Jump to content
Melius Club

Nautilus65

Marantz SA-10 Top di gamma...

Recommended Posts

probi

Il Melco N1A manda musica con USB asincrona.

Per quanto riguarda differenze tra SA 10 e Dave (con riferimento alla funzione dac usb) direi che ho notato maggiore estensione  agli estremi banda nel Dave, per cui un basso leggermente più profondo ed alti un filo più estesi , una migliore posizionamento tridimensionale nel palcoscenico sonoro (soprattutto in profondità) e conseguente maggiore sensazione di aria tra gli strumenti nel Dave... Complessivamente le differenze a favore del Dave abbastanza nette.

Bisogna però anche considerare che SA 10 da il meglio di se con i CD o SACD e qui un confronto con il CD e l'equivalente "liquefatto" ad arte è stato combattuto, nel mio gusto ha primeggiato comunque il Dave.

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
probi

A proposito, come dac USB il Marantz aveva un difetto che a me dava fastidio: quando suonava musica da Tidal o Qobuz ogni cambio di canzone (anche se non cambiava la frequenza) faceva un doppio click udibile ogni volta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Zangi

@probi Esattamente le stesse sensazioni che ho avuto io e che mi hanno portato al cambio... Sono passato all'Esoteric K03XS perché sul Marantz, per i miei gusti, mi mancavano l'estensione agli estremi banda e la profondità. In merito a Tidal avevo notato anche io i click nel passaggio da un brano ad un altro ma non ero andato a fondo del problema perché come conversione preferisco utilizzare un Analog della MSB

Share this post


Link to post
Share on other sites
probi

@Zangi pensa che io invece ho ribaltato di polemiche l'assistenza Marantz... ma l'unica cosa che mi hanno saputo dire che era così perché il dac doveva riagganciare e sganciare il clock ogni canzone... e cavoli ma lo fanno tutti i dac questo silenziosamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian

@siebrand 

Il 26/9/2018 Alle 17:00, siebrand ha scritto:

mi fai venire voglia di cambiare il YAMA3000 per il MAR10...

Sie, cambiare è una parola critica in hi fi, soprattutto con connotati spesso negativi. . .  Questo a mio parere, perché cambiare significa mettere mano ad equilibri magari raggiunti in anni di affinamento, e checchè se ne dica, cambiare una sorgente di livello vuol dire trasformare di molto il suono del proprio sistema audio, spesso in meglio, ma anche diverso e anche, purtroppo, in peggio. . . 

Mi sento di dirti che il Marantz è di una fascia superiore allo Yamaha, ma ogni contesto ha un suo perché e quindi non farei mai un simile cambio senza ascolti approfonditi, poi magari da te scopri che quella punta di apertura e di suono un pelo presente in alto fa il suo giusto connubio con il resto del sistema, mentre la miglior rifinitura del Marantz potrebbe essere presa per compassatezza . . . Sempre ascoltare , e comparare . . . 

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
siebrand

@meridian 

Assolutamente d'accordo.

Ho ancora una mezz'oretta, poi "la banda" chiama...

Sto ascoltando da qualche giorno quel magnifico doppione di Shirley Horn.

È un semplice red book, ma fatto grAn bene.

I bassi che escono dalle mie Audiosonica Stonefly, che trasmettono ciò che il Yama 3000 pesca e il NuVista amplifica, è semplicemente meravoglioso.

OK... filtri, una buona cablatura, stato d'animo giusto, artisti superlativi. Tutto quello che vuoi, ma, davvero... al momento non ho alcuna intenzione di cambiare cavi sorgenti diffusori amplificatori...

Un timbro tonale che a me piace molto.

Anche un certo "calore", ma non fiacca morbidezza...attrnzione!

 la tromba, se suonata da Davis, Saunders, Hargrove, o Marsalis... ti dico che è da accapponare la pelle (e ciò signigica che è stato fatto un ottimo lavoro di fondo... non dipende nemmeno da CHI la suona...《ciò è importantissimo soltanto artisticamente》...)

La batteria è così bella che 👏... e i vari sax? Non sono da meno.

Pianoforte ottimo e, last but not least, la voce di Shirley che non trovo  parole per descriverla... 

Insomma... quando tutto questo, tutti questi pezzetti di puzzle si incastrano... ragazzi... semplicemente posso dire... "ci siamo!"...

.. .. .. 

Ma non escludo, un domani, io possa comunque cercare non dico "di meglio" ma... qualcosa di diverso...

E, in tal caso... non escludo affatto il Mar10... chissà?

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian

@siebrand Ecco, dalle tue parole, esce che hai un ottimo equilibrio, e ne sei soddisfatto. . .

Per cui, già con queste premesse, ti direi, non stare a toccare nulla, e se ti capita di ascoltare il Marantz ben venga, è sempre esperienza e cultura personale, ma vedrai che non cambieresti, dedica le tue risorse ad altro, e già lo hai fatto con degli ottimi cavi , e poi c' è sempre ottima musica da comprare . . . !!! 🎶

saluti , Dario  

Share this post


Link to post
Share on other sites
siebrand

@meridian 

Il comprare sempre  musica é la mia distruzione economica... ma non riesco a tarne a meno...😁

Ne compro tanta.

Sempre fatto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
angeloklipsch

@siebrand carissimo Sie, di quale album si tratta di Shirley Horn? Grazie 

Share this post


Link to post
Share on other sites
densenpf

Riprendo un attimo, questo 3d, per rispondere a chi nei precedenti post, sosteneva che la USB asincrona funzionasse solo con pc e non con network player o server.

Alla fiera di Milano di settimana scorsa ho potuto parlare con il rivenditore Marantz, Spinelli, il quale mi ha confermato che lui in negozio lo usa in USB con un Melco.

Tra l'altro pochi giorni fa' e' uscita una recensione del sacd Ruby su HiFi.nl, (che utiliiza gli stessi processori dell SA10, e stessa  USB, anche qui, dichiarata asincrona)

Bene, nella rece, e' stato provato appunto in USB con un  Auralic Aries. Come da foto.

20181012115943_Review_Marantz_KI_Ruby_2.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
emiliopablo

@densenpf 

In effetti debbo rettificare l’informazione non corretta data in precedenza. 

Anche il Marantz SA11-s3 funziona perfettamente collegato via USB a uno streamer player tipo l’Auralic. Non bisogna però selezionare dal menù  l’ingresso USB (che si riferisce alla usb frontale per ipod) ma l’ingresso PC e appena inizia la riproduzione, in automatico apparirà la frequenza di campionamento del file riprodotto dallo streamer. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jazzlover

Grazie per la precisazione,  in effetti mi suonava strano (v. post 317)

Non consentire il collegamento ad uno streamer sarebbe stata una scelta a dir poco infelice e penalizzante in termini di versatilità e fruizione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
densenpf
7 ore fa, emiliopablo ha scritto:

Non bisogna però selezionare dal menù  l’ingresso USB (che si riferisce alla usb frontale per ipod) ma l’ingresso PC e appena inizia la riproduzione, 

SA10 ha queste entrate digitali selezionabili: 

- ipod/usb

- usb /dac

- coaxial

- optical

Non si puo' sbagliare.😏

Share this post


Link to post
Share on other sites
siebrand
Il 29/9/2018 Alle 19:45, angeloklipsch ha scritto:

carissimo Sie, di quale album si tratta di Shirley Horn? Grazie 

scusa non avevo letto la tua richiesta...

eccolo, il 3D:

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso

Ciao a tutti,

ritiro su la discussione per sapere:  qualcuno ha poi fatto ascolti approfonditi di questo splendido lettore? O addirittura lo ha magari acquistato?

Sono molto curioso di avere dei riscontri in merito ...

Grazie,  Max

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian

@maxnalesso Ciao Max , lo ascolto ogni tanto, lo hanno un paio di amici, macchina da musica splendida , un grado di finezza sulle medio alte che raramente ho ascoltato in un lettore CD a qualsiasi prezzo, e una grana molto buona. Ottimo palcoscenico , paga appena pegno, nei confronti di macchine top, nella discesa in basso, ma potrebbe essere anche un discorso abbinamenti e ambiente, e in un filo di dinamica in più che non guasterebbe in certi contesti di ascolto. Lettore che consiglio incondizionatamente , al posto del consiglio che ho sempre dato di cercare un Emmlabs CDSA SE usato . . . E ho detto tutto !!!  Lo avevo puntato anche io al posto del mio Emm labs, poi ho trovato un XDS1 e fine dei giochi . . .

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso

@meridian Ottimo,  hai dato indicazioni molto interessanti.  Se qualche volta vai a trovare uno di questi tuoi amici e vuoi farmi un fischio,  te ne sarei molto grato:  ovviamente io mi porto solo classica,  come sai:  un cd di pianoforte, uno con violino e orchestra, uno corale ed uno di organo,  così mi faccio una idea di come suona nei vari contesti 😋

Grazie, Max

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian

@maxnalesso Ciao , sarà mia premura , se vado a trovarlo, a sentire la sua disponibilità, peccato che Roberto, che hai conosciuto, non lo abbia più . . . !! 

Deve essere stata interessante la sessione di ascolto delle Montagna, io ieri ho avuto impegni familiari, e ha anche lavorato un paio di ore perché un cliente ha firmato un contratto proprio a fine anno ! Ora vado via qualche giorno, poi ci aggiorniamo con l' anno nuovo . . . Buon 2019 !!

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso

@meridian  Grazie Dario,  mi ha scritto un forumer tuo amico per l'ascolto del Marantz:  grandioso!

Inoltre ti confermo che appena possibile sono già d'accordo con Gianluigi che andiamo insieme per riascoltare le Montagna,  collegando lo splendido Wadia S7i, oltre all'incredibile Vyger Atlantis (sentirai che roba il vinile a quel livello!).

Un buon anno anche a te e ai tuoi cari!

Ciao,  Max

Share this post


Link to post
Share on other sites
Monisi

@rpezzane Mi potete confermare che il TAD D1000 non veicola segnali sacd e dsd NATIVI a differenza del SA 10 che lo farebbe? 

Grazie 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
rpezzane

@Monisi Marantz utilizza una decodifica home Made che non utilizza chip commerciali e ti confermo che converte DSD nativamente  e anzi, anche il PCM viene prima convertito in dsd (4x se non ricordo male).

il D1000 usa i Burr Brown 1794 quindi prima converte in PCM e poi effettua la conversione d/a.

detto questo, quello che alla fine conta è il progetto nel suo insieme. Io ho ascoltato entrambi, e sono ottime macchine. Sicuramente la trasparenza ed il dettaglio che ha il TAD non lo trovi in Marantz. Per contro il Marantz e di più facile inserimento in una catena audio e costa meno della metà. 

Saluti

Roberto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Monisi

Grazie Roberto, mi è più chiaro!

Ho ascoltato il TAD e mi piace molto, ma intendo ascoltare e approfondire anche il SA 10...

Cosa intendi quando dici che il Marantz è di più facile inserimento in una catena audio?

Roberto 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ST1971

ok, il pargoletto sta suonando da ieri.

che dire, le prime impressioni a caldo le ho riportate ieri nella discussione sul pm10, vediamo se riesco a dare qualche elemento piu' preciso nella discussione a lui dedicata.

Partiamo dalla lettura dei cd. impressiona la presenza e "realta'" delle voci, corpose, dimensionate come devono essere, scolpite e soprattutto vere, tangibili. in generale tutto cio' che si sta ascoltando risulta molto "vero" ovviamente rapportato al fatto che si sta ascoltando una riproduzione 🙂 l'estrema trasparenza e la quantita' enorme di armoniche che l'sa10 riesce a leggere e restituire lascia a bocca aperta, per questo nella discussione sul pm10 ho detto che questo lettore pare essere fatto apposta per l'alta efficienza, in questo momento il mio impianto riesce a scavare nei meandri piu' nascosti del messaggio sonoro senza fatica o incertezza. velocita', la velocita' dei transienti su tutta la risposta in frequenza e' fulminea, nessun impastamento nemmeno nei passaggi piu' complicati, ascoltare un pianoforte ben registrato e' una goduria immane. ovviamente un lettore cosi' sincero si porta dietro una particolarita', ovvero non perdona, riproduce ne' piu' ne' meno quel che c'e' nel brano e se nel brano c'e' "cacca" il lettore non la nasconde. Passando alla restituzione del palcoscenico posso solo dire che lo scolpisce a 360° con una precisione geometrica, lo cesella su tutti e tre gli assi e non lascia spazi liberi se non ci sono, ma separa ogni strumento in modo perfetto. E' un lettore complicato, nel senso che spreme al massimo le doti di un impianto, nel bene e nel male, quindi se l'impianto in cui viene inserito e' sbilanciato be', risultera' ancora piu' sbilanciato, semplicemente perche' il maranz riproduce tutto, ma proprio tutto, quindi occhio ad impianti con i bassi un po' gonfi e leggermente fuori controllo, perche' inserendoci l'sa10 la situazione peggiorera' 🙂 secondo me e' una bella lente d'ingrandimento sui difetti della catena.

adesso lo sto usando come dac leggendo liquida da un mac con audirvana 3.5.9 ed anche sotto questo aspetto mi sta lasciando a bocca aperta, i peletti delle mie braccia si sono caricati elettrostaticamente e danzano a tempo di musica! 😄 il dac proprietario "chipless" dell'sa10 e' di una musicalita' disarmante, digerisce ogni tipo di codifica fino ai dsd4X e lo fa con una maestria esemplare.

Per adesso smetto di scrivere baggianate e mi concentro sulla musica, comunque posso dire che con un acquisto unico ci si porta a casa un signor lettore cd/sacd ed un signor dac, tanto che il trittico audiobyte (ottimo, veramente ottimo) e' gia' stato venduto 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
ST1971

gli ascolti continuano e mi spiazzano sempre di piu', era tantissimo tempo che non mi trovavo costretto a ritarare le orecchiozze perche' la resa dell'impianto cambiava in modo cosi' enorme! sto ascoltando adesso un disco di musica nuda che conosco a memoria, ma e' come se non lo avessi mai ascoltato, e' completamente diverso da come ero abituato, le corde del contrabbasso hanno una quantita' di informazioni in sottofondo che quasi distraggono dall'ascolto complessivo! riverberi, tocchi, strisci, sembra quasi che in alcuni pezzi una corda abbia dei problemi, perche' vibra in modo strano e non e' un problema di incisione, si sente che e' un suono fisico! piu' lo ascolto e piu' mi sembra tutto cosi'... boh, come se dovessi davvero ricominciare da capo nel comprendere il carattere del mio impianto, tanto e' bello cio' che sento, non so se riesco a spiegare la sensazione che sto provando 🙂

Temo che dovro' perdere parecchio tempo a ritarare la posizione dei diffusori, dato che lavorando in modo piu' profondo su praticamente tutte le frequenze anche le sollecitazioni dell'ambiente sono completamente differenti

Share this post


Link to post
Share on other sites
densenpf
7 ore fa, ST1971 ha scritto:

posso dire che con un acquisto unico ci si porta a casa un signor lettore cd/sacd ed un signor dac

ricordati che possiede anche un ottimo ampli interno per cuffie, io ci piloto le top della Akg ed e' stato provato anche con delle Senn 800

@ST1971 vediamo se abbiamo gli stessi gusti...come hai impostato il menu?

Dhiter su OFF

NoiseShaper su 3:1

🤗

Share this post


Link to post
Share on other sites
ST1971

@densenpf 😎

aggiungo:

d off

phones off

filtro 1

display off

😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
densenpf

@ST1971 tale al mio...tranne il display, mi piacciono le luci blu😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
ST1971

anche a me, ma visto che siamo a fare i perfezionisti... 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Monisi

Vi confermo anche le mie sensazioni. Ho ascoltato questo lettore in una catena di livello elevato a confronto diretto col Tad D 1000 (di cui ora sono felice possessore) , poichè c'erano serie possibilità che prendessi il Marantz. A mio avviso l'SA10 è un grandissimo lettore, molto definito e musicale. Vale parecchio (ma parecchio) di più rispetto al prezzo di listino. È stata una lotta non facile col Tad che costa quasi tre volte tanto... Giuro.

Alla fine mi hanno convinto alcune caratteristiche minimaliste del Tad che entravano più in sintonia con la mia concezione , e la resa all'ascolto sui sacd, in particolare il respiro e l'ambienza dei cori barocchi monteverdiani, e un contrabbasso  jazz registrato al blue note da ingegneri del suono al di sopra di ogni sospetto. 

Comunque Sa 10 bellissimo, versatile, orientato al futuro  e godibilissimo ! 😍

Share this post


Link to post
Share on other sites
ST1971

@Monisi be' complimenti per la scelta, tad e' tad!

dal canto mio piu' ascolto questo lettore e piu' mi accorgo della capacita' degli ingegneri Marantz di aver progettato un circuito veramente allo stato dell'arte (per citare un'altra discussione 🙂 ) il sistema di conversione chipless che hanno implementato ha veramente delle marce in piu' anche rispetto al sistema dac che avevo prima, questo lettore ha una naturalita' nel porgere il messaggio sonoro che non avevo mai sentito prima, e' semplicemente "vero"!

perdonami se ho sbirciato nel tuo profilo, ero curioso di sapere la tua citta' di residenza, se non fossimo stati distanti sarebbe stato interessante fare dei confronti incrociati nei rispettivi impianti con entrambi i lettori, anche perche' immagino che abbiamo impianti filosoficamente agli antipodi 🙂

purtroppo abitiamo veramente distanti, quindi niente 😞

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    293978
    Total Topics
    6390514
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy