Vai al contenuto

stefano.s

Consumo amplificatori

Messaggi raccomandati

stefano.s

Non so se la domanda sia posta correttamente: consumano di più gli ampli a valvole o quelli in classe A a stato solido?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

in linea generale i classe a

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Coltr@ne

Consumano di più quelli in classe A a valvole

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
radioelasais
Consumano di più quelli in classe A a valvole

 

e perché mai?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax

Perché sono delle stufe illuminate da lampadine ad alto consumo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
radioelasais

abbastanza generica come affermazione. dipende dal numero di dispositivi finali dello stato solido e dal bias così come dipende dal tubo. e poi come? a parità di potenza massima e distorsione? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
abbastanza generica come affermazione. dipende dal numero di dispositivi finali dello stato solido e dal bias così come dipende dal tubo. e poi come? a parità di potenza massima e distorsione? 

Vero, un Pass X150 a regime assorbe 700W. Un AR con dispositivi a vuoto ed altrettanta potenza assorbe, credo, piu' o meno lo stesso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goodmax
abbastanza generica come affermazione. dipende dal numero di dispositivi finali dello stato solido e dal bias così come dipende dal tubo. e poi come? a parità di potenza massima e distorsione? 

 

Ecco spiegalo tu che mi sembri uno bravo

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Coltr@ne
abbastanza generica come affermazione. dipende dal numero di dispositivi finali dello stato solido e dal bias così come dipende dal tubo. e poi come? a parità di potenza massima e distorsione? 

 

La "domanda" è generica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
radioelasais

ma guarda che secondo me il confronto ha poco senso in generale. una 300B con un bias da 30W tira fuori una decina di W con 25db di seconda armonica (che fanno 100W di assorbimento per uno stereo), uno stato solido 10W confrontabile come un firstwatt di pass ne consuma 200 di W.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Coltr@ne
Consumano di più quelli in classe A a valvole

 

e perché mai?

 

Perchè sono meno efficienti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
radioelasais
Consumano di più quelli in classe A a valvole
e perché mai?Perchè sono meno efficienti?

dipende. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian

Se parli genericamente, risulta difficile valutare, lo stato solido può arrivare comodamente a 1000 watt X canale, le valvole di solito, si attestano su qualche decina di watt al max. Quindi i consumi vanno parametrati sulla tipologia di finale, sulla potenza che esprime e sul circuito che sta alla base del suo funzionamento. Un classe a di una discreta potenza , per esempio i Pass 160.5 consuma sicuramente molto, perché tutto ciò che non è utilizzato in emissione musicale va disperso in calore, quindi consuma molto anche semplicemente acceso e non suonante, vero che anche un ampli valvolare scalda, ma di solito abbiamo davanti ampli da pochi watt di potenza.

 

Saluti , Dario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
jimbo

Ma scalda più un valvolare in classe A o uno in AB?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
radioelasais

a parità di tubi il classe A ma la potenza è diversa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
jimbo

Ok,io invece ero convinto che scaldassero uguali,e differenza dei transistor dove la classe A scalda sensibilmente di più dell AB

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Coltr@ne
Consumano di più quelli in classe A a valvole
e perché mai?Perchè sono meno efficienti?

dipende. 
Perdona sono perito elettrotecnico, deformazione professionale, anche se non è la mia professione.
Quando qualcuno mi chiede cosa consuma di più, io ragiono per "efficienza", è l' unico parametro che "risponde" alla domanda.
Essendo il rapporto entrata/uscita è quello che considera le "perdite".
Può essere che abbia frainteso ciò che chiedesse Stefano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
radioelasais

Coltrane, non vorrei sembrare scortese e non era certamente mia intenzione, è che sono sempre molto diretto. Il fatto è che l'efficienza dipende da come vengono polarizzati i dispositivi. Avevo fatto l'esempio degli amp first watt di pass proprio perché rappresentano forse la classe A più spinta tra gli amp a stato solido e l'efficienza è molto bassa ed inferiore a un tipico amp a tubo. per inciso ne ho avuti due o tre e suonano molto bene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

presumo che la domanda si riferisca a parità di potenza dell'ampli. E a parità di potenza erogata un ampli in clase ha scalderà sempre molto più di uno in classe ab, per il semplice motivo che la potenza assorbita da un ampli in classe ab è i relazione a quella erogata  e mai capiterà di utilizzare un ampli facndogli erogare costantemente l'intera potenza di targa. Viceversa un classe a roga sempre la potenza di targa, indipendentemente al volume, la potenza nn inviata al carico viene dissipat sotto forma di calore. Però anche gli ampli a valvole posson essre in casse a, quindi la domanda è

valvolari classi ab intri ss in classe a, oppure valvolari in classe a vs ss in classe a?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

bhe, stando ovviamente su una data potenza di uscita

 
A parità di tecnologia tra classe A e classe AB consuma di più un classe A (in un uso normale, quindi non al massimo)

A parità di classe, un valvolare consuma di più di uno SS

quindi quello che consuma di più è un valvolare in classe A (ovviamente a parità di potenza)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Frovalta

Tema molto interessante, in quanto sono da pochi giorni proprietario di un Accuphase A-45. Un classe A mosfet che consuma come una petroliera... l'indicatore di assorbimento di corrente applicato al Belkin PF 40 che utilizzo come "ciabatta", indica un assorbimento costante di 1,4 Kw. Tanto, tantissimo, considerando che il precedente E-408 integrato, a parte il picco in accensione di 1,3 Kw, assorbiva 0,1 Kw anche ad alto volume. Paradossalmente assorbe molto più il Revox B77; 0,3 Kw, mentre il consumi degli altri apparecchi collegati e trascurabile (l'indicatore segnala costantemente 0,0, a parte qualche picco in accensione di 0,2/0,3 Kw).

 

Ovviamente scalda parecchio... dopo un paio d'ore le enormi alette laterali son belle calde. Non scottano, ma quasi.

 

Non nascondo che sono un po' preoccupato per le future bollette... Ascolto mediamente non meno di tre ore al giorno, e ben di più nei WE invernali. In più ho la cucina con le piastre ad induzione e lo scaldabagno elettrico. Se non sto attento il black-out e dietro l'angolo, considerando che ho una normale utenza di 3,3 Kw, e che non ho mai avuto problemi di consumo, o di bollette salate.

 

Comunque suona benissimo...

 

 

Un saluto, Frovalta..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
peo

Il consumo che hai rilevato mi sembra esagerato, se guardi nel sito Accuphase il dichiarato per l'attuale A 47 sostituto del tuo è di molto inferiore. Da 200 a 400 Watt

Comunque non mi preoccuperei troppo del caro bolletta se hai un contatore da 3 Kw. I costi fissi sono quelli che incidono in maniera maggiore e con iil tuo contatore non sono alti, te ne accorgi subito se passi ad un contratto tra 6 Kw o superiore.

Il consumo incide in modo marginale su quanto paghi alla fine.

Il finale ed il pre del tuo set sono già rodati diverse ore?

Per quanto precedentemente scettico mi sono accorto che, almeno per le elettroniche di questo marchio, il rodaggio influenza tantissimo il risultato finale.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Frovalta
Il consumo che hai rilevato mi sembra esagerato, se guardi nel sito Accuphase il dichiarato per l'attuale A 47 sostituto del tuo è di molto inferiore. Da 200 a 400 Watt

Comunque non mi preoccuperei troppo del caro bolletta se hai un contatore da 3 Kw. I costi fissi sono quelli che incidono in maniera maggiore e con iil tuo contatore non sono alti, te ne accorgi subito se passi ad un contratto tra 6 Kw o superiore.

Il consumo incide in modo marginale su quanto paghi alla fine.

Il finale ed il pre del tuo set sono già rodati diverse ore?

Per quanto precedentemente scettico mi sono accorto che, almeno per le elettroniche di questo marchio, il rodaggio influenza tantissimo il risultato finale.

Saluti

 


 

Ciao.

 

Il pre ed il finale li ho presi da pochi giorni. Al momento hanno si e no 10 ore di funzionamento qui a casa mia. Pre nuovo, finale dichiarato demo... ma le ore d'uso precedenti devono essere state molto, molto poche.

 

Comunque, al di la delle considerazioni sulla composizione della bolletta (sempre utili), il dato fisso di consumo così alto (ora è su 1,3 Kw), mi lascia perplesso, anche perché ricordo un dato di targa di consumo di 450 watt; sicuramente non 1,3 o 1,4... (vado a memoria).

 

Per lavoro ho la fortuna di essere in contatto con progettisti di impianti elettrici in media e bassa tensione, che per i collaudi dispongono di attrezzature per rilevare gli assorbimenti delle utenze. Gli chiederò di passare da casa mia a fare una rilevazione: magari e l'indicatore del Belkin che è un po'... pessimista :-\"

 

 

Un saluto, Frovalta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
enzo966

 

 

Il consumo che hai rilevato mi sembra esagerato, se guardi nel sito Accuphase il dichiarato per l'attuale A 47 sostituto del tuo è di molto inferiore. Da 200 a 400 Watt

Comunque non mi preoccuperei troppo del caro bolletta se hai un contatore da 3 Kw. I costi fissi sono quelli che incidono in maniera maggiore e con iil tuo contatore non sono alti, te ne accorgi subito se passi ad un contratto tra 6 Kw o superiore.

Il consumo incide in modo marginale su quanto paghi alla fine.

Il finale ed il pre del tuo set sono già rodati diverse ore?

Per quanto precedentemente scettico mi sono accorto che, almeno per le elettroniche di questo marchio, il rodaggio influenza tantissimo il risultato finale.

Saluti

 


 

Ciao.

magari e l'indicatore del Belkin che è un po'... pessimista :-\"

 

 

Un saluto, Frovalta.

È ragionevole pensarlo.

Considerato che tutta la potenza reale assorbita a vuoto o quasi è dissipata in calore, che deve essere mantenuta una temperatura massima delle alette non maggiore di una sessantina di gradi anche in estate, mi aspetterei, seppur i dissipatori siano dimensionati in modo generoso, assorbimenti non maggiori di 350-400 W

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

bhe, se il dato dichiarato è di 400W, potrà anche essere ottimistico, ma non credo che possa arrivare a 1.300W nella relatà.

a meno che non ci sia qualche problema, ma penso te ne accorgeresti nelle prestazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
enzo966
bhe, se il dato dichiarato è di 400W, potrà anche essere ottimistico, ma non credo che possa arrivare a 1.300W nella relatà.

a meno che non ci sia qualche problema, ma penso te ne accorgeresti nelle prestazioni.
1300 W in regime di convezione naturale, scambiati attraverso quei dissipatori, farebbero raggiungere temperature prossime a quelle di cottura dei finali.Dando per scontato un sovradimensionamento molto spinto del trasformatore d'alimentazione (altrimenti, con 1300 W cuocerebbe anche lui), si sa da quanto e di che tipo è (se c'è) il fusibile di protezione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Coltr@ne
Il mio finale OTL da 60 watt canale, in classe A dice il costruttore, si ciuccia funzionando da 600 a 800 watt, misurati con apparecchiatura sul contatore, molto di più dello classe A/B a transistor da 200 watt canale.
Il misuratore è questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Il mio finale OTL da 60 watt canale, in classe A dice il costruttore, si ciuccia funzionando da 600 a 800 watt, misurati con apparecchiatura sul contatore, molto di più dello classe A/B a transistor da 200 watt canale.
Il misuratore è questo
bhe, come numeri ci stanno...

la classe ha ha un rendimento massimo del 25%, quindi per erogare 120W ci sta un consumo di circa 600W

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giangi68
Il mio finale OTL da 60 watt canale, in classe A dice il costruttore, si ciuccia funzionando da 600 a 800 watt, misurati con apparecchiatura sul contatore, molto di più dello classe A/B a transistor da 200 watt canale.
Il misuratore è questo

 

Bisogna pure considerare che un classe ab ha un rendimento maggiore di un classe a come noto, ma soprattutto che il consumo é funzione della potenza erogata. Dunque un classe ab da 200 watt consuma solo una manciata watt a basso volume.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
peo

Credo anch'io che l'indicazione del Belkin sia errata. Recentemente ho sostituito il cavo dal contatore al quadro elettrico in casa e per l'occasione avevo fatto fare un rilievo amperometrico per vedere il consumo, con pre, finale, lettore CD e altre utenze accese in casa il misurato non superava i 2 kw

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.570
    Discussioni Totali
    5.884.427
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×