Vai al contenuto

Ospite amus

censimento apogee

Messaggi raccomandati

Ospite

quanti siamo? e.."come siamo messi"? inizio io:

scintilla (nastri e xover nuovi, in rodaggio da una quindicina di giorni)
duetta II (originali con woofer da rifare ma ancora suonanti)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

che fossimo in pochi lo supponevo..sarò mica il solo?

mi sento come un panda 
:))

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paolosances

Sarei stato anche io della partita con le Scintilla,se ...

a) non avessi letto delle difficoltà di pilotaggio legate alla impedenza molto bassa

b) le condizioni generali della coppia che avevo trovato fossero state migliori.

Peccato,perchè è un diffusore che mi incuriosisce parecchio...

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

se si vuole un diffusore da brivido a costo ancora umano bisogna metterne in conto la totale ristrutturazione (tutti i nastri e, volendo, i crossover).. il grosso della la spesa è lì (se già si dispone delle saldatrici mono indispensabili per farle suonare)..per l'usato da recuperare basta che la struttura sia sana. il resto viene rifatto nuovo (sulle mie ho approfittato per far riverniciare anche le scocche).

bisogna poi mettere in conto la stazza delle bestie e le relative difficoltà di trasporto..ma ne vale certamente la pena ;)
dal punto di vista sonico però le duetta non sono distanti dalla sorella maggiore..meno setose sui medioalti rispetto alle scintilla ma comunque tipicamente "elettrostatiche"..e quanto a pilotaggio pongono molti meno problemi.
tempo fa avevo visto sul web dei ruderi statunitensi a cinquecento-mille dollari..ristrutturarle completamente credo costi a farla grossa 4k (crossover compresi, credo che automaticamente vengano upgradate a signature).
certo in europa i costi sono più alti vista la rarità degli oggetti ma con un (bel) pò di pazienza..ogni tanto qualcuna salta fuori.. io le scintilla le ho cercate per un anno prima di prenderle a circa 2k dopo che un gatto vi ci si era arrampicato a casa del primo proprietario (!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
neria

informo che tramite GRAZ dell'australia ,  l'assistenza ufficiale per l'Italia dei diffusori Apogee sarà curata

da Nincheri Antonio.
Lo potete contattare al 335 242681.

Sperando di avervi fatto cosa gradita,saluti,Andrea

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

davvero? grazie andrea! non ne sapevo niente..il mitico nincheri!! bene bene..l'assistenza si amplia e soprattutto la toscana è più vicina della svizzera!

sino a qualche anno fa erano in tre in europa: olanda germania e svizzera..poi i crucchi hanno fatto pasticci e fino a ieri erano rimasti in due.. mi segno il numero che presto o tardi dovrò sistemare le duetta.. lo ricordo come un noto restauratore di audioresearch e simili nonchè ideatore e costruttore di fantastiche elettroniche. good news! ma allora ce ne sono ancora in giro di malati del dipolo isodinamico! 
personalmente conosco solo un'altra persona che possiede una coppia di apogee (scintilla) ma vecchiotte e molto modificate, un'altra che ha le mitiche grand e so di una coppia di diva in vendita in abbruzzo..mi piacerebbe sapere quante ce ne sono in giro..non credevo molte ma se nincheri ha deciso di fare questo passo (e il relativo stage da graz) vorrà dire che..le apogee sono dure a morire e c'è pronta una nuova nursery per le mie piccole bestie.
:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Bill

Al momento

Full Range totalmente restaurate (da consegnare)

Scintilla totalmente restaurate

Diva (ritirate da chi ha acquistato le Full Range) in fase di restauro

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

evvai..una coppia di storiche full range si aggiunge alla lista..restano in zona emiliaromagna?

le scintilla "totalmente restaurate" saranno mica quelle in vendita a lungo su audiograffiti (poi rimosse) che ho ascoltato a casa del proprietario (vicino reggio)? 
un pò acciaccate direi..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

niente da giorni..mi sa che ci sono davvero poche apogee (e relativi proprietari forumisti) in giro..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
il collezionista
Al momento

Full Range totalmente restaurate (da consegnare)

Scintilla totalmente restaurate

Diva (ritirate da chi ha acquistato le Full Range) in fase di restauro

 

..proprio da Bill ho ascoltato in modo abbastanza distratto delle Diva...

ne ho ricavato un giudizio molto ma molto buono!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

il mio ricordo (sono passati più di dieci anni dall'unica volta) è di un diffusore straordinario! con le duetta, a mio parere, sono i più equilibrati tra tutti quelli prodotti da apogee.. con gli altri modelli (full range, scintilla, grand) si scende a qualche compromesso per spingere al massimo le performance del dipolo.

le diva le ho ascoltate in una sala di grandi dimensioni e non particolarmente trattata, pilotate da due muscolosi valvolari ..ricordo una scena grandiosa e un bell'effetto live.
per il resto tutte le varianti del dipolo hanno un suono dettagliato e un medioalto esente da qualsiasi asprezza..
i dipoli sono straordinari se li si mette nelle condizioni di lavorare bene: gli ampli devono sì avere un certo vigore ma soprattutto bisogna avere lo spazio adatto.. la diffusione posteriore chiama in causa forma e materiali di quanto è presente alle spalle delle ""casse"".. estremizzando non suonano nella stanza ma con essa.. da cui l'elevata sensibilità circa il posizionamento.
se si hanno un buon ampli e un bello spazio da riempire di musica sono diffusori impareggiabili

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
il collezionista

si mi sto innamorando di quel suono,.....mi sa che prima o poi farò la scelta matura..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

una coppia di diva sono in vendita in abbruzzo (il prezzo è alto a mio avviso ma non è detto che non facciano sconti visto che sono lì da un pò).. non so però in che stato siano. il negoziante un anno fa mi disse x telefono che me le avrebbe fatte ascoltare (il che presuppone che siano almeno suonanti..quanto bene è difficile dirlo giacchè i problemi che possono affliggere i dipoli, quando non evidenti, bisogna saperli cercare) ma poi ho scelto un'altra strada..

certo che se mi avanzasse qualche migliaio di euro ci penserei.. non è per niente facile trovarle e forse mi potrei decidere a vendere le duetta (visto che hanno da qualche tempo un "corteggiatore")

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gigi60

Io avevo una duetta,appena uscita,molto bella,ma le Diva che aveva acquistato un mio amico in seguito erano molto meglio.

Se riesci a fare un cambio te le consiglio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ediate

Un mio amico (non è un forumista) ha una coppia di Apogee, installate in un impianto Hi-end. Mi faccio dire che modello sono e lo posto qui. Non le ho mai sentite, perché l'hi-end mi fa venire l'orticaria... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

beh..più che hi-end direi hi-lander visto che è roba di 30 anni fa..  :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

allora ediate..hai preso l'orticaria o non hai ancora ascoltato le misteriose apogee?

fino ad ora quelle pervenute sono:

scintilla: 4
fullrange: 1
diva: 2
duetta: 1

possibile che nessuno abbia più le stage, le caliper o le centaur? ricordo che suonavano bene, le caliper in particolare..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nexus6
il mio ricordo (sono passati più di dieci anni dall'unica volta) è di un diffusore straordinario! con le duetta, a mio parere, sono i più equilibrati tra tutti quelli prodotti da apogee.. con gli altri modelli (full range, scintilla, grand) si scende a qualche compromesso per spingere al massimo le performance del dipolo.
le diva le ho ascoltate in una sala di grandi dimensioni e non particolarmente trattata, pilotate da due muscolosi valvolari ..ricordo una scena grandiosa e un bell'effetto live.
per il resto tutte le varianti del dipolo hanno un suono dettagliato e un medioalto esente da qualsiasi asprezza..
i dipoli sono straordinari se li si mette nelle condizioni di lavorare bene: gli ampli devono sì avere un certo vigore ma soprattutto bisogna avere lo spazio adatto.. la diffusione posteriore chiama in causa forma e materiali di quanto è presente alle spalle delle ""casse"".. estremizzando non suonano nella stanza ma con essa.. da cui l'elevata sensibilità circa il posizionamento.
se si hanno un buon ampli e un bello spazio da riempire di musica sono diffusori impareggiabili


quanto spazio minimo serve per le Duetta a tuo parere ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

non servono spazi immensi, soprattutto adottando qualche trucchetto..la problematica maggiore sta nel disporle correttamente, a circa 80-100cm di distanza dalla parete di fondo che deve essere regolare e non molto riflettente (ma neanche troppo assorbente)..meglio inoltre non avere nulla tra i diffusori.

la distanza tra i nastri dei medioalti determina la dimensione della scena e la distanza dello "sweetpoint" ma se non si dispone dello spazio per distanziarle adeguatamente si possono invertire, mantenendo comunque almeno 60-80cm dalle pareti laterali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nexus6

La distanza dal punto d'ascolto minima a tuo parere quanto deve restare ?

E lo spazio dietro all'ascoltatore ?

 

Visto una coppia di Duetta su ebay e sarei tentato....

 

Ho avuto Quad esl 57, 63, 2805, Martin Logan Aerius, Magneplanar 1.6 e 3.6....in cosa a Apogee eccelle rispetto a questi ? E in generale cosa ti fa preferire le Apogee rispetto al resto ?

 

Grazie !

:>

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

distanza minima dal punto di ascolto direi pari o poco inferiore alla distanza tra i nastri dei medioalti..e dietro la testa almeno un metro e mezzo (poi dipende dal trattamento della stanza e dai gusti personali)..

per i confronti è difficile rispondere, giacchè si tratta di timbri diversi..hanno un'analoga "lucidità" del suono sui medioalti, stesso carattere analitico e superdettagliato ma una maggiore coerenza timbrica su tutta la gamma di frequenze (e giù fino a 20hz!).
ho sempre adorato le martin logan (le neolith sono tra le mie più recenti infatuazioni) ma il suono del basso, per quanti sforzi facciano sul piano tecnologico per accordarli, è tanto diverso nella grana da quello dei nastri.. con i dipoli in alluminio la cosa è diversa: hanno una velocità impressionante e, a patto di alimentarli con tanta corrente, mantengono questa caratteristica anche in trasduttori che riproducono bassissime frequenze.
tutti apprezzano la sezione medioalta delle apogee ma personalmente credo che la caratteristica del diffusore sta nel modo con cui ti avvolge anche alle frequenze più basse..con poca spl, che si traduce in scarsissima fatica di ascolto, ma tanta energia..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

se sono quelle su kiji sono la gemelle delle mie! dalle foto mi sembrano tenute bene ma devi ascoltarle mettendo il volume a medio livello e cercando con l'orecchio vicino al woofer vibrazioni spurie dei nastri in prossimità dei bordi..

il tw/mr se ha problemi lo si capisce subito..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marcellomarcello
La distanza dal punto d'ascolto minima a tuo parere quanto deve restare ?

E lo spazio dietro all'ascoltatore ?

 

Visto una coppia di Duetta su ebay e sarei tentato....

 

Ho avuto Quad esl 57, 63, 2805, Martin Logan Aerius, Magneplanar 1.6 e 3.6....in cosa a Apogee eccelle rispetto a questi ? E in generale cosa ti fa preferire le Apogee rispetto al resto ?

 

Grazie !

:>

 

Ho ascoltato le Apogee ed avuto le Duetta ... 

Rispetto alle Magnepan sono più difficili da far suonare ... ti devi proprio svenare per farle cantare e comunque a mio parere non hanno la stessa coerenza ...
Rispetto alle Martin Logan le elettrostatiche a gamma intera e rispetto alle AudioStatic le prendono decisamente per quanto riguarda la focalizzazione degli strumenti e per neutralità ... suonano solo più forte se le piloti con dose massiccia di Watt e corrente ...
Nei confronti delle Quad non hanno la stessa naturalezza della gamma media elettrostatica  e sono meno magiche ... 
spesso  fredde e taglienti ... in pochi abbinamenti le ho sentite suonare benino ... 
 .... oggi le Quad 2905 oltre ad essere nuove, più facilmente reperibili e piltotabili, suonano pure meglio ....
Per quanto riguarda il posizionamento debbono essere collocate con attenzione tipo Magnepan MG 3.6 per intenderci solo che essendo più piccole hanno un immagine verticale inferiore ... poi possono pure piacere, per carità, se le trovi in ottime condizioni, non modificate etc etc ...
Se ci dovessi spendere una cifra importante, le salterei pari pari ... andrei su qualcosa di più recente ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marcellomarcello
distanza minima dal punto di ascolto direi pari o poco inferiore alla distanza tra i nastri dei medioalti..e dietro la testa almeno un metro e mezzo (poi dipende dal trattamento della stanza e dai gusti personali)..
per i confronti è difficile rispondere, giacchè si tratta di timbri diversi..hanno un'analoga "lucidità" del suono sui medioalti, stesso carattere analitico e superdettagliato ma una maggiore coerenza timbrica su tutta la gamma di frequenze (e giù fino a 20hz!).
ho sempre adorato le martin logan (le neolith sono tra le mie più recenti infatuazioni) ma il suono del basso, per quanti sforzi facciano sul piano tecnologico per accordarli, è tanto diverso nella grana da quello dei nastri.. con i dipoli in alluminio la cosa è diversa: hanno una velocità impressionante e, a patto di alimentarli con tanta corrente, mantengono questa caratteristica anche in trasduttori che riproducono bassissime frequenze.
tutti apprezzano la sezione medioalta delle apogee ma personalmente credo che la caratteristica del diffusore sta nel modo con cui ti avvolge anche alle frequenze più basse..con poca spl, che si traduce in scarsissima fatica di ascolto, ma tanta energia..

 

Quello che per te è superdettaglio, per me è fastidio all'ascolto, gelide ed inutilmente radiografanti ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

mi sono posizionato davanti alle mie scintilla dopo aver indossato un paio di guantoni (e un cappotto per le folate gelide che arrivano da dietro..) per paura che possano prenderle.. 

:))

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marcellomarcello
mi sono posizionato davanti alle mie scintilla dopo aver indossato un paio di guantoni (e un cappotto per le folate gelide che arrivano da dietro..) per paura che possano prenderle.. 

:))
Hai fatto bene ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marcellomarcello
mi sa che ci sono davvero poche apogee (e relativi proprietari forumisti) in giro..
Ti sei chiesto il perché ???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marcellomarcello
 le duetta non sono distanti dalla sorella maggiore..meno setose sui medioalti rispetto alle scintilla ma comunque tipicamente "elettrostatiche"..e quanto a pilotaggio pongono molti meno problemi.

Le Duetta NON sono elettrostatiche ... non sono elettrostatiche le Apogee ...
Neppure i venditori hanno le idee chiare ..

Per quanto riguarda la recensione di "Sbisà" non sono le Apogee che hanno problemi sui bassi ma è l'ampli che va in distorsione ... "ascoltate" ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

è il motivo x cui ho virgolettato.. sono dipoli isodinamici, come più volte scritto.. ho usato il termine in maniera generica, alludendo al tipico dettaglio.. detto questo se nn ti piacciono non capisco perché scrivere in questo thread

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marcellomarcello
Quello che segue l'ha scritto nexus6 nel post 20. Ha fatto una serie di domande.
.
"La distanza dal punto d'ascolto minima a tuo parere quanto deve restare ?
E lo spazio dietro all'ascoltatore ?
Ho avuto Quad esl 57, 63, 2805, Martin Logan Aerius, Magneplanar 1.6 e 3.6....in cosa a Apogee eccelle rispetto a questi ? E in generale cosa ti fa preferire le Apogee rispetto al resto ? ".


Se leggi il mio primo intervento nel post 23 ci sono risposte. Ecco perché ho scritto ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.368
    Discussioni Totali
    5.878.884
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×