Jump to content
Melius Club

Xabaras

Diffusori attivi: perchè nessuno se li fila?

Recommended Posts

Esprit
Per non parlare dei cross elettronici fatti alla bell'e meglio.
Multiamplificazione attiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Esprit
Ma prchè ogni volta voler far passare le proprie scelte per quelle "giuste" e quindi trovare dei motivi reconditi nelle scelte altri?
Qui mi sembra che comunque gli osti non si astengono mai. È come entrare un un circolo arcigay ed imprecare contro le scelte altrui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bastiano

ps che un sistema di monitor attivi suoni sempre meglio di uno passiv di pari costo non è assolutamente vero,, suonerà meglio per quelli a cui piace quel modi di sunare, ma nn per tutti
Che prove hai fatto per affermare questo?
Sono curiosissimo 

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

semplicemente ho ascoltato dei sistemi attivi da 12000 eiro he non mi son piaciuti, almeno non incontravano i miei gusti (e non solo i miei) mentre ho apprrezzato di più soluzini tradizionali di csto anche inferiore  Ma ovviamente ogni impianto fa storia a se, sicuramente non è detto che un impianto attivo diverso ma di pari cost sarebe andato meglio

Share this post


Link to post
Share on other sites
bastiano
semplicemente ho ascoltato dei sistemi attivi da 12000 eiro he non mi son piaciuti, almeno non incontravano i miei gusti (e non solo i miei) mentre ho apprrezzato di più soluzini tradizionali di csto anche inferiore  Ma ovviamente ogni impianto fa storia a se, sicuramente non è detto che un impianto attivo diverso ma di pari cost sarebe andato meglio

 

Se indicavi di cosa si trattava era più chiaro, detto così vuol dire tutto e il suo contrario. Mi pare che in questo forum non i siano impedimenti a fare nomi e modelli. Aiuta a capire, no?

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

@bastiano hai posta in inbox

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cano
semplicemente ho ascoltato dei sistemi attivi da 12000 eiro he non mi son piaciuti, almeno non incontravano i miei gusti (e non solo i miei) mentre ho apprrezzato di più soluzini tradizionali di csto anche inferiore  Ma ovviamente ogni impianto fa storia a se, sicuramente non è detto che un impianto attivo diverso ma di pari cost sarebe andato meglio

 

Se indicavi di cosa si trattava era più chiaro, detto così vuol dire tutto e il suo contrario. Mi pare che in questo forum non i siano impedimenti a fare nomi e modelli. Aiuta a capire, no?

 

Se ti piace il modo di suonare di una quad o anche di una piccola magneplanar difficilmente ti potrà piacere un sistema pro o semipro...di qualsiasi prezzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cagliostro

Due anni fa avevo preso in considerazione l'idea di allestire un impianto multicanale con diffusori attivi.

Avevo pure raccolto qui sul forum alcune info e opinioni, anche da parte di Lincetto (uno che se ne intende e che qui allora ancora scriveva), per individuare qualche nome, e alla fine mi ero concentrato su una scelta tra Genelec e Adam.

Mi ero allora messo in moto per individuare qualche negozio fisico dove prima ascoltare e poi acquistare (perché on line si trova tutto, ma non si può ascoltare niente), vagando tra la Liguria, il Piemonte e la ricca Lombardia, ma ho dovuto infine arrendermi perché è risultato assolutamente impossibile riuscire ad ascoltare preventivamente alcunché. Se volevo i diffusori, tutti me li ordinavano (cioè, sul venduto), ma in negozio non teneva niente nessuno.

In più, se posso dire, ho riscontrato non poca "spocchia" tra i negozianti del settore pro, per cui alla fine è scattato l'immancabile "vaffa...", e ho comprato dei normalissimi diffusori passivi.

 

T.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Esprit

Io ero, sono, vicino a te e nel settore pro non ho mai trovato spocchia :)

P.S. Nel pro si va ad ascoltare dal distributore.

P.P.S. Non esiste nemmeno nel settore hi-fi (oltre a pro dove non esiste un solo monitor ma infiniti...) il prodotto che piace a tutti altrimenti acquisteremmo ed avremmo tutti solo quel prodotto lì in casa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cagliostro
Io ero, sono, vicino a te e nel settore pro non ho mai trovato spocchia :)

P.S. Nel pro si va ad ascoltare dal distributore.

P.P.S. Non esiste nemmeno nel settore hi-fi (oltre a pro dove non esiste un solo monitor ma infiniti...) il prodotto che piace a tutti altrimenti acquisteremmo ed avremmo tutti solo quel prodotto lì in casa.

 


 

Sarai stato più bravo di me a cercare.

Io, in tre regioni, ho trovato UN solo negoziante, a Milano, che in un negozio che assomigliava più ad uno scantinato di un market cinese, mi ha sballato 2 Genelec 8040B e me le ha piazzate da ascoltare su degli scatoloni appoggiati al muro (io gliene volevo comprare 5...); tutti gli altri (TUTTI) me le ordinavano sul venduto; e, notare bene, al prezzo di listino. Cioè mi facevano un cash and carry, non mi fornivano nessun servizio, non mi permettevano di ascoltare prima niente, e poi mi chiedevano pure il prezzo pieno di listino. Quando on line le trovavi MINIMO al 20% in meno.

Mentre le Adam Sx1, che mi interessavano, non le aveva in negozio NESSUNO; e chiamai anche il distributore per chiedere. Non le aveva nemmeno lui, nè ha saputo dirmi come fare ad ascoltarle. Giuro.

Visto che sei della zona, fatti un giro in quel negozio pro che c'è a Villanova d'Albenga, e vagli a dire anche tu che vuoi acquistare 5 Adam. Prova a vedere cosa ti risponde. Io francamente non capisco come negozianti del genere non siano ancora falliti.

 

T.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Esprit

Uno: io qui c'ero e ci sono ancora (in quasto momento ho 4 Adam S3X-V);

Due: Adam Audio -> Midi Music Torino distrubutore italiano dove sono andato ad ascoltarle;

Tre: Unity Audio -> Lucky Music Milano distributore italiano dove sono andato ad ascoltarle.

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites
PIEP

Cmq i sub sono attivi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cagliostro
Uno: io qui c'ero e ci sono ancora (in quasto momento ho 4 Adam S3X-V);

Due: Adam Audio -> Midi Music Torino distrubutore italiano dove sono andato ad ascoltarle;

Tre: Unity Audio -> Lucky Music Milano distributore italiano dove sono andato ad ascoltarle.

:)

 


 

Caro conterraneo,

possiamo passare la giornata a scrivere quanto ti pare, ma resta il fatto che le Adam SX1, che interessavano a me (delle altre non me ne fregava niente) non le avevano nè da Lucky Music, a Milano (dove mi hanno testualmente detto che "mica possiamo tenere in negozio dei diffusori per le prove, sennò dopo averli sballati chi ce li comprerebbe più..."); nè quelli di Midi Music, che ho chiamato, li avevano in sede o mi hanno saputo indicare dove e come li avrei potuti ascoltare.

Risultato: mi sono scocciato, e per l'impianto multicanale mi sono comprato delle Martin Logan passive, a Mondovì, da uno che il suo mestiere lo sa fare benissimo ed è pure simpatico.

 

T.

Share this post


Link to post
Share on other sites
goodmax

[quote name=Xabax> La mia idea è che si preferiscano in genere i passivi per poter continuare a modificare le amplificazioni, giochetto che con gli attivi viene a mancare. 

:D
]...e modificare i cross passivi spendendo spesso più dello stesso diffusore... :DDopo decine di casse acustiche passive ho finalmente capito pure io che a parità di spesa l' attivo rende il triplo e allontana le paranoie. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Superciuk

Con gli attivi spegni gli occhi blu al bestione McIntosh....

Aloha

Mattia

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
goodmax
Con gli attivi spegni gli occhi blu al bestione McIntosh....

Aloha

Mattia

McIntosh fa anche pre con gli occhioni...  

Share this post


Link to post
Share on other sites
Esprit
possiamo passare la giornata a scrivere quanto ti pare
Tu sei un mugugnone più degli stessi Liguri. =))

Qui ci saresti potuto venire e non ci sei venuto, non ci sei voluto venire, indipendentemente dal modello (giusto per dire ho contatti diretti con Adam a Berlino).

Mi chiedo come deve essere uno che ti è simpatico: a 90°? :P:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
magomerlino69

ho piu' volte ascoltato sistemi attivi multiamplificati ..... ho anche seguito con attenzione per due (2) volte ....le "sfide" lanciate da Lincetto dove si era messo in gioco promettendo risultati e suono di riferimento .....in manifestazioni pubbliche a Milano .....negli ultimi anni....

 

personalmente ho posseduto le audi pro a4/14 .....sistemi home multiamplificati a 3 vie ......

 

risultato ...alle mie orecchie "scadente" ....lo metto tra parentesi perche' non puo' essere un giuduzio assoluto ma riferito al mio gusto ed alle mie priorita' .....ma come ho avuto modo di dire piu' volte .....ho sempre trovato il suono dei sistemi attivi .....asettico...precisino ma povero ....non armonico ....insomma proprio NON mi piace ....

 

e dato che questo risultato lo ho avuto con sistemi diversi .....di marca diversa e in ogni tipo di ambientazione ....ne deduco che alla fine sia un problema tra me il tipo di sonorita' che si ottiene andnado a sezionare e manipolare il segnale per via elettronica e facendo poi amplificare in maniera separata e autonoma ....e quindi forse poco coerente ..... i vari "spezzoni" del messaggio musicale .... spezzoni in cui e' stato appunto suddiviso ......

 

sul "perche'" il risultato sia sempre di questo tipo ....... posso fare solo ipotesi .....

 

1. sezionare le vie con corssover elettronici attivi specie a frequenze non bassissime ma bensi nel cuore del segnale musicale ....dato che spesso parliamo di sistemi a 3 vie ......e' il primo problema ....con filtri a pendenze molto elevate

2. l'uso di amplificatori diversi per ogni via ...con conseguente possibilita' (certezza IMO...) di incerenza dle segnale che esce trattato in modo un po' diverso da ogni amplificatore .....

3. ambiente critico ..... con vibrazioni e campi magnetici a gogo' ....

4. probabilmente necessita' di ottimizzazione nel costo delle elettroniche .....

 

etc etc ....

 

in ogni caso ...il risultato e' quello che e' ......mi sono avvicinato piu' volte ai sistemi attivi ...sia pro che home ....uno lo ho anche comprato ...... ma nessuno si e' rivelato all'altezza di un buon sistema "normale" ....

 

avranno misure perfette ....ma il suono e' mediocre ai miei orecchi .....

 

e non e' una questione di costi .....ma vedo che rimane sempre dura a morire l'idea che basta che un sistema abbia il cartellino del prezzo "fantasioso" di millanta decine di € ..... per affermare che sia un sistema ben suonante .....

 

e non e' neanche una questione di pro verso home .... per quanto mi riguarda posso dire di avere anzi una prefernza verso i sistemi di tipo pro o di derivazione pro ....anche se sono piuttosto flessibile ....in quanto adoro anche che so le Dahlquist DQ10 .....

 

e' proprio la tecnologia ...la multiampliciazione attiva con crossover attiovo ..... IMO ammazza la musica .....

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
goodmax

e' proprio la tecnologia ...la multiampliciazione attiva con crossover attivo ..... IMO ammazza la musica .....

è proprio l'incontrario, imho.

p.s.: audio pro A4/14 (che non erano PRO) erano forse valide a suo tempo, ma ne è passata tanta di acqua sotto i ponti..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Esprit
è proprio l'incontrario, imho.
+2 includendoci l'imho.

Share this post


Link to post
Share on other sites
magomerlino69

e' proprio la tecnologia ...la multiampliciazione attiva con crossover attivo ..... IMO ammazza la musica .....

è proprio l'incontrario, imho.

p.s.: audio pro A4/14 (che non erano PRO) erano forse valide a suo tempo, ma ne è passata tanta di acqua sotto i ponti..
le a4/14 le ho avute ai loro tempi .....alla fine le ho usate per la TV ....poi eliminate anche da li' ......il punto non e' "ai loro tempi" IMO ...... avevano un suon freddo e impersonale ..... benche' pulito dinamico e con risposta in frequenza molto ben estesa ......

 

ancora piu' vecchie sono delle Rogers Studio 1 ....quelle le ho ancora ...e sono un gioello di musicalita' precisone trasparenza e godimento ....

 

cosi come ho le JBL4343 ....passive a pro ...e vecchie .... suonano con acrattere OPPOSTO alle Rogers ....ma altrettanto godimento ......non si ha l'impressione che sempre mi danno i sistemi attivi multiamplifcati (ripeto .....non c'entra il pro) ...di suono asettico e frigido .....un suono "fotocopia" .....

 

 

se poi diciamo che un qualsiasi sistema passivo ammazza la musica .....beh ...le opinioni sono lecite tutte ...diciamo che questa si scontra con l'opinione di milioni di appassionati in tutto il mondo ....che da sempre ascoltano musica (Bene e anche MOLTO bene...) con sistemi passivi .....mentre sono.... chissa' come mai ...in pochissimi a chiedersi come mai la moltitudine non preferisca i sistemi attivi ....... dando le spiegazioni che abbiamo visto anche qui .....e cioe' che tutti i rappresnetanti di questa folta maggioranza ....sono sordi .....condizionati ....giocherelloni che non ascoltano la musica ...etc etc .... ma la verita' la hanno scoperta in pochissimi .....e dato che gli altri li guardano con sorrisi di comprnesione ..... ne deducono che questi altri non sono all'altezza di capire ......

 

opinione lecita .... un pelo autoreferenziante ....ma lecita ......

 

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
magomerlino69

e comunque ...con tutti i loro difetti ...suonavano ancora meglio le a4/14 ...di quanto ho sentito nelle due occasioni delle dimostrazioni a Milano dei sistemi mi pare genelec tenute da marco lincetto ..... in entrambe le occasioni .....

 

credo che li' c'entrasse il carico di bastoni del DSP digitale integrato ....musica non solo ammazzata ......calpestato il cadavere ......

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
goodmax

hai scritto tu che i sistemi attivi ammazzano la musica.. :-w

fosse così gli studi di registrazione userebbero solo casse passive invece di ATC, Genelec o Neumann...
attenzione anche a non porre sullo stesso piano un cross attivo generico, separato, non calcolato per specifici altoparlanti.
nelle casse attive di buon livello  l'elettronica interna è progettata per gli altoparlanti utilizzati, non per qualsiasi altoparlante.
certamente un cross minimalista e ap di buona sensibilità suonano benissimo ed il cross passivo succhia poco.. ma certi cross con decine di componenti sono una chiavica per quanto riguarda la fase e la microdiamica

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
hai scritto tu che i sistemi attivi ammazzano la musica.. :-w
fosse così gli studi di registrazione userebbero solo casse passive invece di ATC, Genelec o Neumann...
attenzione anche a non porre sullo stesso piano un cross attivo generico, separato, non calcolato per specifici altoparlanti.
nelle casse attive di buon livello  l'elettronica interna è progettata per gli altoparlanti utilizzati, non per qualsiasi altoparlante.
certamente un cross minimalista e ap di buona sensibilità suonano benissimo ed il cross passivo succhia poco.. ma certi cross con decine di componenti sono una chiavica per quanto riguarda la fase e la microdiamica
tutto dipende da chi ha progettato i crossover

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
goodmax

un saluto da Mark Knopfler

Risultati immagini per Studio mastering mark knopfler

<):)

Share this post


Link to post
Share on other sites
dufay

Si parla di ciò che non si conosce

Share this post


Link to post
Share on other sites
magomerlino69
hai scritto tu che i sistemi attivi ammazzano la musica.. :-w
fosse così gli studi di registrazione userebbero solo casse passive invece di ATC, Genelec o Neumann...
attenzione anche a non porre sullo stesso piano un cross attivo generico, separato, non calcolato per specifici altoparlanti.
nelle casse attive di buon livello  l'elettronica interna è progettata per gli altoparlanti utilizzati, non per qualsiasi altoparlante.
certamente un cross minimalista e ap di buona sensibilità suonano benissimo ed il cross passivo succhia poco.. ma certi cross con decine di componenti sono una chiavica per quanto riguarda la fase e la microdiamica
si ...l'ho scritto e lo confermo ...e' la mia opinione maturata in varie esperienze .......

 

d'altra parte chi ha aperto il 3d ha posto una domanda: perche' nessuno si fila i diffusori attivi? ...la mia risposta e' questa ...perche' non sono musicali ....

 

sono precisi .....sono rigorosi ... ma producono un suono asettico ....buono per fare l'analisi di cio' che e' inciso in termini di parametri IMO di tipo grossolano ....si perdono lo spessore dlel suono ....

 

dove e perche' lo perdano ....ho fatto ipotesi ...quando sentrro' un sistema attivo che non ha queste "caratteristiche" mi ricredero' .....ad oggi e nonstante lì'impegno di personaggi anche molto competenti ...questo e' cio' che sento io ....

 

se tu hai invece l'opinione che siano i sistemi passivi ad essere "non musicali" ...come detto e' una opinione lecita ..... se non ti piace autoreferenziante ...diciamo di minoranza spinta .....

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
magomerlino69

 

..... ricambia Von Karajan .....

http://1.bp.blogspot.com/-xGiOtIU9ElQ/Tp_IsDXDCxI/AAAAAAAAOoE/EhKwsIOc5Cs/s1600/AR1.jpg

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
goodmax

ragazzi, invece di blaterare, andate in qualche studio di registrazione...

andate da Lincetto, ad esempio e proponetegli le casse passive del genio Duffy

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    297398
    Total Topics
    6544665
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy