Vai al contenuto

MrRoyperformance

Tannoy Kensington GR per McIntosh a Tubi Monoblock Vintage

Messaggi raccomandati

MrRoyperformance

Buonasera,

vorrei fare una domanda a chi conosce questi diffusori.

Tannoy Kensington GR

Io attualmente possiedo le Tannoy Turnberry SE, bi-amplificate con pre McIntosh C11, MC240 sui medio\alti e MC60 sui bassi, con buoni risultati.

A breve tolgo il McIntosh MC240  e acquisto i monoblock McIntosh MC30 di un noto tecnico.

Domanda:

se acquisto le Tannoy Kensington GR, sono costretto per monetizzare a togliermi le Turnberry e un finale.

Possiedo una stanza di circa 24 mq è ascolto di tutto dal Jazz al Rock , Voci, ecc.. ad un volume tranquillo , calcolando i 93db delle kensington GR,

mi conviene tenere per una questione di qualità del suono i McIntosh MC30, oppure i correntosi Monoblock MC60  con il loro basso presente, ma meno musicali e più scuri.

voi quale finale terreste per qualità

Grazie anticipatamente a tutti

Royperformance

 

**== **== **== **== **== **==

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bambulotto

Io posterei nella sezione McIntosh....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bic196060

il mio parere e' di tenere un solo ampli, il piu' musicale quindi gli MC30

 

io ho un MC225 e lo uso con delle tannoy col red monitor da 12" senza problemi, anzi ci uso anche dei finali mono piu' piccoli con le 6V6 da circa12w. Diciamo che con queste tannoy ci uso diversi valvolari che vanno appunto dai 12w delle 6V6 ai 75w di un VTL, per un ascolto domestico a volumi normali, van bene tutti.

 

non so pero' se i nostri gusti concidono, lo dico perche' vedo che sta usando una biamplificazione con dispendio di wattaggio su un coassiale Tannoy, di suo efficente e non ostico come carico anzi, almeno i tannoy d'epoca, sono molto graditi dalle valvole, e per di piu' ascolti in 24mq a volumi tranquilli.

Dato che io trovo la biamplificazione una pericolosa complessita' da mettere a punto anche laddove e' necessaria, cioe' grandi potenze in gioco e necessita' di sonorizare grandi spazi, laddove non e' necessaria (cioe' in ambiente domestico normale anche con diffusori meno efficenti delle tannoy) proprio non la considero.

 

Quindi prendi il mio parere sapendo questo, se tu hai invece intrapreso la strada della biamplificazione avrai avuto i tuoi motivi. Anche se, metti una pulce quando dici "buoni risultati", teoricamente dovresti avere risultati "ottimi" non buoni, con quel po' po' di roba, mi verrebbe da dire che non sempre di piu' e' meglio, e che la semplicita' in hifi paga in termini musicali, io la penso cosi, pero' non ho la verita' in tasca.

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
Buonasera,

vorrei fare una domanda a chi conosce questi diffusori.

Tannoy Kensington GR

Io attualmente possiedo le Tannoy Turnberry SE, bi-amplificate con pre McIntosh C11, MC240 sui medio\alti e MC60 sui bassi, con buoni risultati.

A breve tolgo il McIntosh MC240  e acquisto i monoblock McIntosh MC30 di un noto tecnico.

Domanda:

se acquisto le Tannoy Kensington GR, sono costretto per monetizzare a togliermi le Turnberry e un finale.

Possiedo una stanza di circa 24 mq è ascolto di tutto dal Jazz al Rock , Voci, ecc.. ad un volume tranquillo , calcolando i 93db delle kensington GR,

mi conviene tenere per una questione di qualità del suono i McIntosh MC30, oppure i correntosi Monoblock MC60  con il loro basso presente, ma meno musicali e più scuri.

voi quale finale terreste per qualità

Grazie anticipatamente a tutti

Royperformance

 

**== **== **== **== **== **==

Personalmente terrei i 60 sulle basse e i 30 sulle alte...e proverei a trovare nell'usato le Kens SE....

Domanda: con le diverse sensibilità d'uscita come la metti? Usi un xover esterno?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Anche io per l'opzione mc 30 sulle alte e se puoi sulle basse mc 275 in mono.

Come ti diceva Vincenzo occhio alle sensibilità che in questo caso puoi regolare solo su i mc 30, per cui è probabile che devi ricorrere ad un xover elettronico .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
powertrade

Fai attenzione alle kensington c'è chi avuto problemi nel proprio ambiente con una medioalta squillante e bassi incontrollabili. Dovresti considerare seriamente l'abbinamento dei supertweeter alle turnberry, personalmente ho avuto grandi risultati. Per quanto riguarda l'amplificazione con i mcintosh ti troverai sempre bene con le tannoy, io al tuo posto considererei le versioni a stato solido, molto più dinamiche e poliedriche con tutti i generi musicali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MrRoyperformance

Salve ragazzi,

attualmente ma ancora per poco possiedo il McIntosh MC240, e devo dire che sarà un gran colpo al cuore vendere questo apparecchio super musicale.

Vendo stupidamente MC240 Immacolato perchè acquisto i Monoblock McIntosh MC30 di un noto Tecnico del settore, perfetti come nuovi sia elettricamente che esteticamente.

In questo modo avrei "2 coppie di Monoblock" perfetti per il mio scopo.

MC30 si dice ancora insuperati sui medio alti

MC60 forse i migliori McIntosh costruiti, con il doppio di potenza rispetto alle più piccole MC30.

Faccio presente che non uso il crossover esterno, ma collego in bi-amplificazione passiva orizzontale, se guardate la scheda tecnica delle Tannoy Turnberry SE Prestige consigliano di bi-amplificare i diffusori.

Sia MC30 che MC60 possiede il potenziometro per regolare i vari volumi, e avendo il suono McIntosh a tubi nel sangue, la regolazione è un piacere.

Sicuramente il crossover esterno da risultati migliori, ma poi la cosa si complica di molto.....l'dea c'è.

Inizialmente le Tannoy Turnberry SE suonavano solo con MC240, Jazz, voci da brividi, anche merito dello stato perfetto e originale elettrico, con tutte le valvole selezionate NOS, ed anche una Telefunken ECC803S sul V6 del C11.

Il McIntosh C11 se tutto originale. è la morte di questi finali.

Ma solo con MC240, con brani Rock più duri, i diffusori sono limitati.

Acquistato MC60, messo in prova si percepiva subito il cambio di passo, potenza, forza,un suono caldo ,nobile, tipico dei McIntosh a tubi........sono rimasto allucinato....ma...appena ricollegato il MC240 mi sono reso conto che sulle voci era superiore , più musicale.

Allora mi sono messo in mente di provare la bi-amplificazione passiva orizzontale, e posso garantirvi che in questo modo io possiedo sia la musicalità dolce del MC240 che la forza elegante del MC60.

Aspettiamo l'arrivo dei Monoblock MC30, inizio prossima settimana e vi faccio sapere gli sviluppi.

Sicuramente poi appena trovo tempo vado a trovare Mino Di Prinzio è provo l'impianto con le Kensington GR-SE.

Vi aggiorno ragazzi.

Comunque accetto succerimenti

Cordialità

 

 

**== **== **== **==

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giannisegala

Il 240 lo venderai sicuramente?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MrRoyperformance

Il mio MC240 è perfetto , tutti i componenti sono originali. ottima la cromatura quasi immacolata, non un segno,con griglia e 4 quartetti NOS RCA-G.E, con telefunken 82\83 e 12bh7a black plate.

dopo 2 minuti messo in rete , era già venduto.

fine settimana passa a prenderlo.

 

X_X X_X

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MrRoyperformance

lo devo togliere dalla vendita ancora in rete su S...... mi ero dimenticato.

 

X_X **== :x

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ceccus

Salve,

il problema forse più grosso che ci vedo io nella configurazione che vuoi adottare è che ad entrambi i finali sarà lasciato il compito di amplificare tutta la banda audio e questo oltre che essere uno "spreco" è anche un "danno" perchè l' Mc30 si troverà a dover amplificare  anche le frequenze basse , probabilmente "tirandogli il collo" , alias sarà soggetto maggiormente al clipping.
Ovviamente sta a te ...

Ciao !!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MrRoyperformance

Ciao Ceccus,

sicuramente se decido di continuare su questa strada acquisterò un crossover elettronico , magari Accuphase, non ricordo se McIntosh fa questi apparecchi.

In merito alle frequenze basse che affronterà MC30 non credo ci siano problemi.

Pilota solamente la Tromba del concentrico, che bassi può avere, che poi faccio presente che le frequenze le posso regolare anche dal diffusore con 5 o 6 diverse frequenze dalle basse alle alte.

Buona giornata

Accetto consigli in merito

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ceccus
Salve,
Credo che ti stia sbagliando ... un conto è ciò che arriva all' altoparlante e qui non vedo problemi ...
Un conto è ciò che arriva al finale ... se non interponi nulla fra il Pre e l' Mc30 , a quest'ultimo arriverà l' intero spettro di frequenze che verrà riversato sulla via o sulle vie a lui collegate ... però, intanto l' Mc30 dovrà amplificare TUTTO il segnale con il rischio, appunto, di trovarsi "con ii fiato corto" proprio sulle frequenze che non interesseranno.
A questo mi riferivo.
McIntosh ha nel catalogo il Men220 che però, a mio avviso, ha un collocamento sul mercato, a livello di prezzo finale, completamente sballato (un po' come la storia del D100)
Su questa componentistica, francamente, guarderei con estrema fiducia nel mondo Pro ...

Ciao !!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MrRoyperformance

Ciao ceccus,

ti ringrazio per la spiegazione tecnica.

Domanda:

Se acquisto il crossover elettronico devo scollegare quello delle Tannoy... e preferibile, oppure non serve....

Consigli su quale crossover acquistare magari vedendo sull'usato.

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ceccus
Salve,
Dunque ... la "vera" bi-amplificazione attiva prevede la sostituzione "in toto" del crossover interno e filtrare gli altoparlanti direttamente con il crossover elettronico.
Nel tuo caso, francamente, scarterei questa soluzione. (anche io non l' ho utilizzata nella mia attuale multi amplificazione ... in quella che feci tanti anni fa, invece, il crossover lo avevo proprio tolto)
Manterrei , invece, il crossover interno (almeno inizialmente) e filtrerei "a monte", ovvero fra Pre e Finali.
Avendo l' accortezza di restare almeno un attava più in alto per il filtro passa basso e almeno un' ottava più in basso per il filtro passa alto.
Controlla come le tue Tannoy dividono le frequenze ai morsetti posteriori (Low e High) e regola il crossover come ti ho detto sopra. Farai "lavorare" al meglio i tuoi finali.
Pendenze per il filtro, secondo me, almeno da 24db/ottava a salire.
Per il crossover ... analogico o digitale ?
Se vuoi, ho 2 DBX 223xs , analogici, che ti posso anche spedire per provare ... poi fatte le prove, me li rimandi indietro.
Altrimenti, se vuoi che ti si "apra un mondo" sulle regolazioni audio in rapporto all' ambiente, puoi prendere un crossover elettronico digitale con funzionalità DSP (quasi tutti lo sono) ... e allora sì che, secondo me, ti divertirai se avrai la possibilità di perderci un po' di tempo dietro.

Ciao !!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MrRoyperformance

Grazie Ceccus per la disponibilità , ci penso e ti faccio sapere.

Un altra domanda....

Ma se invece uso due coppie di MC30, quindi stesso finale,con le stesse caratteristiche, quindi ogni finale lavora su una via singola......che risultati avrei ..... oppure il gioco non vale la candela..

Buona giornata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ceccus
Salve,
E' uguale ... ad ogni MC30 arriva tutto lo spettro da amplificare e rientri nelle stesse problematiche che ti dicevo qualche post sopra.
A meno di casi particolari, una multi amplificazione va messa in piedi utilizzando un crossover elettronico esterno che divida le frequenze fra i vari finali. Solo così, secondo me, si possono avere le migliori performances.

Ciao !!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
zagor333

@MrRoyperformance:

Ma ci racconti qualche cosetta di queste Tannoy Turnberry SE Prestige?

Come vanno con le valvole Mc?

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MrRoyperformance

Le Tannoy Prestige Turnberry SE, sono ottimi diffusori, possiedono un basso molto controllato, anche se la stanza e piccola, rispetto ad altri diffusori il suono non rimbomba.

Il tweeter una volta regolato sul selettore del crossover, resta composto e preciso.

Diffusore preso da DiPrinzio hifi, mi sono portato con me una parte delle mie elettroniche, il McIntosh C11 - MC240 e il lettore Audio Analogue Maestro.

la prova è stata fatta con le ProAc D18, Opera seconda e quinta, Sonus Faber Electra Amator 2, Tannoy Turnberry SE, Tannoy Monitor 12X, ed altro che non ricordo.

Sfortunatamente non ho provato le Tannoy Kensington SE, ma più volte ascoltate con altre elettroniche.

Sono entrato in negozio alle 09:30, sono uscito alle 18:00, a pranzo sono rimasto in negozio con Mino.

Comunque alla fine ho scelto le Tannoy Turnberry SE (nuove), per la bellezza delle voci riprodotte, un suono bello.

Devo ammettere, al secondo posto le Sonus Faber Electra Amator 2.

I McIntosh a valvole sono perfetti, un suono veramente high-end con le Tannoy.

Adesso venduto il McIntosh MC240, possiedo una coppia immacolata di McIntosh MC30, ed anche una coppia di MC60.

Il mio sogno sono le Tannoy Kensington, costano il doppio delle Turnberry, ma quando suonano emozionano.

Attenzione, emozionano anche le Turberry, anche perchè sono entrate a casa mia.

 

 

 

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
zagor333

Grazie

ti ho chiesto ciò poichè sto valutando anche le Turnberry.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.336
    Discussioni Totali
    5.877.864
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×