare per troppi CV " anche con potenze medie ( 150-180 Cv bastano per un 1800/2000 ? ) e soprattutto "adeguate" e non "forzate" alla categoria della macchina.Che poi ci siano teste di cazzo anche con 60-70 CV sotto il culo non c'è dubbio , magari sarebbe opportuno che non ne avessero il triplo o più , magari regalati da qualche papà compiacente e incauto . tutto qua ed IMHO ma ovviamente mica devo essere preso ad esempio........ :)) Ma per carità, hai ragione : infatti il mio esempio dell' Abarth da 160cv voleva essere giusto un esempio ( tra l' altro di una macchina particolarmente divertente da guidare anche senza fare il criminale ) e, tra l' altro, è solo una 1400.

Però non mi convince la teoria di "auto forzata" da associare a guida pericolosa : ho avuto modo di provare, per esempio, una classe A AMG, una 2 litri da 360 cv e l' ho trovata non solo estremamente divertente da guidare anche entro i normali limiti, ma anche enormemente più sicura delle sorelline normalmente motorizzate.
Sul fatto di fare attenzione a chi si mettono in mano certe piccole bombette, mi trovi perfettamente in sintonia.

Tornando IT, presumo che la Giulia quadrifoglio verde sarà una goduria immane e decisamente più sicura, oltre che più divertente, delle corrispondenti versioni TD che già sarebbero abbondantemente sufficienti al normale utilizzo. Dovessi comprare quel' auto, sicuramente sarebbe la mia scelta proprio per quel motore sovra dimensionato.
la frenata non cambia molto invece, esiste questo mito sulle differenze enormi sulla distanza di arresto che non esistono.

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak

Dipende cosa intendi per "non cambia molto". A volte pochi metri, al limite anche uno solo, possono fare la differenza tra sbattere o meno.  In ogni caso la prendo come il tuo solito voler fare la voce fuori dal coro, perché se ritorniamo all' esempio della 595 di prima, tra la 135 e la 160 cv, per esempio, cambiano assetto, dischi, pinze e pneumatici. La differenza di frenata è parecchia tra le due Abarth, per non parlare di quella  tra la 160cv e una normale 1200. Poi, non so, ma se ti aspetti che la versione sportiva si fermi in 1,5 metri da 100 kmh, no, non succede, anche perché moriresti per la decelerazione o verresti riciclato come porta bollo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
briandinazareth
Dipende cosa intendi per "non cambia molto". A volte pochi metri, al limite anche uno solo, possono fare la differenza tra sbattere o meno.  In ogni caso la prendo come il tuo solito voler fare la voce fuori dal coro, perché se ritorniamo all' esempio della 595 di prima, tra la 135 e la 160 cv, per esempio, cambiano assetto, dischi, pinze e pneumatici. La differenza di frenata è parecchia tra le due Abarth, per non parlare di quella  tra la 160cv e una normale 1200. Poi, non so, ma se ti aspetti che la versione sportiva si fermi in 1,5 metri da 100 kmh, no, non succede, anche perché moriresti per la decelerazione o verresti riciclato come porta bollo.
la panda ad alta velocità ha spazi di arresto inferiori alla bmw 335, per rimanere sul tuo esempio.

tra le due abarth che differenza c'è sugli spazi di arresto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
karnak

Ma stai dicendo a parità di velocità? Dove lo hai letto?

Tra le due Abarth c'è una maggiore resistenza dell' impianto frenante, la versione da 160 cv avendo i Koni al posteriore ( che la 135 non ha ) si scompone decisamente meno in un panico stop e frena in meno metri. Provato live, ma non ho misurato . La prossima volta mi posso portare il metro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    294007
    Total Topics
    6392035
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy