Vai al contenuto
Melius Club

trabant

Film attualmente nelle sale, thread sintetico

Messaggi raccomandati

analogico_09
4 ore fa, Hironobu ha scritto:

Conviene lasciar perdere?


Non me la sento di consigliarti in un modo o nell'altro.., non sarebbe "onesto" da parte mia; si trattasse di un filmazzone marketta usa e getta non avrei dubbi, ma il fatto che non mi abbia coinvolto, che non lo abbia trovato nelle mie corde, potrebbe essere per un limite mio.

Il film in ogni caso è autoriale, ha cose "oggettivamente" valide, lo stile di Assayas non si discute, però.., ho già scritto cosa non mi ha convinto.

Non è tanto il fatto in se che sia troppo parlato, mi sono piaciuti film "da camera" con pochi personaggi impegnati in dialoghi serratissimi, però in modo più coinvolgente, con più ritmo squisitamente cinematografico.., non so come meglio spiegarmi: senza scomodare i film "classici" di Bergman, hai presente Carnage di Polanski?
Ne' Il Gioco delle coppie mi sembra che il... gioco del parlato sia eccessivamente incalzante e che distragga lo spettatore, al quale viene chiesto molto in tal senso, dal gioco immaginifico che pure ci sarà, e secondo me c'è ma a rischio di passare in secondo piano, o quasi inosservato...
Magari rivedendolo potrei accorgermi che il doppio gioco in realtà forma un corpus cinematografico unico, unitario.., semmai si vedrà...

Una cosa mi è sembrata certa e oggettiva, quindi mi permetto di sconsigliare a chi non conosce il francese la versione originale sottotitolata: o si guardano le immagini o si leggono le didascalie che passerebbero alla velocità della luce... :D impossibile seguire le due cose insieme. Peccato, benchè il doppiaggio italiano sia piuttosto buono, la lingua originale fa sempre "mezzo" film...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hironobu

Grazie.

In genere a me non dispiacciono i film "parlati" di Polanski (ricordo anche "Venere in pelliccia") o quelli di Allen; se però risultano "faticosi" allora è un altro discorso...

Vedremo anche cosa esce domani. 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gabrilupo

Appena visto Il gioco delle coppie: convincente per me il senso di quotidiano che si percepisce nel modo di confrontarsi dei protagonisti, sia che si tratti della loro vita che delle problematiche legate all'arte e alle sue modalità di fruizione, all'avanguardia o tradizionali, intenso, serrato, spesso cinico. Due piani, arte e vita privata, profondamente collegati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Bizio

Mi raccomando non andate a vedere Acquaman, a meno che non ve lo chiedano i vostri figli e che questi abbiano meno di 10 anni.

Una cosa imbarazzante... Sui livelli di un cartone delle Winx, con effetti speciali più curati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hironobu

L'albero dei frutti selvatici

Suggestivo, verboso, pesante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mom

 Maria Stuarda : visto ieri in quello che era uno dei cinema grandi di Torino e oggi divenuto una triste e sacrificata multisala con cattivo sonoro. Non so se è anche per questo che il film non ha soddisfatto le mie aspettative. La regista ha, a mio avviso, un po’ esagerato soffermandosi su  particolari e scene non determinanti per la storia ma evidenziando aspetti di argomenti più alla moda gay/ omofobia, multienicità. La storia è stata un po’ romanzata ma le due attrici/regine sono state molto brave così come qualche attore con ruolo minore. La scenografia buona ma a volte un po’ scura. I sottotitoli che traducono il francese di Maria, sono scritti in piccolo e passano un po’ troppo veloci. Nel complesso, per me, un film senza infamia e senza lode.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hironobu

La favorita

Disturbante, feroce, universale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hironobu

Se la strada potesse parlare

Buonista, pacato, noiosetto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hironobu

Green Book

Emozionante, ironico, edificante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
°Guru°
6 minuti fa, Hironobu ha scritto:

Green Book

Emozionante, ironico, edificante

Grazie, avevo già in programma di vederlo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hironobu

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09
Il 13/1/2019 Alle 22:03, Gabrilupo ha scritto:

Appena visto Il gioco delle coppie: convincente per me il senso di quotidiano che si percepisce nel modo di confrontarsi dei protagonisti, sia che si tratti della loro vita che delle problematiche legate all'arte e alle sue modalità di fruizione, all'avanguardia o tradizionali, intenso, serrato, spesso cinico. Due piani, arte e vita privata, profondamente collegati.


Non ti do "torto"... :DQuesto film lo rivedrò sicuramente; mi pento di non aver aperto un topic dedicato.., dopotutto se ne aprono a iosa per boiatelle "annunciate"...

Assayas è uno dei migliori attuali registi europei ed oltre.., quindi lo scrupolo per una "re-visione" mi pare d'obbligo.

Con lui avevo rovinosamente cannato con il magnifico Personal Shopper

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
keres
Il 20/1/2019 Alle 17:52, Hironobu ha scritto:

L'albero dei frutti selvatici

Suggestivo, verboso, pesante

be' son tre ore di film, però son passate in fretta, a me è piaciuto molto, ma de gustibus non disput... 

Concordo sul verboso, pesante non direi, a suo modo dissacrante e poetico allo stesso tempo, se è dissacrante come fa ad esser poetico? Non lo so ma è così. Una riflessione sull'esistenza e  sull'incoerenza. 

4 stellette su 5 imho. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hironobu

@keres 

A me le tre ore non sono passate così in fretta. Preferisco altre cose.  🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09
8 ore fa, keres ha scritto:

a suo modo dissacrante e poetico allo stesso tempo, se è dissacrante come fa ad esser poetico? Non lo so ma è così.

Karo keres, credo possa ancora esistere una poetica della dissacrazione... Una volta chiarito che poesia non è  "la nebbia agli irti colli piovigginando sale"... Lo stesso De Sade è poetico nel suo "campo", così come Bunuel, che si definiva sadiano e non già sadico, si presenta ancora a noi  come uno dei più grandi poeti della dissacrazione cinematografica. 

Sono chiacchiere in generale.., non ho ancora ho visto il film in questione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hironobu

Il primo re

Crudo, feroce, avvincente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    292.574
    Discussioni Totali
    6.275.230
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy