Jump to content
Melius Club
Sign in to follow this  
aggelos

marta argerich

Recommended Posts

buranide

Ascoltata la Argerich pochi anni fa, esecuzione stellare, da brividi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grancolauro
3 ore fa, Hector ha scritto:

suo posto piuttosto Maria Judina! 

Se è per questo ci sarebbero anche Annie Fischer, Clara Haskil, Monique de la Bruchollerie, Gina Bachauer, Magda Tagliaferro e molte altre pianiste eccezionali. Tra le russe c’è l’imbarazzo della scelta poi. Solo che si conoscono poco. Per questo con le classifiche  ci andrei cauto. Forse meglio concentrarsi sulle singole esecuzioni, sulla musica anziché sul musicista in quanto tale. Almeno così sembra a me 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grancolauro

Ad esempio, visto che si parlava della terza sonata di Chopin, l’intensità emotiva e la forza inesorabile che sa esprimere Monique de la Bruchollerie nell’ultimo movimento è semplicemente straordinaria. Ogni volta che la ascolto mi emoziona tantissimo, più della versione della Argerich di questo movimento, per dire

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alpine71

Concordo nel ritenere Annie Fischer una grandissima molto, molto sottovalutata. 
 

Della Argerich che dire... un talento purissimo. Il suo Schumann Kinderszenen e Kreisleriana è uno dei dischi che ho più ascoltato in assoluto. Una gigantessa

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carlo

il problema della Argherich è che è incapace di suonare male.

Detto questo, senza dover troppo uscire di topic, vi segnalo una 3a di Chopin che difficilmente arriverà agli onori della cronaca quanto quella della di cui, ma che... lascio a voi finire la frase.

Ciao

C

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grancolauro

@Carlo Molto bella l’interpretazione di Zhukov, grazie!
 

17 ore fa, Alpine71 ha scritto:

Concordo nel ritenere Annie Fischer una grandissima molto, molto sottovalutata. 

Hai ascoltato la Fantasia di Schumann della Fischer? Una meraviglia a dir poco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Iohannes

Non sono mai stato particolarmente sedotto dalla Argerich: non si discute il talento (cristallino), ma come interprete sono stati tanti altri pianisti a lasciare il segno, o lasciare un segno indelebile, su di me.

Della Martha amo molto il concerto di Ravel (anche e soprattutto per merito della splendida direzione di Abbado) e le altre interpretazioni raveliane. Mi piace molto l'op. 22 di Schumann in cui l'approccio pieno di irruenza funziona molto bene. Mi piace in Ginastera...poi ci sono alcune perle. Rattalino si augurava che perdesse la freschezza atletica e mutasse il suo modo di affrontare la letteratura pianistica. E' comunque una pianista che si è creata un aura attorno, quella cosa che si chiama carisma ed è davvero difficile da definire...ma in lei è semplicemente traboccante.

Un saluto a tutti,

Angelo

Share this post


Link to post
Share on other sites
aggelos

@Grancolauro ti ringrazio per la segnalazione ed il libro è arrivato giusto oggi...sono un accanito lettore ed ho molte letture in lista...ma per fine dell'estate dovrei finirlo e ti faro sapere..

Share this post


Link to post
Share on other sites
zoso

Mi piacerebbe conoscere la vostra esperta impressione su questa esecuzione che mi piace particolarmente. Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Iohannes

@zoso A me non piace troppo: stacco del tempo iniziale troppo rapido (è un Allegro con brio, non un Presto). E' molto vitalistica, ma il tempo rapido le fa sacrificare molti particolari, che altri interpreti riescono invece a valorizzare.

Io trovo bellissima questa lettura di Pletnev:

Un saluto a tutti,

Angelo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alpine71

@Grancolauro non l’ho ascoltata! Domani rimedio, grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites
maverick

La Argerich fa dell'istinto puro, dell'energia e della vitalità la caratteristica principale di tutte le sue esecuzioni.

Inutile cercare, secondo me,  il dettaglio certosino sul timbro o sull'effetto di una nota o la maniacale ricerca della perfezione che erano prerogativa di un Michelangeli.

Può piacere e non piacere,  mi rendo perfettamente conto; alcune interpretazioni della pianista argentina sembrano un po' ruvide e grossolane, e forse lo sono; irregolarità dinamiche (qualche nota "fuori equilibrio" , troppo forte o dal timbro aspro) sono frequenti, nessuna interpretazione sembra "levigata, rifinita e definitiva ", ..è così.

Tutto sembra nascere al momento,  secondo l'estro dell'immediato, anche se è logico che a fianco del mostruoso talento, non sono mai mancati lo studio e l'approfondimento; non potrebbe essere altrimenti,  per stare al vertice del concertismo per sessant'anni.

Pregi e difetti di una personalità strabordante e non incanalabile; io la trovo emozionante come pochi,  anche se mi rendo conto che non è scevra da critiche e può non piacere del tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alpine71

concordo con maverick: la leonessa argentina mi ha sempre instillato lo stesso sentimento, a volte però contrastato: immediatezza, ruggito, "belvaggine" per usare il noto termine sonettiano. Forza e potenza femminile che trascende in forza e potenza umana in senso lato; poca ricerca (apparente?) del timbro, della levigatezza, del controllo tipico di ABM contro un muro di musica che quasi ti investe.  Mi viene in mente il suo Rach 3 con Chailly che se la ride pensando al fondoschiena che ha avuto ad essere lì.

Poi però,, ogni tanto, la tigre si acquieta, ti guarda negli occhi e ti spara Fast zu ernst dai Kinderszenen, ed io impazzisco...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alpine71

Avevi ragione@Grancolauro

La Fischer è stupenda, nella Fantasie ed anche nel Carnaval, due composizioni che non smetto mai di ascoltare e riascoltare!

Chissà perché è stata così sottovalutata, mah. Di lei ho anche l'integrale delle sonate di Beethoven, registrate per Hungaroton: sublimi, livello eccelso.

Grazie, per favore continua pure con i tuoi OT...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alpine71

@Carlo Io ti ringrazio per questa segnalazione.

Ho un disco della Melodia con diverse incisioni di un giovane Zhukov, e non so nemmeno dove sia finito...

Questa interpretazione è bellissima, mi ha rapito per il tempo rilassato, anche per la morbidezza della registrazione.

Mi sembra, ascoltandola, che Igor ci dica:"Signori questo è il cavallo di battaglia della Argerich che, suonandola, quasi aggrediva la tastiera; tanti altri hanno usato un approccio simile; io no...sentite qua...." e ci prende per mano nelle profondità a volte inaccessibili e nelle sonorità uniche di questa composizione, aspetti forse trascurati o comunque non uditi a causa del ritmo intrapreso da (quasi) tutti gli altri.

Favoloso, ancora grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gabrilupo

La prima volta che ho ascoltato la Waldstein è stato con questa registrazione:

Poi è stato il turno di questa:

In merito alla Waldstein, fatemelo dire questa banalità: ma quant'è bello il tema del Rondo🥰!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gabrilupo

@Iohannes Condivido pienamente quanto scrivi sul carisma, in lei questo sembra travalica persino quanto si possa affermare sul valore oggettivo del suo pianismo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    305534
    Total Topics
    6852646
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy